popolo da salvaguardare

Un ragazzino rom di 13 anni è morto in seguito alle ferite all’addome provocate dall’esplosione di alcuni petardi che stava maneggiando. E’ accaduto poco prima della mezzanotte nella zona di via Guerra. Trasportato d’urgenza in ospedale, il 13enne è deceduto nella notte. L’episodio ha provocato problemi di ordine pubblico presso l’ospedale, dove il minore è stato portato dopo l’incidente, con l’intervento delle Volanti della locale Questura in ausilio ai Carabinieri intervenuti e aggrediti dai familiari del minore. Alla notizia del decesso, i familiari hanno perso la testa e, in preda alla rabbia, hanno danneggiato alcune strutture all’interno del pronto soccorso, tra cui una porta scorrevole, il parcheggio e le tende allestite dall’esercito. La tensione è salita alle stelle. I familiari del minore hanno anche aggredito alcuni rappresentanti delle forze dell’ordine: per questo si è resa necessario l’intervento delle Volanti in aiuto ai carabinieri che erano giunti in precedenza sul posto. I parenti avrebbero voluto vedere il ragazzino, sul cui corpo però verrà disposta un’autopsia.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1 messaggio in questa discussione

3 ore fa, director12 ha scritto:

Un ragazzino rom di 13 anni è morto in seguito alle ferite all’addome provocate dall’esplosione di alcuni petardi che stava maneggiando. E’ accaduto poco prima della mezzanotte nella zona di via Guerra. Trasportato d’urgenza in ospedale, il 13enne è deceduto nella notte. L’episodio ha provocato problemi di ordine pubblico presso l’ospedale, dove il minore è stato portato dopo l’incidente, con l’intervento delle Volanti della locale Questura in ausilio ai Carabinieri intervenuti e aggrediti dai familiari del minore. Alla notizia del decesso, i familiari hanno perso la testa e, in preda alla rabbia, hanno danneggiato alcune strutture all’interno del pronto soccorso, tra cui una porta scorrevole, il parcheggio e le tende allestite dall’esercito. La tensione è salita alle stelle. I familiari del minore hanno anche aggredito alcuni rappresentanti delle forze dell’ordine: per questo si è resa necessario l’intervento delle Volanti in aiuto ai carabinieri che erano giunti in precedenza sul posto. I parenti avrebbero voluto vedere il ragazzino, sul cui corpo però verrà disposta un’autopsia.

R.I.P.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963