Differenza fra agnosticismo e ateismo

5 ore fa, lupogrigio1953 ha scritto:

Io non picchio nessuno e non ho neanche uno smartphone, figurati. Però faccio distinzione tra le cose che un testimone oculare racconta e le conclusioni che esso trae. Come minimo cerco di capire l'origine i tali conclusioni (E' una convinzione personale? E' una convinzione religiosa? E' un abbaglio?).

Te la devi vivere per comprendere cosa sia una NDE, e sinceramente non te lo auguro, vivi in pace la tua esistenza e sappi che un giorno lontanissimo lascerai solo il corpo, perchè dall'Altra parte non ti serve proprio più, ti mancherà l'aria per alcuni secondi, questa è l'unica cosa sgradevole della morte, ma passano quei secondi, poi la Quiete, ti senti infinito e felice e ripensi a tutte le volte che ti sei creato dei problemi inutilmente ed a tutte le fuffate sull'Oltretomba che ti hanno rifilato fin da piccolo, terrorizzandoti e lasciandoti nell'ignoranza assoluta. Quando muori diventi ATEO, perchè ti rendi conto che la tua Coscienza, l'unica cosa che resta della nostra vita, non l'ha creata nessuna entità.

Puoi decidere di lasciare quel corpo per sempre che ti stà attendendo, ritornarci dentro, o puoi decidere anche di averne un altro, sei Libero! Liberoooooooooooooooo!

Modificato da frattalis

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

127 messaggi in questa discussione

Quote

Da Fosforo

"Il nulla, prima della creazione dell'universo, è il vuoto più assoluto che si possa immaginare: non esisteva né spazio, né tempo, né materia. È un mondo senza posto, senza durata o eternità, senza numero - è ciò che i matematici chiamano la serie vuota. Eppure questo inconcepibile vuoto si trasforma nel pieno dell'esistenza, come conseguenza necessaria delle leggi fisiche. Dove sono scritte queste leggi in quel vuoto? Cos'è che dice al vuoto che può partorire un possibile universo? Sembrerebbe che anche il vuoto sia soggetto alla legge, a una logica che preesiste allo spazio e al tempo".

Bravo Fosforo, ci sei andato vicino, noi dall'Altra parte siamo esattamente quel vuoto che non puoi provare nelle equazioni, non abbiamo peso, non abbiamo corpo, siamo tutte le energie esistenti, possiamo spostarci in un microsecondo nel vuoto perchè siamo quel vuoto, un domani ne potrebbero scoprire anche altre 10 diverse di energie, ma la Coscienza è sempre la somma che fa il Totale, diceva la buonanima di Totò e non si fa mettere i piedi in testa dai fanatici religiosi che vanno trovando chi meglio gli dà una versione di NDE, la Coscienza non è un deo, con tutto il rispetto per chi ancora ne ha bisogno, perchè sappi caro Forforo, che in questo universo succede di tutto, e vi sono ancora tanti personaggi in cerca di Autore, ma altri lo hanno trovato, ringraziando se stessi, ossia facendo esperienza sulla propria pelle, però, e si Rispettano, come tutti gli altri, che hanno scelto di non pensarci fino a morte avvenuta o di rinnegare tutto a priori.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
9 ore fa, frattalis ha scritto:

Te la devi vivere per comprendere cosa sia una NDE, e sinceramente non te lo auguro, vivi in pace la tua esistenza e sappi che un giorno lontanissimo lascerai solo il corpo, perchè dall'Altra parte non ti serve proprio più, ti mancherà l'aria per alcuni secondi, questa è l'unica cosa sgradevole della morte, ma passano quei secondi, poi la Quiete, ti senti infinito e felice e ripensi a tutte le volte che ti sei creato dei problemi inutilmente ed a tutte le fuffate sull'Oltretomba che ti hanno rifilato fin da piccolo, terrorizzandoti e lasciandoti nell'ignoranza assoluta. Quando muori diventi ATEO, perchè ti rendi conto che la tua Coscienza, l'unica cosa che resta della nostra vita, non l'ha creata nessuna entità.

Puoi decidere di lasciare quel corpo per sempre che ti stà attendendo, ritornarci dentro, o puoi decidere anche di averne un altro, sei Libero! Liberoooooooooooooooo!

Caro Frattalis ''chi ha orecchie, aggiungerei io, illuminate ,intenda. Ogni tuo sforzo risultera' vano .nel tentativo di farti comprendere dalla maggior parte degli interlucotori,come vedi. Bene che ti vada ti diranno che ''non capisci neanche cio' che scrivi'' come nel mio caso. Argomenti dibattuti in questo contesto non richiedono solo studi e riflessioni , ma un'umilta' smisurata ed una predisposizione priviligiata. Ogni bene.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, spazio-omega ha scritto:

Caro Frattalis ''chi ha orecchie, aggiungerei io, illuminate ,intenda. Ogni tuo sforzo risultera' vano .nel tentativo di farti comprendere dalla maggior parte degli interlucotori,come vedi. Bene che ti vada ti diranno che ''non capisci neanche cio' che scrivi'' come nel mio caso. Argomenti dibattuti in questo contesto non richiedono solo studi e riflessioni , ma un'umilta' smisurata ed una predisposizione priviligiata. Ogni bene.

si la conosco la umiltà della religione, non devi dire quello che sai se non rietra negli schemi mentali della dottrina che si pratica in quel luogo, infatti gli applausi li lascio a voi. Salutami babbo natale.

Modificato da frattalis

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
14 ore fa, frattalis ha scritto:

Te la devi vivere per comprendere cosa sia una NDE, e sinceramente non te lo auguro, vivi in pace la tua esistenza e sappi che un giorno lontanissimo lascerai solo il corpo, perchè dall'Altra parte non ti serve proprio più, ti mancherà l'aria per alcuni secondi, questa è l'unica cosa sgradevole della morte, ma passano quei secondi, poi la Quiete, ti senti infinito e felice e ripensi a tutte le volte che ti sei creato dei problemi inutilmente ed a tutte le fuffate sull'Oltretomba che ti hanno rifilato fin da piccolo, terrorizzandoti e lasciandoti nell'ignoranza assoluta. Quando muori diventi ATEO, perchè ti rendi conto che la tua Coscienza, l'unica cosa che resta della nostra vita, non l'ha creata nessuna entità.

Puoi decidere di lasciare quel corpo per sempre che ti stà attendendo, ritornarci dentro, o puoi decidere anche di averne un altro, sei Libero! Liberoooooooooooooooo!

Io già fatico senza alcuna NDE a essere ateo. Nel migliore (o peggiore, dipende dai punti di vista) dei casi sono fermo al 50% di possibilità che un Dio esista o che non esista affatto. Di sicuro c'è che se un qualche Dio non esiste, allora non esiste alcuna "Altra parte". Al momento sono bloccato sulla (doppia) domanda delle domande: "Chi ha creato la materia e chi ha creato Dio?". Non c'è (e probabilmente non ci sarà mai) una risposta neanche ricorrendo alla meccanica quantistica e a tutte le altre teorie scientifiche. E non escludo affatto che questa impossibilità a rispondere sia dovuto a un disegno intelligente che vuole impedire tale risposta per uno scopo che ignoro.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, lupogrigio1953 ha scritto:

Io già fatico senza alcuna NDE a essere ateo. Nel migliore (o peggiore, dipende dai punti di vista) dei casi sono fermo al 50% di possibilità che un Dio esista o che non esista affatto. Di sicuro c'è che se un qualche Dio non esiste, allora non esiste alcuna "Altra parte". Al momento sono bloccato sulla (doppia) domanda delle domande: "Chi ha creato la materia e chi ha creato Dio?". Non c'è (e probabilmente non ci sarà mai) una risposta neanche ricorrendo alla meccanica quantistica e a tutte le altre teorie scientifiche. E non escludo affatto che questa impossibilità a rispondere sia dovuto a un disegno intelligente che vuole impedire tale risposta per uno scopo che ignoro.

E tu vorresti sapere da me se il dio che ti sei fatto in testa esistesse o meno? E' una parola!

Io non ho preteso mai tanto dai miei simili, poveracci, anzi li trovo molto smarriti, in molti si aggrappano perfino a certezze fondate sulla fede e sui dogmi, della serie: "chi meno chiede delle prove inconfutabili che può toccare con mano sulla esistenza di dio e meno fa funzionare il proprio cervello sarà premiato, però solo dopo morto"!

Pensi che sia stata una entità benigna che te chiami dio a volere ciò, perchè avrebbe paura che scopriamo la sua verità? Perchè cosa teme? In genere cosa o chi ha interesse a nascondersi, celarsi agli altri, per lavorare indisturbato è un ladro, lestofante, misogino, mafioso, omofobo, razzista, assassino, etc.  Ha una doppia faccia come i soldi...

Modificato da frattalis

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, frattalis ha scritto:

E tu vorresti sapere da me se il dio che ti sei fatto in testa esistesse o meno? E' una parola!

Io non ho preteso mai tanto dai miei simili, poveracci, anzi li trovo molto smarriti, in molti si aggrappano perfino a certezze fondate sulla fede e sui dogmi, della serie: "chi meno chiede delle prove inconfutabili che può toccare con mano sulla esistenza di dio e meno fa funzionare il proprio cervello sarà premiato, però solo dopo morto"!

Pensi che sia stata una entità benigna che te chiami dio a volere ciò, perchè avrebbe paura che scopriamo la sua verità? Perchè cosa teme? In genere cosa o chi ha interesse a nascondersi, celarsi agli altri, per lavorare indisturbato è un ladro, lestofante, misogino, mafioso, omofobo, razzista, assassino, etc.  Ha una doppia faccia come i soldi...

No, io non chiedo a te nessuna conferma. A te l'unica cosa che ho chiesto è solo chiarezza e niente altro. Per dialogare con una persona ho bisogno di capire il suo punto di vista. Invece ho trovato interessante il racconto della tua esperienza che ho aggiunto agli altri che avevo già sentito.

Non considero Dio (sempre che esista, naturalmente) "ladro, lestofante, misogino, mafioso..." solo perché non vuole manifestarsi, avrà un disegno che certamente non è obbligato a rivelare, né ora, né mai. Né è sicuro che sia un Dio "buono", magari possiamo sperare che non sia un Dio cattivo visto che la cattiveria è un sentimento dei deboli.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
9 ore fa, spazio-omega ha scritto:

Caro Frattalis ''chi ha orecchie, aggiungerei io, illuminate ,intenda. Ogni tuo sforzo risultera' vano .nel tentativo di farti comprendere dalla maggior parte degli interlucotori,come vedi. Bene che ti vada ti diranno che ''non capisci neanche cio' che scrivi'' come nel mio caso. Argomenti dibattuti in questo contesto non richiedono solo studi e riflessioni , ma un'umilta' smisurata ed una predisposizione priviligiata. Ogni bene.

spazio-omega, chiaro che ti riferisci a me. E' che mi spazientisco quando sento dei discorsi per me incomprensibili.

Comunque avrei dovuto dirtelo in modo più delicato.

Ti chiedo scusa.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Lascia perdere i racconti altrui, che ognuno è naturale che ci mette anche il suo punto di vista, anche perchè alla fine non ti convincono comunque, la Risposta te la devi dare da solo, secondo me, come ho fatto io, che mi tengo la mia versione dei fatti, è sempre meglio di questi dei che nascono  il 25 dicembre da una vergine e si chiamano i salvatore, ce ne sono stati anche altrove, nelle varie epoche, addirittura uno ha resuscitato una persona morta da 3 giorni che aveva già le carni putrefatte e malgrado lui stesso sia morto da tempo,  appare alle persone che lo pregano e gli fa i miracoli fino a domicilio, mi pare sia un profeta indiano, Sai Baba?

http://amaeguarisci.altervista.org/piccolo-sai-baba-i-morti-risorti/

Modificato da frattalis

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
50 minuti fa, frattalis ha scritto:

Lascia perdere i racconti altrui, che ognuno è naturale che ci mette anche il suo punto di vista, anche perchè alla fine non ti convincono comunque, la Risposta te la devi dare da solo, secondo me, come ho fatto io, che mi tengo la mia versione dei fatti, è sempre meglio di questi dei che nascono  il 25 dicembre da una vergine e si chiamano i salvatore, ce ne sono stati anche altrove, nelle varie epoche, addirittura uno ha resuscitato una persona morta da 3 giorni che aveva già le carni putrefatte e malgrado lui stesso sia morto da tempo,  appare alle persone che lo pregano e gli fa i miracoli fino a domicilio, mi pare sia un profeta indiano, Sai Baba?

http://amaeguarisci.altervista.org/piccolo-sai-baba-i-morti-risorti/

Come dovresti aver capito, io sono nell'indecisione più completa in questa materia (più sopra ho parlato di 50% tra il credere e non credere). Quando avevo 16-17 anni, ero ateo (ma in realtà "volevo" essere ateo), avevo elaborato delle idee che se leggo oggi cosa la scienza dice dell'antimateria, mi viene da ridere perché combacia abbastanza con la mia teoria puerile di allora. In pratica, secondo questa mia "teoria" tutto ciò che esisteva erano solo particelle diciamo così positive e altrettante negative, la cui somma "algebrica" era il nulla. Anzi ho letto cose di provenienza, credo, pseudo scientifica ancora più puerili: esisterebbe un universo parallelo al nostro in cui tutto succede al contrario (ma forse avrò capito male io). Rimaneva "solo" da stabilire cosa o chi aveva operato la necessaria separazione tra i due tipi di queste particelle. Crescendo il dubbio mi è rimasto. E non liquido la cosa in modo sbrigativo, né mi lascio convincere da cose che "vorrei credere" perché sono diventato consapevole di questo rischio.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
11 minuti fa, lupogrigio1953 ha scritto:

Come dovresti aver capito, io sono nell'indecisione più completa in questa materia (più sopra ho parlato di 50% tra il credere e non credere). Quando avevo 16-17 anni, ero ateo (ma in realtà "volevo" essere ateo), avevo elaborato delle idee che se leggo oggi cosa la scienza dice dell'antimateria, mi viene da ridere perché combacia abbastanza con la mia teoria puerile di allora. In pratica, secondo questa mia "teoria" tutto ciò che esisteva erano solo particelle diciamo così positive e altrettante negative, la cui somma "algebrica" era il nulla. Anzi ho letto cose di provenienza, credo, pseudo scientifica ancora più puerili: esisterebbe un universo parallelo al nostro in cui tutto succede al contrario (ma forse avrò capito male io). Rimaneva "solo" da stabilire cosa o chi aveva operato la necessaria separazione tra i due tipi di queste particelle. Crescendo il dubbio mi è rimasto. E non liquido la cosa in modo sbrigativo, né mi lascio convincere da cose che "vorrei credere" perché sono diventato consapevole di questo rischio.

Quando ti ho letto mi sono venuti i bridivi addosso, tu hai avuto una intuizione dalla tua Coscienza esagerata, guarda che somiglia tanto a ciò che ho capito dopo aver vissuto quella stranissima esperienza, che mio marito ci crede e mi basta ed avanza, lui mi ama e mi conosce da tanti anni e non posso pretendere che facciano altrettanto persone da dietro un pc che manco ci siamo mai visti in vita nostra, comunque io credo che noi siamo fotoni ed antifotoni che diventano  il nulla il vuoto, quello è Dio, ma non è un dio estraneo a noi, è carnale, noi gli apparteniamo, come ognuno di noi fosse una sola goccina infinitesimale che dall'altra parte entra in un grande Oceano infinito che è sempre noi stessi, ed è PACE, quello che esce dalla bocca quando esaliamo l'ultimo respiro, quello che vedono i medici nell'elettroencefalogramma anche dopo 10 minuti che si è fermato il cuore e siamo letteralemnte morti.

Ascolta segui la tua strada, che è tanto Verità, non sono cose puerili, anzi mi sento molto più vicina a te adesso perchè mi hai colpita in profondità. Grazie per avermi scritto ciò, sapessi come sono importanti per me queste cose.

Modificato da frattalis

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Giordano Bruno la chiamava la Grande Anima universale, io la chiamo Coscienza come dicono i dottori in ospedale, ma quella è, noi dall'altra parte siamo acqua, fuoco, i pianeti, le galassie, l'universo intero, tutte le energie riunite come prima che si manifestasse la Coscienza, siamo il Nulla che contiene il Tutto, siamo il Vuoto, senza peso, siamo la Luce fu.

http://1.bp.blogspot.com/-yyqGcaOZWtc/UdWFz-DuYsI/AAAAAAAAB68/BzcVSUva5nE/s600/970226_10151953313621124_962995853_n.jpg

Modificato da frattalis

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
15 ore fa, frattalis ha scritto:

Quando ti ho letto mi sono venuti i bridivi addosso, tu hai avuto una intuizione dalla tua Coscienza esagerata, guarda che somiglia tanto a ciò che ho capito dopo aver vissuto quella stranissima esperienza, che mio marito ci crede e mi basta ed avanza, lui mi ama e mi conosce da tanti anni e non posso pretendere che facciano altrettanto persone da dietro un pc che manco ci siamo mai visti in vita nostra, comunque io credo che noi siamo fotoni ed antifotoni che diventano  il nulla il vuoto, quello è Dio, ma non è un dio estraneo a noi, è carnale, noi gli apparteniamo, come ognuno di noi fosse una sola goccina infinitesimale che dall'altra parte entra in un grande Oceano infinito che è sempre noi stessi, ed è PACE, quello che esce dalla bocca quando esaliamo l'ultimo respiro, quello che vedono i medici nell'elettroencefalogramma anche dopo 10 minuti che si è fermato il cuore e siamo letteralemnte morti.

Ascolta segui la tua strada, che è tanto Verità, non sono cose puerili, anzi mi sento molto più vicina a te adesso perchè mi hai colpita in profondità. Grazie per avermi scritto ciò, sapessi come sono importanti per me queste cose.

Sono contento, naturalmente, di aver suscitato una qualche emozione. Lo stesso  tipo di emozioni che provo quando penso all'infinito, all'universo sterminato, alla assoluta impossibilità che io, proprio io con i miei pensieri, fossi qui (e lo stesso può pensare ognuno di noi) e invece, incredibilmente, è accaduta proprio quella cosa impossibile. Lo stesso tipo di ragionamento lo applico all'esistenza dell'Universo: assolutamente impossibile che si sia creato da solo, ma la stessa cosa si può dire di Dio, è assolutamente impossibile che si sia creato da solo. Eppure una delle due cose, assolutamente impossibili, si è verificata. C'è dietro un mistero immenso, pazzesco. Io, come tutti, non ho una risposta, desidererei averla, e le religioni lo sanno, ma anche io so che stanno lì in attesa come fanno gli usurai quando vedono che hai qualche difficoltà economica. Chissà se un giorno conoscerò la verità...

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Fidati SEMPRE del tuo intuito, perchè sebbene non hai affrontato una NDE alla fine hai avuto la giusta visione di noi, che ci siamo inventati un dio esterno al nostro Alito vitale per ignoranza, e ricordati che come siamo niente e nessuno adesso, tale e quale lo saremo dopo morti, una LIVELLA che segna il punto 0, che è l'insieme di Tutto.

La nostra Coscienza è tutto ciò che rimane dell'Uomo, niente onori e gloria, niente differenziarsi per opere esagerate sia maligne che benigne,  niente superiori od inferiori ad altri dall'altra parte, niente aureole in testa, bisogna essere umili e viversi la nostra esistenza semplicemente come ci viene giorno per giorno, lascia ad altri il loro l'ALTOEGO di uomini e donne falliti, gli estremisti sia del male che del "bene", non avranno alcun privilegio, il premio è questa esistenza stessa e basta, con i suoi errori che servono per crescere, con le sue emozioni, con le esperienze belle di amore e condivisione.

E se qualche incosciente ti dà le botte o ti prende il mantello: chiama la Polizia e denunzialo!

Modificato da frattalis

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, frattalis ha scritto:

Fidati SEMPRE del tuo intuito, perchè sebbene non hai affrontato una NDE alla fine hai avuto la giusta visione di noi, che ci siamo inventati un dio esterno al nostro Alito vitale per ignoranza, e ricordati che come siamo niente e nessuno adesso, tale e quale lo saremo dopo morti, una LIVELLA che segna il punto 0, che è l'insieme di Tutto.

La nostra Coscienza è tutto ciò che rimane dell'Uomo, niente onori e gloria, niente differenziarsi per opere esagerate sia maligne che benigne,  niente superiori od inferiori ad altri dall'altra parte, niente aureole in testa, bisogna essere umili e viversi la nostra esistenza semplicemente come ci viene giorno per giorno, lascia ad altri il loro l'ALTOEGO di uomini e donne falliti, gli estremisti sia del male che del "bene", non avranno alcun privilegio, il premio è questa esistenza stessa e basta, con i suoi errori che servono per crescere, con le sue emozioni, con le esperienze belle di amore e condivisione.

E se qualche incosciente ti dà le botte o ti prende il mantello: chiama la Polizia e denunzialo!

Non credo che l'unione di tutte le Coscienze ci permetta di non avere un "Dio esterno" (superiore più che esterno, secondo la mia interpretazione) non fosse altro perché qualcuno di superiore che abbia dato inizio al tutto, non vedo come se ne possa fare a meno (se non altro per spiegare l'esistenza delle cose). Del resto, se tutto si fosse creato da solo, noi saremmo solo animali più evoluti e di Coscienza neanche a parlarne. Anzi, forse sarebbe inutile anche parlare di etica, di onetà, di educazione, approfitto più che posso di questa società e quando ho mangiato io hanno mangiato tutti, per quanto mi riguarda.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, lupogrigio1953 ha scritto:

Non credo che l'unione di tutte le Coscienze ci permetta di non avere un "Dio esterno" (superiore più che esterno, secondo la mia interpretazione) non fosse altro perché qualcuno di superiore che abbia dato inizio al tutto, non vedo come se ne possa fare a meno (se non altro per spiegare l'esistenza delle cose). Del resto, se tutto si fosse creato da solo, noi saremmo solo animali più evoluti e di Coscienza neanche a parlarne. Anzi, forse sarebbe inutile anche parlare di etica, di onetà, di educazione, approfitto più che posso di questa società e quando ho mangiato io hanno mangiato tutti, per quanto mi riguarda.

Ora lasciamo da parte la mia NDE e discorriamo in piena libertà.

L'unica energia cosciente di se stessa è quella che esce dalla nostra bocca quando esaliamo, le altre energie come quella elettrica o la magnetica non hanno coscienza di loro stesse ed infatti noi le usiamo per accendere le lampadine, etc. e non si sono mai ribellate a ciò.

Ora, secondo tuo parere, questa energia Coscienza, sarebbe stata creata da un dio, come dicono le religioni mondiali, giusto?  io invece ritengo che sia l'incarnazione, insomma dopo essersi manifestato come materia è diventato uomo per viversi dall'interno il suo Creato, questo capolavoro di colori e di vita e capire cosa cavolo fosse che ha tirato fuori e quando avrà raggiunto il suo Scopo spegne tutto, ed addio a baracche e burattini. Dio è ateo perchè non esiste nulla nella Realtà al di fuori, ed infatti io sono atea, perchè so che non esiste nulla al di fuori di questa Coscienza che è uscita anche da me, dall'altra parte che si Unisce di nuovo a se stessa, in quanto energia Eterna, non ad altro ente estraneo o superiore.

Modificato da frattalis

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

La Verità (Trilussa)

La Verità che stava in fonno ar pozzo
Una vorta strillò: - Correte, gente,
Chè l’acqua m’è arivata ar gargarozzo! -
La folla corse subbito
Co’ le corde e le scale: ma un Pretozzo
Trovò ch’era un affare sconveniente.
- Prima de falla uscì - dice - bisogna
Che je mettemo quarche cosa addosso
Perchè senza camicia è ‘na vergogna!
Coprimola un po’ tutti: io, come prete,
Je posso dà’ er treppizzi, ar resto poi
Ce penserete voi...

- M’assoccio volentieri a la proposta
- Disse un Ministro ch’approvò l’idea. -
Pe’ conto mio je cedo la livrea
Che Dio lo sa l’inchini che me costa;
Ma ormai solo la giacca
È l’abbito ch’attacca. -

Bastò la mossa; ognuno,
Chi più chi meno, je buttò una cosa
Pe’ vedè’ de coprilla un po’ per uno;
E er pozzo in un baleno se riempì:
Da la camicia bianca d’una sposa
A la corvatta rossa d’un tribbuno,
Da un fracche aristocratico a un cheppì.

Passata ‘na mezz’ora,
La Verità, che s’era già vestita,
S’arrampicò a la corda e sortì fôra:
Sortì fôra e cantò: - Fior de cicuta,
Ner modo che m’avete combinata
Purtroppo nun sarò riconosciuta!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, frattalis ha scritto:

Ora lasciamo da parte la mia NDE e discorriamo in piena libertà.

L'unica energia cosciente di se stessa è quella che esce dalla nostra bocca quando esaliamo, le altre energie come quella elettrica o la magnetica non hanno coscienza di loro stesse ed infatti noi le usiamo per accendere le lampadine, etc. e non si sono mai ribellate a ciò.

Ora, secondo tuo parere, questa energia Coscienza, sarebbe stata creata da un dio, come dicono le religioni mondiali, giusto?  io invece ritengo che sia l'incarnazione, insomma dopo essersi manifestato come materia è diventato uomo per viversi dall'interno il suo Creato, questo capolavoro di colori e di vita e capire cosa cavolo fosse che ha tirato fuori e quando avrà raggiunto il suo Scopo spegne tutto, ed addio a baracche e burattini. Dio è ateo perchè non esiste nulla nella Realtà al di fuori, ed infatti io sono atea, perchè so che non esiste nulla al di fuori di questa Coscienza che è uscita anche da me, dall'altra parte che si Unisce di nuovo a se stessa, in quanto energia Eterna, non ad altro ente estraneo o superiore.

Dire che " Dio è ateo"  è una contraddizione. Comunque andiamo per ordine. L'universo esiste e noi pure giusto? Anche se fosse solo un'illusione, comunque esiste l'illusione, dunque in ogni caso qualcosa esiste. E se un qualcosa esiste, esiste per uno di questi 2 casi:

a) Questa cosa si è creata da sola (la maggior parte degli scienziati crede questo).

b) L'ha creata qualcuno, chiamalo Creatore, chiamalo Dio, chiamalo come ti pare (un certo numeri di scienziati la  crede          come possibilità, quasi nessuno come certezza).

Di qua non scappi, se dici di essere atea, devi ammettere che tutto l'universo si è creato da solo. E vale pure per la "Coscienza" e tutto il resto. Io al momento non me la sento di optare per l'ipotesi a oppure per la b, anche se propendo per quest'ultima ipotesi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, lupogrigio1953 ha scritto:

Dire che " Dio è ateo"  è una contraddizione. Comunque andiamo per ordine. L'universo esiste e noi pure giusto? Anche se fosse solo un'illusione, comunque esiste l'illusione, dunque in ogni caso qualcosa esiste. E se un qualcosa esiste, esiste per uno di questi 2 casi:

a) Questa cosa si è creata da sola (la maggior parte degli scienziati crede questo).

b) L'ha creata qualcuno, chiamalo Creatore, chiamalo Dio, chiamalo come ti pare (un certo numeri di scienziati la  crede          come possibilità, quasi nessuno come certezza).

Di qua non scappi, se dici di essere atea, devi ammettere che tutto l'universo si è creato da solo. E vale pure per la "Coscienza" e tutto il resto. Io al momento non me la sento di optare per l'ipotesi a oppure per la b, anche se propendo per quest'ultima ipotesi.

Sono atea di un dio religioso che avrebbe creato la Coscienza, ma credo nella Coscienza perchè è l'unica cosa che ho sperimentato di persona, ho toccato con mano, perchè dovrei credere in un entità estranea a me che abita altrove da me e che mi avrebbe adottato perchè sono un animale? Io non sono una pecora e non riconosco alcun padrone pecoraro, chiaro?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
11 ore fa, frattalis ha scritto:

Sono atea di un dio religioso che avrebbe creato la Coscienza, ma credo nella Coscienza perchè è l'unica cosa che ho sperimentato di persona, ho toccato con mano, perchè dovrei credere in un entità estranea a me che abita altrove da me e che mi avrebbe adottato perchè sono un animale? Io non sono una pecora e non riconosco alcun padrone pecoraro, chiaro?

Perché continui a parlarmi di religione ("dio religioso")? E perché svicoli la mia domanda? Insomma questa "Coscienza" è stata creata da qualcuno, oppure è scaturita dal nulla insieme a tutto l'Universo?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
36 minuti fa, lupogrigio1953 ha scritto:

Perché continui a parlarmi di religione ("dio religioso")? E perché svicoli la mia domanda? Insomma questa "Coscienza" è stata creata da qualcuno, oppure è scaturita dal nulla insieme a tutto l'Universo?

Coscienza dall'Altra parte, risulta INCREATA e non è scaturita dal Nulla, perchè la Coscienza è il Nulla, il Vuoto da cui è pervenuto l'universo intero, ed io e te. Dall'altra parte non ci va il creato di materia quando moriamo,  cioè il mio corpo, i miei beni etc. solo la mia Coscienza, perchè è già in contemporanea anche dall'altra parte, nella Realtà non esiste ieri e domani, ma un eterno presente, dove io, anche se adesso stò parlando con te, sono già morta e la mia Coscienza è già Unita anche alla tua ed a quella di tutti gli altri, per questo so che questo universo ha uno Scopo, una Ragione, ma poi finisce così come è cominciato.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
8 ore fa, frattalis ha scritto:

Coscienza dall'Altra parte, risulta INCREATA e non è scaturita dal Nulla, perchè la Coscienza è il Nulla, il Vuoto da cui è pervenuto l'universo intero, ed io e te. Dall'altra parte non ci va il creato di materia quando moriamo,  cioè il mio corpo, i miei beni etc. solo la mia Coscienza, perchè è già in contemporanea anche dall'altra parte, nella Realtà non esiste ieri e domani, ma un eterno presente, dove io, anche se adesso stò parlando con te, sono già morta e la mia Coscienza è già Unita anche alla tua ed a quella di tutti gli altri, per questo so che questo universo ha uno Scopo, una Ragione, ma poi finisce così come è cominciato.

OK, non sei una che dice pane al pane e vino al vino. Diciamo che alla fine CREDO di aver capito che sostieni l'inesistenza di un Creatore o un Dio, chiamalo come ti pare. Mettiamo pure che dal nulla possa scaturire l'intero universo, Coscienza compresa, con la menata della materia e antimateria con somma "algebrica" zero. Dunque esisterebbe il tutto pur continuando a esistere il nulla come era prima. Ma mi dici, di grazia, chi e come dal nulla ha acceso la miccia? OK, secondo la tua idea la "miccia" si è accesa da sola in un ambiente in cui non c'era materia, non c'era energia, non c'era spazio e non c'era tempo. Ma mi spieghi come? Se sai che è andata così, devi per forza sapere come ha fatto.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
11 ore fa, lupogrigio1953 ha scritto:

OK, non sei una che dice pane al pane e vino al vino. Diciamo che alla fine CREDO di aver capito che sostieni l'inesistenza di un Creatore o un Dio, chiamalo come ti pare. Mettiamo pure che dal nulla possa scaturire l'intero universo, Coscienza compresa, con la menata della materia e antimateria con somma "algebrica" zero. Dunque esisterebbe il tutto pur continuando a esistere il nulla come era prima. Ma mi dici, di grazia, chi e come dal nulla ha acceso la miccia? OK, secondo la tua idea la "miccia" si è accesa da sola in un ambiente in cui non c'era materia, non c'era energia, non c'era spazio e non c'era tempo. Ma mi spieghi come? Se sai che è andata così, devi per forza sapere come ha fatto.

Coscienza ha creato, non ne poteva fare a meno, che gli dici? Se ne frega altamente del nostro giudizio universale.

E' la Vita che doveva per forza esplicarsi, manifestarsi a se stessa come un fiore che si apre per guardarsi ed ammirarsi, ha partorito una realtà che però la rispecchia soltanto, la riflette, perchè qui siamo come dentro un film, che però quando sei dentro un corpo ti pare che sia vero, ma fuori dal corpo ti accorgi che solo tu sei reale ed infatti puoi tornartene da dove sei partito al tuo principio che è anche la nostra Fine, dove i contrari, il duale che stiamo vivendo qui, si annullano, la divisione maschio e femmina, la frammentazione di detta Coscienza nei vari corpi umani non esiste più.

Tu non sei altro da me, nella nostra Realtà noi due siamo fatti della stessa sostanza immortale, le persone che lo sanno non osano toccare neppure un capello del capo al loro simile, perchè se ti metti a fare il killer, a violentare bambini e donne indifese o togli la stima ad un altro te stesso dicendo di lui il falso e lo spingi al suicidio, o fai lo spacciatore, per esempio, non ci vieni dopo morto da noi, no, no, rimani sospeso come tra le due realtà dove vi sono entità che ti risucchiano come in un tunnel e te la vedi brutta...perchè hai perso la tua trasparenza, e non ritorni fino a quando non lo hai capito e quindi sofferenza e guai a iosa.

Modificato da frattalis

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, frattalis ha scritto:

Coscienza ha creato, non ne poteva fare a meno, che gli dici? Se ne frega altamente del nostro giudizio universale.

E' la Vita che doveva per forza esplicarsi, manifestarsi a se stessa come un fiore che si apre per guardarsi ed ammirarsi, ha partorito una realtà che però la rispecchia soltanto, la riflette, perchè qui siamo come dentro un film, che però quando sei dentro un corpo ti pare che sia vero, ma fuori dal corpo ti accorgi che solo tu sei reale ed infatti puoi tornartene da dove sei partito al tuo principio che è anche la nostra Fine, dove i contrari, il duale che stiamo vivendo qui, si annullano, la divisione maschio e femmina, la frammentazione di detta Coscienza nei vari corpi umani non esiste più.

Tu non sei altro da me, nella nostra Realtà noi due siamo fatti della stessa sostanza immortale, le persone che lo sanno non osano toccare neppure un capello del capo al loro simile, perchè se ti metti a fare il killer, a violentare bambini e donne indifese o togli la stima ad un altro te stesso dicendo di lui il falso e lo spingi al suicidio, o fai lo spacciatore, per esempio, non ci vieni dopo morto da noi, no, no, rimani sospeso come tra le due realtà dove vi sono entità che ti risucchiano come in un tunnel e te la vedi brutta...perchè hai perso la tua trasparenza, e non ritorni fino a quando non lo hai capito e quindi sofferenza e guai a iosa.

Non riesco a seguirti. Per me le cose sono SI o NO, il NI non è previsto.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, frattalis ha scritto:

Coscienza ha creato, non ne poteva fare a meno, che gli dici? Se ne frega altamente del nostro giudizio universale.

E' la Vita che doveva per forza esplicarsi, manifestarsi a se stessa come un fiore che si apre per guardarsi ed ammirarsi, ha partorito una realtà che però la rispecchia soltanto, la riflette, perchè qui siamo come dentro un film, che però quando sei dentro un corpo ti pare che sia vero, ma fuori dal corpo ti accorgi che solo tu sei reale ed infatti puoi tornartene da dove sei partito al tuo principio che è anche la nostra Fine, dove i contrari, il duale che stiamo vivendo qui, si annullano, la divisione maschio e femmina, la frammentazione di detta Coscienza nei vari corpi umani non esiste più.

Tu non sei altro da me, nella nostra Realtà noi due siamo fatti della stessa sostanza immortale, le persone che lo sanno non osano toccare neppure un capello del capo al loro simile, perchè se ti metti a fare il killer, a violentare bambini e donne indifese o togli la stima ad un altro te stesso dicendo di lui il falso e lo spingi al suicidio, o fai lo spacciatore, per esempio, non ci vieni dopo morto da noi, no, no, rimani sospeso come tra le due realtà dove vi sono entità che ti risucchiano come in un tunnel e te la vedi brutta...perchè hai perso la tua trasparenza, e non ritorni fino a quando non lo hai capito e quindi sofferenza e guai a iosa.

Non riesco a seguirti. Per me le cose sono SI o NO, il NI non è previsto.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963