39 anni, siciliana di Marsala e con un compito davvero importante sulle spalle: Anna Grassellino è la donna italiana chiamata ad agosto 2020 negli Stati Uniti a dirigere la costruzione del più potente computer quantico mai realizzato. Ingegnere elett

39 anni, siciliana di Marsala e con un compito davvero importante sulle spalle: Anna Grassellino è la donna italiana chiamata ad agosto 2020 negli Stati Uniti a dirigere la costruzione del più potente computer quantico mai realizzato. Ingegnere elettronico e ricercatrice, Grassellino si è distinta entrando a far parte nel 2012 del team di Fermilab di Chicago, il laboratorio di ricerca americano dedicato allo studio delle particelle elementari. Nello stesso hub di menti brillanti gestirà il progetto del ‘super computer’, per cui il Dipartimento dell'Energia degli Stati Uniti ha stanziato 625 milioni di dollari.

 
1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

5 messaggi in questa discussione

,,,,, Enchantée Madame , cara conterranea , per dirla alla " Ennio Morricone " .... I siciliani ? Un popolo eletto nel bene e nel male .... .Al momento nel " benissimo " , Andrea Carfì , vittoriese ( Rg ) è a capo del team di MODERNA , vaccino anti covid , e Anna Grassellino !!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
20 minuti fa, mariellasikelia ha scritto:

,,,,, Enchantée Madame , cara conterranea , per dirla alla " Ennio Morricone " .... I siciliani ? Un popolo eletto nel bene e nel male .... .Al momento nel " benissimo " , Andrea Carfì , vittoriese ( Rg ) è a capo del team di MODERNA , vaccino anti covid , e Anna Grassellino !!

Grazie per la notizia, andrò a controllare e documentarmi. - Rocco Petrone, l'italoamericano che ci ha portati sulla Luna. - La storia (poco nota) dell'uomo, figlio di immigrati lucani, che arrivò a dirigere i lanci del programma Apollo e spedì l'umanità sulla Luna. - buono a sapere, a presto da d/b.-  

 

Modificato da dune-buggi
1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ne abbiamo fatto di strada noi italiani da Ellis Island , New York , dove ho trascorso un'intera giornata ! Pensa che gli facevano anche i test psicologici , i ritardati mentali o in genere affetti da turbe , venivano rispediti indietro .... altro che gli sbarchi a Lampedusa senza soluzione di continuità . Allora non c'erano le varie ONG e le varie Carola Rackete che di prepotenza sbarcavano migranti !

Comunque il modello " Ellis Island " rimane il migliore !!

Ciao da M/S

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

le varie onlus / ong ed anche i numeri telefonici "magici" sono delle organizzazioni finalizzare ad arricchire se stesse. La cosa grave è che mostrano bambini denutriti o oltre immagini per pilotare gli introiti. Anni fa vi era un "documentarista" che faceva esplodere (di nascosto) i delfini con la dinamite per poi filmare e fare notizia, dicendo che erano gli altri. Cosa dire della caccia alle balene portata avanti da giappone, cina, norvegia. Oppure degli "orsi della luna" torturati per estrarre gli organi interni. Oppure tutto il settore pellicce. Ciao m/s da d/b ed a presto. (prova a leggere le mie pagine su animali e su ambiente). Ciao rinnovato.

 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

d/ b.... leggo sempre quello che scrivi , per cui ho già letto tutto ! Comunque negozi di pellicce hanno chiuso tutti da tempo !

Avessi nelle mani chi tortura gli animali , non troverebbero materiale neanche per fare il DNA !!!!!!

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963