Il gustoso (per il Cazzaro ) Scanzi , sulla pandemia ...!!

Però smentisce categoricamente il Cazzaro Napoletano . Ah Cazza’ mannaggia a Maronna , ma u post nu ne hai inviato a papà??  Ahahahahahttps://www.iltempo.it/home-tv/2020/03/25/video/coronavirus-andrea-scanzi-raffreddore-date-teatrali-giuseppe-conte-pandemia-gaffe-giravolta-figuraccia-1302177/?fbclid=IwAR3tGMIaYui7cVBdNfcnnaelOdNyk6dwAEJcI-yRctemT3x5Sz2DjdgPg_M

Modificato da mark222220

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

8 messaggi in questa discussione

Mi perdoni sig.ra Maria Teresa, ma si è accorta che il video è di marzo 2020 quando tutti pensavamo che si trattava di una semplice influenza primaverile?

Quando perfino Leopoldino vista lunga diceva che si doveva lasciare tutto aperto?

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

E visto che la sig.ra Maria Teresa ha voluto ricordare le parole di Scanzi, riportiamo le critiche che Leopoldino si è attirato con il suo "riapriamo fabbriche e scuole"

Da repubblica

Coronavirus, riaprire fabbriche e scuole? Gli scienziati contro Renzi: "E' follia". Calenda: "Poco serio"

Da Lopalco a Rezza a Burioni tutti uniti contro la proposta del leader di Italia Viva. Centinaio (Lega): "Provocazione da disperato". Crimi: "Bisogna agire con progressione"

di MONICA RUBINO

28 Marzo, 2020

"Pensare di riaprire le scuole il 4 maggio è una follia e fare proclami in questo momento è sbagliato". L'epidemiologo Pierluigi Lopalco, dell'Università di Pisa e coordinatore scientifico della task force pugliese per l'emergenza coronavirus, commenta così la proposta avanzata da Matteo Renzi sulle pagine di Avvenire. Il leader di Italia Viva prova a esporsi avanzando l'idea di "riaprire le fabbriche prima di Pasqua e le scuole il 4 maggio". Poi rilancia nella sua e-news e in una diretta su Facebook, confermando in sostanza le sue affermazioni: "Il vaccino arriverà tra un anno o chissà quando, se non ripartiamo ora moriremo di fame, non di Covid. Sono convinto che si debba lavorare in sicurezza, con la distanza sociale, con i guanti e le mascherine ma bisogna ripartire perché sennò l'Italia non riapre. Con il Covid purtroppo dovremo convivere per lungo tempo e dovremo costruire un mondo in cui c'è una nuova normalità".

Ma la comunità scientifica si scaglia contro di lui. E arrivano critiche anche dal mondo politico, con Carlo Calenda che bolla le parole dell'ex premier come "poco serie". E la Lega che parla di "provocazione della disperazione".

"Dobbiamo essere cauti - rimarca ancora Lopalco - come facciamo a riaprire le scuole se non abbiamo dati né certezze? Non diamo false illusioni e speranze". Anche il virologo Roberto Burioni su Twitter definisce "irrealistico" il progetto di riapertura a breve:


Sulla stessa linea anche il virologo Fabrizio Pregliasco: "Pensare di riaprire le scuole è prematuro. E' giusto pensare al futuro ma serve molta attenzione. Questo virus non ce lo toglieremo dai piedi velocemente, ma in questa fase è necessario agire per poter arginare la dimensione dei morti che c'è stata in Lombardia". 

Anche l'epidemiologo Gianni Rezza, direttore del dipartimento Malattie Infettive dell'Istituto superiore di sanità, ospite di Coffee Break su La7, invita alla prudenza: "Non possiamo tenere l'Italia chiusa per sempre, ma occorre vedere prima gli effetti delle misure importanti messe in campo dal governo. Poi si possono studiare provvedimenti magari 'stop and gò o misure complementari". 

"Riaprire prima di Pasqua? Governo e Parlamento decidano quante fite umane vogliono sacrificare per far ripartire l'economia. Renzi dalla tragedia di Bergamo non ha imparato nulla", sostiene Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe, think thank di politica sanitaria con sede a Bologna. 

Come accennato Calenda, leader di Azione, attacca: "Caro Matteo Renzi, la tua dichiarazione è poco seria. Potremo riaprire quando la curva inizierà a flettere seriamente. Altrimenti il lockdown sarà stato inutile e dovremo riapplicarlo al primo riaccendersi di un focolaio".

Critiche al leader di Italia Viva anche dal senatore della Lega Gian Marco Centinaio: "Ancora una volta da Renzi una proposta che fa capire quanta incapacità di ascolto ci sia da parte sua. Mentre la comunità scientifica implora il 'tutto chiuso', lui lancia l'ennesima provocazione della disperazione. Lo invito a rispettare quella promessa che aveva fatto dopo le dimissioni da premier nel 2016: l'abbandono della politica". 

Il capo politico del M5s Vito Crimi commenta a Skytg24: "Non vorrrei che quella di Renzi sia di nuovo un'uscita del tipo 'apriamo tutto', 'chiudiamo tutto'. Bisogna ragionare con intelligenza e progressione. Conte ha dimostrato di saper affrontare con *** e tempestività la questione". 

Nicola Fratoianni di Sinistra italiana-Leu si chiede: "Su quali basi scientifiche il senatore di Italia Viva fa queste affermazioni? Non abbiamo bisogno di apprendisti stregoni irresponsabili". 

Mario Adinolfi del Popolo della famiglia: "Folle intervista di Renzi, che al 2,2 nell'ultimo sondaggio, prova a fare il Craxi della trattativa quando tutti erano per la fermezza". Mentre la giornalista Selvaggia Lucarelli in un tweet lo invita a farsi un giro negli ospedali lombardi.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Eh eh eh , Sanchino risatina !! Quando copiaincolla deve  riportare le parole esatte del grande Matteo Renzi . Caro archibugiatore del caz.z.o.  Gliele ricordo io !! 

“Sì, bisogna ripartire. Il ministro giovedì in Senato è stata poco chiara sui tempi, ma bisogna riaprire. Bisogna garantire gli esami: il sei politico fa male. I ragazzi hanno il diritto di essere valutati e il governo ha il dovere di permetterlo. E allora faccio una proposta concreta: si torni a scuola il 4 maggio. Almeno i 700mila studenti delle "medie" e i 2 milioni 700mila delle "superiori". Tutti di nuovo in classe, mantenendo le distanze e dopo aver fatto comunque tutti un esame sierologico: una puntura su un dito e con una goccia di sangue si vede se hai avuto il virus. È probabile che tanti ragazzi abbiano già contratto il Covid senza mostrare sintomi: sarebbe uno screening di massa importante”. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mi perdoni sig.ra Maria Teresa, ha visto che io ho riportato, data, nome, cognome, dell'autore?

Quindi può controllare se ho tralasciato qualcosa.

Lei piuttosto, senza riportare chi ha scritto l'articolo, tralascia le critiche ricevute da Leopoldino che evidentemente i critici non lo vedono così grande come lo vede lei, perfino il suo amico Burioni lo critica. Secondo me, per essere corretto dovrebbe dare dell'i diota pure a lui, sig.ra Maria Teresa da Pisa.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Perché Renzi e’ come i capoclasse a scuola . E’ un po’ antipatico e smorfioso . Ma se c’è da passare un compito e’ a lui che debbono rivolgersi . Sennò rimangono zucconi e fetecchia come un Sancho risata qualsiasi . Ahahahaha 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Lo ha pure dimostrato quanto è bravo e come passa i compiti, si è fatto bocciare alla grande 4 anni fa.

Oggi tenta di farsi riammettere agli esami dei ripetenti.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Basta ,  non mi diverto più . Ti lascio alla tua perenne solitudine , Sancho risata ...!! Ahahahaga

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Si sta strangolando con una amara risata, sig.ra Maria Teresa?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963