Sbugiardato di nuovo il Cazzaro di Napoli ...

Ricordate la diatriba con il Cazzaro napoletano che asseriva che gli USA erano il paese con il rapporto Abitanti /Morti con piu ‘ alto numero di mortalità ??  Faceva grafici su grafici insignificanti , asseriva che le sue previsioni anticipavano i massimi esperti del mondo . Parlava di casette di legno nel Vermont ed in Colorado . Bene !! La John Hopkins University , la più alta autority mondiale nei rilevamenti , gli tappa la bocca . Consigliamo il Cazzaro di Napoli , di astenersi , nel futuro , a smettere di frantumarci le palle con i suoi cervellotici esperimenti di cazxeggio organizzato . 

CORONAVIRUS, IN ITALIA 111,23 MORTI OGNI 100MILA ABITANTI: PRIMA AL MONDO

(AFP)

È QUANTO EMERGE DAI DATI DELLA JOHNS HOPKINS UNIVERSITY. SEGUONO SPAGNA, REGNO UNITO E USA

18 DICEMBRE 2020 1 MINUTI DI LETTURA

L'Italia è il Paese al mondo con la più alta mortalità da coronavirus ogni 100mila abitanti. E' quanto rilevano i dati della Johns Hopkins University, che monitora costantemente l'andamento della pandemia.

 

Con 111,23 decessi ogni 100mila abitanti, l'Italia nella classifica dei 20 Paesi più colpiti dal Covid-19 precede la Spagna (104,39), il Regno Unito (99,49) e gli Stati Uniti (94,97). Il nostro Paese è invece terzo nella classifica che tiene conto del rapporto tra casi confermati e decessi. L'Italia ha un rapporto del 3,5%, alle spalle di Messico (9%) e Iran (4,7%) e davanti al Regno Unito (3,4%).

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

19 messaggi in questa discussione

È da ieri sera che sul sito di Repubblica appare un clamoroso e pacchiano errore.

https://www.repubblica.it/esteri/2020/12/18/news/coronavirus_in_italia_111_23_morti_ogni_100mila_abitanti_prima_al_mondo-278979901/

Leggiamo la bufala che l'Italia sarebbe il paese con il più elevato tasso di mortalità da Covid  (decessi/popolazione) al mondo, davanti a Spagna, UK e USA. FALSO. Vengono citati  (a casaccio)  i dati della Johns Hopkins University. Stamane il falsario pisano rilancia questa bufala come pretesto per insultare il sottoscritto. E invece rimedia la sua ennesima figuradimerda. Come ho scritto in diversi post, da qualche mese il primato della mortalità spettava al Belgio che però nei giorni scorsi è stato superato da San Marino. JHU al momento attribuisce 18.455 morti al Belgio e 55 a San Marino. Dividendo per le rispettive popolazioni (11,6 milioni e 33.600) si deduce una mortalità pari a 159 decessi su 100mila abitanti per il Belgio, e 163 per San Marino. Valori ben maggiori dei 111 dell'Italia che dunque, secondo JHU, è terza e non prima in questa classifica. Esattamente come ho scritto dopo che abbiamo superato il Perù. Il triste primato sanmarinese è stato commentato dal virologo Burioni in relazione all'assurda decisione di tenere i locali pubblici aperti fino all'una di notte a Capodanno per permettere cenoni e brindisi, e per attirare irresponsabili e incivili dall'Italia: 

"Complimenti, difendete il primato dei morti per Covid". 

https://bologna.repubblica.it/cronaca/2020/12/18/news/san_marino_permette_il_cenone_di_capodanno_burioni_complimenti_difendete_il_primato_dei_morti_per_covid_-278850822/

Naturalmente io leggo i dati, e li leggo e li interpreto correttamente. Quindi non ho affatto scritto che gli Stati Uniti hanno un tasso di mortalità maggiore di quello dell'Italia, se non per il breve periodo in cui essi ci hanno effettivamente preceduto in questa classifica. Da qualche tempo li abbiamo superati e nella mia polemica con Sauro24, un altro che non sa leggere né interpretare i dati, ho solo sostenuto (e dimostrato) che la mortalità stratificata per fasce di età della popolazione è maggiore negli USA. Questo apparente paradosso è conseguenza della più giovane età mediana degli statunitensi rispetto agli italiani. 

Il falsario pisano è stato nuovamente e agevolmente sbugiardato su tutta la linea.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Urka !! Il bugiardo Cazzaro napoletano che conferma di leggermi dopo aver giurato di non farlo , dall’alto della sua boria infinita , smentisce addirittura la John Hopkins University che e’ la più alta autorità mondiale in fatto di rilevamenti ed asserisce che “sbugiarda” me che sono solo colpevole di aver riportato i dati della stessa autorità. Beh , diciamo che un tizio che in passato ha detto di essere più ferrato in materia di un Premio Nobel , questa sua smentita alla JHU , che definisce portatrice di bufale , e’ una quisquilia , continua imperterrito nella sua affermazione , immette nell’argomrnto “la mortalità stratificata “ tanto da poter plagiare i forumisti poco attenti alle dinamiche COVID , porta a supporto della sua bislacca tesi un sito integralista in materia , e , infine asserisce che questa bufala e’ stata già smentita nel tempo quando invece l’articolo relativo al dato della JHU e’ datato 18/12/2020.   Qualcuno afferma che il Cazzaro napoletano farebbe meglio a recensire le pizze di Michele O’Guaglione. Penso che questo “qualcuno” abbia ragione . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Errare è umano, perseverare è diabolico. Il falsario pisano insiste e ingigantisce la sua figuradimerda. Non solo non sa leggere i dati, non sa leggere l'italiano (cosa peraltro risaputa). Come ho scritto, i dati di JHU sono sostanzialmente corretti, e da questi dati si deduce che San Marino e Belgio oggi precedono nettamente l'Italia nel tasso di mortalità. Qualche bufalaro si è appoggiato al nome e al prestigio di JHU per lanciare in rete una colossale fake new. Alla quale hanno abboccato non solo Repubblica e lo sprovveduto pisano, ma numerosi siti di informazione. Tra gli altri Adnkronos, Rainews e Agi. Ho provato ad aprire il cervello del falsario alla verità. Niente da fare: insiste nel credere alla bufala e per giunta nell'attribuirla alla prestigiosa università americana, i cui dati dicono ben altro. Che dire? Siamo purtroppo di fronte a un caso umano pietoso e probabilmente irrecuperabile. L'ennesima conferma che l'odio e la faziosità arrivano ad oscurare la mente delle persone. Si conferma inoltre che l'Italia è il paese di Pulcinella anche per quanto concerne la qualità e la serietà dell'informazione. Nessuno dei suddetti siti si è preso la briga di andare a controllare i dati veri su JHU, Worldometer e simili.

Modificato da fosforo311

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Devo far ragione a Mark,l'Italia e in primis Giuseppi, hanno falllito su tutta la linea, oramai si può dire con certezza, con la presunta (e secondo i Virologi salumieri ) ,terza ondata, lo stivale... cioè  il paese dei miei stivali sarà primo per decessi al mondo non per un incollatura, ma con grande distacco sugli altri, come sempre gli ital id*io*ti si fanno riconoscere per essere sempre in testa sulle classifiche dei peggiori di sempre

P.S. asserire che Repubblica dice bufale è alquanto fuori luogo..

Modificato da marzianocattiv0

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
14 minuti fa, marzianocattiv0 ha scritto:

Devo far ragione a Mark,l'Italia e in primis Giuseppi, hanno falllito su tutta la linea, oramai si può dire con certezza, con la presunta (e secondo i Virologi salumieri ) ,terza ondata, lo stivale... cioè  il paese dei miei stivali sarà primo per decessi al mondo non per un incollatura, ma con grande distacco sugli altri, come sempre gli ital id*io*ti si fanno riconoscere per essere sempre in testa sulle classifiche dei peggiori di sempre

P.S. asserire che Repubblica dice bufale è alquanto fuori luogo..

Marziano, Repubblica viene sbugiardata da Repubblica stessa e dal prof. Burioni. Il primato mondiale della mortalità oggi appartiene a San Marino:

https://bologna.repubblica.it/cronaca/2020/12/18/news/san_marino_permette_il_cenone_di_capodanno_burioni_complimenti_difendete_il_primato_dei_morti_per_covid_-278850822/

Noi siamo al terzo posto dopo il Belgio, avendo superato da un paio di giorni il Perù. Ma con gli attuali trend potremmo essere presto superati a nostra volta da una o più repubbliche della ex Jugoslavia, dove la seconda ondata dilaga. Se dai ragione a un noto falsario come il pisano, vuol dire che hai divorziato dalla realtà. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, fosforo311 ha scritto:

Leggiamo la bufala che l'Italia sarebbe il paese con il più elevato tasso di mortalità da Covid  (decessi/popolazione) al mondo, davanti a Spagna, UK e USA. FALSO. Vengono citati  (a casaccio)  i dati della Johns Hopkins University.

Calma e sangue freddo, cari i miei venticinque lettori (seri). per vedere se l'Italia sia o meno il Paese con il più elevato tasso di mortalità da Covid19 basta andare sul sito della prestigiosissima John Hopkins University e vedere cosa troviamo scritto.

Sul sito della prestigiosissima John Hopkins University troviamo scritto questo

https://coronavirus.jhu.edu/data/mortality

L'Italia retta da Giuseppi, l'Uomo della Provvidenza,  per quanto riguarda observed case-fatality ratio ha davanti solo Iran e Messico.

L'Italia retta da Giuseppi, l'Uomo della Provvidenza, sbaraglia la concorrenza per quanto riguarda deaths per 100.000 population.

Nel caso non fosse chiaro, mi pregio di ripetere:

L'Italia retta da Giuseppi, l'Uomo della Provvidenza,  per quanto riguarda deaths per 100.000 population sbaraglia la concorrenza

L'Italia retta da Giuseppi, l'Uomo della Provvidenza,  per quanto riguarda deaths per 100.000 population sbaraglia la concorrenza

L'Italia retta da Giuseppi, l'Uomo della Provvidenza,  per quanto riguarda deaths per 100.000 population sbaraglia la concorrenza

L'Italia retta da Giuseppi, l'Uomo della Provvidenza,  per quanto riguarda deaths per 100.000 population sbaraglia la concorrenza

L'Italia retta da Giuseppi, l'Uomo della Provvidenza,  per quanto riguarda deaths per 100.000 population sbaraglia la concorrenza

L'Italia retta da Giuseppi, l'Uomo della Provvidenza,  per quanto riguarda deaths per 100.000 population sbaraglia la concorrenza

L'Italia retta da Giuseppi, l'Uomo della Provvidenza,  per quanto riguarda deaths per 100.000 population sbaraglia la concorrenza

L'Italia retta da Giuseppi, l'Uomo della Provvidenza,  per quanto riguarda deaths per 100.000 population sbaraglia la concorrenza

L'Italia retta da Giuseppi, l'Uomo della Provvidenza,  per quanto riguarda deaths per 100.000 population sbaraglia la concorrenza

L'Italia retta da Giuseppi, l'Uomo della Provvidenza,  per quanto riguarda deaths per 100.000 population sbaraglia la concorrenza

L'Italia retta da Giuseppi, l'Uomo della Provvidenza,  per quanto riguarda deaths per 100.000 population sbaraglia la concorrenza

Come ho già scritto e ripetuto, il cazzaro napoletano vio_len_ta sistematicamente la realtà per metterla in accordo con la propria boria.

Come ho già scritto e ripetuto, il cazzaro napoletano ha bisogno urgente di uno psichiatra. BFODIDSAT

Modificato da ilsauro24ore

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
7 minuti fa, fosforo311 ha scritto:

Errare è umano, perseverare è diabolico. Il falsario pisano insiste e ingigantisce la sua figuradimerda. Non solo non sa leggere i dati, non sa leggere l'italiano (cosa peraltro risaputa). Come ho scritto, i dati di JHU sono sostanzialmente corretti, e da questi dati si deduce che San Marino e Belgio oggi precedono nettamente l'Italia nel tasso di mortalità. Qualche bufalaro si è appoggiato al nome e al prestigio di JHU per lanciare in rete una colossale fake new. Alla quale hanno abboccato non solo Repubblica e lo sprovveduto pisano, ma numerosi siti di informazione. Tra gli altri Adnkronos, Rainews e Agi. Ho provato ad aprire il cervello del falsario alla verità. Niente da fare: insiste nel credere alla bufala e per giunta nell'attribuirla alla prestigiosa università americana, i cui dati dicono ben altro. Che dire? Siamo purtroppo di fronte a un caso umano pietoso e probabilmente irrecuperabile. L'ennesima conferma che l'odio e la faziosità arrivano ad oscurare la mente delle persone. Si conferma inoltre che l'Italia è il paese di Pulcinella anche per quanto concerne la qualità e la serietà dell'informazione. Nessuno dei suddetti siti si è preso la briga di andare a controllare i dati veri su JHU, Worldometer e simili.

Ah , ecco ecco !! Il Cazzaro napoletano , come uso fare quando viene sput ta nato come merita , cambia fronte e tenta di spostare la discussione su altri aspetti . Rammento che la discussione era incentrata sul numero di morti per COVID proporzionato ogni 100.000 abitanti . La diatriba era quella di stabilire chi ne avesse di più tra USA e Italia . Il Cazzaro ha sempre detto che detto primato era appannaggio degli USA . E’ stato smentito categoricamente dalla JHU , l’autorità più. Importante al mondo. Ed allora , il borioso Cazzaro che fa ?? Prosegue nella sua cervellotica teoria facendo però scomparire , come potete rilevare dall’ultimo post che invia , i dati gli USA che erano il contendere , e sostituisce gli USA con San Marino ed il Belgio , avendo pure il coraggio di parlare di paese di Pulcinella , ahahahah, dimentico di affermare che lui e’ nato proprio dove anche Pulcinella e’ nato e di cui il Cazzaro e’ un fedele apostolo . Il Cazzaro aveva già dimostrato di esserlo già dal primo post inviato quando aveva parlato di “mortalità stratificata “ . Lo aveva fatto , a supporto del suo cervellotico paradigma , senza citare un dato fondamentale . Ovvero la “Cormobilita”  ovvero la presenza di altre patologie importanti ( almeno due e più ) insieme al COVID. La Comorbilita’  rappresenta il dato decisivo per verificare l’effettivo numero di decessi stratificati ed e’ proprio questo dato smentisce il Cazzaro perché proprio l’Italia , che ha una popolazione più anziana degli Usa, ha più probabilità , visto che e’ più anziana , di avere gli anziani più facilmente colpiti da virus . Il Cazzaro di Napoli conferma di non aver ancora raggiunto il barile più basso della ridicolaggine in cui e’ sprofondato e , con l’occasione , saluto pur essendo convinto che la boria dell’apostolo di Pulcinella interverrà ancora con le sue ridicole tesi atte a cercar di convincere Carmine Petruzziello. Il 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
8 minuti fa, fosforo311 ha scritto:

Marziano, Repubblica viene sbugiardata da Repubblica stessa e dal prof. Burioni. Il primato mondiale della mortalità oggi appartiene a San Marino:

https://bologna.repubblica.it/cronaca/2020/12/18/news/san_marino_permette_il_cenone_di_capodanno_burioni_complimenti_difendete_il_primato_dei_morti_per_covid_-278850822/

Noi siamo al terzo posto dopo il Belgio, avendo superato da un paio di giorni il Perù. Ma con gli attuali trend potremmo essere presto superati a nostra volta da una o più repubbliche della ex Jugoslavia, dove la seconda ondata dilaga. Se dai ragione a un noto falsario come il pisano, vuol dire che hai divorziato dalla realtà. 

Ci dispiace fosfy, ma Burioni è un falsario, a San Marino ci sono solo italiani che fanno i frontalieri!!

Per il Belgio stessa cosa... da e per Bruxelles vi è una via vai ,di esponenti, inservienti,delle istituzioni europee ,quindi i dati sono falsati perché il contagio viene da fuori..cosa che in Italia non succede, non preoccuparti caro napoletano, il primato del mongolino d'oro 2020 per decessi covid19 al mondo è di Giuseppi 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, mark222220 ha scritto:

smentisce addirittura la John Hopkins University che e’ la più alta autorità mondiale in fatto di rilevamenti

Scusi sig.ra Maria Teresa da Pisa,

Mi sa dire chi ha certificato che questa università è la più alta autorità mondiale in fatto di rilevamenti?

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
9 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Scusi sig.ra Maria Teresa da Pisa,

Mi sa dire chi ha certificato che questa università è la più alta autorità mondiale in fatto di rilevamenti?

 

Bill Gates.. 

Tu passi di palo in frasca..

Risata facci la presa  :)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sig marziano la prego, mi spieghi dove sono passato da palo in frasca.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Dopo aver lasciato troppo a lungo sola ombretta Mark, a scrivere provolonate e a prendersi randellate dal sottoscritto, la sua inseparabile ombretta Sauro interviene in soccorso a dividere le figuradimerda. Commovente. Riepiloghiamo e schiariamo defiitivamente le idee a entrambi. Il falsario e incivile pisano stamane apre una discussione con titolo insultante per il sottoscritto, dove scrive, TESTUALE: "L'Italia è il Paese al mondo con la più alta mortalità ogni 100mila abitanti". I forumisti seri possono verificare che il falsario ha scritto proprio questo e ha attribuito questa falsità alla Johns Hopkins University  (JHU). Inoltre scrive che io avrei attribuito questo primato mondiale agli USA. FALSO. Sfido il falsario pisano a mostrare dove io abbia scritto questa fesseria, che è solo l'ennesima invenzione contro il sottoscritto della sua fantasia bacata. La verità, che si deduce facilmente anche dai dati di JHU, è che né l'Italia né gli USA detengono questo triste primato. Al momento in cui scrivo al primo posto c'è San Marino, tallonato dal Belgio, seguono con notevole distacco e quasi appaiate l'Italia e il Perù. Come si legge nella tabella di JHU nella pagina allegata da Sauro24, il Perù è terzo e l'Italia è quarta (posizioni invertite per Worldometer, in ogni caso con il trend attuale l'Italia purtroppo distanzierà rapidamente il Perù). Dunque al momento per JHU l'Italia non è prima al mondo nel tasso di mortalità bensì quarta. Si conclude che il falsario pisano ha scritto una seconda fesseria. Nel grafico a barre che precede la tabella l'Italia in effetti appare prima nel tasso di mortalità. Ma il grafico, come specificato nel testo, si riferisce a soli 20 paesi, quelli più colpiti dalla pandemia, i most affected  secondo JHU. Questa lista coincide con i 20 paesi che hanno il più alto numero assoluto decessi secondo Worldometer, con due differenze: JHU colloca tra i primi 20 Romania e Ungheria al posto di Perù e Belgio. In ogni caso nella classifica dei decessi totali l'Italia è quinta al mondo e prima in Europa. Nel grafico a barre della letalità osservata, case fatality ratio o CFR, l'Italia con il 3,5% è terza dietro Messico e Iran. Ma anche qui Saurino non ha capito che ci sono paesi, non inclusi tra i 20 del grafico, che hanno un valore più alto del nostro. Per esempio il Perù. Secondo l'ultimo aggiornamento di JHU il Perù ha 36.858 decessi su 989.457 casi confermati, quindi il suo CFR è pari al 3,7%. Nella stessa pagina JHU specifica che queste differenze sono dovute in primo luogo ai differenti numeri di soggetti testati. Per es. nella lista dei 20 subito dopo l'Italia c'è il Regno Unito con CFR pari al 3,4%. Ma il Regno Unito ha fatto il doppio dei nostri tamponi. Se ne avessimo fatti altrettanti, avremmo con tutta probabilità un CFR sensibilmente più basso di quello del Regno Unito. Un altro fattore è l'età media o mediana della popolazione. Leggiamo: mortality tends to be higher in older populations. Questo è il motivo per cui, pur avendo mortalità stratificate sensibilmente maggiori delle nostre, gli USA hanno una mortalità complessiva inferiore. In altri termini, all'interno di ciascuna fascia di età si muore percentualmente di più negli USA che in Italia, ma il numero di decessi per 100mila abitanti negli USA è inferiore al nostro perché la letalità del Covid è drammaticamente influenzata dall'età degli infetti e l'età mediana degli americani è di 9 anni minore della nostra. Resta fermo che qualunque sia la nostra età ci conviene vivere nell'Italia di Conte invece che nell'America di Trump, dove avremmo maggiori probabilità di morire. Sembra proprio che questo apparente paradosso non voglia entrare nelle zucche vuote delle mie due fedeli ombrette. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, ahaha.ha ha scritto:

Scusi sig.ra Maria Teresa da Pisa,

Mi sa dire chi ha certificato che questa università è la più alta autorità mondiale in fatto di rilevamenti?

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Va bene, acconteniamo il cialtronissimo peracottaro seriale fosforo31 e riformuliamo quanto sopra.

Nella speciale classifica dei venti Stati maggiormente colpiti da Covid19 l'Italia guidata da Giuseppi, l'Uomo della Divina Provvidenza, è terza per quanto riguarda observed case-fatality ratio .

Nella speciale classifica dei venti Stati maggiormente colpiti da Covid19 l'Italia guidata da Giuseppi, l'Uomo della Divina Provvidenza, sbaraglia la concorrenza per quanto riguarda deaths per 100.000 population.

Concludiamo che siamo presenti nella classifica delle venti "Covid19 most affected countries" , come certifica la JHU.

Concludiamo che nella speciale classifica dei venti Stati maggiormente colpiti da Covid19 l'Italia guidata da Giuseppi, l'Uomo della Divina Provvidenza, è terza per quanto riguarda observed case-fatality ratio  , come certifica la JHU.

Concludiamo che nella speciale classifica dei venti Stati maggiormente colpiti da Covid19 l'Italia guidata da Giuseppi, l'Uomo della Divina Provvidenza, sbaraglia la concorrenza per quanto riguarda deaths per 100.000 population, come certifica la JHU.

Concludiamo che era meglio se la Divina Provvidenza, invece di inviarci il suo Uomo, si fosse occupata di altro. Certifica la JHU.

Buona futura opposizione di inquisiti di sinistra a tutti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

REPUBBLICA FA MARCIA INDIETRO. Ci sono volute quasi 24 ore, ma meglio tardi che mai: alla fine anche la Repubblica agnellizzata, sostenitrice del Mes e dei poteri forti, dunque avversa a Giuseppe Conte, si è accorta del pacchiano errore in cui era caduta. Allo stesso link da me precedentemente allegato ora appare una pagina completamente diversa in cui si ammette che non è l'Italia ma il Belgio (o San Marino ai fini statistici, essendo troppo piccolo per fare testo secondo Repubblica) al primo posto della classifca mondiale per tasso di mortalità. Intanto il decerebrato pisano aveva abboccato alla bufala e il Marziano e il Saurino si erano accodati. Repubblica avrebbe dovuto scusarsi con i lettori, specie i più ingenui, ma soprattutto con la Johns Hopkins University, e invece si è limitata a riscrivere la pagina come se nulla fosse. Nell'URL, come potete leggere, resta tuttavia chiara traccia dell'erroraccio. Che figuradicacca per il secondo quotidiano nazionale!

https://www.repubblica.it/esteri/2020/12/18/news/coronavirus_in_italia_111_23_morti_ogni_100mila_abitanti_prima_al_mondo-278979901/

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Vale il caso di ricordare che stiamo parlando della speciale classifica dei venti Stati maggiormente colpiti da Covid19.

Nella speciale classifica l'Italia guidata da Giuseppi, l'Uomo della Divina Provvidenza, è terza per quanto riguarda observed case-fatality ratio .

Nella speciale classifica l'Italia guidata da Giuseppi, l'Uomo della Divina Provvidenza, sbaraglia la concorrenza per quanto riguarda deaths per 100.000 population.

A proposito: il cialtronissimo peracottaro seriale fosforo31 ha scritto che "...l'età mediana degli italiani è 9 anni maggiore di quella degli statunitensi (47,3 contro 38,3, fonte Worldometer) ... questo fattore incide drammaticamente sulla letalità effettiva del Covid".

Per il Perù risulta CFR pari a 3,7%. L'età mediana è 31,0 anni (dato 2020, woldometers).

Buona futura opposizione di inquisiti di sinistra a tutti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Vale il caso di ricordare che non stiamo parlando solo di una delle popolazioni più vecchie al mondo, e in quanto tale di gran lunga più esposta alla letalità del virus (che non è una funzione lineare bensì quasi esponenziale dell'età del contagiato). Stiamo parlando di uno dei popoli più individualisti e più indisciplinati al mondo, più insofferenti alle regole, specie quelle imposte dallo Stato. Uno Stato atavicamente considerato, dopo secoli di dominazioni straniere, come un soggetto estraneo rispetto al quale non è solo moralmente lecito ma addirittura ammirevole opporsi o quanto meno comportarsi come se non esistesse. Siamo nel contempo uno dei popoli più individualisti e più socievoli al mondo. Ci piace mettere in comune il tempo libero e il divertimento, non il sacrificio. Divertiamoci insieme, sacrificatevi voi. Questo popolo sembra tagliato apposta per essere il bersaglio ideale di questo virus. Non ho la controprova, ma credo che in mano a populisti incapaci come Salvini o Renzi l'Italia oggi avrebbe all'incirca il tasso di mortalità della Lombardia (241 decessi per 100mila abitanti) se non della Valle d'Aosta (291), cioè valori assolutamente abnormi a livello mondiale. E probabilmente un'economia a pezzi e una finanza in via di bancarotta. Certo nessuno dei due avrebbe portato a casa 209 miliardi di fondi europei. 

P.S. Oggi, subito dopo pranzo, verso le 14, sono andato in un supermercato di alimentari vicino casa. Pensavo di evitare la calca del tardo pomeriggio e quella di domani quando la Campania sarebbe tornata in giallo. Niente da fare: almeno un centinaio di persone all'interno, 4 casse aperte ma code lunghissime. C'era davanti a me in coda un'intera famiglia di 4 persone, quando un enorme cartello all'ingresso raccomanda di fare la spesa singolarmente e di fare attendere fuori i familiari. C'erano due bambini senza mascherina, ma non certo minori di 6 anni, mentre i genitori la portavano sotto il naso. La commessa ha invitato la madre a uscire con i bambini, il padre l'ha presa male e ha cominciato a urlare senza mascherina. Io ho preferito riporre gli acquisti sugli scaffali e uscire. De Luca è un cabarettista mancato ma ha fatto benissimo a prolungare la zona arancione fino al 24, quando andremo tutti in rosso. Purtroppo passeremo Natale e Capodanno tappati in casa. Ma non è colpa del governo bensì degli incivili, che in questo paese sono una nutrita minoranza. 

Modificato da fosforo311

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, fosforo311 ha scritto:

Vale il caso di ricordare che non stiamo parlando solo di una delle popolazioni più vecchie al mondo, e in quanto tale di gran lunga più esposta alla letalità del virus (che non è una funzione lineare bensì quasi esponenziale dell'età del contagiato). Stiamo parlando di uno dei popoli più individualisti e più indisciplinati al mondo, più insofferenti alle regole, specie quelle imposte dallo Stato. Uno Stato atavicamente considerato, dopo secoli di dominazioni straniere, come un soggetto estraneo rispetto al quale non è solo moralmente lecito ma addirittura ammirevole opporsi o quanto meno comportarsi come se non esistesse. Siamo nel contempo uno dei popoli più individualisti e più socievoli al mondo. Ci piace mettere in comune il tempo libero e il divertimento, non il sacrificio. Divertiamoci insieme, sacrificatevi voi. Questo popolo sembra tagliato apposta per essere il bersaglio ideale di questo virus. Non ho la controprova, ma credo che in mano a populisti incapaci come Salvini o Renzi l'Italia oggi avrebbe all'incirca il tasso di mortalità della Lombardia (241 decessi per 100mila abitanti) se non della Valle d'Aosta (291), cioè valori assolutamente abnormi a livello mondiale. E probabilmente un'economia a pezzi e una finanza in via di bancarotta. Certo nessuno dei due avrebbe portato a casa 209 miliardi di fondi europei. 

P.S. Oggi, subito dopo pranzo, verso le 14, sono andato in un supermercato di alimentari vicino casa. Pensavo di evitare la calca del tardo pomeriggio e quella di domani quando la Campania sarebbe tornata in giallo. Niente da fare: almeno un centinaio di persone all'interno, 4 casse aperte ma code lunghissime. C'era davanti a me in coda un'intera famiglia di 4 persone, quando un enorme cartello all'ingresso raccomanda di fare la spesa singolarmente e di fare attendere fuori i familiari. C'erano due bambini senza mascherina, ma non certo minori di 6 anni, mentre i genitori la portavano sotto il naso. La commessa ha invitato la madre a uscire con i bambini, il padre l'ha presa male e ha cominciato a urlare senza mascherina. Io ho preferito riporre gli acquisti sugli scaffali e uscire. De Luca è un cabarettista mancato ma ha fatto benissimo a prolungare la zona arancione fino al 24, quando andremo tutti in rosso. Purtroppo passeremo Natale e Capodanno tappati in casa. Ma non è colpa del governo bensì degli incivili, che in questo paese sono una nutrita minoranza. 

Urka !!!  Il Cazzaro bugiardone e spergiuro del forum (“ ho deciso di non leggere più il maleducato pisano “.     Fosforo , Cazzaro di Napoli il 4/12/2017) incurante del ridicolo a cui si e’ sottoposto nel presente argomento , abbandona definitivamente l’argomento del contendere e parla di tutt’altro .  1) fa una analisi della popolazione americana definendola predisposta più di tutte le altre ad essere incarnata come maggiormente e potenzialmente più predisposta ad essere investita dal fenomeno COVID ma senza informarci circa i contenuti scientifici che portano alla sua cervellotica asserzione . 2) Definisce Renzi un populista . Lo fa in maniera così demenziale fino a paragonarlo uguale al populista vero Salvini . 3) Termina con il solito episodio personale che lo vede sempre presente ed attento del solito “misfatto” accaduto , come altri , nel supermercato sotto casa sua . Dopo la descrizione dei fatti , ecco il colpo di teatro : il Cazzaro Napoletano e’ in coda e vicinissimo alla cassa . Ma e’ talmente nauseato da quel che succede davanti ai suoi occhi che fa marcia indietro . Esce dalla fila e fa una spesa ...al contrario . Rimette al suo posto ,ad uno ad uno, i prodotti precedentemente presi dagli scaffali e se ne esce scandalizzato . E’ vero ?? Non e’ vero ?? E chi lo sa !!  Propendo per la bufala . Una delle tantissime che ci racconta .  Come potrebbe darsi che sia vera in parte : il Cazzaro , sempre arrabbiato per la vicenda di cui e’ stato testimone oculare , esce dalla cassa e, tra il banco dei surgelati e quello della carne suina , senza essere visto, abbandona il carrello facendo diventare quest’ultimo (il carrello ) un trovatello e costringendo i dipendenti del supermercato a fare la spesa ...al contrario al posto suo .  Mannaggia A ‘ Maronna , Cazza’ !! Te che sei favorevole al lavorare tutti , lavorare meno , non ti vergogni ad aver fatto lavorare di più a parità di salario quei poveri dipendenti del supermercato ??  Siamo di fronte ad un super idio ta tra i più grossi in the world. 

Modificato da mark222220

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Scusi sig.ra Maria Teresa da Pisa,

Mi sa dire chi ha certificato che questa università è la più alta autorità mondiale in fatto di rilevamenti?

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963