SCENE DA TERZO MONDO ANZI NO PEGGIO

Questa   è la loro  " DEMOCRAZIA "  fascista....

Incredibile quello che è accaduto oggi in Senato.

Mentre si discute l’abrogazione dei decreti Salvini, i parlamentari della Lega assaltano letteralmente i banchi del governo. E, in pieno stile squadrista, strappano di mano con violenza il microfono al ministro D’Incà, impedendogli di proseguire.

Il tutto, per di più, creando un pericoloso assembramento e senza che il Presidente di turno, Ignazio La Russa (uno a caso) alzi la voce, redarguisca o anche solo riprenda i colleghi, limitandosi a sospendere la seduta.

L’ennesima vergogna di questa destra cialtrona e fascista che non conosce il confine tra opposizione e aggressione, tra diritto di critica e squadrismo puro.

Quando pensavamo di averle viste e sentite tutte, la Lega riesce ogni volta a spostare un po’ più in là l’asticella dell’abiezione, sempre più giù, verso un baratro senza fondo e senza via d’usicita.

Povero Paese.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

12 messaggi in questa discussione

i fascisti si comportano esattamente come è il loro sentore, il capo inquisito berlu non li ha sdoganati, li ha sostenuti, il capo fasci salvi inquisito anche lui li sostiene, questi venduti sono votati in prevalenza dai ladri, chissà perchè, per gli altri, i meno abbienti psicologici occorre avere pazienza..... 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
12 ore fa, sempre135 ha scritto:

i fascisti si comportano esattamente come è il loro sentore, il capo inquisito berlu non li ha sdoganati, li ha sostenuti, il capo fasci salvi inquisito anche lui li sostiene, questi venduti sono votati in prevalenza dai ladri, chissà perchè, per gli altri, i meno abbienti psicologici occorre avere pazienza..... 

certo  ma   loro  cosa  avevano fatto  quando   sdoganarono  quei  decreti  criminali  ?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

E poiché adesso i suoi stessi governatori (il friulano e il veneto) si sono schierati per chiudere tutto a Natale e Capodanno, è proprio evidente che Salvini non sa proprio più cosa dire di sensato.

Allora eccolo che rispolvera (nell’Aula del Senato) le idiozie dei peggiori siti complottisti.

Quelle che si trovano agevolmente sul web, quelle dei virologi laureati all’università della strada, quelle delle discussioni nei peggiori bar di Caracas.

Ancora con la storia del virus creato in un laboratorio finanziato dalle multinazionali: ancora fesserie su fesserie, persino datate e da tempo smentite da tutta la Comunità scientifica.

È triste, davvero.

Lo so.

Ma bisognerà pure prenderne atto definitivamente del fatto che ci troviamo di fronte a uno dei peggiori ciarlatani della Storia repubblicana.

Nuddu mbiscatu cun nenti.

Il nulla mischiato col niente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Evvai ci risiamo. Con quella faccia poi...

Luigi Vitali (FI) in stato di delirio ha urlato in Senato che "queste persone [tutti i migranti, tout court] entrano nel nostro Paese e ci rubano la nostra storia, la nostra cultura, ci vietano il Natale, ci vietano di fare il Presepe"

Fine barzelletta.

L'immagine può contenere: 1 persona, occhiali

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Strano, il sig Frizz deve essere stato colpito da covid: non ha ancora parlato del "divieto" ai presepi per colpa dei mussulmani.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, pm610 ha scritto:

Evvai ci risiamo. Con quella faccia poi...

Luigi Vitali (FI) in stato di delirio ha urlato in Senato che "queste persone [tutti i migranti, tout court] entrano nel nostro Paese e ci rubano la nostra storia, la nostra cultura, ci vietano il Natale, ci vietano di fare il Presepe"

Fine barzelletta.

L'immagine può contenere: 1 persona, occhiali

Ecco lo fatta...adesso sono contento....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Fischi, urla, calci, pugni, spintoni, commessi malmenati, addirittura un senatore questore e un assistente parlamentare mandati in infermeria per le botte.

Non siamo nel 1925 ma nell’Italia repubblicana e democratica, e gli autori di questa violenza indicibile sono le nuove camicie verdi, la schiuma della miseria, la vergogna di questo Paese.

Da due giorni la Lega e la destra stanno letteralmente tenendo in ostaggio il Senato con metodi squadristi, per opporsi all’abrogazione dei decreti Salvini.

Tutto questo non è solo un attacco alla maggioranza e al governo, ma è uno schiaffo in faccia - l’ennesimo - alle istituzioni repubblicane che rappresentano e a quegli italiani che a parole difendono.

Signore e signori, questa è la Lega. Questa è la destra oggi in questo Paese: un manipolo di squadristi che non conoscono dignità né ritegno.

Un’emergenza democratica nel bel mezzo di un’emergenza sanitaria.

Si può dire tutto all’attuale esecutivo.

Ma questo spettacolo indegno è quello che abbiamo scongiurato di avere oggi al governo e che, a furia di tirare la corda, rischiamo di ritrovarci domani.

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Si cercano comparse vestite da clochard il giorno di Natale, il tempo di un selfie.
😉😉

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Questa   è  la democrazia  dei  maldestri ,  quando  sono   loro  al  governo  cercano  in  tutti  i modi  di  zittire  l'opposizione   e  quando  sono all'opposizione  zittiscono la  maggioranza...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963