Caso Genovese, Bernardini De Pace: "Nessuno è obbligato ad andare alle feste, chi va è consapevole"

Caso Genovese, Bernardini De Pace: "Nessuno è obbligato ad andare alle feste, chi va è consapevole"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

5 messaggi in questa discussione

senz'altro ki frequentava l'elemento sapeva già la piega presa dalla serata ma ciò nn toglie ke il già citato elemento nn aveva nessun diritto a stuprare qualsiasi malcapitata ragazza avesse bussato alla sua porta, quasi comprata coi soldi sbandierati dall'ostentazione dei nuovi rikki.  cmq ragazze vittime, oltre di sti elementi, pure del voglio ma nn posso xciò m'arrangio, la via + breve nn é mai quella giusta ed una borsa firmata contiene la stessa roba ke ne conterrebbe una taroccata.

Modificato da uvabianca111
1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

---non credo proprio che sia " una malcapitata " chi accetta inviti di questo genere !

Infatti la diciottenne era la terza volta che andava a questo tipo di feste !!!

Si compra ciò che é " in vendita " ,,,,

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
14 ore fa, mariellasikelia ha scritto:

---non credo proprio che sia " una malcapitata " chi accetta inviti di questo genere !

Infatti la diciottenne era la terza volta che andava a questo tipo di feste !!!

Si compra ciò che é " in vendita " ,,,,

kissà xké, specie le donne, son pronte affermare, in caso di stupro, ke la ragazza se l'é cercata e mai una riga di disprezzo verso il tarlato nel cervello ke ha passato il limite. 

ho scritto "malcapitata", anke se purtroppo x lei, é abituata a tali frequentazioni quella volta le é andata storta nn immaginando trovarsi con uno ke, abitualm fatto, quella sera era strafatto. parafrasando: vero ke si compera ciò ke é in vendita ma é diritto dell'acquirente dire NO e scegliersi il commesso...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

---non credo proprio che sia " una malcapitata " chi accetta inviti di questo genere !

Infatti la diciottenne era la terza volta che andava a questo tipo di feste !!!

Si compra ciò che é " in vendita " ,,,,

.... certo che é un diritto dell'acquirente dire NO , per cui NON entri in " quel negozio " , sapeva che erano ritrovi particolari , per cui non ci ritorni ! Se voleva essere credibile , dopo la prima volta e accorgendosi di quanto accadeva , sporgeva denuncia a prescindere che lei avesse subito o meno violenze !!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963