Amaral: "Totti è un razzista, in campo mi chiamava negxx". Ma il capitano..

E no questa è una accusa assurda! Totti razzista? Ma quando mai. Ieri a SporTv Alexandre da Silva Mariano detto Amaral ha lanciato dopo 18 anni un'accusa pesante a Totti:  "Totti mi chiamava ‘***’ e mi diceva che io, nella favela, mangiavo la m…a. Io capì qualcosa e minacciai di fargli male, di rompergli qualcosa, però Di Livio mi ha chiesto calma. 'Lui è il capitano’, disse. E io gli risposi ‘ma che capitano? Mi sta mancando col rispetto!’. Ero così nervoso che avrei voluto picchiare Totti".

Amaral ha giocato nella Fiorentina e nel Parma e qualche volta anche nella nazionale brasiliana

Contro Francesco, Amaral, ha giocato solo una volta, il 3 febbraio del 2002, all’Artemio Franchi, in una sfida finita 2-2.

Totti che in carriera non è mai stato accusato di razzismo e che ha stretto forte amicizia con calciatori di colore come Aldair o Carew, ha minacciato di adire le vie legali e oggi parlerà coi suoi avvocati.

Nel frattempo pure Angelo Di Livio, tirato in ballo da Amaral, smentisce: “Non è accaduto nulla di quello che ha raccontato Amaral. Non mi ha mai chiesto nulla in campo. Evidentemente cerca un po’ di pubblicità per far parlar di sè”.

Che ne pensate? Io non ci credo per niente
Francesco Totti, l'accusa di Amaral: «È un razzista, in campo mi chiamava  negro». L'ex capitano della Roma pronto alla querela

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963