firenze,cadaveri in valigie...aggiornamenti

Novità sui resti umani trovati in tre valigie nel terreno adiacente al carcere di Sollicciano e alla superstrada Firenze-Pisa-Livorno. I resti apparterrebbero a un uomo e a una donna. Uno dei cadaveri sarebbe di un albanese, di circa 40 anni. Una delle valigie in cui erano i resti dell’uomo conteneva dei brandelli di un piumino. Resta da capire se si tratta di indumenti della vittima (il che, viste le condizioni dei cadaveri, potrebbe datare la morte all’inverno scorso) o di una sorta di “imballaggio”.Su un avambraccio dell’uomo è stato trovato un tatuaggio .

Il cadavere sarebbe stato sezionato con una *** professionale, probabilmente circolare. L’uomo è stato sgozzato.staremo a vedere se sara' un cimitero di qualche gruppetto...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

17 messaggi in questa discussione

Un contadino mentre ara il campo trova sottoterra un baule sospetto chiuso a chiave e con un doppio giro di catena attorno. Lo apre e trova due cadaveri (lui e lei) con braccia e gambe amputate. Esegue le foto e chiama un suo amico giornalista come testimone. Il giorno dopo il giornale locale titola a tutta pagina … si tratta di un suicidio passionale, per paura di lasciarsi, hanno preferito suicidarsi assieme. Carissimo direttore, quello che dicono i giornalisti … lo adopero per lucidare i vetri del magazzino quando cani e gatti ci fanno i loro bisognini sopra. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, dune-buggi ha scritto:

Un contadino mentre ara il campo trova sottoterra un baule sospetto chiuso a chiave e con un doppio giro di catena attorno. Lo apre e trova due cadaveri (lui e lei) con braccia e gambe amputate. Esegue le foto e chiama un suo amico giornalista come testimone. Il giorno dopo il giornale locale titola a tutta pagina … si tratta di un suicidio passionale, per paura di lasciarsi, hanno preferito suicidarsi assieme. Carissimo direttore, quello che dicono i giornalisti … lo adopero per lucidare i vetri del magazzino quando cani e gatti ci fanno i loro bisognini sopra. 

anche pamela è stata sezionata..nessuno si è inginocchiato pe rricordarla

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

 

4 minuti fa, director12 ha scritto:

anche pamela è stata sezionata..nessuno si è inginocchiato pe rricordarla

Certo, la povera ragazza aveva dato fiducia ad un balordo e tossico ...

mi sembra lo stiano liberado sulla fiducia ... VERGOGNA italia - 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Giustizia si'  dell'altro mondo, un sinistro presagio, coi comunisti al potere i reati aumentano, contestare non serve a niente, bisogna fare delle leggi più dure,ma con "questi" al governo ,mafie e delinquenti brindano alla prescrizione oppure al fatto non sussiste 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

A proposito di Pamela , non si é mai saputo perché fosse in comunità e non la prima , era stata anche in altre !

Lei era scappata dalla comunità , ma tutto é rimasto sotto traccia perché l'avvocato é un cugino della madre !

Era da tempo che questa ragazza aveva problemi di varia natura oltre alla dipendenza dalla droga !!

Il padre ha sempre brillato per l'assenza . Ma in Italia nessuno sconta una misura carceraria nella sua interezza ,sempre poca e come se non bastasse ci sono sconti per buona condotta !!! E' una delle ragioni per cui all'estero non godiamo di credibilità !!!

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, mariellasikelia ha scritto:

A proposito di Pamela , non si é mai saputo perché fosse in comunità e non la prima , era stata anche in altre !

Lei era scappata dalla comunità , ma tutto é rimasto sotto traccia perché l'avvocato é un cugino della madre !

Era da tempo che questa ragazza aveva problemi di varia natura oltre alla dipendenza dalla droga !!

Il padre ha sempre brillato per l'assenza . Ma in Italia nessuno sconta una misura carceraria nella sua interezza ,sempre poca e come se non bastasse ci sono sconti per buona condotta !!! E' una delle ragioni per cui all'estero non godiamo di credibilità !!!

quindi,affermi che se le cercata?? 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

A proposito di Pamela , non si é mai saputo perché fosse in comunità e non la prima , era stata anche in altre !

Lei era scappata dalla comunità , ma tutto é rimasto sotto traccia perché l'avvocato é un cugino della madre !

Era da tempo che questa ragazza aveva problemi di varia natura oltre alla dipendenza dalla droga !!

Il padre ha sempre brillato per l'assenza . Ma in Italia nessuno sconta una misura carceraria nella sua interezza ,sempre poca e come se non bastasse ci sono sconti per buona condotta !!! E' una delle ragioni per cui all'estero non godiamo di credibilità !!!

Assolutamente , ma la famiglia non é estranea a tale deriva !

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
19 minuti fa, mariellasikelia ha scritto:

A proposito di Pamela , non si é mai saputo perché fosse in comunità e non la prima , era stata anche in altre !

Lei era scappata dalla comunità , ma tutto é rimasto sotto traccia perché l'avvocato é un cugino della madre !

Era da tempo che questa ragazza aveva problemi di varia natura oltre alla dipendenza dalla droga !!

Il padre ha sempre brillato per l'assenza . Ma in Italia nessuno sconta una misura carceraria nella sua interezza ,sempre poca e come se non bastasse ci sono sconti per buona condotta !!! E' una delle ragioni per cui all'estero non godiamo di credibilità !!!

Assolutamente , ma la famiglia non é estranea a tale deriva !

ripeto: quindi? il nigeriano spacciatore che non doveva essere in italia ha fatto bene a tagliarla apezzi??

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

I cadaveri sarebbero di Shpetim e Teuta Pasho, marito e moglie albanesi scomparsi a Castelfiorentino nel novembre del 2015, in circostanze mai chiarite. In quel periodo il figlio della coppia era detenuto proprio nel carcere di Sollicciano.

Sembra una vendetta di altri criminali albanesi o concorrenti nigeriani, a meno che il figlio non fosse come tanti altri detenuti in permesso premio.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Dovrebbe dedicarsi anche ai matrimoni misti, sig Frizz.

I giornali mi sembra paghino 10 eu a notizia.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Dovrebbe dedicarsi anche ai matrimoni misti, sig Frizz.

I giornali mi sembra paghino 10 eu a notizia.

comincia tu,che all'occhio sembri pratico...tu in genere fai il compare d'anello..a pagamento,ovviamente?e dopo..il reggimoccolo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Nooooo.....non mi permetterei mai di rubarle il lavoro, sig Frizz.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Confermato. Coppia albanese che pagava le pensioni a wronxo topolosoio e ah.ahhhh.h ora cime faranno?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, director12 ha scritto:

quindi,affermi che se le cercata?? 

Si può dire che la droga fa sempre male, oppure questa regola vale solo per il Geom. Cucchi ? Sig. Frizz, lei che ne dice ?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Trovata a Firenze una quarta valigia,
vicino a dove ne sono state trovate tre
contenenti resti umani. Identificati i resti maschili: sono del
cittadino albanese scomparso con la mo-
glie da Firenze nel 2015.Alla coppia si
è risaliti attraverso un tatuaggio.
Irreperibile il figlio, evaso dal car-
cere fiorentino di Sollicciano nel
2016. I genitori avevano preso casa in
zona per stargli più vicino, ma pochi
giorni dopo il trasloco sono scomparsi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

che bella famigliola....

a. P, figlio della coppia di albanesi scomparsa nel 2015 alla quale vengono attribuiti i resti trovati nelle valigie abbandonate a Firenze, è vivo e si trova detenuto in un carcere della Svizzera, nel cantone di Argau, con l’accusa di furto con scasso e violazione di domicilio. Lo hanno accertato nelle loro ricerche i carabinieri insieme all’Interpol.

L’uomo era dato per irreperibile. Evase dagli arresti domiciliari a Firenze nel 2016. La procura di Firenze ha provveduto a effettuare l’internazionalizzazione di un provvedimento di carcerazione definitivo a suo carico dato che in Italia deve scontare 3 anni e 11 mesi di reclusione per reati di droga.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963