L'alfa Gt 2000 di pasolini,che fine ha fatto?

Il giallo dell'automobile di Pasolini. Tutti la pensano demolita, invece c'è ancora

 

L'AlfaGT usata dal poeta la notte della morte rispunta in provincia di Varese

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

11 messaggi in questa discussione

2 minuti fa, director12 ha scritto:

Il giallo dell'automobile di Pasolini. Tutti la pensano demolita, invece c'è ancora

 

L'AlfaGT usata dal poeta la notte della morte rispunta in provincia di Varese

Paura che la perquisiscano i Carabinieri e vi ritrovino il suo prezioso piffero smarrito ?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ultima perché fu proprio quella macchina a decretare la morte del poeta, schiacciandolo nella notte tra 1 e 2 novembre del 1975 in uno spiazzo sterrato nei pressi dell'Idroscalo di Ostia. Alla guida dell'Alfa GT, almeno secondo quanto stabilito dalla giustizia italiana, vi era l'allora diciassettenne Pino Pelosi, un prostituto che Pasolini aveva portato con sé in quel punto sperduto del litorale romano dopo averlo caricato, intorno alle 22 dell'1 novembre, in Viale Luigi Einaudi, di fronte alla Stazione Termini. Le ragioni che indussero Pelosi (scomparso per malattia nel 2017), o chi per lui a uccidere Pasolini restano tuttora non chiarite e neppure la più recente inchiesta è riuscita a fare piena luce sul delitto, chiudendosi nel 2015 con un'archiviazione.
Abbiamo iniziato quest'articolo usando l'indicativo, ma avremmo dovuto ricorrere al condizionale. L'Alfa GT di Pasolini avrebbe dovuto essere demolita ma, in realtà, demolita non fu mai. L'automobile infatti esiste ancora, come abbiamo verificato attraverso una visura della targa della macchina: Roma K69996. Il veicolo, il cui numero di telaio (2429845) - dunque non solo la targa - corrisponde a quello dell'auto acquistata da Pasolini nell'estate del 1972, risulta attualmente di proprietà di una donna residente in provincia di Varese, la quale lo ha acquistato nel febbraio di quest'anno, pagandolo 15mila euro, da un uomo residente in provincia di Trapani. Quest'ultimo diviene proprietario dell'automobile il 12 aprile 2018, mentre la prima immatricolazione (che è poi, di fatto, una nuova immatricolazione) è datata 6 maggio 2019.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Si va bene ma non ci ha detto come l'ha acquistata l'uomo di Trapani, sig Frizz.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Dunque tra il maggio del 1981, quando l'Alfa sarebbe dovuta essere rottamata, e l'aprile del 2018 è come se la macchina fosse sparita nel nulla. Trentotto anni di completo buio. A sostenere che l'Alfa fosse stata rottamata nel 1981 è la cugina ed erede di Pasolini, Graziella Chiarcossi, la quale, ascoltata nel 2010 durante l'ultima inchiesta, dichiarò agli inquirenti che, quando l'auto le venne restituita nel maggio del 1981 dall'autorità giudiziaria (Pelosi era intanto stato condannato in via definitiva per omicidio volontario nell'aprile del 1979), venne rottamata dopo qualche giorno dall'autodemolizione «Rozzi» di Roma grazie all'interessamento dell'attore Ninetto Davoli (ex compagno di Pasolini).
Tale autodemolizione esiste tuttora e si trova nel quartiere di Centocelle. Ci siamo recati sul posto e abbiamo chiesto ragguagli. Un uomo sulla quarantina ci ha sbrigativamente risposto che, per essere certi che l'Alfa sia stata rottamata lì, dovremmo essere noi a fornire il certificato di avvenuta demolizione, essendo impossibile per loro recuperare il documento nel proprio archivio. Senza contare che, essendo trascorsi quasi quarant'anni, la documentazione sarà probabilmente finita al macero. Ma adesso sappiamo che quel certificato non verrebbe mai recuperato, poiché non esiste: l'Alfa di Pasolini, infatti, non venne demolita. Di sicuro, a un certo punto il PRA, non avendone avuto più notizie, ha cancellato l'Alfa GT dai propri elenchi, fino alla reimmatricolazione del maggio 2019. Come è entrato in possesso del veicolo il penultimo proprietario, l'uomo del Trapanese? Sarebbe di fondamentale importanza appurarlo, poiché l'Alfa rimane il principale reperto del delitto Pasolini.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
18 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Si va bene ma non ci ha detto come l'ha acquistata l'uomo di Trapani, sig Frizz.

vedi,gl iarticolo sono interessanti se oltre a leggerli in fretta,si capiscono anche:difatto il titolo recita:IL GIALLO dell'alfa GTv di pasolini..quindi è un giallo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Specifichiamo: l'Alfa GT, motorizzata anche con un 2000 a benzina, è una coupé prodotta in questo secolo: una versione sportiva, secondo me non molto riuscita, della 156. Uno dei rari casi in cui la versione berlina io la trovo più bella della coupé. Quella di Pasolini era una mitica Giulia 2000 GT, una delle più belle Alfa di sempre, anch'essa disegnata da Bertone. Esteticamente imparentata con la quasi contemporanea Lancia 2000 coupé, forse l'ultima vera Lancia, prodotta dopo il passaggio alla Fiat ma concepita prima. Due splendide e italianissime vetture, una più bella dell'altra. 

Modificato da fosforo311

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
19 minuti fa, director12 ha scritto:

vedi,gl iarticolo sono interessanti se oltre a leggerli in fretta,si capiscono anche:difatto il titolo recita:IL GIALLO dell'alfa GTv di pasolini..quindi è un giallo

Epperò! Ha dovuto fare aggiunte sig Frizz.

Io la domanda l'ho fatta prima dell'aggiunta.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
9 minuti fa, fosforo311 ha scritto:

Specifichiamo: l'Alfa GT, motorizzata anche con un 2000 a benzina, è una coupé prodotta in questo secolo: una versione sportiva, secondo me non molto riuscita, della 156. Uno dei rari casi in cui la versione berlina io la trovo più bella della coupé. Quella di Pasolini era una mitica Giulia 2000 GT, una delle più belle Alfa di sempre, anch'essa disegnata da Bertone. Esteticamente imparentata con la quasi contemporanea Lancia 2000 coupé, forse l'ultima vera Lancia, prodotta dopo il passaggio alla Fiat ma concepita prima. Due splendide e italianissime vetture, una più bella dell'altra. 

la 156 non è un alfa...almeno nello  spirito,e tanto meno nella sostanza.l'alfa GTV del 74 come appunto quella di pasolini,era una vera alfa:con il differenziale autoblocante..una vera sciccheria all'epoca...con i vetri azzurati...con  le tappezzerie in finta pelle ma riuscita nell'effetto sia cromatico che avvolgente ..con gli  appogiatesta allargati...io ne ho avuta una..meglio di quella ...era rosso alfa...con i cerchi in lega originali alfa..a raggi...con il condizionatore....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963