omicidio apicella:4 rom alla sbarra..forse

Roma, 5 dic – Primo giorno di processo in aula per gli imputati della morte dell’agente scelto Pasquale Apicella, il poliziotto deceduto lo scorso 27 aprile dopo un impatto con un’auto ad altissima velocità.

La rapina, poi il terribile scontro

I sospettati, di etnia rom, scappavano da una rapina ad un bancomat, ad oltre 150 ok orari a fari spenti, contromano. In zona calata Capodichino, a Napoli. Fatale fu, per Pasquale, l’impatto tra l’auto di servizio e quella in fuga dei banditi. Pasquale Apicella lasciò moglie (presente in aula insieme al resto della famiglia) e due bimbi piccoli, di 6 anni e 10 mesi.

Ieri sembra che né il ministero dell’Interno né il comune di Napoli si siano costituiti parte civile, nonostante la folta rappresentanza istituzionale presente ai funerali. Il processo si sta celebrando con il rito ordinario, così come di recente previsto per il reato di omicidio volontario che contempla la condanna all’ergastolo.

In ordine agli altri reati (furto, riciclaggio e tentata rapina e altri) contestati agli indagati dalla Procura, in relazione alla richiesta di stralcio presentata dagli avvocati degli indagati per la celebrazione con rito abbreviato, la terza Corte di Assise si è riservata la decisione: si pronuncerà in occasione della prossima udienza, fissata per il 23 dicembre, durante la quale avrà inizio la fase istruttoria.assisteremo al solito film gia' visto centinaia di volte?? stavolta sara' colpa del virus..o di chi ha firmato un documento per sbaglio???

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963