d/b - illustra come e dove si dirige a documentarsi - prima di scrivere o parlare

 

Cerco di spiegare un poco di ottica, quella che ho letto sul manuale delle giovani marmotte, edizioni topolino – nei fari marini per permettere anche a luci anche di normale intensità di raggiungere distanze notevoli, si adoperano le lenti di “fresnel”. (vedasi le notizie storiche e tecniche sia sulle lenti che sul suo ideatore). Sagomando opportunamente le lente medesima ed inserendo degli oscuratori a codice a barre si riesce ad ottenere il classico lampeggio dei fari marini. Da precisare che la luce della sorgente luminosa è sempre accesa, costante, a ruotare è il gruppo di lenti, specchi, oscuratori, che ruotano in blocco unico. Importate, la rotazione oraria o anti oraria serve ad indicare l'ingesso al porto. Quello di Jesolo, sulla foce del fiume Sile, ruota in senso anti orario. Altri fari marini potrebbero ruotare in senso orario. Vi sono poi i fari marini a presidiare eventuali scogli isolati e sparsi, anche qi ciascun faro presenta codici personali e personalizzati. Con le moderne lampade e led, in sostituzione delle tradizionali lampade ad incandescenza o a scarica anche il gruppo di lenti, specchi, oscuratori si è evoluto, modificato, allegerito. Ora si adoperano sistemi gps per tracciare le rotte nautiche ed indicare i pericoli. - Con questa spiegazione tecnica sui fari marini speso, prevedo, mi auguro di avere soddisfatto il signor “trentotto” sempre alla ricerca delle mie personali (fonti, fontane, ruscelli, canali, ecc.) di informazione e documentazione – comunque ripeto – manuale giovani marmotte edizioni topolino -   

    

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

15 messaggi in questa discussione

Per orientarmi in montagna io uso marmotte giovani, sig auto da sabbia, in base ai loro fischi so pressappoco dove hanno la tana

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
43 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Per orientarmi in montagna io uso marmotte giovani, sig auto da sabbia, in base ai loro fischi so pressappoco dove hanno la tana

 

Ciao Risata del fiume Adige, oppure sei un frontaliero del fiume Piave, dopo tanti anni potresti scrivere quale fiume o quale monte si trova nei tuoi paraggi. - ho modificato la mia auto da sabbia ed ho ha la trazione a quattro ruote motrici indipendenti. Funziona a nutrie. Avevo provato con i criceti, ma non garantivano una adeguata potenza i salita e poca affidabilità di frenata in discesa. Ho messo quattro gabbiette, una per ciascuna ruota, fissate sul mozzo esterno. Dentro ogni gabbietta una nutria. (ani un nutrio maschio sulle ruote anteriori, una nutria femmina per le ruote posteriori). Per la trazione basta fare scendere del “pellet” da stufa a legna dentro le gabbiette e gli animaletti con la coda si mettono a girare in tondo. Per le curve, basta calcolare il raggio di sterzata e fare scendere alternativamente maggiore o minore quantità di cibo a destra oppure a sinistra. Quattro ruote motrici con differenziale “differenziato”. - Cosa pensi “risata” (alto adige o alto piave) … a presto, come vedi mi piace scherzare su auto, motori, dighe, galline, sorelle, e molto altro … tranne che sulla chimica (quella è una paturnia) ... (la chimica ...). 

 

                

                

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Se vuole capire la chimica sig auto da sabbia posso prestarle la mucca Isidora, potrei prestarle anche un'altra, ma Isidora ha il senso dell'insegnamento ed è anche mansueta.

Insomma, potrebbe spiegarle come la chimica trasformi una bracciata di erba verde oppure una manciata di fieno, in un litro di latte tiepido di colore bianco da bere tutto d'un fiato.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
25 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Se vuole capire la chimica sig auto da sabbia posso prestarle la mucca Isidora, potrei prestarle anche un'altra, ma Isidora ha il senso dell'insegnamento ed è anche mansueta.

Insomma, potrebbe spiegarle come la chimica trasformi una bracciata di erba verde oppure una manciata di fieno, in un litro di latte tiepido di colore bianco da bere tutto d'un fiato.

Ciao Risata di Montagna (ma insomma vicino a quale fiume o monte trascorri le tue giornate). Mi viene in mente qualche anno fa. Passavo per un borgo di montagna “Rizzios”, lungo il sentierino pedonabile che da Calalzo conduce a Grea. Osservavo gli antichi fienili e le antiche stalle, oramai trasformate in abitazioni simpatiche e confortevoli. Conosci altri borghi di montagna. Mitico è “Podenzoi” sopra Longarone, dalla piazza si ammira tutta la vallata del fiume Piave. - Ciao a presto - 

Modificato da dune-buggi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

 

arte anamorfica – Barbara Picci

 

signor Risata di Montagna - le presento la mia nuova auto

con questa verrò a trovare la sua mucca "isidora"

Mi piace girare per gli antichi borghi di montagna

 

 

Modificato da dune-buggi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Se conosce la diga di Pontesei allora può salire fino a Zoppe' di Cadore e al ritorno si ferma all'insonnia per uno spuntino.

 

Modificato da ahaha.ha

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

La montagna di Pontesei (quella della diga) aveva anticipato il disastro del monte Toc e della diga del Vajont. Quel tipo di struttura montagnosa non permette di andare a contatto con l'acqua. Si inzuppa e poi viene giù. Mi sembra di ricorare che monte Toc, in dialetto friuano, significa monte marcio. Torrente Vajont (oppure Va Jont) sempre in friulano significa viene giù. Prova ad unire la frase ... monte marcio viene giù. Se poi unisci i nomi dei due paesi limitrofi, uno a destra ed uno a sinistra ... la frase è al completo. Carissimo Risata di Montagna - sulle pagine di ambiente e natura ho pubblicato diversi scritti di geologia (geologia, materia assai diversa dalla geografia). - a presto su temi di prevenzione e sicurezza -

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Lei è un geologo, sig auto da sabbia?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Lei è un geologo, sig auto da sabbia?

Come scritto diverse volte la scuola per me si è interrotta con la quarta media (le tre medie svolte in quattro anni). Però mi piace leggere riviste su vari settori, a condizione rispettino i miei problemi di vista. (carta e stampa, come scritto nella pagina dedicata a libri e lettura). Ho frequentato varie conferenze. E mi piace ricercare su siti frequentati da pochi. - Provi a visionare il sito – la matematica del vento – gestito da un insegnante di scuola media, molto attivo nella protezione civile e nel gruppo alpini. Provi a vedere – vajont un disastro annunciato – oppure come dicevo nelle pagine di ambiente e natura diversi miei scritti. - Terremoto: le zone a rischio in Italia - ambiente e natura - la fiaba di monte misterioso - Ingegneria dei disastri e rischio collegato - traforo santa Augusta Vittorio Veneto – ed altri ancora anche sulla rubrica parallela a questa – virgilio ge nio – Grazie per avermi letto, a presto, sono sempre felice di dialogare su ambiente, natura, animali ed altro simile. A presto da d/b.-   


     

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Lei è un divulgatore culturale sig auto da sabbia?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
40 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Lei è un divulgatore culturale sig auto da sabbia?

Magari potessi "divulgare", per ora mi limito ad assorbire  e dividere, meglio con/dividere con il prossimo le mie conoscenze. oramai è sera, domani e nei prossimi giorni cercherò di riordinare i miei vecchi appunti delle conferenze alle quali ho partecipato. Mi dia un paio di giorni, grazie per evere letto i miei scritti, mi piacerebbe proseguire. Forse non sulla pagina della politica (troppi polemici) ma sulle pagine di ambiente e natura o altre simili. Altro mio chiodo fisso è la sicurezza e prevenzione sia nel settore casa, che auto. (interessante il settore giocattoli per bambini). (mentre il settore attrezzature per hobby e lavoro appartengono a te). Oppure il settore ausilio ed aiuto ai disabili (ma di questo ne ho parlato nella rubrica - viaggi e tempo libero. A presto rinnovato, magari su altre rubriche .... -  

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Si va bene ma il caffè col biscottino lo ha portato al gatto?

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963