priorietà del pd...ultimi sprazzi,fortunatamente

La legge è uguale per tutti? Sì ma, forse, ancora per poco. Alcune parlamentari del Pd come Titti Di Salvo hanno presentato una una proposta di legge che tende a eliminare le discriminazioni linguistiche negli atti pubblici e amministrativi.

La nuova dicitura, quindi, pottebbe essere “la legge è uguale per tutti e tutte”. I termini che si riferiscono alle professioni come presidente, professore, medico potrebbero diventare “presidenta”, “professora” o “medica/mediche” (facilmente confondibili con parole già in uso).

Sarebbe, inoltre, vietato usare il genere maschile se parliamo dell’intera umanità, sia uomini sia donne come nella frase “l’ uomo ha bisogno di credere in valori”. Secondo le donne del Pd, dall’entrerà in vigore della nuova legge si dovrà dire: “l’ uomo e la donna hanno bisogno di credere in valori”.ok...poi chiedetevi il perchè siete crollati di consensi...gia',chissa' perchè...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora