Lo ricordate Giorgio Palu’ ....

Quello che il Cazzaro napoletano definì patetico ed incompetente . Ecco qua . 

Giorgio Palù nuovo presidente di Aifa che parlò di Coronavirus 

3 Dicembre 2020

Chi è Giorgio Palù, il nuovo presidente di Aifa che parlò di Coronavirus “uscito da un laboratorio”
lg.php?bannerid=0&campaignid=0&zoneid=19
lg.php?bannerid=25731&campaignid=6367&zo

Una scelta che potrebbe creare malumori non solo in Parlamento ma anche nella comunità scientifica italiana. Il virologo Giorgio Palù, professore emerito dell’università di Padova e past president delle Società italiana ed europea di virologia, sarà il nuovo presidente dell’Aifa, l’Agenzia italiana del farmaco. Sul suo nome c’è infatti l’accordo all’unanimità delle Regioni,

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

10 messaggi in questa discussione

Praticamente quel che il Cazzaro ritiene mer da diventa oro , mentre quel che il Cazzaro ritiene oro diventa mer da !! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
36 minuti fa, mark222220 ha scritto:

Quello che il Cazzaro napoletano definì patetico ed incompetente . Ecco qua . 

Giorgio Palù nuovo presidente di Aifa che parlò di Coronavirus 

3 Dicembre 2020

  •  
  •  
  •  
  •  
 

Chi è Giorgio Palù, il nuovo presidente di Aifa che parlò di Coronavirus “uscito da un laboratorio”

lg.php?bannerid=0&campaignid=0&zoneid=19
lg.php?bannerid=25731&campaignid=6367&zo

Una scelta che potrebbe creare malumori non solo in Parlamento ma anche nella comunità scientifica italiana. Il virologo Giorgio Palù, professore emerito dell’università di Padova e past president delle Società italiana ed europea di virologia, sarà il nuovo presidente dell’Aifa, l’Agenzia italiana del farmaco. Sul suo nome c’è infatti l’accordo all’unanimità delle Regioni,

Beh.....diciamo che ognuno di noi ha il suo virologo e che i virologi/epidemilogi/odontoiatri hanno chi più chi meno sparato tante putt.anate che solo i politici li hanno superati.

Nel merito di Palù, la dichiarazione della metà di ottobre fu:

La Repubblica 25.10.2020

Coronavirus, il virologo Palù: "Positivo non vuol dire malato e contagioso". Ed è polemica.

Anche su questo modesto forum i negazionisti e le Vispe Terese ne fecero una parola d'ordine.

Sia al Prof. Palù che ai suoi seguaci marziani manca l'avverbio......

"Positivo SICURAMENTE non vuol dire malato o contagioso".

Senza avverbio è la scoperta dell'acqua calda, vuol dire che un asintomatico non ha la febbre e non sempre contagia qualcuno.

Tuttavia né lei né il marziano, né il dottor Palù trombereste senza profilattico una bellagnocca positiva alla Wassermann solo perché non è detto che vi beccate lo scolo.

 

 

 

 
Modificato da cortomaltese-im

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mi sembra che io risposi a quella domanda . Mi sembra pure che anche Palu’ definì meglio il concetto . Una cosa e’ chiara e lampante : non si può diventare Presidente dell’Aifa senza altissime competenze . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Gli asintomatici

Dopo aver fatto riferimento alla condizione in cui si trovano gli ospedali italiani, Palù ha ampiamente parlato di una categoria che spesso nelle ultime settimane è stata al centro di dibattiti e domande: gli asintomatici. L’ex professore ha sostenuto che oggi in Italia gli asintomatici sono il «95 per cento» e si è retoricamente domandato che senso abbia «inseguire e tracciare gli asintomatici» dal momento che sono la maggior parte dei pazienti Covid.

Gli asintomatici in Italia non sono il 95 per cento dei positivi: come abbiamo scritto recentemente, al 13 ottobre 2020 – giorno precedente all’intervista rilasciata da Palù – stando ai dati forniti dall’Istituto superiore di sanità, le persone prive di sintomi al tampone erano il 55,6 per cento. Tra questi, gli asintomatici veri e propri – ovvero positivi a Sars-Cov-2 che non sviluppano mai sintomi per tutto il corso dell’infezione – sono stimati circa il 20 per cento del totale. 

Ricordiamo poi che i presintomatici, ovvero le persone che non hanno ancora sintomi ma che stanno incubando la malattia Covid-19, sono tra i principali diffusori della pandemia, responsabili dal 40 all’80 per cento dei contagi secondo vari studi (es. qui e qui).

Si tratta quindi di una categoria alla quale va dedicata una particolare attenzione nell’ottica del contenimento del contagio. Su questo punto, ci troviamo d’accordo su quanto sostenuto da Palù nella versione completa dell’intervista (dettaglio non presente invece nel montaggio virale) quando l’ex professore  ha chiarito che seguire gli asintomatici è utile, in cluster limitati di contagio o all’inizio della Pandemia .

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
9 minuti fa, mark222220 ha scritto:

Mi sembra che io risposi a quella domanda . Mi sembra pure che anche Palu’ definì meglio il concetto . Una cosa e’ chiara e lampante : non si può diventare Presidente dell’Aifa senza altissime competenze . 

Non nego le altissime competenze. Francamente apprezzo i profili un po' più bassi.

Tra gli scienziati apprezzo di più quelli che appaiono meno in TV e sui media. Il loro posto è in laboratorio.

Tra quelli "televisivi" Antony Fauci e Ilaria Capua hanno qualcosa in più.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Palù, che non è un virilogo ma un oncologo in pensione che a un certo punto della carriera si dedicò alla virologia accumulando cadreghe, aveva già detto alcune fesserie nell'intervista in cui dileggiava il suo "allievo" Crisanti (che non è mai stato suo allievo) definendolo "un esperto di zanzare".

Così parlò il cazzaro seriale fosforo31 il giorno 8 novembre 2020 (post delle ore 11.21). Bisognerebbe capire come mai quanto scritto dal cazzaro napoletano venga regolarmente sbugiardato dalla realtà dei fatti. Che sia in atto un complotto dei Masters of Universe finalizzato a fargli fare la figura del peracottaro?

Comunque sia, l'app IMMUNI propagandata dal cialtronissimo peracottaro seriale fosforo31 serve a poco. Il motivo è il seguente

https://www.corriere.it/salute/malattie_infettive/20_ottobre_02/coronavirus-maggior-parte-pazienti-non-contagia-nessuno-ruolo-superdiffusori-476665a4-0498-11eb-952f-bb62f0bc5655.shtml

Cito testualmente: "i ricercatori hanno scoperto che il 70% delle persone infette non ha contagiato nessuno dei contatti" .

BFODIDSAT

 

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 minuti fa, ilsauro24ore ha scritto:

Palù, che non è un virilogo ma un oncologo in pensione che a un certo punto della carriera si dedicò alla virologia accumulando cadreghe, aveva già detto alcune fesserie nell'intervista in cui dileggiava il suo "allievo" Crisanti (che non è mai stato suo allievo) definendolo "un esperto di zanzare".

Così parlò il cazzaro seriale fosforo31 il giorno 8 novembre 2020 (post delle ore 11.21). Bisognerebbe capire come mai quanto scritto dal cazzaro napoletano venga regolarmente sbugiardato dalla realtà dei fatti. Che sia in atto un complotto dei Masters of Universe finalizzato a fargli fare la figura del peracottaro?

Comunque sia, l'app IMMUNI propagandata dal cialtronissimo peracottaro seriale fosforo31 serve a poco. Il motivo è il seguente

https://www.corriere.it/salute/malattie_infettive/20_ottobre_02/coronavirus-maggior-parte-pazienti-non-contagia-nessuno-ruolo-superdiffusori-476665a4-0498-11eb-952f-bb62f0bc5655.shtml

Cito testualmente: "i ricercatori hanno scoperto che il 70% delle persone infette non ha contagiato nessuno dei contatti" .

BFODIDSAT

 

 

 

 

 

Cito testualmente: "i ricercatori hanno scoperto che il 70% delle persone infette non ha contagiato nessuno dei contatti" .

Però sei un bel p.i.r.l.a. !!!

Come fai a sapere se la bellagnocca positiva con la quale fai a linguainbocca fa parte del 70% o del 30% ??

A posteriori, alzata la coda del cane e visti i testicoli, tutti capaci a dire che è un maschio......

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Negativo. Sei tu che dimostri di avere il QI di uno zerbino.

Se tu avessi un QI da normodotato, avresti capito che stiamo parlando della miracolosa APP che avrebbe limitato per magia e per incanto covid19.

La APP serve a poco, per il motivo scritto nell'articolo. Quello che serve è il rispetto di un protocollo sanitario, che è stato clamorosamente violato a Napoli in occasione della beatificazione di DAM. Non a caso ci stiamo sorbendo lockdown 2.0, alla faccia dei dieci milioni di download della salvifica APP.

Di nuovo BFODIDSAT  

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, ilsauro24ore ha scritto:

Negativo. Sei tu che dimostri di avere il QI di uno zerbino.

Se tu avessi un QI da normodotato, avresti capito che stiamo parlando della miracolosa APP che avrebbe limitato per magia e per incanto covid19.

La APP serve a poco, per il motivo scritto nell'articolo. Quello che serve è il rispetto di un protocollo sanitario, che è stato clamorosamente violato a Napoli in occasione della beatificazione di DAM. Non a caso ci stiamo sorbendo lockdown 2.0, alla faccia dei dieci milioni di download della salvifica APP.

Di nuovo BFODIDSAT  

Le APP di tracciamento funzionano se obbligatorie. Immuni è un pannicello caldo. I modelli sono Taiwan e Sud Corea. Su questo d'accordo. Comunque anche servisse solo a scoprire qualche centinaio di "superdiffusori", sarebbe la benvenuta.

Un mio amico pisciava in mare e diceva: di poco, ma un po' è salita la marea.

 

2 persone è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Lo dicevo io che era un collezionista di cadreghe! 

 

 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963