Sono preoccupato, ho paura, … quando sarà finita l'emergenza virus i numerosi “esperti”

 

Sono preoccupato, ho paura, … quando sarà finita l'emergenza virus i numerosi “esperti” … che ora parlano per televisione si troveranno disoccupati. Quando un “esperto” si ritrova disoccupato e senza retribuzione entra in politica. Numerosi, troppi “esperti” in camice bianco entrando in politica hanno fatto danni. Gli esempi negativi sono numerosi. Mancano gli esempi positivi. - sfido i polemici a trovare esempi positivi. - vi ricordate dei signori “Duilio” e “Francesco” dello scandalo sanità. Di anni ne sono passati, ma ben poco è cambiato da allora. 

           

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

11 messaggi in questa discussione

Io credo  che  torneranno  a  fare   quello  che  facevano  e/o fanno    prima e oggi  mentre  i  politici  purtroppo   specialmente  certi  politici    ce  li  subiremo  per  l'eternità ,  perchè  gli  elettori  non  votano....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 2/12/2020 in 20:50 , dune-buggi ha scritto:

 

Sono preoccupato, ho paura, … quando sarà finita l'emergenza virus i numerosi “esperti” … che ora parlano per televisione si troveranno disoccupati. Quando un “esperto” si ritrova disoccupato e senza retribuzione entra in politica. Numerosi, troppi “esperti” in camice bianco entrando in politica hanno fatto danni. Gli esempi negativi sono numerosi. Mancano gli esempi positivi. - sfido i polemici a trovare esempi positivi. - vi ricordate dei signori “Duilio” e “Francesco” dello scandalo sanità. Di anni ne sono passati, ma ben poco è cambiato da allora. 

           

Allora siamo proprio fortunati: in Italia ci saranno 60 milioni di nuovi parlamentari.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, ahaha.ha ha scritto:

Allora siamo proprio fortunati: in Italia ci saranno 60 milioni di nuovi parlamentari.

Calma, non ho parlato di dottori laureati "in economia, commercio, finanza" ma di dottori laureati "in medicina" (autopsie e ortopedia) ma anche in virus microbi batteri. Vanno tanto di moda in questo periodo. Come le minigonne negli anni settantanta. Ciao Risata Alto Adige, a presto, la gallina (quella che abita vicino alla omonima diga) della sorella ha detto che non mi invita a pranzo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il 6 maggio 1976 la terra tremò in Friuli. Morirono 990 persone.

L’altro ieri ne sono morte 993 a causa di una pandemia che è lontana da finire.

Non sono morte sepolte da detriti e macerie, ma per un virus che colpisce tutti e condanna i più fragili, anziani, malati di altre patologie.

Chiunque non parte da qui, da quel numero atroce non agisce e non ragiona come la realtà impone.

Il governo ha assunto nuove decisioni, ristretto la mobilità tra regioni e comuni dal 21 dicembre al 6 gennaio. Ha fatto ciò che andava fatto.

So come tutti che in questi mesi vi sono stati limiti, errori, ritardi: negarlo è altrettanto assurdo che condannare in toto l’azione svolta per prevenire, curare, restituire quanto prima uno straccio di normalità. Voglio dire che non è tempo di estremismi questo, né in un senso né in un altro.

Quattro posti su dieci nelle terapie intensive sono occupati da malati Covid (talvolta, come in Lombardia e Piemonte sono sei su dieci).

E allora lo dico (a che titolo? Boh, nessun titolo): seppelliamo la polemica, le norme previste sono il dovuto se vogliamo evitare a fine gennaio di conteggiare altre migliaia di morti.

Ci sono momenti dove il detto “Un bel tacer non fu mai scritto” vale il doppio. Tutto il resto è chiacchiera fuori sincrono rispetto alla violenza della realtà.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
22 ore fa, dune-buggi ha scritto:

Calma, non ho parlato di dottori laureati "in economia, commercio, finanza" ma di dottori laureati "in medicina" (autopsie e ortopedia) ma anche in virus microbi batteri. Vanno tanto di moda in questo periodo. Come le minigonne negli anni settantanta. Ciao Risata Alto Adige, a presto, la gallina (quella che abita vicino alla omonima diga) della sorella ha detto che non mi invita a pranzo.

Azzzzz..... È arrivato a stare sulle p.alle pure alla gallina che sta a due passi dalla casa di sua sorella, sig auto da sabbia?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, ahaha.ha ha scritto:

Azzzzz..... È arrivato a stare sulle p.alle pure alla gallina che sta a due passi dalla casa di sua sorella, sig auto da sabbia?

Certo sig. Risata (ma è proprio sicuro di abitare vicino alla fabbrica di batterie per auto) … Alto Adige … stare sulle “sfere” alla sorella è facile. Stare sulle … ad una diga assai più difficile. Cordiali piovosi e ventosi saluti.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ho detto stare sulle p.alle alla gallina, non alla diga, sig auto da sabbia.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
13 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Ho detto stare sulle p.alle alla gallina, non alla diga, sig auto da sabbia.

cerchi di essere chiaro, di "galline" ne esistono di vari tipi ... le bipedi che producono le uova e che starnazzano ... le sorelle che starnazzano ma non producono uova "commerciabili" ... la vallata in montagna dove si trova la diga ... la diga ex sade ora enel progettata dall' ingegnere "crusca e paglia" (non è proprio il su vero nome, ma considerando quello che è accaduto sia alla diga di "pontesei" che del "vajont" ... crusca e paglia mi sembra più appropriato) -

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 4/12/2020 in 08:15 , dune-buggi ha scritto:

la gallina (quella che abita vicino alla omonima diga) della sorella ha detto che non mi invita a pranzo.

Più preciso di così non posso essere, sig auto da sabbia: è la gallina (quella che abita vicino alla omonima diga) della sorella

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Consueto successone di un topic aperto da questa auto_da_sabbia (cit.).

Mercoledì s'é svegliato e si é chiesto: oggi che m'invento per rompere le pal.le al prossimo?

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ma noooo, l'auto da sabbia ha un cuore puro e senza peli come il culetto di un neonato.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963