Air Force Renzi, ora è ufficiale: costa 150 milioni di euro. È scritto in un documento del ministero della Difesa

Airbus quadrimotore - Un documento della Difesa - escluso dal report inviato in Parlamento - rivela il costo del noleggio da Etihad che dura fino al 2023

Air Force Renzi, ora è ufficiale: costa 150 milioni di euro. È scritto in un documento del ministero della Difesa

e io pago !

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

24 messaggi in questa discussione

Dobbiamo ammetterlo, come illustrava qualche giorno fa l’acciambelato. Il noto politico, il gigantesco statista, il prossimo e indiscusso vincitore delle politiche primaverili, aveva bisogno di un nuovo e costoso giocattolo per doddisfare il suo ego da “bomba’.

E intanto pantalone paga....

BaS

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
34 minuti fa, shinycage ha scritto:

Dobbiamo ammetterlo, come illustrava qualche giorno fa l’acciambelato. Il noto politico, il gigantesco statista, il prossimo e indiscusso vincitore delle politiche primaverili, aveva bisogno di un nuovo e costoso giocattolo per doddisfare il suo ego da “bomba’.

E intanto pantalone paga....

BaS

 

E’ risaputo che il quoziente intellettivo e culturale dei pentaebeti e’ piuttosto modesto. Ciò mi costringe ad intervenire . Allora :  Intanto la spesa va distribuita su sette anni, quindi cira 20 milioni l'anno. Poi si tratta di un wet leasing (costi di manutenzione inclusi). Perché non andate a controllare quanto spendevano quando avevano tre A319 tra costi di manutenzione e ammortamenti? Oggi usano un solo 319 per i voli in Europa ed il 345 sul lungo raggio, ammortizzando i costi facendo pagare (come fa il Papa) il biglietto ai 100 industriali e seguito giornalistico per ogni viaggio.(con il 319 più di una ventina di passeggeri non potevano portare.
Il primo viaggio fu fatto a Cuba con circa 150 imprenditori oltre ad una delegazione governativa di 12 funzionari. (Ovviamente Renzi non c'è mai stato, ma da G
zilotti
Polimeto Sirapi Intanto la spesa va distribuita su sette anni, quindi cira 20 milioni l'anno. Poi si tratta di un wet leasing (costi di manutenzione inclusi). Perché non andate a controllare quanto spendevano quando avevano tre A319 tra costi di manutenzione e ammortamenti? Oggi usano un solo 319 per i voli in Europa ed il 345 sul lungo raggio, ammortizzando i costi facendo pagare (come fa il Papa) il biglietto ai 100 industriali e seguito giornalistico per ogni viaggio.(con il 319 più di una ventina di passeggeri non potevano portare.
Il primo viaggio fu fatto a Cuba con circa 150 imprenditori oltre ad una delegazione governativa di 12 funzionari. (Ovviamente Renzi non c'è mai stato, ma da Gentiloni in poi è usatissimo da tanta gente).
La Germania ne ha 2, la Francia pagò il suo 330 250 Milioni, anche l'Iran ha un 340 di stato .....
entiloni in poi è usatissimo da tanta gente).
La Germania ne ha 2, la Francia pagò il suo 330 250 Milioni, anche l'Iran ha un 340 di stato .....
Modificato da mark25252

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, mark25252 ha scritto:

 

E’ risaputo che il quoziente intellettivo e culturale dei pentaebeti e’ piuttosto modesto. Ciò mi costringe ad intervenire . Allora :  Intanto la spesa va distribuita su sette anni, quindi cira 20 milioni l'anno. Poi si tratta di un wet leasing (costi di manutenzione inclusi). Perché non andate a controllare quanto spendevano quando avevano tre A319 tra costi di manutenzione e ammortamenti? Oggi usano un solo 319 per i voli in Europa ed il 345 sul lungo raggio, ammortizzando i costi facendo pagare (come fa il Papa) il biglietto ai 100 industriali e seguito giornalistico per ogni viaggio.(con il 319 più di una ventina di passeggeri non potevano portare.
Il p
.

vecchio pisano...prendi le *** da fonti piu0 attendibili!!

L'Airbus 340-500 quadrimotore è stato infatti noleggiato da Ethiad: nel 2016 il governo si è infatti impegnato a versare 149.557.812 euro alla compagnia degli Emirati Arabi per tenere il velivolo fino al 2023. Dopo di che, quindi, l'aereo non sarà nemmeno di proprietà dell'Italia.

"La giustificazione dell'operazione è spiegata nel documento con la necessità di ottemperare alla normativa Etops, le limitazioni a cui sono sottoposti gli aerei commerciali quando sorvolano gli oceani", spiega il quotidiano di Travaglio, "Ma è una menzogna: i quadrimotori commerciali non esistono quasi più. L'Alitalia, per dire, ne è sprovvista".

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

150 milioni diviso 60 milioni di italiani = 2,5 euro in sette anni pari a 36 cent anno.

Lei, signor director, quanti caffè beve al giorno? supponiamo 1 solo. 

 1x365x1eu = 365 euro

Non credo che una una ulteriore spesa di 36 cent all'anno le possano far subire un tracollo economico, tale da ridurla sul lastrico.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

150 milioni diviso 60 milioni di italiani = 2,5 euro in sette anni pari a 36 cent anno.

Lei, signor director, quanti caffè beve al giorno? supponiamo 1 solo. 

 1x365x1eu = 365 euro

Non credo che una una ulteriore spesa di 36 cent all'anno le possano far subire un tracollo economico, tale da ridurla sul lastrico.

ora capisco gli effetti della legge 180...purtroppo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 minuti fa, director12 ha scritto:

ora capisco gli effetti della legge 180...purtroppo

dovrebbe esserne contento, signor director... è la legge che le permette di frequentare questo forum e battere le dita sulla tastiera.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
29 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

dovrebbe esserne contento, signor director... è la legge che le permette di frequentare questo forum e battere le dita sulla tastiera.

hai..ah.ahahaha hai imparate bene....

Immagine correlata

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, director12 ha scritto:

ora capisco gli effetti della legge 180...purtroppo.

60 milioni di abitanti quindi facciamo pagare anche i bambini specie se neonati tanto hanno il bonus bebè possono permetterselo, anche le casalinghe i clochard e i disocupati ?

Modificato da monello.07

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, ahaha.ha ha scritto:

150 milioni diviso 60 milioni di italiani = 2,5 euro in sette anni pari a 36 cent anno.

Lei, signor director, quanti caffè beve al giorno? supponiamo 1 solo. 

 1x365x1eu = 365 euro

Non credo che una una ulteriore spesa di 36 cent all'anno le possano far subire un tracollo economico, tale da ridurla sul lastrico.

60 milioni di abitanti quindi facciamo pagare anche i bambini specie se neonati tanto hanno il bonus bebè possono permetterselo, anche le casalinghe i clochard e i disocupati ? Comunque caffè non ne bevo e, anche 1 cntsdiventa una spesa inutile. 

Modificato da monello.07

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Caro Monello, ci deve essere un errore nello scoop del Fatto. È vero che siamo nelle mani di incompetenti e di incapaci, di buoni a nulla capaci di tutto come direbbe Flaiano, ma buttare nel cesso 150 milioni di euro per prendersi in affitto per 7 anni uno dei più clamorosi flop della storia dell'aviazione civile, è come spendere 30.000 euro e non acquistare una Bmw nuova fiammante (serie1 o serie2) ma noleggiare per 7 anni una Panda usata vecchia serie (quella uscita di produzione nel 2013). Infatti, al prezzo di mercato, per quella cifra di Airbus A340-500 oggi ne acquisti (dico: acquisti) non uno ma una decina. Anche se in realtà il paragone con la Panda vecchia serie è offensivo per la Panda perché  l'utilitaria ha ancora un suo mercato (nel settore dell'usato), mentre l'aeroplanone fortemente voluto dal Tappetaro (che sognava di giocarci a fare lo statista, ma non l'ha mai usato) è praticamente fuori dal mercato. Infatti nei più aggiornati listini internazionali non compare neppure, bisogna tornare indietro di qualche anno per trovare quotazioni intorno ai 15-20 milioni di dollari (dollari, non euro). Secondo il Corriere, nel 2016 il prezzo medio del giocattolone era 14,6 milioni di euro (prezzo, ripeto, di acquisto, non di noleggio!). Eppure il Fatto di oggi mostra a pag.2 la fotocopia di un documento *** che riporta per l'aereo di Stato un onere previsto pari a 149,557 milioni. A questo punto, il Tappetaro mi fa venire in mente un mio vecchio amico che negli anni '80, soggiogato dalla pubblicità che gli prometteva di poter entrare con modica spesa nel club degli alfisti, si comprò una Arna (acronimo di Alfa rottamazione non autorizzata), la famigerata vettura italo-giapponese che fece vomitare tutti i veri alfisti, me compreso. Quello sfortunato spese una decina di milioni di lire dell'epoca (che era comunque una discreta cifra), ma dopo un paio d'anni gli venne la nausea pure a lui e riportò l'Arna dal concessionario sperando di permutarla con un'Alfasud usata, o almeno con una Fiat127, ma il concessionario lo umiliò proponendogli una 126 degli anni '70, la famosa "scatoletta". L'A340-500 è un aereo enorme, un quadrimotore pesante, assetato di carburante, costosissimo nell'uso e nella manutenzione. Introdotto nel 2006, uscì di produzione appena 5 anni dopo, per mancanza di ordini. Dei 34 esemplari prodotti ne sopravvivono nei voli di linea appena 3. Gli altri sono finiti in dotazione a governi o a privati che li usano per pochi voli all'anno come aerei di Stato o di rappresentanza. L'unico punto di forza è la grande autonomia (può raggiungere l'Australia senza scalo) ma ai megalomani narcisi (sceicchi arabi, tappetari fiorentini) l'A340-500 piace anche per l'imponenza e per l'effetto scenografico che fa su una pista. Il colonnello Gheddafi si accontentò di un modello leggermente più piccolo, l'A340-400, che non gli portò fortuna.

SALUTI

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 ore fa, fosforo31 ha scritto:

Caro Monello, ci deve essere un errore nello scoop del Fatto. È vero che siamo nelle mani di incompetenti e di incapaci, di buoni a nulla capaci di tutto come direbbe Flaiano, ma buttare nel cesso 150 milioni di euro per prendersi in affitto per 7 anni uno dei più clamorosi flop della storia dell'aviazione civile, è come spendere 30.000 euro e non acquistare una Bmw nuova fiammante (serie1 o serie2) ma noleggiare per 7 anni una Panda usata vecchia serie (quella uscita di produzione nel 2013). Infatti, al prezzo di mercato, per quella cifra di Airbus A340-500 oggi ne acquisti (dico: acquisti) non uno ma una decina. Anche se in realtà il paragone con la Panda vecchia serie è offensivo per la Panda perché  l'utilitaria ha ancora un suo mercato (nel settore dell'usato), mentre l'aeroplanone fortemente voluto dal Tappetaro (che sognava di giocarci a fare lo statista, ma non l'ha mai usato) è praticamente fuori dal mercato. Infatti nei più aggiornati listini internazionali non compare neppure, bisogna tornare indietro di qualche anno per trovare quotazioni intorno ai 15-20 milioni di dollari (dollari, non euro). Secondo il Corriere, nel 2016 il prezzo medio del giocattolone era 14,6 milioni di euro (prezzo, ripeto, di acquisto, non di noleggio!). Eppure il Fatto di oggi mostra a pag.2 la fotocopia di un documento *** che riporta per l'aereo di Stato un onere previsto pari a 149,557 milioni. A questo punto, il Tappetaro mi fa venire in mente un mio vecchio amico che negli anni '80, soggiogato dalla pubblicità che gli prometteva di poter entrare con modica spesa nel club degli alfisti, si comprò una Arna (acronimo di Alfa rottamazione non autorizzata), la famigerata vettura italo-giapponese che fece vomitare tutti i veri alfisti, me compreso. Quello sfortunato spese una decina di milioni di lire dell'epoca (che era comunque una discreta cifra), ma dopo un paio d'anni gli venne la nausea pure a lui e riportò l'Arna dal concessionario sperando di permutarla con un'Alfasud usata, o almeno con una Fiat127, ma il concessionario lo umiliò proponendogli una 126 degli anni '70, la famosa "scatoletta". L'A340-500 è un aereo enorme, un quadrimotore pesante, assetato di carburante, costosissimo nell'uso e nella manutenzione. Introdotto nel 2006, uscì di produzione appena 5 anni dopo, per mancanza di ordini. Dei 34 esemplari prodotti ne sopravvivono nei voli di linea appena 3. Gli altri sono finiti in dotazione a governi o a privati che li usano per pochi voli all'anno come aerei di Stato o di rappresentanza. L'unico punto di forza è la grande autonomia (può raggiungere l'Australia senza scalo) ma ai megalomani narcisi (sceicchi arabi, tappetari fiorentini) l'A340-500 piace anche per l'imponenza e per l'effetto scenografico che fa su una pista. Il colonnello Gheddafi si accontentò di un modello leggermente più piccolo, l'A340-400, che non gli portò fortuna.

SALUTI

 

Che dice il Cazzarus man ?? Quanto costa ?? 14,6 milioni di euro ?? Ahahahaha , al ridicolo non c’e Mai fine ...!! 

Airbus A340-500
Modello di aeromobile
Risultati immagini per a340-500
 
 
Apertura alare: 63 m
Velocità massima: 913 km/h
Raggio: 16.670 km
Lunghezza: 68 m
Peso: 170.900 kg
Costo per unità: 261.800.000–261.800.000 USD (2011)
Tipo di motore: Rolls-Royce Trent 500
 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Vedo che il noto falsario e noto maleducato mark... ha di nuovo cambiato nick.

Egregio Amministratore, apprezziamo i suoi sforzi in difesa della serietà e del decoro del forum, ma espellere certi personaggi è, come diciamo a Napoli, come tentare di liberarsi dalla zecca cavallina.

Il fazioso allega il prezzo di listino dell'A340-500 nuovo di fabbrica nel  2011. Ma, come scrivevo nel post precedente, proprio nel 2011 lo sfortunato, costoso e inefficiente quadrimotore uscì definitivamente di produzione per assoluta mancanza di ordini. Dopodiché il suo prezzo di mercato crollò verticalmente. Le poche compagnie aeree che lo avevano acquistato, di fronte agli ingenti costi operativi e alla concorrenza di aerei assai più competitivi come il bimotore Boeing777  (circa 1500 unità vendute), si affrettarono a liberarsene cedendolo a prezzo stracciato. Dei 34 esemplari prodotti dell'A340-500, quelli ancora impiegati in voli di linea sono appena tre: due dall'Azerbaijan Airlines e uno da una compagnia portoghese, ma il loro destino è segnato. Secondo gli esperti consultati dal Corriere della Sera

https://www.google.it/amp/www.corriere.it/cronache/16_ottobre_26/air-force-renzi-mistero-cifre-0c476f56-9afa-11e6-97ec-60bd8f16d4a5_amp.html

"Tenendo conto delle transazioni registrate nel mondo, al 30 settembre 2016, un aereo come quello scelto da Roma viene venduto (venduto, non noleggiato, nda) in media a 14,6 milioni di euro".  Dunque, se è vera la cifra di quasi 150 milioni indicata dal FQ per il leasing dal 2016 al 2023 (al momento non smentita dal governo), per quella incredibile cifra si potevano acquistare a titolo definitivo ben 10 A340-500 usati, oppure un Boeing 777-300ER seminuovo (la versione extended range del 777, che, al pari dell'A340-500, può raggiungere da Roma senza scalo quasi tutti gli aeroporti del mondo trasportando oltre 300 passeggeri con tutti i  comfort). Ma forse non c'era nemmeno bisogno di consultare degli esperti. Da anni l'A340-500 è un aereo pressoché invendibile. Si poteva consultare una qualsiasi rivista o un forum di aeronautica per evitare di prendere un monumentale "pacco" come quello rifilato dai furbi di Etihad agli sprovveduti spendaccioni del governo Renzi.

http://www.difesaonline.it/evidenza/lettere-al-direttore/pacco-doppio-pacco-e-contropaccotto

Modificato da fosforo31

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

se un personaggio dei partiti in opposizione al PD si fosse cimentato in simile spesa inutile come l'apparekkietto volante del Renzi, come minimo, politicanti e compagnucci vari li avrebbero sbranati ma, col tipico 2 pesi 2 misure della compagine, é tutto lecito, é tutto giustificabile.

Per spostarsi a far le numerose belle brutte figure x il mondo, il super statista poteva usare o voli di linea o, specie in spostam UE, il trenino ke attualmente gli piace tanto.  In entrambi i casi, il costo dei viaggetti x lui e lakké lo avremmo pagato sempre noi ma con meno dispendio.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, uvabianca111 ha scritto:

se un personaggio dei partiti in opposizione al PD si fosse cimentato in simile spesa inutile come l'apparekkietto volante del Renzi, come minimo, politicanti e compagnucci vari li avrebbero sbranati ma, col tipico 2 pesi 2 misure della compagine, é tutto lecito, é tutto giustificabile.

Per spostarsi a far le numerose belle brutte figure x il mondo, il super statista poteva usare o voli di linea o, specie in spostam UE, il trenino ke attualmente gli piace tanto.  In entrambi i casi, il costo dei viaggetti x lui e lakké lo avremmo pagato sempre noi ma con meno dispendio.

Ma  dai    quel  personaggio  anzi erano    di più  c'erano   ed  erano  quelli   che  han fantomaticamente  spostato  dei  ministeri  in  quel   di  Monza  e  anche   quelli  ci  sono  costati   svariati   milioni   senza   alcun  riscontro  perchè  mai   entrati  in  funzione,  quell' aereo   oggi  non  è  più ad  uso   del Renzi  o  sbaglio  o forse   lo  usa  qualcuno  per  andarsi a  vedere   qualche  partita   di calcio  e   Formula  uno... di  memoria   maldestra  

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
19 ore fa, director12 ha scritto:

hai..ah.ahahaha hai imparate bene....

Immagine correlata

Autoscatto  di  direttoretto  ma  è  proprio bello  lo pensavo  di molto  più  brutto

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 minuti fa, pm610 ha scritto:

Ma  dai    quel  personaggio  anzi erano    di più  c'erano   ed  erano  quelli   che  han fantomaticamente  spostato  dei  ministeri  in  quel   di  Monza  e  anche   quelli  ci  sono  costati   svariati   milioni   senza   alcun  riscontro  perchè  mai   entrati  in  funzione,  quell' aereo   oggi  non  è  più ad  uso   del Renzi  o  sbaglio  o forse   lo  usa  qualcuno  per  andarsi a  vedere   qualche  partita   di calcio  e   Formula  uno... di  memoria   maldestra  

l'argomento della discussione era inerente al costo di uno sfizio ke l'allora PrCons ha voluto togliersi a nostre spese. al momento si é fatto sostituire da un perfetto yes sir nn abbandonando l'illusione di poterlo ancora usare, ovviam sempre a nostre spese.

x i fatti ke giosamente imputi a personaggi di DX, mi pare ke anke il tipo ne abbia usufruito x la stessa ragione anzi, ancora meglio: nn andò a farsi una sciatina con annessi e connessi proprio con mezzi di stato? dimenticanza senile od opportuna?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

A mio parere il problema non è l'aereo di stato e il costo di questo aereo, anche le altre nazioni hanno aerei di stato, il problema è la non coerenza fra quello che viene annunciato e quello che si fa; all'inizio della legislatura venne dato grande risalto al progetto di  ridimensionare le auto blu; furono messe all'asta poche decine di auto e contemporaneamente se ne ordinarono altrettante di nuove oltre a rendersi conto che ogni auto aveva un autista e che quindi non c'era solo il costo del carburante delle riparazioni dei lavaggi, c'era anche il costo degli autisti che senza auto sarebbero rimasti senza niente da fare ma che avrebbero continuato a ricevere gli stipendi e quindi a costare;  temo che in Italia si facciano troppi annunci, troppa demagogia, dichiarazioni per prendere voti e non si faccia una politica seria di contenimento degli sprechi, sprechi dello stato, delle regioni delle varie aziende partecipate , aziende talvolta inutili che costano ma spesso tenute in vita  unicamente per garantire un posto come dirigente a qualche ex  funzionario di partito...in Italia gli sprechi veri sono questi, non certo gli aerei di stato 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, uvabianca111 ha scritto:

se un personaggio dei partiti in opposizione al PD si fosse cimentato in simile spesa inutile come l'apparekkietto volante del Renzi, come minimo, politicanti e compagnucci vari li avrebbero sbranati ma, col tipico 2 pesi 2 misure della compagine, é tutto lecito, é tutto giustificabile.

Per spostarsi a far le numerose belle brutte figure x il mondo, il super statista poteva usare o voli di linea o, specie in spostam UE, il trenino ke attualmente gli piace tanto.  In entrambi i casi, il costo dei viaggetti x lui e lakké lo avremmo pagato sempre noi ma con meno dispendio.

Sono d'accordo. Se la sindaca Raggi, per ipotesi, avesse deciso di rinnovare la flotta di auto di rappresentanza del Comune noleggiando vetture a tempo determinato ma spendendo 10 volte quello che sarebbe stato necessario per acquistarle a titolo definitivo e a prezzo di mercato, i media l'avrebbero linciata e sarebbe finita come minimo nel mirino della Corte dei conti. Con il trattamento riservato alla Raggi il governo Renzi non sarebbe durato tre anni ma tre settimane. Al popolo sovrano e ai contribuenti onesti viene tuttora negato il sacrosanto diritto di vedere gli scontrini fiscali delle cene di un certo sindaco di Firenze.  Il quale non so se fosse una buona forchetta come si racconta, ma di certo ha una bella faccia di bronzo visto che non è stato mai neppure sfiorato dall'idea di pubblicarli spontaneamente. Dipendesse da me, non dico che abolirei gli aerei di Stato ma il loro uso andrebbe limitato con norme rigidissime.  Innanzi tutto dovrebbero essere riservati, senza eccezioni, solo alle massime cariche dello Stato e ai ministri. Uno Scalfarotto qualsiasi non può andare a Cuba con un A340-500 che costa oltre 20.000 euro per ora di volo (e di ore ce ne vogliono almeno 22 tra andata e ritorno), deve andarci su un volo di linea. Ma anche il capo dello Stato, il presidente del Consiglio e i ministri dovrebbero usare un volo di linea ogni volta che fosse possibile, cioè ogni volta che non sussistessero insormontabili problemi di sicurezza e/o di urgenza. Per es. se Gentiloni deve andare a Bruxelles per un vertice UE, o se Mattarella deve andare a Berlino in visita di Stato, possono tranquillamente andarci con un volo di linea Alitalia e con qualche uomo di scorta. Come fece papa Francesco quando andò in Brasile nel 2013 per la Giornata della Gioventù.  E come faceva abitualmente il presidente Pertini nonostante il terrorismo degli anni di piombo. Invece l'ex premier Renzi usava l'aereo di Stato (un Falcon da 9000 euro l'ora) pure per portare moglie e figli a sciare a Courmayeur. E non si vergognava. Naturalmente le (assurde) norme vigenti glielo consentivano, ma oltre alle norme ci sono, o dovrebbero esserci, anche un senso della misura e un'etica pubblica.

Saluti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 30/11/2017 in 19:14 , director12 ha scritto:

hai..ah.ahahaha hai imparate bene....

Immagine correlata

suvvia signor director, non era necessario che si camuffasse da scimmia per farci capire che batte i tasti del computer a casaccio.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, fosforo31 ha scritto:

Sono d'accordo.  etc etc...  Al popolo sovrano e ai contribuenti onesti viene tuttora negato il sacrosanto diritto di vedere gli scontrini fiscali delle cene di un certo sindaco di Firenze.  Il quale non so se fosse una buona forchetta come si racconta, ma di certo ha una bella faccia di bronzo visto che non è stato mai neppure sfiorato dall'idea di pubblicarli spontaneamente. Dipendesse da me, non dico che abolirei gli aerei di Stato ma il loro uso andrebbe limitato con norme rigidissime.  Innanzi tutto dovrebbero essere riservati, senza eccezioni, solo alle massime cariche dello Stato e ai ministri. Uno Scalfarotto qualsiasi non può andare a Cuba con un A340-500 che costa oltre 20.000 euro per ora di volo (e di ore ce ne vogliono almeno 22 tra andata e ritorno), deve andarci su un volo di linea. Ma anche il capo dello Stato, il presidente del Consiglio e i ministri dovrebbero usare un volo di linea ogni volta che fosse possibile, cioè ogni volta che non sussistessero insormontabili problemi di sicurezza e/o di urgenza. Per es. se Gentiloni deve andare a Bruxelles per un vertice UE, o se Mattarella deve andare a Berlino in visita di Stato, possono tranquillamente andarci con un volo di linea Alitalia e con qualche uomo di scorta. Come fece papa Francesco quando andò in Brasile nel 2013 per la Giornata della Gioventù.  E come faceva abitualmente il presidente Pertini nonostante il terrorismo degli anni di piombo. Invece l'ex premier Renzi usava l'aereo di Stato (un Falcon da 9000 euro l'ora) pure per portare moglie e figli a sciare a Courmayeur. E non si vergognava. Naturalmente le (assurde) norme vigenti glielo consentivano, ma oltre alle norme ci sono, o dovrebbero esserci, anche un senso della misura e un'etica pubblica.

Saluti

x me, auto+autista, a nostro carico, x trasportare da casa a "lavoro"(?) i nostri mantenuti ne basterebbero 5: una cad x le 3 carike dello stato PrRep, camera, Senato + 1 x pr/cons infine una da jolly se un ministro deve fare la comparsata da qualke parte. stop. gli altri cioé ministri, deputati, senatori guadagnano abbastanza x permettersi auto ed autista da pagarsi di tasca propria oppure assaggiare come si viaggia bene sui mezzi pubblici. in fin dei conti lo fanno migliaia di itaGliani ergo possono farlo pure loro.   d'accordo con te x le trasferte di lavoro almeno sosterrebbero i costi della compagnia di bandiera e le FFSS e le sponsorizzerebbero.  

x portare la famigliola a passeggio, avanti con l'auto personale ed in coda come tutti i cittadini così si unisce l'utile al dilettevole: nn si pesa sulle taske degli altri e si vedono le reali condizioni stradali del paese senza dar la precedenza al piccolo tratto di autostrada ke serve x portar la famigliola in vacanza e soprattutto nn reclamizzarla strombazzandone il prodigio come si fosse ricostruita l'intera rete autostradale. Un saluto.

Modificato da uvabianca111

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, fosforo31 ha scritto:

Sono d'accordo. Se la sindaca Raggi, per ipotesi, avesse deciso di rinnovare la flotta di auto di rappresentanza del Comune noleggiando vetture a tempo determinato ma spendendo 10 volte quello che sarebbe stato necessario per acquistarle a titolo definitivo e a prezzo di mercato, i media l'avrebbero linciata e sarebbe finita come minimo nel mirino della Corte dei conti. Con il trattamento riservato alla Raggi il governo Renzi non sarebbe durato tre anni ma tre settimane. Al popolo sovrano e ai contribuenti onesti viene tuttora negato il sacrosanto diritto di vedere gli scontrini fiscali delle cene di un certo sindaco di Firenze.  Il quale non so se fosse una buona forchetta come si racconta, ma di certo ha una bella faccia di bronzo visto che non è stato mai neppure sfiorato dall'idea di pubblicarli spontaneamente. Dipendesse da me, non dico che abolirei gli aerei di Stato ma il loro uso andrebbe limitato con norme rigidissime.  Innanzi tutto dovrebbero essere riservati, senza eccezioni, solo alle massime cariche dello Stato e ai ministri. Uno Scalfarotto qualsiasi non può andare a Cuba con un A340-500 che costa oltre 20.000 euro per ora di volo (e di ore ce ne vogliono almeno 22 tra andata e ritorno), deve andarci su un volo di linea. Ma anche il capo dello Stato, il presidente del Consiglio e i ministri dovrebbero usare un volo di linea ogni volta che fosse possibile, cioè ogni volta che non sussistessero insormontabili problemi di sicurezza e/o di urgenza. Per es. se Gentiloni deve andare a Bruxelles per un vertice UE, o se Mattarella deve andare a Berlino in visita di Stato, possono tranquillamente andarci con un volo di linea Alitalia e con qualche uomo di scorta. Come fece papa Francesco quando andò in Brasile nel 2013 per la Giornata della Gioventù.  E come faceva abitualmente il presidente Pertini nonostante il terrorismo degli anni di piombo. Invece l'ex premier Renzi usava l'aereo di Stato (un Falcon da 9000 euro l'ora) pure per portare moglie e figli a sciare a Courmayeur. E non si vergognava. Naturalmente le (assurde) norme vigenti glielo consentivano, ma oltre alle norme ci sono, o dovrebbero esserci, anche un senso della misura e un'etica pubblica.

Saluti

Cari amici , vi faccio una domanda : avete mai visto una menzogna vivente che prende le sembianze umane ? Nooo ?? Ecco ora ce l’avete di fronte . Il suo nome e’ Fosforo , per gli amici del rione Sanità ...il Cazzaro !! Oh , nemmeno a farlo apposta ci fosse 1(uno) dei fatt citati dal Pulcinella campano che abbia una anche minima porzione di verità . Tutta robaccia letta sui quotidiani di destra come il Fatto Quotidiano , Libero ed il Giornale . Adesso mi tocca fargli fare la solita figura di mer da non prima di far notare , al forum tutto , che l’unico a difendere la Raggi e’ proprio Cazzarus man imbeccato dall’unico giornalista che fa altrettanto : il noto fascista Calandrino Travaglio . Andiamo per ordine : Renzi ha già dato prova alla Magustratura originaria ed a quella contabile della legittimità delle spese sostenute quando era Sindaco di Firenze mostrando alla stessa Magustratura gli scontrini richiesti e dalla Magustratura stessa sollevato da ogni qualsivoglia reato . Forse il Cazzaro vorrà dare anche lui un’occhiata agli scontrini ?? Strano che Cazzarus man non si preoccupi per quelle migliaia di scontrini dei Grillebeti che si fanno rimborsare a pie’ di lista con i soldi degli Italiani , Scalfarotto : così come la racconta bufalo man of Naples sembra che Scalfarotto sia salito sull’aereo di stato e ne abbia disposto come gli pareva e piaceva . Ahahahaga , niente di tuttocio’ !! Scalfarotto ha guidato una delegazione di 80 imprenditori italiani specializzati nel settore turistico su invito del governo Cubano che ha provveduto alle spese del soggiorno a Cuba mentre gli stessi imprenditori hanno pagato il costo del viaggio a Cuba e ritorno. Renzi e le vacanze in Val D’Aosta : mai e poi mai Renzi ha voluto e preteso di far “dirottare “ un elicottero a Firenze da Roma per accompagnare lui e la sua famiglia in vacanza . Chi dice ciò e’ un luri.do imposto.re . All’epoca questo fatto fu citato dal Grillebete Sibilia che si rifugiò dietro lo scudo parlamentare per non essere querelato e denunciato. Il cuor di leone Grillebete fu costretto ad una rapida retromarcia quando il ministero della Difesa insieme ad. Enav mostrarono le carte ed i piani di volo che smentirino L’ebe te Sibilia e che dimostrarono che il volo parti da Roma per Aosta per causa di servizio e non per portare Renzi e famiglia in vacanza . Naturalmente Cazzarus  Campanus non lo dice , ma vi prego , credete a me . Pertini : Ahahahah. A parte il fatto che tutti si ricordano il viaggio di Pertini in Spagna per la finale della coppa del mondo , tutti si ricordano pure il visggii di ritorno con Nazionale al seguito a spese dei contribuenti , vorrei anche rammentare che durante il settennato di Pertini tutte le sue vacanze estive in Val Gardena , sono state fatte usufruendo , come legittimo di un DC9 per se ,  sua moglie e familiari . Di più , inviava a prendere pure una sua amica scrittrice americana di San Francisco che poi ospitava , insieme al marito , 3 figli e 2 governanti nel miglior hotel di Selva di Val Gardena . Non oso pensare se la metà di queste cose le avesse fatte Renzi e non Pertini . Adesso termino con i rimedi che il Cazzaro propone . Non nego che mi sono scompisciato dal ridere : Vedere Mattarella o il Papa in un check in alle prese con un ritardo di un volo di linea o di uno charter  per una coincidenza o per lo smarrimento di un bagaglio e’ roba da film . Comici o di fantascienza . Fare voi !! Mettere in pratica i consigli del  Bufalaro e’ quel che di meglio non può esistere per un innalzamento dell ‘ umore . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ci fosse ancora il berlu queste cose non succederebbero.......lui si che le cose le faceva giuste, come Alitalia, quella si che non ci costa niente...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 1/12/2017 in 08:16 , mark25252 ha scritto:

Che dice il Cazzarus man ?? Quanto costa ?? 14,6 milioni di euro ?? Ahahahaha , al ridicolo non c’e Mai fine ...!! 

Airbus A340-500
Modello di aeromobile
Risultati immagini per a340-500
 
 
Apertura alare: 63 m
Velocità massima: 913 km/h
Raggio: 16.670 km
Lunghezza: 68 m
Peso: 170.900 kg
Costo per unità: 261.800.000–261.800.000 USD (2011)
Tipo di motore: Rolls-Royce Trent 500
 

Ammesso che dici la verità che il costo di quell'aereo è di 261 milioni di dollari quindi diciamo 250 milioni di euro noi x noleggiarlo ne spendiamo 150 di milioni di euro in effetti tu dici che abbiamo fatto un affare perchè abbiamo risparmiato 100 milioni quindi dopo 7 anni quest'aereo valeva zero ? Anche cercando di venderlo su subito ?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, monello.07 ha scritto:

Ammesso che dici la verità che il costo di quell'aereo è di 261 milioni di dollari quindi diciamo 250 milioni di euro noi x noleggiarlo ne spendiamo 150 di milioni di euro in effetti tu dici che abbiamo fatto un affare perchè abbiamo risparmiato 100 milioni quindi dopo 7 anni quest'aereo valeva zero ? Anche cercando di venderlo su subito ?

Qualcuno spieghi a Monellebete che il costo di 150.000 va ripartito in 7 anni compreso la spese di manutenzione (obbligatorie annue ) che non sono certo le spese di un tagkyando della Panda di Ciccillo O’ giocoliere ...!! Grande affare considerando che questo aereo sostituisce i 3 vecchi obsoleti che costavano 250 milioni sempre in 7 anni . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963