li andiamo a prendere noi....

Alle prime ore di questa mattina, i Carabinieri del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Trento hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal G.I.P. di Trento, a carico di 23 persone ritenute responsabili del reato di associazione per delinquere, finalizzata al traffico e spaccio di sostanze stupefacenti. Tre di queste sono tuttora ricercate dai militari.

Le indagini, dirette dalla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Trento, hanno consentito di documentare l’esistenza di un sodalizio criminale, di prevalente origine tunisina, in grado di rifornire ininterrottamente le principali piazze di spaccio trentine, con eroina, cocaina e hashish. gli arrestati inviate dalla Procura e dai Carabinieri di Trento. Si possono notare i tunisini e le loro prostitute locali che attirano nel circuito come drogate e poi le trasformano nelle proprie schiave: Ecco cosa vengono a fare sui barconi. E quest’anno ne sono sbarcati altri ventimila ‘grazie’ a...qualcuno

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

12 messaggi in questa discussione

10 minuti fa, director12 ha scritto:

Alle prime ore di questa mattina, i Carabinieri del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Trento hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal G.I.P. di Trento, a carico di 23 persone ritenute responsabili del reato di associazione per delinquere, finalizzata al traffico e spaccio di sostanze stupefacenti. Tre di queste sono tuttora ricercate dai militari.

Le indagini, dirette dalla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Trento, hanno consentito di documentare l’esistenza di un sodalizio criminale, di prevalente origine tunisina, in grado di rifornire ininterrottamente le principali piazze di spaccio trentine, con eroina, cocaina e hashish. gli arrestati inviate dalla Procura e dai Carabinieri di Trento. Si possono notare i tunisini e le loro prostitute locali che attirano nel circuito come drogate e poi le trasformano nelle proprie schiave: Ecco cosa vengono a fare sui barconi. E quest’anno ne sono sbarcati altri ventimila ‘grazie’ a...qualcuno

È andato a suonare i campanelli ai picciotti di Catania ??

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Okkio sig frizz, quelle schiave potrebbero attorcigliarle gli zebedei. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
9 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Okkio sig frizz, quelle schiave potrebbero attorcigliarle gli zebedei. 

almeno io li ho!!...non se se.....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
16 ore fa, director12 ha scritto:

almeno io li ho!!...non se se.....

Sono sicuro che li ha, magari verdi, ma non sono sicuro che li abbia saputi usare.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
11 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Sono sicuro che li ha, magari verdi, ma non sono sicuro che li abbia saputi usare.

Non  serve usarli bene, basta farseli  lekkare da un RODITORE COMUNISTA 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
17 ore fa, director12 ha scritto:

Alle prime ore di questa mattina, i Carabinieri del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Trento hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal G.I.P. di Trento, a carico di 23 persone ritenute responsabili del reato di associazione per delinquere, finalizzata al traffico e spaccio di sostanze stupefacenti. Tre di queste sono tuttora ricercate dai militari.

Le indagini, dirette dalla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Trento, hanno consentito di documentare l’esistenza di un sodalizio criminale, di prevalente origine tunisina, in grado di rifornire ininterrottamente le principali piazze di spaccio trentine, con eroina, cocaina e hashish. gli arrestati inviate dalla Procura e dai Carabinieri di Trento. Si possono notare i tunisini e le loro prostitute locali che attirano nel circuito come drogate e poi le trasformano nelle proprie schiave: Ecco cosa vengono a fare sui barconi. E quest’anno ne sono sbarcati altri ventimila ‘grazie’ a...qualcuno

Al roditore comunista di Giuseppi, gli facciamo il kulo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ocio  sig marziano, i komunisti non li leccano, li staccano a morsi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

I komunisti,portano la dentiera con lo scotch, 

57 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Ocio  sig marziano, i komunisti non li leccano, li staccano a morsi.

Cani sinistro che abbaia non morde

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, marzianocattiv0 ha scritto:

I komunisti,portano la dentiera con lo scotch, 

Cani sinistro che abbaia non morde

Lei non conosce i cani sig marziano, possono abbaiare per salutare ma possono abbaiare per avvisare, in questo ultimo caso è meglio che si allontani  più velocemente di quanto in cane possa correre.

Se poi anche il cane è komunista, lei non ha scampo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, ahaha.ha ha scritto:

Lei non conosce i cani sig marziano, possono abbaiare per salutare ma possono abbaiare per avvisare, in questo ultimo caso è meglio che si allontani  più velocemente di quanto in cane possa correre.

Se poi anche il cane è komunista, lei non ha scampo.

Un piatto di scampi, alla faccia che buono 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ecco bravo, mangi gli scampi e si tenga lontano dai cani. Specialmente quelli komunisti che le potrebbero staccare il Q.lo a morsi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963