l'italia blocca le vacanze di natale in montagna??

Pronta la risposta dei nostri confinanti,piu' furbi di noi:

Non posso condividere l’iniziativa
italiana. In Austria ci sarà di certo
un turismo invernale”, afferma Koestin-
ger come riferito dall’Apa. “I nostri
operatori turistici si baseranno su un
ampio protocollo di sicurezza, l’apres
ski per esempio non sarà consentito”.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

17 messaggi in questa discussione

Condivido il modus operandi dell'Austria , va bene sciare perché all'aperto e distanziati , ma vietato il dopo sci !!

Noi che non sappiamo regolare niente , i soloni pongono in essere il metodo tranchant !!

Tutti gli addetti hanno già detto che sarà un danno economico irreversibile !

Tra non molto l'economia italiana toccherà " il fondo del barile !!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Cortesemente, prima di adoperare la tastiera inserire la memoria centrale. Dove le mettete le file davanti e dentro gli impianti di risalita. Oppure dentro gli afosi bar e ristoranti. Ricordiamo che in inverno fa buio e freddo molto presto, poi ci si ritrova davanti al tavolo dell'albergo per una partita a carte. Dubito seriamente che ciascuno si rinchiuda in camera propria tipo frati e suore di clausura. - facciamo un poco di matematica – sommiamo i singoli fatturati stimati sulla media degli ultimi cinque anni invernali. Alberghi, impianti di risaluta, bar e ristoranti, negozi di abbigliamento ed attrezzature, …/... - ipotesi cento … poi a gennaio e febbraio ci troviamo con duecento di perdita tra fratture ossee di vario tipo, auto rotte negli incidenti stradali, … le spese ospedaliere per curare i nuovi contagiati da virus in quale capitolo le volete mettere … - Lasciamo che gli ospedali curino le persone normali e le malattie ed infortuni normali. Coloro i quali si divertono a scambiarsi virus, microbi, bacilli, epidemie varie … si facciano costruire degli ospedali a spese personali e proprie. Mi viene in mente un gruppo di persone che (molto ricche) frequentavano una certa isola del mar Tirreno. - 

2 persone è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

127238376_666340480912743_3712391376729653150_o.jpg?_nc_cat=106&ccb=2&_nc_sid=825194&_nc_ohc=EcoAVj-wEIoAX-P7maq&_nc_ht=scontent-mxp1-1.xx&oh=a83ce56848b31984f707b810d3e7c861&oe=5FE22A29

2 persone è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

127187568_651314752174606_5591825682555376906_o.jpg?_nc_cat=106&ccb=2&_nc_sid=730e14&_nc_ohc=OIj-DuT5i6AAX9I0M4s&_nc_ht=scontent-mxp1-1.xx&oh=411820b0d040455c820639675135be3c&oe=5FE44C79

2 persone è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Condivido il modus operandi dell'Austria , va bene sciare perché all'aperto e distanziati , ma vietato il dopo sci !!

Noi che non sappiamo regolare niente , i soloni pongono in essere il metodo tranchant !!

Tutti gli addetti hanno già detto che sarà un danno economico irreversibile !

Tra non molto l'economia italiana toccherà " il fondo del barile !!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

 

vice primario - Lasorella Vaccantando -

massaggiatore - Gustavo Lasega -

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sono uno sciatore e mi piace sciare, come tutti gli anni avevo già prenotato la settimana bianca, non  per le feste di Natale e Capodanno naturalmente, troppa folla e costi quasi inaccessibili, ma per la penultima settimana di gennaio e in appartamento per una maggiore tranquillità. Trovo che la decisione Austriaca sia comunque arrischiata difficile prendere delle misure certe in questa situazione, qualcuno sopra ha accennato, a ristoranti e alberghi, na non sono quelli in realtà i luoghi più pericolosi, sono gli impianti di risalita, le cabinovie che dovrebbero assere singolarmente sanificate ad ogni risalita, le code alle partenze e gli arrivi dove la folla comunque si accalca anche a causa di spazi ridotti, sono tante le situazioni in cui il rischio di venire infettati sono elevati. Inoltre esistono altri problemi, questa volta tecnici. La neve.... ormai tutte le stazioni sciistiche a causa delle presenze e delle carenze di neve si son o dotate di impianti di innevamento artificiale, e attrezzature per battere e rendere agevoli le piste, autorizzare lo sci solo per la vacanze di natate sarebbe decisamente anti economico considerato l'evevato costo delle messa in funzione degli impianti, quindi anche le più importanti stazioni sciistiche per la nella maggior parte dei casi rifiuteranno di mettere in funzione gli inpianti se almeno non verrà loro garantito una stagione per lo meno regolare nei tempi.

Potranno eventualmente funzionare i piccoli centri, privi di impianti di innevamento e solo  in caso di abbondanti nevicate perchè dotati di impianti vecchi se non obsoleti come di skilift e seggiovie biposto dove possano prendere posto una persona alla volta, sempre che in questo caso riescano ad evitare le kilometriche code alle partenze e gli intruppamenti agli arrivi.

Quindi mio malgrado dovrò rinunciare almeno in base alla situazione attuale alla tanto agognata settimana bianca, riconoscendo anche che in questo momento non esistono altre alternative.

Modificato da il.pignonista

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
47 minuti fa, director12 ha scritto:

Pronta la risposta dei nostri confinanti,piu' furbi di noi:

Non posso condividere l’iniziativa
italiana. In Austria ci sarà di certo
un turismo invernale”, afferma Koestin-
ger come riferito dall’Apa. “I nostri
operatori turistici si baseranno su un
ampio protocollo di sicurezza, l’apres
ski per esempio non sarà consentito”.

La sua è solo merdatrita e ritrita. Non le sono bastate le discoteche in Sardegna questa estate. Il Billionaire dove in 15 giorni girarono 11.000 persone......

Tornate ad agitare lo stesso vile argomento: per morire di fame, tantovale rischiare di morire di Covid.

Allora le do due numeri:

Gennaio/febbraio/marzo: il virus inizia a diffondersi. Effetti della diffusione:

MORTI NEL TRIMESTRE DAL 01/03 AL 31/5 = 33.500;

Effetti del primo lockdown:

MORTI NEL TRIMESTRE DAL 01/06 AL 31/8 = 2.062

Effetti del "tana liberi tutti estivo":

MORTI NEL TRIMESTRE DAL 01/09 ad oggi = 12.500

Quindi dal confronto tra penultimo ed ultimo trimestre possiamo considerare che "salvare l'economia" ci è costato circa 10.000 morti in più.

Per te e quelle faccedakkazzo di Briatore e Santanchè.

POSSONO FALLIRE MILLE VOLTE. LA VITA DI MIO NONNO VALE PIU DI CENTO TWIGA O BILLIONAIRE.......

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, cortomaltese-*** ha scritto:

Per te e quelle faccedakkazzo di Briatore e Santanchè.

POSSONO FALLIRE MILLE VOLTE. LA VITA DI MIO NONNO VALE PIU DI CENTO TWIGA O BILLIONAIRE.......

 

Comunque  non  falliscono  perché  hanno fatto  soldi  a  palate nel  passato  e  non  pagano  nemmeno le  tasse

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Condivido il modus operandi dell'Austria , va bene sciare perché all'aperto e distanziati , ma vietato il dopo sci !!

Noi che non sappiamo regolare niente , i soloni pongono in essere il metodo tranchant !!

Tutti gli addetti hanno già detto che sarà un danno economico irreversibile !

Tra non molto l'economia italiana toccherà " il fondo del barile !!

 

Punto Primo , mai stata in Sardegna , il resto del mondo sì ma in Sardegna no !

Io detesto la neve , sentire freddo , e quindi lontano anni luce un campo da sci !!!

Io non parlo per me ma per tutte quelle famiglie in difficoltà , aspettano un anno intero per lavorareeeee !!!

 

Per il comunista , a proposito del resto del mondo , MAI visto tanta miseria come ad Odessa e Yalta .... maggio 1997 !!!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
32 minuti fa, mariellasikelia ha scritto:

Condivido il modus operandi dell'Austria , va bene sciare perché all'aperto e distanziati , ma vietato il dopo sci !!

Noi che non sappiamo regolare niente , i soloni pongono in essere il metodo tranchant !!

Tutti gli addetti hanno già detto che sarà un danno economico irreversibile !

Tra non molto l'economia italiana toccherà " il fondo del barile !!

 

Punto Primo , mai stata in Sardegna , il resto del mondo sì ma in Sardegna no !

Io detesto la neve , sentire freddo , e quindi lontano anni luce un campo da sci !!!

Io non parlo per me ma per tutte quelle famiglie in difficoltà , aspettano un anno intero per lavorareeeee !!!

 

Per il comunista , a proposito del resto del mondo , MAI visto tanta miseria come ad Odessa e Yalta .... maggio 1997 !!!!

20 maggio 2020.

Covid, Ecdc: "Settimane bianche principali indiziate diffusione in Europa"

 

ADN KRONOS 20 maggio 2020

"...Abbiamo notato che i primi casi in tutta Europa avevano un legame con le località sciistiche delle Alpi, in Italia, in Austria. Voglio dire, le stazioni sciistiche sono luoghi affollati, si pensi alle cabine di risalita che sono davvero stipate. Una situazione perfetta per un virus come questo. Sono abbastanza sicura che questo abbia contribuito all'ampia diffusione in Europa". Lo afferma la direttrice del Centro europeo per il controllo delle malattie (Ecdc), Andrea Ammon, al 'Guardian'. Ammon ritiene anche che le indagini ancora in corso confermeranno che il ritorno dei vacanzieri dalle settimane bianche nella prima settimana di marzo ha rappresentato un momento cruciale nella diffusione di Covid-19 in Europa. 

================================

ANDREA AMMON È STATA CONSULENTE DEL GOVERNO DELLA GERMANIA.

================================

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Vignette Divertenti Immagini Divertenti Neve

andate a giocare con le palle del signor "Neve"

ma senza stringere troppo

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

 

9 fantastiche immagini su Immagini divertenti neve nel 2020 | BESTI.it

sono e resto indignato che per favorire il divertimento di pochi

si blocchino poi gli ospedali per curare quei pochi ...

rinci trulli tevi dentro al frigorifero di casa vostra

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963