POLONIA E UNNGHERIA BLOCCANO I FONDI E.U.

Più che "Fratelli d'Italia" e "prima gli italiani", ormai siamo al "Fratelli d'Ungheria" e "prima gli ungheresi".

Non si spiegano altrimenti le bugie con cui Matteo Salvini e Giorgia Meloni tentano di difendere Viktor Orbàn dopo che l'Ungheria ha fatto in modo di bloccare 209 miliardi destinati all'Italia.

Mentono, inventano teorie strampalate, sostengono che tale decisione sarebbe un tentativo di difendere le radici cristiane, quando la verità è una e una soltanto. Ed è contenuta, fortunatamente, nei documenti ufficiali.

Capiamo che Giorgia Meloni e Matteo Salvini siano poco inclini a frequentare i luoghi di lavoro per cui sono pagati e a studiare carte e dossier ma, nelle conclusioni finali dello scorso 21 luglio, il Consiglio europeo ha fatto esplicito riferimento al rispetto dello Stato di diritto per poter accedere ai fondi del Next Generation EU e del bilancio pluriennale 2021-2027.

Si sapeva, insomma, da mesi.

E da mesi lo sapevano proprio Polonia e Ungheria, che conoscono bene cosa l'Unione Europea contesta loro: il controllo dei media e della Magistratura, altro che radici cristiane.

Non è l'Europa dunque che ha cambiato le regole in corsa o violato i patti, ma sono l'Ungheria e la Polonia, che hanno preferito bloccare in modo irragionevole l'approvazione di un pacchetto di risorse straordinarie da 1800 miliardi di euro da destinare alle nostre comunità in una fase così difficile a livello sanitario, economico e sociale

Cari Matteo Salvini e Giorgia Meloni, smettetela di fare gli interessi di Viktor Orbàn.

60 milioni di italiani e 446 milioni di cittadini europei valgono ben più di un autocrate.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

8 messaggi in questa discussione

Riprende l'assalto dei Soros boys della Ue all'Ungheria e alla Polonia. Vogliono legare la concessione dei fondi europei al rispetto dello" stato di diritto", che per loro significa, nei fatti, frontiere spalancate, abortismo e "diritti" omoerotici. Se non li accetti, niente più fondi europei.
Ungheria e Polonia hanno meso il veto a una decisione pensata apposta contro i loro attuali governi. E ci mancherebbe altro.
Sui nostri giornaloni piovono quindi accuse contro Orban e i polacchi per avere bloccato il bilancio europeo. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Lei vorrebbe emigrare in quei paesi sig. Tyubaz?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Evidentemente la politica continua ad essere sempre la stessa !! spennare gli Italiani , !! Ogni occasione è buona, Questo tipo di Europa non va e non serve a nulla , Il veto è solamente una scusa con cui vogliono propinarci il mes cioè farci pagare soldi di interesse per il denaro che L'italia ha regalato alle banche europee ... 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 ore fa, tyubaz49 ha scritto:

Riprende l'assalto dei Soros boys della Ue all'Ungheria e alla Polonia. Vogliono legare la concessione dei fondi europei al rispetto dello" stato di diritto", che per loro significa, nei fatti, frontiere spalancate, abortismo e "diritti" omoerotici. Se non li accetti, niente più fondi europei.
Ungheria e Polonia hanno meso il veto a una decisione pensata apposta contro i loro attuali governi. E ci mancherebbe altro.
Sui nostri giornaloni piovono quindi accuse contro Orban e i polacchi per avere bloccato il bilancio europeo. 

Ungheria e Polonia sono libere di andarsene. Vladimir Putin li aspetta a braccia aperte. 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Era chiaro che si sarebbe arrivati a questo punto.

Ci sono paesi, proveniente dal blocco dell'est sovietico, che aderendo alla UE hanno fatto la loro fortuna.

Dalla miseria assoluta grazie ai soldi degli altri paesi europei sono passati ad una situazione di crescita e di sviluppo.

In termini finanziari, se guardiamo al bilancio europeo, in tutti questi anni hanno preso piu' che dato.

Ed oggi la vecchia Europa chiede giustamente che vengano rispettati i principi, dello Stato di diritto, di democrazia, di libertà di stampa che sono principi fondanti della UE.

I governi ungheresi e polacchi minacciano di bloccare allora la procedura del Recovery Fund che dovrebbe dare sollievo all'economie colpite dal Covid 19.

QUesto blocco colpisce in particolar modo l'Italia che è il paese che dal recovery beneficerebbe di piu'.

E la Meloni con chi si schiera?

Con Orban naturalmente.

Altro che prima gli italiani, altro che fratelli d'Italia.

Il nuovo slogan di Giorgina ormai è "prima gli ungheresi".+

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963