CHI LA SPARA PIU' GROSSA

TRA  LUI  E  GRILLCASALEGGIO  FANNO   A  GARA  A  CHI  LA  SPARA  PIÙ GROSSA .... LA  BALLA  ELETTORALE...ops  si  è  dimenticato  le  dentiere  gratis e  la  sconfitta  del  cancro  in  quattro  anni...

Pensioni minime a mille euro, cure, trasporti e cinema gratis per gli anziani. Silvio Berlusconi è tornato in campo: http://fanpa.ge/wlaKT

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

11 messaggi in questa discussione

eppure qualcuno punta ancora su di lui. Purtroppo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
23 ore fa, pm610 ha scritto:

TRA  LUI  E  GRILLCASALEGGIO  FANNO   A  GARA  A  CHI  LA  SPARA  PIÙ GROSSA .... LA  BALLA  ELETTORALE...ops  si  è  dimenticato  le  dentiere  gratis e  la  sconfitta  del  cancro  in  quattro  anni...

Pensioni minime a mille euro, cure, trasporti e cinema gratis per gli anziani. Silvio Berlusconi è tornato in campo: http://fanpa.ge/wlaKT

non è che il tuo capo sia di meno in quanto a televendita di pentole arruginite veramente è una bella gara trà pdre e figlio adottivo !

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

L'apprendista tappetaro non demorde. Nonostante i mediocri o pessimi risultati di tutte le sue ultime televendite elettorali e referendarie, l'ostinato friggitore d'aria fiorentino sfida a singolar tenzone nientemeno che il suo ispiratore e maestro, il piazzista di Arcore. Sprezzante del pericolo che anche il vecchio marpione gliela dia buca come già il giovane Di Maio, il sempre più confuso arruffapopolo del Pd ce la mette tutta per sfuggire al suo inesorabile quanto meritato destino, l'irrilevanza, e con la forza della disperazione si spinge fino a un tragicomico, inaudito paradosso. Un incandidabile, un ineleggibile, viene sfidato a duello elettorale, in tv e perfino in un ipotetico collegio uninominale, da uno che aveva giurato agli elettori di lasciare per sempre la politica. Roba da matti! Ma forse una sua logica questa volta il confuso tappetaro la segue. Prova a convincere i suoi ultimi elettori che la sua ultima speranza, cioè il governo Renzusconi, è solo un fake del FQ e non il malcelato obbiettivo di una legge elettorale che Michele Serra definisce "orribile" e Paolo Mieli "criminale". Inoltre la sfida è stata lanciata proprio in concomitanza con l'udienza della corte di Strasburgo chiamata a pronunciarsi sull'incandidabilità del frodatore. Un ulteriore assist all'avversario, dopo l'incredibile caso Minzolini, perché i  giudici europei, poco avvezzi ai paradossi all'italiana, penseranno: se perfino il maggiore avversario politico si augura di vederlo in campo, allora o in Italia sono mas.ochisti o Berlusconi ha per davvero subito un sopruso. 

Dal canto suo anche il piazzista di Arcore segue la sua logica, che è quella di sempre: fre.gare il prossimo a suon di promesse più o meno campate in aria. Ora il suo primo target sono gli anziani, che sono anche una grossa fetta del corpo elettorale.

"Cari coetanei", vi prometto 1000 euro di pensione minima per tutti, incluse le donne che non hanno mai lavorato; un ministero apposito per la terza età; e vi garantisco che l'obbiettivo di una ricerca del San Raffaele, da me promossa, di allungare l'aspettativa di vita a 125 anni, è "a portata di mano". 

Tutto mangime per i polli, ma anche eccellente materiale per Maurizio Crozza che ci ha dedicato la puntata di venerdì scorso. Il primo obbiettivo a occhio e croce non sarebbe meno oneroso del reddito di cittadinanza dei 5stelle. Un ministero in più si può sempre inventare, ma allora perché non creare anche un ministero dell'infanzia e uno della mezza età? Quella sull'aspettativa di vita è una balla colossale. L'imbonitore di Arcore fa confusione tra aspettativa alla nascita, o durata media della vita, che nei paesi ricchi supera ormai gli 80 anni, e durata massima della vita. La prima potrebbe ancora leggermente aumentare, mentre la seconda, secondo uno studio pubblicato l'anno scorso su Nature, ha già raggiunto il suo picco ed è stabile fin dagli anni '90. Nel senso che l'attesa di vita per i neonati è tuttora in lieve crescita mentre è costante per gli ultracentenari. I 125 anni promessi a tutti da Berlusconi sono, secondo Nature, solo il limite massimo e assoluto imposto da fattori biologici. In base ai dati certi, la persona più longeva di tutti i tempi è stata Jeanne Calment, una donna francese deceduta nel 1997 a 122 anni, ma si tratta di un caso statisticamente del tutto anomalo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
19 ore fa, fosforo31 ha scritto:

L'apprendista tappetaro non demorde. Nonostante i mediocri o pessimi risultati di tutte le sue ultime televendite elettorali e referendarie, l'ostinato friggitore d'aria fiorentino sfida a singolar tenzone nientemeno che il suo ispiratore e maestro, il piazzista di Arcore. Sprezzante del pericolo che anche il vecchio marpione gliela dia buca come già il giovane Di Maio, il sempre più confuso arruffapopolo del Pd ce la mette tutta per sfuggire al suo inesorabile quanto meritato destino, l'irrilevanza, e con la forza della disperazione si spinge fino a un tragicomico, inaudito paradosso. Un incandidabile, un ineleggibile, viene sfidato a duello elettorale, in tv e perfino in un ipotetico collegio uninominale, da uno che aveva giurato agli elettori di lasciare per sempre la politica. Roba da matti! Ma forse una sua logica questa volta il confuso tappetaro la segue. Prova a convincere i suoi ultimi elettori che la sua ultima speranza, cioè il governo Renzusconi, è solo un fake del FQ e non il malcelato obbiettivo di una legge elettorale che Michele Serra definisce "orribile" e Paolo Mieli "criminale". Inoltre la sfida è stata lanciata proprio in concomitanza con l'udienza della corte di Strasburgo chiamata a pronunciarsi sull'incandidabilità del frodatore. Un ulteriore assist all'avversario, dopo l'incredibile caso Minzolini, perché i  giudici europei, poco avvezzi ai paradossi all'italiana, penseranno: se perfino il maggiore avversario politico si augura di vederlo in campo, allora o in Italia sono mas.ochisti o Berlusconi ha per davvero subito un sopruso. 

Dal canto suo anche il piazzista di Arcore segue la sua logica, che è quella di sempre: fre.gare il prossimo a suon di promesse più o meno campate in aria. Ora il suo primo target sono gli anziani, che sono anche una grossa fetta del corpo elettorale.

"Cari coetanei", vi prometto 1000 euro di pensione minima per tutti, incluse le donne che non hanno mai lavorato; un ministero apposito per la terza età; e vi garantisco che l'obbiettivo di una ricerca del San Raffaele, da me promossa, di allungare l'aspettativa di vita a 125 anni, è "a portata di mano". 

Tutto mangime per i polli, ma anche eccellente materiale per Maurizio Crozza che ci ha dedicato la puntata di venerdì scorso. Il primo obbiettivo a occhio e croce non sarebbe meno oneroso del reddito di cittadinanza dei 5stelle. Un ministero in più si può sempre inventare, ma allora perché non creare anche un ministero dell'infanzia e uno della mezza età? Quella sull'aspettativa di vita è una balla colossale. L'imbonitore di Arcore fa confusione tra aspettativa alla nascita, o durata media della vita, che nei paesi ricchi supera ormai gli 80 anni, e durata massima della vita. La prima potrebbe ancora leggermente aumentare, mentre la seconda, secondo uno studio pubblicato l'anno scorso su Nature, ha già raggiunto il suo picco ed è stabile fin dagli anni '90. Nel senso che l'attesa di vita per i neonati è tuttora in lieve crescita mentre è costante per gli ultracentenari. I 125 anni promessi a tutti da Berlusconi sono, secondo Nature, solo il limite massimo e assoluto imposto da fattori biologici. In base ai dati certi, la persona più longeva di tutti i tempi è stata Jeanne Calment, una donna francese deceduta nel 1997 a 122 anni, ma si tratta di un caso statisticamente del tutto anomalo.

Caro Los , se pensavi che il Cazzaro avrebbe risposto nel merito del tuo post , hai avuto una pia illusione . Il tuo quesito e’  servito solo al Bufalaro per mettere insieme il solito spot contro Renzi. Non vi era dubbio alcuno !! Il Cazzaro , dopo aver espresso il suo livore e rancore nel suo solito libro dei sogni  che prevede la scomparsa e la marginalità totale di Renzi , continua con 2 menzogne buone soltanto per il suo barbiere e Pizzaiolo . Meno male che ci sono io che gliele ricaccio in bocca tutte le volte che tenta il colpaccio sul forum . Ed allora vediamole : L’impostore nonché Cazzaro Fosforo afferma che Michele Serra abbia definito “orribile “ la legge elettorale e Paolo Mieli addirittura “criminale”. Ora vi do una notizia : Non e’ vero niente . Trattasi di menzogna da impostori professionisti valida per Barbieri , Pizzaioli , Parcheggiatori abusivi,   autisti di autobus di città , insomma tutta la clientela del Cazzaro che di questi personaggi e’ il “relatore” in bufaleggio & c.  Michele Serra mai si e’ signato di affermare che la legge elettorale era orribile. Tutt’altro !! La parola orribile l’ha usata solo per la messa della fiducia peraltro su un testo , ed anche io concordo , non aveva nessuna possibilità numerica di non essere approvato .  E veniamo alla successiva bufala del Cazzaro che , ignobilmente, mette in bocca a Paolo Mieli , una frase che mai si e’  Sognato di dire , ovvero che questa legge elettorale e’ “criminale”. Paolo Mieli ha soltanto definito criminale il fatto che con questa legge vengono automaticamente fatti fuori i grillini che notoriamente, rifiutando qualsiasi forma di alleanza , si candidano all’irrilevanza.  Hai capito il giochetto dell’impostore e Cazzaro Fosforo ?? Hai capito come sfrucuglia i cervelli di qualche suo concittadino storione ?? E non si vergogna nemmeno !! Tranquilli , sul forum ci penso io a sputtanarlo anche se tutti , oramai , si sono accorti di che tipo di persona e’ qyell’essere. 

Modificato da mark25251

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

delle   Vostre  diatribe a me poco  importa  ,  resta  il  fatto  che  tra  i due   ovvero  i pregiudicati della  politica fanno a  gara   a  chi  le  spara  più  grosse  uno   con  i mille   euro   e  l'altro  anche  per  lui erano  mille poi   ridimensionati  per  essere  più  credibile  ma  restano  due   FANFARONATE a  cui  possono credere   solo  menti  poco    affidabili...e  nulla   centrano   gli  ALTRI  a  cui  ci  si appella  per   scusare   le  castronerie  sparate   un  tanto  al  chilo...

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

in clima quasi elettorale, pure la trovata dell'aiuto a ki ha in casa un disabile nn é male considerando ke, ki li assiste e gli stessi disabili, han diritto al voto...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
39 minuti fa, uvabianca111 ha scritto:

in clima quasi elettorale, pure la trovata dell'aiuto a ki ha in casa un disabile nn é male considerando ke, ki li assiste e gli stessi disabili, han diritto al voto...

Certo   che  si   e  certamente   ha  più valore  di certe   ruspe   che  non  si sanno  usare... o di secessione  poi  sostituita  da  prima   gli  italiani  dimenticando  però le  canzoni triviali  contro  i  Napoletani  ah  già  questo  non  è  propaganda  elettorale..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 28/11/2017 in 09:54 , mark25251 ha scritto:

Paolo Mieli definì immorale e criminale non la legge elettorale ma l’averla fatta contro il M5S.

mi spiega la differenza signor mark? 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
32 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

mi spiega la differenza signor mark? 

Stento a credere che non ci arriva da sola ...!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

effettivamente non ci arrivo da solo. Mieli definisce immorale e criminale la legge: che sia stata fatta contro il M5S oppure no, si riferisce alla legge.

Se non è così me lo spieghi lei signor Mark

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non ci rimane che piangere!!!..... Grillo e Berlusca sono loro gli impresentabili !!!...Uno fa il pagliaccio e l'altro ??? ....Ma si godesse tutti i suoi averi sparsi per il mondo. Berlusca qst è un consiglio da amica . Vedi Silvino la vita è breve è morire si deve,Qst è l'unica legge che nn tradisce ed è ugule x tutti .

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963