Carrà: Ha insegnato agli Italiani la gioia del sesso. Il tributo del Guardian

Il quotidiano britannico Guardian uno dei più autorevoli inglesi ha dedicato un articolo alla nostra Raffaella Carrà: "La star che ha insegnato all'Europa la gioia del sesso"

Il pezzo è stato scritto in occasione della presentazione in tre importanti festival di 'Explota Explota', un musical incentrato sui grandi successi della Carrà:  la storia di María, una ragazza che nei primi anni Settanta cerca di realizzare il suo sogno quello di entrare a far parte del corpo di ballo del più importante show televisivo di Spagna.

La giornalista Angelica Frey scrive: “Se la Svezia aveva gli Abba, l'Italia aveva Carrà, che ha venduto milioni di dischi in tutta Europa, dagli anni Cinquanta in poi, Carrà è stata un'artista 'triplice' che sapeva cantare, ballare e recitare altrettanto bene, e ha avuto un'influenza impareggiabile nella musica italiana e nella cultura pop, tecnicamente parlando, c'erano altre cantanti migliori di lei, come Mina, Milva o Patty Pravo, ma 'Raffaella' “le ha superate tutte.

La sua importanza non è stata solo artistica, ma soprattutto culturale, avendo assunto un ruolo di rivoluzionaria, seppure in maniera soft e accettabile anche dalle "casalinghe" dell'epoca che la amavano e non si scandalizzavano delle sue provocazioni. Provocazioni che sono state tante, partendo da 'Ma Che Musica Maestro', che fece scandalo per il primo ombelico mostrato sulla tv di Stato, poi la censura sul Tuca Tuca, col suo balletto piccante, l'abbigliamento "proto-glam" e il caschetto biondo "che rende il look di Anna Wintour scialbo"  ma soprattutto il brano 'Luca' che per la prima volta parlava di omosessualità in modo diretto.

Quello che la differenziava da altre artiste dell'epoca era una combinazione di se x appeal e accessibilità. Ha insegnato alle donne che avere il libero arbitrio in camera da letto non era scandaloso, con la canzone 'A far l'amore comincia tu', che ricordava che non è solo l'uomo che deve prendere l'iniziativa e ha parlato di omosessualità in modo così pratico e leggero che era inaudito nell'Italia cattolica, repressa, degli anni Settanta, e per questo non sorprende vedere come la Carrà sia diventata un'icona gay internazionale, al punto che le è stato assegnato il premio World Pride 2017 a Madrid”

E' verissimo! Grande Raffaella, che ne pensi?

Raffaella Carrà incoronata "icona sexy" dal "Guardian": le sue foto

Raffaella Carrà incoronata "icona sexy" dal "Guardian": le sue foto

Raffaella Carrà incoronata "icona sexy" dal "Guardian": le sue foto

Raffaella Carrà incoronata "icona sexy" dal "Guardian": le sue foto

https://www.tgcom24.mediaset.it/televisione/il-guardian-celebra-raffaella-carr-icona-sexy-ha-insegnato-alleuropa-la-gioia-del-sesso_25529700-202002a.shtml

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963