giallo semaforico e sicurezza stradale

 

Alcune amministrazioni comunali (nel Veneto sono diverse) hanno “tarlato” (scusate, “tarato”) i semafori per far durare il giallo solo tre secondi. Ricordo che la matematica dice che a cinquanta chilometri orari si percorrono quattordici metri in un secondo. Quindi tre secondi di giallo non permettono di fermarsi in sicurezza. Senza tamponare quello davanti e neppure farsi tamponare da quello dietro. Proviamo a calcolare. - vedo il giallo – per prima cosa vedo cosa fa quello davanti a me (tempo un secondo). Poi osservo dallo specchio quello che fa quello dietro (tempo un secondo). In base a questi due parametri decido cosa fare (tempo un secondo). Sono passati solo tre secondi di osservazione, ho percorso quattordici per tre … circa quaranta metri a cinquanta chilometri orari, la velocità cittadina. Mi ritrovo al centro dell'incrocio, con la foto semaforica alle alle terga, ed un probabile incidente poi le auto dell'altra strada sono partite con il verde. Spero, (mi auguro e prevedo) che numerosi dei lettori della rubrica si prendano abbondanti multe oppure vengano coinvolti in incidenti di varia natura. Solo un coinvolgimento numeroso potrà portare, anzi RI.portare il tempo semaforico del giallo agli antichi cinque secondi (cinque secondi).   

                           

Modificato da dune-buggi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963