Non erano prostitute le vittime di Jack lo squartatore ma...

Leggo nella recensione di un libro appena uscito:  "Le cinque donne - La storia vera delle vittime di Jack lo Squartatore"  sulla storia delle vittime del più famoso serial killer di tutti i tempi, che queste povere donne non erano affatto delle prostitute come tutti raccontano ma... "la scrittrice Hallie Robenhold ribalta pregiudizi e luoghi comuni, ricostruendo le biografie di cinque donne infelici, povere e sfortunate, che furono sgozzate, orrendamente devastate nel corpo, sfregiate nell’anima e nella memoria.

L’autrice chiama sul banco degli imputati le spaventose condizioni sociali e l’oppressione morale dell’Inghilterra vittoriana.

Intorno al 1880, Londra è affollata da una massa enorme e cenciosa di disperati, poveri, mendicanti, i più sono costretti a vagare fra luridi pensionati e le “workhouses”, gli ospizi di mendicità degradanti e infestati dai parassiti, che le donne concordano nel definire “l’esperienza più umiliante della loro vita”.

Le 5 vittime appartenevano a questa umanità sofferente:
Polly, tradita e umiliata dal marito, lo abbandona e si autocondanna a una vita di stenti, mendicità, miseria, fino alla tragica notte del 31 agosto.
Mary Ann avrebbe potuto ambire a una vita dignitosa, ma l’alcol decreta la sua rovina,
La svedese Elisabeth conosce l’umiliazione di una gravidanza indesiderata, dell’aborto, delle ispezioni intime, fino alla fuga in Inghilterra. Sopravvive come può, ma quando è uccisa il suo abito viene descritto “del tutto privo degli ornamenti che in genere le donne della sua risma prediligono”.
Kate cerca di sottrarsi al suo triste destino, legandosi a un cantastorie. Inizia così una vita di vagabondaggio, liti continue, espedienti e tanto, tanto alcol. Lei ed Elisabeth sono assassinate nella notte del 30 settembre.
L’unica vera prostituta, delle cinque, è Mary Jane, o “Marie Janette”, giovane e bella accompagnatrice di uomini facoltosi.

Un libro che leggerò sicuramente non tanto per saperne di più sull'assassino che mai è stato identificato, ma per scoprire la storia di queste e di migliaia di altre donne che alla fine dell'ottocento vivevano in condizioni terribili a Londra e non solo..  che ne pensi?

Neri Pozza Editore | Le cinque donne

http://littacontinua.blogspot.com/2020/11/le-cinque-donne-di-hallie-rubenhold.html

 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1 messaggio in questa discussione

Non so quando, ma lo leggero' anch'io. Pare sia molto interessante. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963