L' ALTRO TRUMP SUD AMERICANO...

Tanto  amato e  preso ad  esempio dai   fasciodestri  Italiani...

Smettiamola di essere un Paese di fro*i e femminucce. Mi dispiace per i morti, mi dispiace, ma un giorno moriremo tutti. È inutile fuggire dalla realtà".

Quelle che leggete sono le deliranti parole pronunciate dal Presidente del Brasile Jair Bolsonaro, uno dei modelli di riferimento di Matteo Salvini.

Parole vergognose, sessiste, omofobiche ma soprattutto mistificatorie. Sì, mistificatorie, perché è vero che un giorno moriremo tutti, ma non tutti, oggi, hanno le stesse possibilità di affrontare la pandemia.

Non tutti, oggi, hanno la stessa possibilità di accedere alle stesse cure e attenzioni di alcuni individui particolarmente privilegiati.

È facile parlare come Bolsonaro, quando di quei privilegiati si fa parte.

È facile parlare come lui, quando non si vive nelle favelas.

È facile parlare così, quando non si fa parte dei 163.000 decessi per Covid registrati nel solo Brasile.

Chieda scusa, presidente Bolsonaro.

Chieda scusa alla comunità LGBTQI+, alle donne ma soprattutto ai suoi connazionali, vittime del suo negazionismo e della sua irresponsabilità.

E chissà cosa potrebbe accadere qui in Italia, se al Governo dovessimo avere i "cheerleader" di quest'uomo.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963