spiegatemi:perchè la campania non è zona rossa?

non è che sia.....“Si è minimizzato dicendo che sono dei facinorosi organizzati da chissà chi, che siamo folcloristici. Mò è tornato Masaniello! Ma io cosa dico a milioni di persone che devono chiudere le attività e non possono più campare? A migliaia che ci lavorano o sono ‘in nero’ o campano di sotterfugi? C’è gente che vive alla giornata e sono migliaia e migliaia. Se chiudi e basta a Napoli c’è la sommossa popolare! Fuori da Napoli non ci si rende conto che la città è una polveriera…”quindi,non solo il nord paga le tasse per  il sud...ma manco il rispetto sanitario viene espletato!! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

2 messaggi in questa discussione

Spiacente di contraddirti direttoretto, e di demolire una tua convinzione, che è anche un diffuso luogo comune, ma, come già scrissi qualche anno fa, i dati dicono che la spesa pubblica pro capite è sensibilmente maggiore al Nord rispetto al Sud. Quindi, tirando le somme, siamo noi meridionali, con le nostre tasse, ad aiutare voi settentrionali. In altri termini c'è un flusso netto di denaro dalle nostre tasche alle vostre o ai vostri territori. Ma noi non ci rammarichiamo per questo, non ci piangiamo addosso, siamo gente altruista. Vorremmo solo non essere chiamati scrocconi né vittimisti.   

 https://www.ilpost.it/2019/12/20/spesa-pubblica-sud-nord/

Per quanto riguarda l'ultimo Dpcm, anch'io mi sono un poco meravigliato della zona gialla qui in Campania. Ma il governo ha deciso in base a 21 parametri oggettivi (sebbene alcuni di incerta valutazione) su input del CTS. Bisogna anche fare un distinguo tra le province di Napoli e Caserta e le altre tre province che stanno obbiettivamente assai meno peggio. Ma si è deciso di procedere su base regionale, cosa a mio avviso discutibile. Personalmente avrei fatto zona arancione la provincia di Napoli, più che altro in considerazione dell'altissima densità abitativa, che non rientra tra i 21 parametri ma è senza dubbio un dato importante che influenza Rt e che è molto meno incerto di Rt. D'altra parte, ascoltando qualche tg, sembra che le celebrate strutture sanitarie di qualche regione del Nord, in particolare il Piemonte, non siano affatto più pronte di quelle campane a fronteggiare l'emergenza. In ogni caso, direttoretto, rossa, gialla o arancione alla fine quello che più conta sono i comportamenti individuali. Io non mi siedo al tavolo di un bar o di un ristorante dai primi di marzo, a prescindere dalle restrizioni. Non vado neppure dal barbiere e non uso l'ascensore. Riprenderò le vecchie abitudini, se sarò tra i vivi, alla fine della pandemia, oppure quando staremo come la Cina, cioè in una condizione di convivenza pacifica con il virus. Per il momento le cose vanno di male in peggio, se non si inverte questo trend, entro due settimane sarà lockdown nazionale.   

Modificato da fosforo311
1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963