MI SPIEGATE COME SI FA A COLLABORARE ?

Un  ciarlatano , ondivago ,  che  cambia   come  cambia  il vento   e  con  il coso  e camerati  vari   si dovrebbe  collaborare   ma  su cosa   e  come   ?  Il  coso  in  questi  sei  mesi  cosa  ha  fatto  ?  Se  non essere  sempre  e  comunque  contrario ad  ogni  cosa  abbia  fatto  o detto  il governo  !

L'immagine può contenere: 2 persone, il seguente testo "29 OTTOBRE 2020 10:20 fanpage.it Salvini cambia idea e apre al lockdown: "Se necessario è giusto farlo" 14:08 twitter Chiusura totale? Sarebbe un disastro, non tanto per Conte (cosa ha fatto per sei mesi?) ma soprattutto per gli Italiani. Bisogna lavorare per evitarlo, a ogni costo, tra le altre cose con cure tamponi a casa. Matteo Salvini @matteosalvinimi IRRESPONSABILE PROPAGANDA"

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

40 messaggi in questa discussione

il titolo del post dice: MI SPIEGATE COME SI FA A COLLABORARE?

Le do ragione , come fa  l'opposizione a collaborare  con questo governo fino a quando a presiedere il governo ci sarà Conte?

P.S. sig pm610 ha già provveduto a richiedere lo SPID?  non sa a cosa serve?  non sa che domani è il click day? non vorrà mica perderlo? https://www.ilsole24ore.com/art/bonus-bici-click-day-via-martedi-ecco-procedura-ottenere-500-euro-AD5H7bz  lei che è d'accordo con tutto quello che ha fatto il governo non vorrà mica rinunciare ad andare in monopattino?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Lei credo sia troppo vecchio per andare in monopattino e potrebbe farsi male, padre etrusco, magari qualche suo nipote plaude per ottenere un contributo all'acquisto dell'attrezzo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

il titolo del post dice: MI SPIEGATE COME SI FA A COLLABORARE?

Le do ragione , come fa  l'opposizione a collaborare  con questo governo fino a quando a presiedere il governo ci sarà Conte

Xxxxxxxxxxxxxxxxxxxx

Io invece mi chiedo come potrebbe il governo collaborare con un tipo come il kapitone, padre etrusco.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Noi moriremo di fame non di coronavirus , questo governo sta sistematicamente mirando ad alcune categorie- chiave della società, al solo scopo di distruggerle per imporre le proprie leggi, questo è il solo scopo per cui è al suo posto distruggere la scuola, la sanità, la libertà di movimento, il cinema, il teatro, le associazioni culturali, descrivendole e considerandole come la rovina della società questo è il governo : limitazione arbitraria alle libertà ... sono misure che non servono ad un Kaiser di niente noi dovremmo convivere con questa pandemia per i prossimi 20/30 anni che cavolo c'è ne facciamo delle scuole on line? Pir....la che non sei altro? Tu pisto...la credi veramente che per la Befana 2021 arrivi il vaccino ? Scem...o vattene .

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

magari qualche suo nipote plaude per ottenere un contributo all'acquisto dell'attrezzo.

ma il contributo è stato ideato per combattere il coronavirus o per ottenere consenso e voti alle elezioni regionali?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

E se fosse un contributo per favorire le vendite per aiutare i commercianti, padre etrusco?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, ahaha.ha ha scritto:

E se fosse un contributo per favorire le vendite per aiutare i commercianti, padre etrusco?

e  per    aiutare  la  mobilità  personale  e  non  intasare  il trasporto  pubblico   visto  che   devono limitare   l'affollamento .  Ma  chissà perchè  se  la  pigliano  con  i monopattini  non  c'è alcun  produttore   che  vota  destra  evidentemente ...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, pm610 ha scritto:

per    aiutare  la  mobilità  personale  e  non  intasare  il trasporto  pubblico   visto  che   devono limitare   l'affollamento

Con i monopattini? non era meglio usare i ciuchi volanti visto che ci sono quelli che credono che i ciuchi volano?   per il trasporto pubblico occorrevano ben altre misure.... decine di chilometri per andare a scuola o al lavoro con il monopattino? ma questi in che mondo vivono?  poi tutta roba fatta in Cina, non regge nemmeno la scusa di aiutare l'economia..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, etrusco1900 ha scritto:

Con i monopattini? non era meglio usare i ciuchi volanti visto che ci sono quelli che credono che i ciuchi volano?   per il trasporto pubblico occorrevano ben altre misure.... decine di chilometri per andare a scuola o al lavoro con il monopattino? ma questi in che mondo vivono?  poi tutta roba fatta in Cina, non regge nemmeno la scusa di aiutare l'economia..

vabbè  ma  perché  non credere  ai  marziani  anziché   al  coso ? Vale  uguale 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, etrusco1900 ha scritto:

Con i monopattini? non era meglio usare i ciuchi volanti visto che ci sono quelli che credono che i ciuchi volano?   per il trasporto pubblico occorrevano ben altre misure.... decine di chilometri per andare a scuola o al lavoro con il monopattino? ma questi in che mondo vivono?  poi tutta roba fatta in Cina, non regge nemmeno la scusa di aiutare l'economia..

scommetto, sig padre etrusco, che lei è in grado di pubblicare qui, un sito con l'elenco di tutti gli italiani che vanno a scuola o al lavoro percorrendo decine di km e quindi non possono usare il monopattino, allora pubblico anch'io un sito che parla di monopattini elettrici fatti in Italia e non in Cina, per quei pochissimi che hanno la scuola vicino o abbastanza vicino a casa.

https://www.monopattini.eu/monopattini-elettrici-italiani/

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Felpa sciacallo e scarso politicamente
Fino a ieri sbraitava per l'esagerazione dei provvedimenti anti-Covid
Oggi il contrario

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
10 ore fa, mylord611 ha scritto:

Noi moriremo di fame non di coronavirus , questo governo sta sistematicamente mirando ad alcune categorie- chiave della società, al solo scopo di distruggerle per imporre le proprie leggi, questo è il solo scopo per cui è al suo posto distruggere la scuola, la sanità, la libertà di movimento, il cinema, il teatro, le associazioni culturali, descrivendole e considerandole come la rovina della società questo è il governo : limitazione arbitraria alle libertà ... sono misure che non servono ad un Kaiser di niente noi dovremmo convivere con questa pandemia per i prossimi 20/30 anni che cavolo c'è ne facciamo delle scuole on line? Pir....la che non sei altro? Tu pisto...la credi veramente che per la Befana 2021 arrivi il vaccino ? Scem...o vattene .

Perdonami Milord, ma nei tuoi interventi vedo rabbia (in parte giustificata), pregiudizio e astio (contro il presidente del Consiglio) ma poco ragionamento. Partiamo dalla fine. Anch'io sono scettico sul vaccino. Anche se arrivasse a inizio 2021 (improbabile) al momento non si sa quale livello di protezione potrà garantire (totale o parziale) e per quanto tempo. È ormai accertato che ci si può ammalare di Covid una seconda volta dopo essere guariti, quindi non capisco come non ci si possa ammalare dopo essere stati vaccinati. In ogni caso Conte è più informato di noi sulle ricerche e le sperimentazioni in corso. Staremo a vedere, ma non escludo che abbia peccato intenzionalmente di ottimismo per motivare gli italiani a sopportare meglio i sacrifici dei prossimi mesi. Sacrifici peraltro richiesti in nome di un sano realismo. Nell'ultima settimana di ottobre abbiamo viaggiato alla media di oltre 200 morti al giorno, oltre 100 pazienti in più al giorno in terapia intensiva e quasi 1000 in più nei reparti sub-intensivi e ordinari. Se mantenessimo costanti questi ritmi (ma il trend è in peggioramento) ci ritroveremmo a Capodanno con 12mila morti in più e con tutti i reparti saturi. Questa saturazione farebbe ulteriormente impennare la mortalità. D'altra parte gli italiani (e i popoli del ricco Occidente in genere) non ne vogliono sapere di rispettare con RIGORE ASSOLUTO la profilassi individuale, quindi per invertire il trend è necessario inasprire le misure di profilassi collettiva (chiusure di locali, restrizioni alla mobilità, zone rosse, etc.). Come fai a dire che queste misure non servono a niente? Nella prima ondata hanno contribuito a far diminuire i decessi dai 15.700 di marzo ai 12.238 di aprile ai 5.448 di maggio. Anch'io non escludo affatto che il Covid possa diventare endemico (e l'ho scritto) e romperci le palle per decenni, ma in questo caso la didattica a distanza e il telelavoro non sarebbero opzioni bensì necessità. Conte probabilmente eccede con la frequenza dei suoi Dpcm. Le misure adottate possono variare rapidamente e in modo discutibile ma la linea generale del governo è chiara, esplicita e indiscutibile: la priorità è la salute pubblica, proteggerla significa anche proteggere l'economia. Ieri alla Camera dopo il discorso del premier, il leghista Claudio Borghi (quello dei minibot) ha contestato questo principio guida con una tesi singolare. Ha detto che il lavoro è diritto prioritario rispetto alla salute perché nella nostra Costituzione gli articoli relativi al primo precedono quelli relativi al secondo. Una tesi che non sta in piedi. Tutte le misure finora adottate dal governo sono costituzionalmente legittime.  Il pidino Andrea Orlando ha risposto a Borghi citando stime che quantificano il valore economico della vita di un lavoratore e che dimostrerebbero che evitare migliaia di vittime nella pandemia vale molto più del calo del PIL causato dalle restrizioni:

https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/11/02/lega-borghi-litalia-e-una-repubblica-fondata-sul-lavoro-e-quindi-non-sulla-salute/5988490/

Argomentazione valida e interessante ma basta e avanza il dire che in uno Stato sociale chi non lavora può mantenersi in buona salute, almeno fino a quando le tasse versate dai lavoratori e il debito pubblico sono in grado di finanziare il welfare (*** sanitaria, pensioni, cassa integrazione, reddito di cittadinanza,  etc.), o fino a quando il disoccupato può attingere al patrimonio personale o al reddito e al patrimonio familiare; viceversa in un paese civile nessun malato di patologie debilitanti può essere costretto lavorare e a nessun lavoratore può essere imposto di lavorare accanto a chi potrebbe trasmettergli un patogeno potenzialmente letale. Perché il diritto alla vita è ovviamente il più importante e il più fondamentale di tutti: senza la vita non c'è libertà né diritto, non c'è lavoro né società, senza la vita non c'è nulla. Se non si troveranno cure né vaccini efficaci, la pandemia continuerà per un tempo indeterminato e prima o poi si comincerà a morire anche di fame. Ma questo solo nei paesi che non avranno saputo raggiungere un accettabile punto di equilibrio e di convivenza con il virus. Che non è letale come Ebola anche se, in assenza di profilassi, è  molto più contagioso. Diversi paesi orientali  (Cina, Corea del Sud, Giappone, Taiwan, Vietnam, Malesia, Singapore, Thailandia, Sri Lanka) e un paio dell'America Latina (Cuba, Uruguay) dimostrano che si può convivere con il Covid. In tutti questi paesi la mortalità del coronavirus è meno di un terzo di quella degli incidenti stradali in Italia. Dove invece il Covid ha già fatto oltre 12 volte le vittime della strada del 2019. In alcuni dei paesi citati (Cina, Taiwan, Vietnam) l'economia avrà un tasso di crescita netto positivo nel 2020. Se saremo pazienti e diligenti come a marzo, aprile e maggio, verremo fuori anche da questa seconda ondata, potremo rilanciare l'economia (come è accaduto nel terzo trimestre grazie alle misure del governo) e potremo riaprire i cinema e i teatri (con le opportune regole). Ma se continueremo ad alternare tre mesi di lockdown con tre mesi di discoteche, vacanze all'estero e movida notturna, non andremo da nessuna parte. Saluti

Modificato da fosforo311

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
11 ore fa, ahaha.ha ha scritto:

scommetto, etrusco, che lei è in grado di pubblicare qui, un sito con l'elenco di tutti gli italiani che vanno a scuola o al lavoro percorrendo decine di km e quindi non possono usare il monopattino,

se lei crede che la maggioranza di quelli che ogni mattina si spostano da casa per andare a lavorare abitino a 500 metri dal luogo di lavoro fa bene ad usare il monopattino....  per quanto riguarda le aziende Italiane che fabbricano i monopattini sarebbe interessante vedere le statistiche di vendita, se me le può indicare le sarei grato..  intendo cioè dire: fatto 100 il numero totale dei monopattini venduti  vorrei sapere quanti sono di fabbricazione Italiana e quanti di fabbricazione cinese... così tanto per vedere l'impatto positivo dei monopattini sulla nostra economia e quanti posti di lavoro creano in Italia la costruzione dei monopattini

 

P.S. ho sentito dire che anche i banchi con le rotelle in distribuzione in alcune scuole Italiane siano di fabbricazione Cinese.... le risulta?

Modificato da etrusco1900

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
7 ore fa, fosforo311 ha scritto:

Perdonami Milord, ma nei tuoi interventi vedo rabbia (in parte giustificata), pregiudizio e astio (contro il presidente del Consiglio) ma poco ragionamento. Partiamo dalla fine. Anch'io sono scettico sul vaccino. Anche se arrivasse a inizio 2021 (improbabile) al momento non si sa quale livello di protezione potrà garantire (totale o parziale) e per quanto tempo. È ormai accertato che ci si può ammalare di Covid una seconda volta dopo essere guariti, quindi non capisco come non ci si possa ammalare dopo essere stati vaccinati. In ogni caso Conte è più informato di noi sulle ricerche e le sperimentazioni in corso. Staremo a vedere, ma non escludo che abbia peccato intenzionalmente di ottimismo per motivare gli italiani a sopportare meglio i sacrifici dei prossimi mesi. Sacrifici peraltro richiesti in nome di un sano realismo. Nell'ultima settimana di ottobre abbiamo viaggiato alla media di oltre 200 morti al giorno, oltre 100 pazienti in più al giorno in terapia intensiva e quasi 1000 in più nei reparti sub-intensivi e ordinari. Se mantenessimo costanti questi ritmi (ma il trend è in peggioramento) ci ritroveremmo a Capodanno con 12mila morti in più e con tutti i reparti saturi. Questa saturazione farebbe ulteriormente impennare la mortalità. D'altra parte gli italiani (e i popoli del ricco Occidente in genere) non ne vogliono sapere di rispettare con RIGORE ASSOLUTO la profilassi individuale, quindi per invertire il trend è necessario inasprire le misure di profilassi collettiva (chiusure di locali, restrizioni alla mobilità, zone rosse, etc.). Come fai a dire che queste misure non servono a niente? Nella prima ondata hanno contribuito a far diminuire i decessi dai 15.700 di marzo ai 12.238 di aprile ai 5.448 di maggio. Anch'io non escludo affatto che il Covid possa diventare endemico (e l'ho scritto) e romperci le palle per decenni, ma in questo caso la didattica a distanza e il telelavoro non sarebbero opzioni bensì necessità. Conte probabilmente eccede con la frequenza dei suoi Dpcm. Le misure adottate possono variare rapidamente e in modo discutibile ma la linea generale del governo è chiara, esplicita e indiscutibile: la priorità è la salute pubblica, proteggerla significa anche proteggere l'economia. Ieri alla Camera dopo il discorso del premier, il leghista Claudio Borghi (quello dei minibot) ha contestato questo principio guida con una tesi singolare. Ha detto che il lavoro è diritto prioritario rispetto alla salute perché nella nostra Costituzione gli articoli relativi al primo precedono quelli relativi al secondo. Una tesi che non sta in piedi. Tutte le misure finora adottate dal governo sono costituzionalmente legittime.  Il pidino Andrea Orlando ha risposto a Borghi citando stime che quantificano il valore economico della vita di un lavoratore e che dimostrerebbero che evitare migliaia di vittime nella pandemia vale molto più del calo del PIL causato dalle restrizioni:

https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/11/02/lega-borghi-litalia-e-una-repubblica-fondata-sul-lavoro-e-quindi-non-sulla-salute/5988490/

Argomentazione valida e interessante ma basta e avanza il dire che in uno Stato sociale chi non lavora può mantenersi in buona salute, almeno fino a quando le tasse versate dai lavoratori e il debito pubblico sono in grado di finanziare il welfare (*** sanitaria, pensioni, cassa integrazione, reddito di cittadinanza,  etc.), o fino a quando il disoccupato può attingere al patrimonio personale o al reddito e al patrimonio familiare; viceversa in un paese civile nessun malato di patologie debilitanti può essere costretto lavorare e a nessun lavoratore può essere imposto di lavorare accanto a chi potrebbe trasmettergli un patogeno potenzialmente letale. Perché il diritto alla vita è ovviamente il più importante e il più fondamentale di tutti: senza la vita non c'è libertà né diritto, non c'è lavoro né società, senza la vita non c'è nulla. Se non si troveranno cure né vaccini efficaci, la pandemia continuerà per un tempo indeterminato e prima o poi si comincerà a morire anche di fame. Ma questo solo nei paesi che non avranno saputo raggiungere un accettabile punto di equilibrio e di convivenza con il virus. Che non è letale come Ebola anche se, in assenza di profilassi, è  molto più contagioso. Diversi paesi orientali  (Cina, Corea del Sud, Giappone, Taiwan, Vietnam, Malesia, Singapore, Thailandia, Sri Lanka) e un paio dell'America Latina (Cuba, Uruguay) dimostrano che si può convivere con il Covid. In tutti questi paesi la mortalità del coronavirus è meno di un terzo di quella degli incidenti stradali in Italia. Dove invece il Covid ha già fatto oltre 12 volte le vittime della strada del 2019. In alcuni dei paesi citati (Cina, Taiwan, Vietnam) l'economia avrà un tasso di crescita netto positivo nel 2020. Se saremo pazienti e diligenti come a marzo, aprile e maggio, verremo fuori anche da questa seconda ondata, potremo rilanciare l'economia (come è accaduto nel terzo trimestre grazie alle misure del governo) e potremo riaprire i cinema e i teatri (con le opportune regole). Ma se continueremo ad alternare tre mesi di lockdown con tre mesi di discoteche, vacanze all'estero e movida notturna, non andremo da nessuna parte. Saluti

"  Ma se continueremo ad alternare tre mesi di lockdown con tre mesi di discoteche, vacanze all'estero e movida notturna, non andremo da nessuna parte. "

VEDE SIG. FOSFORO, QUI LEI COGLIE NEL SEGNO.

LA VERITÀ È CHE AI SEGUACI DI SGARBI, BRIATORE E SANTANCHÈ DELLA VITA ALTRUI NON FREGA UN KAZZO.

L'IMPORTANTE È POTERSI FARE IL NEGRONI CON LE PATATINE E FARSI DI PASTICCHE IN DISCOTECA.

L'IDEA CHE LO STILE DI VITA PIÙ AUSTERO E RIGOROSO DEGLI SCANDINAVI O DEGLI ORIENTALI SIA LA RAGIONE DEI MIGLIORI RISULTATI SANITARI AL MONDO NON PUÒ SFIORARE I BAMBOCCIONI.

SE A CAUSA DEI LORO COMPORTAMENTI POI RIPARTE L'EPIDEMIA, COME LA CURVA DEI CONTAGI DI AGOSTO E SETTEMBRE DIMOSTRA, CHISSENEFREGA SE IL BABBO DI FRANCESCO TOTTI MUORE SOFFOCATO IN UN LETTO DI OSPEDALE.

TANTO, COME HA DETTO TOTI, SU 25 MORTI 22 ERANO ANZIANI.

 

Modificato da cortomaltese-im

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, cortomaltese-*** ha scritto:

"  Ma se continueremo ad alternare tre mesi di lockdown con tre mesi di discoteche, vacanze all'estero e movida notturna, non andremo da nessuna parte. "

VEDE SIG. FOSFORO, QUI LEI COGLIE NEL SEGNO.

LA VERITÀ È CHE AI SEGUACI DI SGARBI, BRIATORE E SANTANCHÈ DELLA VITA ALTRUI NON FREGA UN KAZZO.

L'IMPORTANTE È POTERSI FARE IL NEGRONI CON LE PATATINE E FARSI DI PASTICCHE IN DISCOTECA.

L'IDEA CHE LO STILE DI VITA PIÙ AUSTERO E RIGOROSO DEGLI SCANDINAVI O DEGLI ORIENTALI SIA LA RAGIONE DEI MIGLIORI RISULTATI SANITARI AL MONDO NON PUÒ SFIORARE I BAMBOCCIONI.

SE A CAUSA DEI LORO COMPORTAMENTI POI RIPARTE L'EPIDEMIA, COME LA CURVA DEI CONTAGI DI AGOSTO E SETTEMBRE DIMOSTRA, CHISSENEFREGA SE IL BABBO DI FRANCESCO TOTTI MUORE SOFFOCATO IN UN LETTO DI OSPEDALE.

TANTO, COME HA DETTO TOTI, SU 25 MORTI 22 ERANO ANZIANI.

D'accordo su tutto eccetto che sugli scandinavi. Il cui stile di vita non è molto diverso dal nostro anche se hanno maggiore senso civico (ma ci vuole poco). Gli altri loro vantaggi sono basse densità di popolazione, basso inquinamento atmosferico e sistemi sanitari molto efficienti. Ma la Svezia ha un tasso di mortalità tra i più alti d'Europa (0,587 per mille abitanti al momento), maggiore di quello della Francia per capirci. A lungo è  stato molto vicino al nostro e io pensavo che la Svezia ci avrebbe superato nella mortalità, ma poi è arrivata la seconda ondata e oggi noi siamo a 0,646 secondo Worldometer.  Molto meglio Finlandia (0,065 per mille) e Norvegia (0,052). Ma il paese messo peggio tra quelli che ho citato nel precedente post, l'Uruguay, ha una mortalità oggi pari allo 0,017 per mille. Cioè meno di un terzo di quella della Norvegia e anche di quella italiana per incidenti stradali (0,053 per mille nel 2019). *** il caso dell'Islanda, piccolo paese geograficamente isolato (un vantaggio) e che ha più  tamponi fatti che abitanti (altro vantaggio). La mortalità al momento è 0,047 per mille per un totale di 16 morti su 340mila abitanti. Ma dopo i 10 decessi della prima ondata in Islanda non era morto nessuno per 6 mesi. Gli ultimi 6 decessi sono avvenuti dopo il 15 ottobre. La seconda ondata, che si sta abbattendo su tutta l'Europa, non ha risparmiato neppure l'isola del ghiaccio. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

123502225_2836108460011429_8339610366170254400_o.jpg?_nc_cat=107&ccb=2&_nc_sid=730e14&_nc_ohc=EAIv3ogt5WkAX9-eH-o&_nc_ht=scontent-mxp1-1.xx&oh=80a41ae87266474ccb86b37e80a32763&oe=5FC72AA7

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
22 ore fa, etrusco1900 ha scritto:

P.S. sig pm610 ha già provveduto a richiedere lo SPID?  non sa a cosa serve?  non sa che domani è il click day? non vorrà mica perderlo? https://www.ilsole24ore.com/art/bonus-bici-click-day-via-martedi-ecco-procedura-ottenere-500-euro-AD5H7bz  lei che è d'accordo con tutto quello che ha fatto il governo non vorrà mica rinunciare ad andare in monopattino

sig pm610 ha notizie su come sta andando la procedura per ottenere il rimborso? il click day ha funzionato e sta funzionando alla perfezione oppure è come il "SISTRI"  e l'app "immuni"? che non hanno funzionato e non funziona? le risulta che  molte persone  abbiano avuto problemi con lo SPID? 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
16 minuti fa, etrusco1900 ha scritto:

sig pm610 ha notizie su come sta andando la procedura per ottenere il rimborso? il click day ha funzionato e sta funzionando alla perfezione oppure è come il "SISTRI"  e l'app "immuni"? che non hanno funzionato e non funziona? le risulta che  molte persone  abbiano avuto problemi con lo SPID?

parrebbe che qualche problema ci sia...... https://www.tgcom24.mediaset.it/economia/bonus-per-bici-e-monopattini-assalto-nel-click-day-il-sito-va-in-tilt_25012726-202002a.shtml

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

DOPO  AMICI DI TIFO  MILANISTA  spacciatori , altri  amici in  odore  di mafia , altri puri e duri  fascisti   gli  mancava   amici  evasori...Chi lo avrebbe mai detto !

Papeete: sequestro da 500.000 euro per frode fiscale

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, etrusco1900 ha scritto:

Vuoi   vedere   che  CONTE ,  o  qualcuno  del  governo , mentre  stava  pensando  al  nuovo  DPCM  non  sapendo  cosa  fare   è  entrato  nel  sito  sapotandolo  onde  non   si facciano  i  ristori ,  come  era  successo  con  la  cassa  integrazione   non  inoltrata  dai  governatori  maldestri   ma   però  pigliata  da  migliaia   di Aziende pur   non  avendone  diritto....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, pm610 ha scritto:

qualcuno  del  governo , mentre  stava  pensando  al  nuovo  DPCM  non  sapendo  cosa  fare   è  entrato  nel  sito  sapotandolo 

guardi che non c'è bisogno di sabotare niente, le cose in Italia ci pensano da sole a non funzionare, basta vedere quello che accade con il "SISTRI" quanto alle cose prese da migliaia  di............. ... che non ne avevano diritto   sta forse alludendo al reddito di cittadinanza?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 3/11/2020 in 02:46 , fosforo311 ha scritto:

Perdonami Milord, ma nei tuoi interventi vedo rabbia (in parte giustificata), pregiudizio e astio (contro il presidente del Consiglio) ma poco ragionamento. Partiamo dalla fine. Anch'io sono scettico sul vaccino. Anche se arrivasse a inizio 2021 (improbabile) al momento non si sa quale livello di protezione potrà garantire (totale o parziale) e per quanto tempo. È ormai accertato che ci si può ammalare di Covid una seconda volta dopo essere guariti, quindi non capisco come non ci si possa ammalare dopo essere stati vaccinati. In ogni caso Conte è più informato di noi sulle ricerche e le sperimentazioni in corso. Staremo a vedere, ma non escludo che abbia peccato intenzionalmente di ottimismo per motivare gli italiani a sopportare meglio i sacrifici dei prossimi mesi. Sacrifici peraltro richiesti in nome di un sano realismo. Nell'ultima settimana di ottobre abbiamo viaggiato alla media di oltre 200 morti al giorno, oltre 100 pazienti in più al giorno in terapia intensiva e quasi 1000 in più nei reparti sub-intensivi e ordinari. Se mantenessimo costanti questi ritmi (ma il trend è in peggioramento) ci ritroveremmo a Capodanno con 12mila morti in più e con tutti i reparti saturi. Questa saturazione farebbe ulteriormente impennare la mortalità. D'altra parte gli italiani (e i popoli del ricco Occidente in genere) non ne vogliono sapere di rispettare con RIGORE ASSOLUTO la profilassi individuale, quindi per invertire il trend è necessario inasprire le misure di profilassi collettiva (chiusure di locali, restrizioni alla mobilità, zone rosse, etc.). Come fai a dire che queste misure non servono a niente? Nella prima ondata hanno contribuito a far diminuire i decessi dai 15.700 di marzo ai 12.238 di aprile ai 5.448 di maggio. Anch'io non escludo affatto che il Covid possa diventare endemico (e l'ho scritto) e romperci le palle per decenni, ma in questo caso la didattica a distanza e il telelavoro non sarebbero opzioni bensì necessità. Conte probabilmente eccede con la frequenza dei suoi Dpcm. Le misure adottate possono variare rapidamente e in modo discutibile ma la linea generale del governo è chiara, esplicita e indiscutibile: la priorità è la salute pubblica, proteggerla significa anche proteggere l'economia. Ieri alla Camera dopo il discorso del premier, il leghista Claudio Borghi (quello dei minibot) ha contestato questo principio guida con una tesi singolare. Ha detto che il lavoro è diritto prioritario rispetto alla salute perché nella nostra Costituzione gli articoli relativi al primo precedono quelli relativi al secondo. Una tesi che non sta in piedi. Tutte le misure finora adottate dal governo sono costituzionalmente legittime.  Il pidino Andrea Orlando ha risposto a Borghi citando stime che quantificano il valore economico della vita di un lavoratore e che dimostrerebbero che evitare migliaia di vittime nella pandemia vale molto più del calo del PIL causato dalle restrizioni:

https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/11/02/lega-borghi-litalia-e-una-repubblica-fondata-sul-lavoro-e-quindi-non-sulla-salute/5988490/

Argomentazione valida e interessante ma basta e avanza il dire che in uno Stato sociale chi non lavora può mantenersi in buona salute, almeno fino a quando le tasse versate dai lavoratori e il debito pubblico sono in grado di finanziare il welfare (*** sanitaria, pensioni, cassa integrazione, reddito di cittadinanza,  etc.), o fino a quando il disoccupato può attingere al patrimonio personale o al reddito e al patrimonio familiare; viceversa in un paese civile nessun malato di patologie debilitanti può essere costretto lavorare e a nessun lavoratore può essere imposto di lavorare accanto a chi potrebbe trasmettergli un patogeno potenzialmente letale. Perché il diritto alla vita è ovviamente il più importante e il più fondamentale di tutti: senza la vita non c'è libertà né diritto, non c'è lavoro né società, senza la vita non c'è nulla. Se non si troveranno cure né vaccini efficaci, la pandemia continuerà per un tempo indeterminato e prima o poi si comincerà a morire anche di fame. Ma questo solo nei paesi che non avranno saputo raggiungere un accettabile punto di equilibrio e di convivenza con il virus. Che non è letale come Ebola anche se, in assenza di profilassi, è  molto più contagioso. Diversi paesi orientali  (Cina, Corea del Sud, Giappone, Taiwan, Vietnam, Malesia, Singapore, Thailandia, Sri Lanka) e un paio dell'America Latina (Cuba, Uruguay) dimostrano che si può convivere con il Covid. In tutti questi paesi la mortalità del coronavirus è meno di un terzo di quella degli incidenti stradali in Italia. Dove invece il Covid ha già fatto oltre 12 volte le vittime della strada del 2019. In alcuni dei paesi citati (Cina, Taiwan, Vietnam) l'economia avrà un tasso di crescita netto positivo nel 2020. Se saremo pazienti e diligenti come a marzo, aprile e maggio, verremo fuori anche da questa seconda ondata, potremo rilanciare l'economia (come è accaduto nel terzo trimestre grazie alle misure del governo) e potremo riaprire i cinema e i teatri (con le opportune regole). Ma se continueremo ad alternare tre mesi di lockdown con tre mesi di discoteche, vacanze all'estero e movida notturna, non andremo da nessuna parte. Saluti

Affermazione, poco felice quella dell'on. Sarà stato un caffè corretto, o un ammazza caffè un'pò troppo abbondante , il lavoro non si può trascurare ma non tutti i lavoratori possono lavorare a distanza , la presenza fisica e la manualità restano comunque fondamentali per buona parte delle mansioni, i prodotti che si producono vanno venduti , per venderli bisogna contrattare, mercanteggiare, illustrare, proporre, convincere l'acquirente , questo non lo si può fare in maniera proficua a distanza ,non tutti i prodotti e tecnologie si possono acquistare su amazon,  quindi la profilassi collettiva diventa molto ma molto problematica da gestire si parla di isolamento fiduciario , e poi di fatto si costringe un intera famiglia a non uscire, mischiano fra loro sani e malati si considerano i componenti della famiglia contagiati e i numeri aumentano a capo giro , che poi la realtà è diversa , i morti tanti , troppi, la maggior parte non sono morti solo e solamente di coronavirus avevano anche altre malattie e problemi di salute il coronavirus gli ha dato il colpo di grazia , ma non proprio  la morte, il coronavirus ha aggravato pesantemente la loro situazione arrivando alla fatalità. Alcuni progressi sono stati fatti, si è individuato il virus, ora si sa che faccia ha , sono stati individuati alcuni farmaci , che danno buoni risultati , il numero dei respiratori artificiali è aumentato , avendo a disposizione respiratori e farmaci e già qualcosa piuttosto che niente ...., Con i tamponi si sta viaggiando con numeri oserei dire di 100-150 mila tamponi al giorno stando ai media , vuol dire testare circa  un milione  di persone a settimana , non sono noccioline, sono tanti , giustamente , i malati con sintomi gravi  per fortuna alla fine si attestano a poche centinaia, con questo non voglio dire di trascurare la situazione ma anzi è necessaria una soluzione. Soluzione che prima arriva e meglio è per tutti . Ora misure, e provvedimenti vanno presi , ma quì la penso diversamente: chiudere oggi i cinema, domani i ristoranti, le discoteche, le biblioteche, le palestre, le chiese, vietare di uscire di casa e quant'altro serve a poco e a nulla !!, il fatto è che ci si può contagiare in qualunque momento della giornata , e ci si può contagiare dovunque e in qualunque luogo ci si può contagiare anche aprendo la porta di casa per fare un esempio , se trovassimo qualcuno in grado di sapere realmente dove si è contagiato forse si risolverebbero molti problemi, e come se io vado dal dottore per un mal di denti , o per la tosse e il dottore mi chiede , dove hai preso la tosse, dove hai preso il mal di denti, il mal di testa? Il fatto è che si stanno additando alcuni luoghi come "untori materiali" ma in realtà sono "untori" come qualunque alto luogo o cosa , qualche rischio maggiore certamente , ma non le uniche fonti di rischio ..... quante persone sono morte di quelle che passeggiavano ai navigli? si sono ammalate tutte? tutti quelli che sono stati ai navigli sono rimasti contagiati,? però le mute, le stangate, i vigili con i droni a caccia di untori ..... I RISULTATI DOVE SONO? visto che multi le persone : O PORTI I RISULTATI O TE NE VAI SUBITO , anzi prima di subito che è meglio.   

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
9 minuti fa, mylord611 ha scritto:

Affermazione, poco felice quella dell'on. Sarà stato un caffè corretto, o un ammazza caffè un'pò troppo abbondante , il lavoro non si può trascurare ma non tutti i lavoratori possono lavorare a distanza , la presenza fisica e la manualità restano comunque fondamentali per buona parte delle mansioni, i prodotti che si producono vanno venduti , per venderli bisogna contrattare, mercanteggiare, illustrare, proporre, convincere l'acquirente , questo non lo si può fare in maniera proficua a distanza ,non tutti i prodotti e tecnologie si possono acquistare su amazon,  quindi la profilassi collettiva diventa molto ma molto problematica da gestire si parla di isolamento fiduciario , e poi di fatto si costringe un intera famiglia a non uscire, mischiano fra loro sani e malati si considerano i componenti della famiglia contagiati e i numeri aumentano a capo giro , che poi la realtà è diversa , i morti tanti , troppi, la maggior parte non sono morti solo e solamente di coronavirus avevano anche altre malattie e problemi di salute il coronavirus gli ha dato il colpo di grazia , ma non proprio  la morte, il coronavirus ha aggravato pesantemente la loro situazione arrivando alla fatalità. Alcuni progressi sono stati fatti, si è individuato il virus, ora si sa che faccia ha , sono stati individuati alcuni farmaci , che danno buoni risultati , il numero dei respiratori artificiali è aumentato , avendo a disposizione respiratori e farmaci e già qualcosa piuttosto che niente ...., Con i tamponi si sta viaggiando con numeri oserei dire di 100-150 mila tamponi al giorno stando ai media , vuol dire testare circa  un milione  di persone a settimana , non sono noccioline, sono tanti , giustamente , i malati con sintomi gravi  per fortuna alla fine si attestano a poche centinaia, con questo non voglio dire di trascurare la situazione ma anzi è necessaria una soluzione. Soluzione che prima arriva e meglio è per tutti . Ora misure, e provvedimenti vanno presi , ma quì la penso diversamente: chiudere oggi i cinema, domani i ristoranti, le discoteche, le biblioteche, le palestre, le chiese, vietare di uscire di casa e quant'altro serve a poco e a nulla !!, il fatto è che ci si può contagiare in qualunque momento della giornata , e ci si può contagiare dovunque e in qualunque luogo ci si può contagiare anche aprendo la porta di casa per fare un esempio , se trovassimo qualcuno in grado di sapere realmente dove si è contagiato forse si risolverebbero molti problemi, e come se io vado dal dottore per un mal di denti , o per la tosse e il dottore mi chiede , dove hai preso la tosse, dove hai preso il mal di denti, il mal di testa? Il fatto è che si stanno additando alcuni luoghi come "untori materiali" ma in realtà sono "untori" come qualunque alto luogo o cosa , qualche rischio maggiore certamente , ma non le uniche fonti di rischio ..... quante persone sono morte di quelle che passeggiavano ai navigli? si sono ammalate tutte? tutti quelli che sono stati ai navigli sono rimasti contagiati,? però le mute, le stangate, i vigili con i droni a caccia di untori ..... I RISULTATI DOVE SONO? visto che multi le persone : O PORTI I RISULTATI O TE NE VAI SUBITO , anzi prima di subito che è meglio.   

Mi scusi, Mylord, ma il 25 di giugno del l' anno 2020 il Kaporale Rosario Mojito Lamadonna aveva dichiarato sconfitto il virus e assicurato il Paese che la seconda ondata era solo terrorismo.

 "In Italia ormai tre quarti del Paese sono esenti da contagi e da ricoveri, è inutile continuare a terrorizzare le persone "

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963