Cerca nella Comunità

Mostra risultati per tag ''terremoto''.

  • Ricerca per Tag

    Tag separati da virgole
  • Ricerca per Autore

Tipo di contenuto


Forum

  • Virgilio Forum
    • Amore e Amicizia
    • Attualità
    • Donna
    • Lavoro
    • Hi-tech
    • Cucina e ristoranti
    • Lifestyle
    • Sport
    • Tempo libero
    • Trucchi & consigli
    • Musica
    • Ambiente
    • Animali
    • Off-topic
    • Regolamento
    • Archivio

11 risultati

  1. La tecnologia radiofonica sviluppata da Camero-Tech, può “vedere” attraverso le pareti solide, ed è proprio questa tecnologia che ha aiutato i team a cercare tra le macerie le vittime sepolte. Il sistema consente anche di individuare la posizione di una o più persone intrappolate nell’edificio, anche in stato di incoscienza. Hanno salvato molte vite in Messico anche perchè Israele ha mandato una squadra con queste attrezzature immediatamente. http://siliconwadi.it/terremoto-messico-focus-sulla-tecnologia-israeliana-che-ha-contribuito-a-salvare-vite-umane-4406
  2. terremoto

    E' notizia di queste ore che i soldi generosamente donati dagli Italiani con gli SMS per aiutare i terremotati sarebbero stati dirottati verso altri capitoli di spesa; se fosse vero vorrebbe dire che ci troviamo al cospetto di una classe dirigente cinica e priva di ogni senso morale http://www.liberoquotidiano.it/news/italia/13248828/terremoto-lo-scandalo-degli-sms-il-giallo-sui-33-milioni-di-euro-vi-diciamo-noi-dove-sono.html
  3. Su internet si trova di tutto e il contrario di tutto e spesso ci si imbatte in notizie sconcertanti come questa http://www.today.it/politica/terremoto-sms-solidali-petizione-marche.html#_ga=1.249135695.958030462.1499933519 sarò vero? o è una bufala?
  4. Si chiama Mauro Merlino ed è il promotore di un’iniziativa legata al centro-italia. A Gennaio si è fatto da Modena ad Amatrice a piedi, vestito da spider-man, per sottolineare la condizione di Amatrice e portare vicinanza alla popolazione colpita dal sisma e soprattutto ai bambini. Da lì è ripartito alla volta di Rieti a poi in Emilia, e non si è ancora fermato. Cosa fa? Regala un sorriso ai bambini del centro-italia: tesse la sua fitta ragnatela di sorrisi mentre sussurra “Bambini non abbiate paura… Spiderman è con voi!”. Ci ha scritto firmandosi “La Voce degli Inascoltati” e noi abbiamo deciso di divulgare la sua iniziativa, un appello appunto per far sì che siano un po’ meno inascoltati, che presto lo vedrà tornare anche nelle nostre piazze marchigiane, affinché il suo messaggio arrivi a tutti. “Magari questo mio gesto non tirerà su le case crollate, ma almeno scalderà i cuori di chi ora vive un incubo” scrive Mauro. Ci fa piacere che ognuno si prodighi come può per aiutare i meno fortunati: condividete questo articolo, e raccontate di spider-man nelle piazze ai vostri bambini, che siano terremotati o meno, ne saranno comunque felici, specie se destino vuole che poi lo incontriate davvero nella piazza della vostra città! *** 351 0515561
  5. Da Modena ad Amatrice terremotata a piedi per regalare un sorriso. Oggi parte una nuova avventura di Mauro Merlino. Il fioranese che ha sconfitto Equitalia indosserà ancora una volta i panni dell’Uomo Ragno e si metterà in viaggio verso il Comune terremotato. Il costume di Spiderman non è una novità per lui. Lo ha già indossato per salvare un locale del Distretto Ceramico e anche ai piedi della Ghirlandina. Un luogo nel quale aveva fatto uno sciopero della fame nella lotta contro Attilio Befera. Stavolta si tratta di mantenere una promessa e incontrare i bambini accolti nelle tendopoli. I circa 450 chilometri che separano la nostra città dal centro reatino saranno coperti in quasi tre giorni di percorso. Merlino viaggerà lungo strade statali e provinciali, attraversando Bologna, Rimini e Riccione. Con sé porterà uno zaino e la voglia di rendersi utile. Il fioranese ha assicurato di essersi messo in contatto con il sindaco locale, Sergio Pirozzi. Inoltre, ha coniato lo slogan “Bambini non abbiate paura…Spiderman è con voi”. Una frase associata a un hashtag molto diffuso, soprattutto pochi giorni dopo il terremoto: #AmaTriceNelCuore. (g.f.) *** 3510515561
  6. Si chiama Mauro Merlino ed è il promotore di un’iniziativa legata al centro-italia. A Gennaio si è fatto da Modena ad Amatrice a piedi, vestito da spider-man, per sottolineare la condizione di Amatrice e portare vicinanza alla popolazione colpita dal sisma e soprattutto ai bambini. Da lì è ripartito alla volta di Rieti a poi in Emilia, e non si è ancora fermato. Cosa fa? Regala un sorriso ai bambini del centro-italia: tesse la sua fitta ragnatela di sorrisi mentre sussurra “Bambini non abbiate paura… Spiderman è con voi!”. Ci ha scritto firmandosi “La Voce degli Inascoltati” e noi abbiamo deciso di divulgare la sua iniziativa, un appello appunto per far sì che siano un po’ meno inascoltati, che presto lo vedrà tornare anche nelle nostre piazze marchigiane, affinché il suo messaggio arrivi a tutti. “Magari questo mio gesto non tirerà su le case crollate, ma almeno scalderà i cuori di chi ora vive un incubo” scrive Mauro. Ci fa piacere che ognuno si prodighi come può per aiutare i meno fortunati: condividete questo articolo, e raccontate di spider-man nelle piazze ai vostri bambini, che siano terremotati o meno, ne saranno comunque felici, specie se destino vuole che poi lo incontriate davvero nella piazza della vostra città! *** 351 0515561
  7. Un sorriso ai bambini del Centro Italia Si chiama Spiderman e con tanto di tuta aderente porta in giro un po' della sua energia, un po' del suo tempo per ascoltare chi ha voglia di sfogarsi, un piccolo gesto di solidarietà per scaldare i cuori infreddoliti dei bimbi di Amatrice. Di Elisa Staderini Un vero supereroe dunque, al secolo Mauro Merlino, che si è messo in cammino dall'Emilia Romagna per raggiungere il Centro Italia e portare la sua pace tra i piccoli. Fa brillare la sua luce là dove tutto è cambiato in un momento e si è così persa la voglia di ridere. Tesse la sua fitta ragnatela di sorrisi mentre sussurra -Bambini non abbiate paura…Spiderman è con voi -. Mauro continuerà a girare per le Piazze d'Italia affinché il suo messaggio arrivi a tutti - magari questo mio gesto non tirerà su le case crollate, ma almeno scalderà i cuori di chi ora vive un incubo - ci racconta Mauro che si firma come "La voce degli Inascoltati". In questo modo da una mano, fa la sua parte cercando il supporto di blogger, siti, notiziari e giornalisti affinché tutti insieme si riesca a sollecitare chi davvero ha i mezzi per aiutare in maniera concreta. Perché c'è tanto da fare. E ognuno, a modo suo, può regalare amore e fratellanza. *** 3510515561
  8. Possibile che in Cile con un terretomo di questa entità non ci siano state vittime e in Italia invece, con sisma molto meno forti, si continua a morire?
  9. Ore 19.34 del 23 novembre 1980, la terra trema per 90 secondi e tutto è cambiato per sempre. In ricordo dei 280.000 sfollati, 8.848 feriti e 2.914 morti. Solo chi ha vissuto quei momenti può comprenderne fino in fondo il significato
  10. Nella serata del 26/10 la terra ha tremato ancora nel centro Italia, il fenomeno è riconducibile al precedente sisma di agosto e tutto deriva dall'apertura di una nuova faglia
  11. La terra ha tremato per pochi secondi e sotto le macerie sono rimaste quasi 300 persone. Ancora una volta, il terremoto nel Reatino ci dimostra che l'Italia è un Paese insicuro e ridicolo, dove una scossa di 6 gradi - che in Giappone non fa neppure smettere di lavorare - crea disastri e vittime a centinaia (e pure vergognosi guadagni per chi ci lucra e specula). Quanto ci vorrà perché l'adeguamento anti-sismico delle case in zone a rischio diventi un obbligo? Dove stanno i controlli su scuole e ospedali? Altro che Jobs Act e simili: bisogna far ripartire l'economia dalle ristrutturazioni che salvano le vite!