Cerca nella Comunità

Mostra risultati per tag ''genitori''.

  • Ricerca per Tag

    Tag separati da virgole
  • Ricerca per Autore

Tipo di contenuto


Forum

  • Virgilio Forum
    • Amore e Amicizia
    • Attualità
    • Donna
    • Hi-tech
    • Cucina e ristoranti
    • Lifestyle
    • Sport
    • Tempo libero
    • Trucchi & consigli
    • Musica
    • Ambiente
    • Animali
    • Off-topic
    • Regolamento
    • Archivio

4 risultati

  1. Stamattina, guardandomi allo specchio, ho avuto un flash... mi sono vista troppo simile a mia madre!!! Aiutooooo. A parte l'aspetto fisico, comunque, il mio compagno, ogni tanto mi fa notare che ho anche degli atteggiamenti molto simili a lei, soprattuto lui si accorge dei difetti... per esempio quando gli faccio notare delle sottigliezze, cosa che a lui manda fuori di testa. E mia madre fa lo stesso con mio padre!! Oddio se divento come lei sopprimetemi!! Ma secondo voi è possibile aggiustare il tiro nel caso?
  2. Giorni non facili, problemi sul lavoro. Mi chiedevo come sia finita a fare la parrucchiera... e la risposta è una: i miei genitori! Loro mi hanno dato sempre tutto, non mi posso di certo lamentare, ma hanno commesso un grosso errore: non mi hanno mai insegnato a credere in me stessa, motivo per cui sono finita a fare l'istituto professionale... io avrei voluto fare l'artistico, mi sentivo portata per quello. Invece loro, pensando di tutelare il mio futuro mi hanno spinta verso una scelta più concreta... e così ora sono cornuta e mazziata, sottopagata e insoddisfatta. Questo non posso perdonarglielo. Adesso non riesco a non rifacciarglielo e quando succede sono litigate! I vostri genitori hanno commesso un errore con voi? Siete riusciti a perdonarli? Come avete fatto?
  3. Inizia la scuola e come ogni anno riparte il dibattito sui compiti a casa. Tra i genitori c'è chi è favorevole e chi invece è contrario, dal mio punto di vista dico che i compiti servono e non mi lamento mai quando i miei figli tornano a casa con attività da fare. A voi la parola...
  4. Ho sentito la terribile notizia dell'eutanasia praticata in Belgio su un minore (http://tg24.sky.it/tg24/mondo/2016/09/17/belgio-eutanasia-minorenne-malato-terminale.html) e da allora non riesco a darmi pace. Da una parte penso a questa persona di 17 anni condannata - dicono - a morte certa e dolori indicibili e ai suoi genitori distrutti dal dolore per dover prendere una simile decisione per chi hanno messo al mondo e cresciuto; dall'altra resto convinto che la vita vada vissuta fino in fondo, anche se difficile, dura e crudele, e che un ragazzo di 17 anni, pur in grado di intendere e volere, non possa essere in grado di fare questa scelta per sé...