passolesto

  • Numero messaggi

    65
  • Registrato

  • Ultima Visita

Reputazione Forum

6 Calma piatta

1 Follower

Su passolesto

  • Rank
    Utente avanzato
  • Compleanno
  1. “Spread” è una parola inglese che in italiano si può tradurre come “ampiezza”: in questo caso, definisce l’ampiezza della differenza di rendimento tra i titoli di stato italiani e quelli tedeschi. Per spiegarlo in maniera un po’ più semplice bisogna partire dai titoli di stato. I titoli di stato sono il mezzo con cui uno stato ottiene dei soldi in prestito. L’Italia ha bisogno di prenderne costantemente, per finanziare la sua spesa, e quindi usa i titoli: li vende a una certa cifra, promettendo di rimborsarli entro una certa data a chi li ha comprati. I titoli sono comprati da fondi, banche, risparmiatori grandi e piccoli: probabilmente anche voi, oppure i vostri genitori, oppure la banca dove avete il vostro conto corrente o il vostro fondo pensione, hanno investito in titoli di stato. Perché questi enti dovrebbero prestare dei soldi all’Italia? Perché l’Italia promette di restituirglieli con gli interessi. Questo interesse è il rendimento di cui parlavamo prima. Ora, come sempre, gli investimenti più sicuri – quelli che mettono meno a rischio i soldi di investe – permettono di guadagnare meno; mentre gli investimenti che permettono di guadagnare di più, attraverso rendimenti più alti, sono quelli che comportano però anche i rischi maggiori di non veder tornare i soldi investiti. In altre parole, se sei uno Stato e vuoi convincere qualcuno a prestarti i suoi soldi, dovrai offrire un certo rendimento: se secondo chi investe c’è il rischio che tu non restituisca quei soldi, allora per convincerli dovrai offrire un rendimento più alto. Se c’è un rischio molto basso che quel prestito non venga restituito dall’Italia, il rendimento sarà minimo; se il rischio è più alto, il rendimento sarà più alto. La Germania è considerato il paese economicamente più solido e affidabile d’Europa: per questo il rendimento dei suoi titoli di stato è bassissimo – chi li compra rischia pochissimo, quindi guadagna pochissimo – e viene usato come misura di confronto con il rendimento dei titoli di stato degli altri paesi. Più è alta la differenza, più quel paese sarà percepito rischioso rispetto alla Germania. Quella differenza è lo spread. https://www.ilpost.it/2018/05/16/che-cosa-spread/
  2. Finalmente ci siamo? Calvizie, un farmaco contro l'osteoporosi frena la caduta dei capelli. Individuato per caso dagli scienziati della Manchester University, non avrebbe effetti collaterali. Agisce sulla proteina che frena la crescita della chioma. Come è avvenuto per il Viagra, i cui effetti in campo sessuale sono emersi durante ricerche sull’angina pectoris, un disturbo cardiaco, così potrebbe essere per la calvizie: scienziati della Manchester University annunciano di avere messo a punto un farmaco per fare ricrescere i capelli, effetto collaterale imprevisto di una ricerca per combattere l’osteoporosi. http://www.repubblica.it/salute/medicina-e-ricerca/2018/05/09/news/scoperta_una_cura_per_le_calvizie-195902276/
  3. Terrorismo, arrestato Alagie Touray, 21enne del Gambia: programmava un attentato a Napoli era da un anno in Italia. E' stato fermato nelle scorse ore un richiedente asilo politico, «Ho ricevuto via Telegram l’ordine di lanciare un’auto contro la folla», ma pare che lui abbia risposto di non voler accettare una situazione del genere e che per il momento si trattava comunque “solo” di un progetto ancora in “bozza”. Il 21enne è stato ritrovato in un video nel quale giurava estrema fedeltà ad Al Baghdadi, califfo dell’Isis: «Giuro di prestare fedeltà al Califfo dei musulmani Abu Bakr Al Quaraishi Al Baghdadi, nei momenti difficili e facili, nel mese di Rajab giorno 2 e Allah è testimone di quello che dico». Il video pare fosse stato realizzato - con la conferma del 21enne migrante arrestato - lo scorso 10 aprile all’interno della sala mensa del centro di accoglienza nell’albergo di Licola dove il ragazzo viveva da oltre un anno. Il procuratore Melillo ha poi invitato tutti a “non enfatizzare la portata dell’episodio”, elogiando nello stesso tempo il lavoro delle forze dell’ordine che hanno messo in sicurezza il gambiano accusato di terrorismo internazionale. Questo ha fatto un video di affiliazione all'Isis nella sala mensa dell'albergo dove lo ospitiamo a spese nostre e il procuratore invita a non enfatizzare... http://www.ilsussidiario.net/News/Cronaca/2018/4/26/Terrorismo-migrante-del-Gambia-arrestato-a-Napoli-Ultime-notizie-progettava-un-attentato/818140/
  4. C'è un sacco di gente fissata che li prende a cavolo, molti non sanno che un sovradosaggio di alcune vitamine è dannoso
  5. Crozza vs Benatia botta e risposta Crozza aveva affermato: "Benatia ha detto che il rigore contro la Juve è stato uno stupro. Non puoi parlare di stupro. Sei tu che hai fatto un’entrata del c… al 93’. Io non so se hai idea di cosa sia uno stupro. Ovviamente neanch’io ce l’ho. Se però vuoi provare l’emozione, il prossimo fallo in area, un bel fallo, provi a ficcartelo su per il c... Un’idea a quel punto te la sei fatta." Su Instagram la risposta di Benatia non si è fatta attendere, pubblicando una foto di Crozza con la scritta: "Se vuoi provare sono a Vinovo tutti i giorni, ti aspetto! ***, testa di c… " Brutto modo di commentare un rigore http://www.ilsussidiario.net/News/Calcio-e-altri-Sport/2018/4/17/BENATIA-CONTRO-CROZZA-Video-attacco-in-tv-sai-cos-e-uno-stupro-testa-di-c-ti-aspetto-a-Vinovo-/816731/
  6. Sono più di 100 le minuscole particelle di plastica che ingoiamo ad ogni pasto. Dai mobili e i tessuti sintetici di casa, le minuscole particelle di plastica finiscono nelle polveri domestiche e, con queste, "atterrano" nel piatto. E noi ce le mangiamo! https://www.ticinonews.ch/estero/454931/abbuffata-di-plastica-piu-di-100-particelle-ad-ogni-pasto
  7. Ciao dipende anche da come corri, cerca di fare una corsa lenta di resistenza dove appoggi una maggiore area della pianta del piede, rispetto a quella veloce che invece porta a far appoggiare la punta dei piedi e a far ingrossare di più il polpaccio
  8. Il 4 aprile del 1968 un colpo di fucile uccideva a Memphis il reverendo Martin Luther King. Aveva solo 39 anni. Sono passati cinquant’anni da quel pomeriggio sulla terrazza del Lorraine Motel, quando King fu colpito dai proiettili di un fucile Remington 760. L’omicida, il quarantenne suprematista bianco James Earl Ray, fu arrestato due mesi dopo all’aeroporto Heahtrow di Londra mentre cercava di sfuggire all’Fbi. Il suo celebre discorso dal titolo: I have a dream "E perciò, amici miei, vi dico che, anche se dovrete affrontare le asperità di oggi e di domani, io ho sempre davanti a me un sogno. E’ un sogno profondamente radicato nel sogno americano, che un giorno questa nazione si leverà in piedi e vivrà fino in fondo il senso delle sue convinzioni: noi riteniamo ovvia questa verità, che tutti gli uomini sono creati uguali. Io ho davanti a me un sogno, che un giorno sulle rosse colline della Georgia i figli di coloro che un tempo furono schiavi e i figli di coloro che un tempo possedettero schiavi, sapranno sedere insieme al tavolo della fratellanza. Io ho davanti a me un sogno, che un giorno perfino lo stato del Mississippi, uno stato colmo dell’arroganza dell’ingiustizia, colmo dell’arroganza dell’oppressione, si trasformerà in un’oasi di libertà e giustizia. Io ho davanti a me un sogno, che i miei quattro figli piccoli vivranno un giorno in una nazione nella quale non saranno giudicati per il colore della loro pelle, ma per le qualità del loro carattere. Ho davanti a me un sogno, oggi! Io ho davanti a me un sogno, che un giorno ogni valle sarà esaltata, ogni collina e ogni montagna saranno umiliate, i luoghi scabri saranno fatti piani e i luoghi tortuosi raddrizzati e la gloria del Signore si mostrerà e tutti gli essere viventi, insieme, la vedranno. E’ questa la nostra speranza. Questa è la fede con la quale io mi avvio verso il Sud. Con questa fede saremo in grado di strappare alla montagna della disperazione una pietra di speranza. Con questa fede saremo in grado di trasformare le stridenti discordie della nostra nazione in una bellissima sinfonia di fratellanza. Con questa fede saremo in grado di lavorare insieme, di pregare insieme, di lottare insieme, di andare insieme in carcere, di difendere insieme la libertà, sapendo che un giorno saremo liberi. Quello sarà il giorno in cui tutti i figli di Dio sapranno cantare con significati nuovi: paese mio, di te, dolce terra di libertà, di te io canto; terra dove morirono i miei padri, terra orgoglio del pellegrino, da ogni pendice di montagna risuoni la libertà; e se l’America vuole essere una grande nazione possa questo accadere. Risuoni quindi la libertà dalle poderose montagne dello stato di New York. Risuoni la libertà negli alti Allegheny della Pennsylvania. Risuoni la libertà dalle Montagne Rocciose del Colorado, imbiancate di neve. Risuoni la libertà dai dolci pendii della California. Ma non soltanto. Risuoni la libertà dalla Stone Mountain della Georgia. Risuoni la libertà dalla Lookout Mountain del Tennessee. Risuoni la libertà da ogni monte e monticello del Mississippi. Da ogni pendice risuoni la libertà. E quando lasciamo risuonare la libertà, quando le permettiamo di risuonare da ogni villaggio e da ogni borgo, da ogni stato e da ogni città, acceleriamo anche quel giorno in cui tutti i figli di Dio, neri e bianchi, ebrei e gentili, protestanti e cattolici, sapranno unire le mani e cantare con le parole del vecchio inno: “Liberi finalmente, liberi finalmente; grazie Dio Onnipotente, siamo liberi finalmente." https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/04/04/martin-luther-king-50-anni-fa-lomicidio-del-difensore-degli-afroamericani/4269651/
  9. Bella questa idea, di intitolare una curva dello stadio a questo grande allenatore: Curva Mondonico dedicata a colui che dentro e fuori dal campo ha incarnato davvero lo spirito del combattente. http://blog.***/immagination/13649362.html
  10. E si il fumo è la principale causa, non ho seguito quella edizione di ballando ma so che ci furono molte polemiche fra Crespi e la Carlucci
  11. Il calciatore, con un post su Instagram, aveva criticato la sua elezione tra le file della Lega: "Forse sono cieco io o forse non gliel'hanno detto ancora che è nero. Ma vergogna!". Toni Iwobi dice che Balotelli è un ragazzo viziato, non si rende conto di essere un personaggio pubblico, ma ha cose più importanti da fare che rispondergli Toni ChiKe Iwobi, 62 anni, da 25 militante del Carroccio, di professione piccolo imprenditore nel settore della sicurezza e dei servizi informatici. Due lauree, vive con la moglie Lucia e i figli Elisabetta e Clifford (è anche nonno) a Spirano, centro di cinquemila abitanti della Bassa bergamasca e tra le roccaforti della Lega: con 6.194 preferenze, il sindaco Giovanni Malanchini - noto per aver fatto registrare, anni fa, la voce del risponditore automatico del centralino del municipio in dialetto bergamasco - è risultato tra i più votati della Lega per il Consiglio regionale della Lombardia.
  12. "O capitano, mio capitano. Perché non sei sceso a fare colazione insieme a tutti noi? Perché non sei passato a riprendere le tue scarpe fuori dalla camera di Marco e non sei venuto a bere la tua solita spremuta d'arancia? ..." Il ricordo toccante di Saponara http://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/Fiorentina/05-03-2018/astori-ricordo-toccante-saponara-capitano-mio-capitano-250711469837.shtml
  13. In arrivo 100.000 assunzioni entro il prossimo triennio da parte dell’Anas. L’azienda italiana autonoma che gestisce molte strade italiane all’obiettivo di investire tra l’anno 2018 / 2020 nuove assunzioni, per ingrandire i numerosi cantieri sparsi su tutto il territorio nazionale. https://www.newsitaliane.it/2018/assunzioni-anas-2018-previsti-100-mila-posti-lavoro-nei-prossimi-3-anni-126486
  14. "Jan aveva messo in piedi una collaborazione con giornalisti investigativi italiani, che potrebbero confermare le identita' e i legami criminali degli italiani attivi in Slovacchia" E' stato barbaramente ucciso insieme alla sua ragazza. http://www.rainews.it/dl/rainews/media/Slovacchia-Jan-Kuciak-giornalista-investigativo-ucciso-con-la-sua-ragazza-inchiesta-Ndrangheta-c73d4d7a-06d7-438c-87b7-b360bd1b2a2d.html#foto-1
  15. Ma perfavore! La vita gliela ha rovinata suo padre, provocando quel terribile incidente e scappando invece di coordinare i soccorsi, morirono più di 30 persone e lei si lamenta di quella telefonata? Mi spiace le colpe dei padri non dovrebbero ricadere sui figli, ma qui se c'è qualcuno che ha rovinato la vita di tante persone e anche della sua stessa famiglia è suo padre http://www.huffingtonpost.it/2018/02/25/rossella-schettino-contro-gregorio-de-falco-chiede-***-ma-mi-distrusse-la-vita-quando-avevo-15-anni_a_23370347/