Tradimento, voi perdonate?

Come è difficile ritrovare la fiducia dopo un tradimento anche se lui promette, giura... che non lo rifarà...
Immagine correlata

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

10 messaggi in questa discussione

non saprei risponderti.... Un tempo avrei detto : "no, assolutamente !" 

adesso invece penso che debba essere valutato caso per caso. Lo strumento del perdono dev'essere tuttavia accordato se e solo se si presume che esistano i requisiti per un nuovo progetto insieme

della serie : bisogna guardare avanti ed essere certi che il futuro riservi linfa vitale per mantenere salda la coppia

altrimenti diventa un perdono fine a se stesso .... in attesa del prossimo tradimento oppure uno stare insieme senza tradirsi ma controvoglia e con tanti rimorsi

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

difficile a dirsi-obiettivamente ......un tradimento brucia nonostante il tempo passi-no non riuscirei a perdonare

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

cara anniblu la risposta la troverai solo dentro di te. 7 anni fa mio marito aveva sui 50 anni e dopo 20 anni di matrimonio ha cominciato a frequentare le ***. una l'ha fatta venire addirittura in vacanza in italia, tutte cose che ho scoperto col tempo perchè poi sono diventata un hacker ed un'investigatrice inaspettata. forse c'era un po di stanchezza fisiologica nel matrimonio. certo era solo *** ma a me brucia lo stesso, per me è tradimento. io ho lottato sin dall'inizio con tutte le mie forze per non perderlo definitivamente. del resto i traditori giocano sul senso di colpa. abbiamo due figli e forse è anche per loro che ho resistito. col tempo quelle frequentazioni tra l'altro sollecitate anche da certi "amici" si sono diradate. la nostra coppia si è rinnovata, abbiamo molti interessi comuni e l'ultima vacanza a suo dire è stata fantastica. oggi dice che nella vita tutti possono sbagliare ma io so che ha delle pasticchette nascoste..... perchè allora sono ancora qui?

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

perché sei ancora qui ? Forse perché volente o nolente la tua cultura purtroppo è ancora quella della donna subordinata

Pensi che se fosse successo a situazione opposta tuo marito sarebbe ancora lì ?  Ovvero se tu avessi iniziato a frequentare gigolò, tuo marito avrebbe fatto una considerazione del tipo : "vabbé ... non è innamorata ..., sono solo gigolò, ovvero è solo *** fine a se stesso..."  ?

comunque complimenti sinceri per la forza con cui hai soprasseduto e con cui hai ritrovato ragioni per andare avanti

 

4 minuti fa, micetta2017 ha scritto:

cara anniblu la risposta la troverai solo dentro di te. 7 anni fa mio marito aveva sui 50 anni e dopo 20 anni di matrimonio ha cominciato a frequentare le ***. una l'ha fatta venire addirittura in vacanza in italia, tutte cose che ho scoperto col tempo perchè poi sono diventata un hacker ed un'investigatrice inaspettata. forse c'era un po di stanchezza fisiologica nel matrimonio. certo era solo *** ma a me brucia lo stesso, per me è tradimento. io ho lottato sin dall'inizio con tutte le mie forze per non perderlo definitivamente. del resto i traditori giocano sul senso di colpa. abbiamo due figli e forse è anche per loro che ho resistito. col tempo quelle frequentazioni tra l'altro sollecitate anche da certi "amici" si sono diradate. la nostra coppia si è rinnovata, abbiamo molti interessi comuni e l'ultima vacanza a suo dire è stata fantastica. oggi dice che nella vita tutti possono sbagliare ma io so che ha delle pasticchette nascoste..... perchè allora sono ancora qui?

 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

si penso che hai inquadrato bene la situazione. se l'avessi fatto io mi avrebbe cacciato. ed hai ragione anche sul fatto che appartengo ad una generazione di donne subordinate. decidere di andarsene richiede coraggio, anche se sono economicamente indipendente. ma forse anche restare richiede molta forza perchè si soffre comunque. rispondere a questo forum dimostra che è una cosa che sta sottotraccia e che non passerà...mai

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, micetta2017 ha scritto:

si penso che hai inquadrato bene la situazione. se l'avessi fatto io mi avrebbe cacciato. ed hai ragione anche sul fatto che appartengo ad una generazione di donne subordinate. decidere di andarsene richiede coraggio, anche se sono economicamente indipendente. ma forse anche restare richiede molta forza perchè si soffre comunque. rispondere a questo forum dimostra che è una cosa che sta sottotraccia e che non passerà...mai

ok , come detto prima, questo tuo riconoscere una "presunta" debolezza è in realtà una dimostrazione di forza.

Hai fatto bene a soppesare ogni pro e ogni contro. Di solito, nei forum, tutti suggeriscono il massacro ... le linee dure ... "mollalo ... lascialo ....". Ovvero, le suggeriscono agli altri, perché dietro una tastiera si sentono tutti forti. Agli altri suggeriscono l'intransigenza; quando invece poi queste situazioni capitano a noi stessi, allora si valuta, si soppesa, si considera ... e la linea diventa improvvisamente morbida

mi viene in mente il detto : "Le leggi per gli altri si applicano. Per noi stessi invece si interpretano"

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

ciccio1240: ci sono dentro proprio in questo periodo....lei 49 io 59,  20 anni insieme di cui 10 di matrimonio,dopo 5/6 anni  di problemi, negli ultimi mesi le viene lo schiribizzo del primo amore , lei dice solo telematica (l'altro è fisicamente dall'altra parte del mondo) ma a maggio si sono visti per una serata con altri amici d scuola, mi ha giurato che nulla e successo, che poi solo msg e video msg, ora con un bimbo di 9 anni come si fà a non sorvolare?certo rimane l'amarezza della cosa la non fiducia nella persona (dice che ha interrotto tutto e che vuole ricostruire) , L'AMO ...e devo darle una seconda possibilità... anche se dentro di me il tarlo è insediato. Che Dio me la mandi buona...

Modificato da ciccio1540

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mi dispiace ma un tradimento non si può perdonare..Non capisco quelli che dicono che perdonano perché amano quella persona.Per carità uno è libero di perdonare,ma secondo me poi passa la vita a tenere d'occhio ogni movimento,telefonate e messaggi ricevuti dal suo lui/lei!Poi cosa fa controlla se davvero va ogni giorno a lavorare?Se davvero esce con i suoi amici/amiche?Cosi ci si mangia davvero il fegato!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
12 minuti fa, ciccio1540 ha scritto:

ciccio1240: ci sono dentro proprio in questo periodo....lei 49 io 59,  20 anni insieme di cui 10 di matrimonio,dopo 5/6 anni  di problemi, negli ultimi mesi le viene lo schiribizzo del primo amore , lei dice solo telematica (l'altro è fisicamente dall'altra parte del mondo) ma a maggio si sono visti per una serata con altri amici d scuola, mi ha giurato che nulla e successo, che poi solo msg e video msg, ora con un bimbo di 9 anni come si fà a non sorvolare?certo rimane l'amarezza della cosa la non fiducia nella persona (dice che ha interrotto tutto e che vuole ricostruire) , L'AMO ...e devo darle una seconda possibilità... anche se dentro di me il tarlo è insediato. Che Dio me la mandi buona...

Ciccio ti auguro di ritrovare l'armonia con tua moglie,se ti ha detto che quella sera non è successo niente,dagli fiducia e credigli..sarebbe doppiamente cattiva se ti avesse detto una bugia.Tu però non pensare troppo a questa cosa altrimenti rischi di starci troppo male.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

E' vero , sono dilaniato dal dolore quando ci penso, ma poi tra una sigaretta e l'altra vedendo la foto di mio figlio mi faccio coraggio e mi dico che devo lavorare per lui ancora una decina d'anni ...ma non devo pensare alla mia vita, un divorzio, una neoplasia passata , un tradimento...questa crisi nel mondo del lavoro etcc. altrimenti ..meglio farla finita.No ,No meglio vivere e vedere il bicchiere mezzo pieno

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora