Tetto agli stipendi Rai, Vespa scrive al Cda: "A me non si applica". Artista o giornalista?

Mentre in Rai la questione degli stipendi e del tetto massimo di 240mila euro per i "non artisti" si sta facendo sempre più pressante in vista della presentazione dei palinsesti 2017-2018, Bruno Vespa scrive al Cda di viale Mazzini. E sottolinea che la sua, con Porta a Porta, è per l'appunto una "prestazione artistica" e non giornalistica. E quindi per lui il tetto allo stipendio non si applica.

"Cara Presidente, cari Consiglieri - scrive l'ex direttore del Tg1 -, poiché alla vigilia di vostre importanti decisioni alcuni giornali tornano su una possibile differenza tra artisti e giornalisti nel superamento dei tetti retributivi, mi permetto di sottoporvi qualche breve e rispettosa riflessione".

"La norma del 2007 che esonera dai tetti le prestazioni professionali e artistiche che si svolgono nelle società a partecipazione pubblica operanti in regime di concorrenza, richiamata dal parere dell'Avvocatura dello Stato - prosegue Vespa - chiarisce ab origine ogni equivoco sulla differenza di impiego. Volendo tuttavia avventurarsi in una speciosa distinzione, il terreno diventerebbe assai scivoloso".

Il conduttore di Porta a Porta si chiede infatti "Tra un Fabio Fazio che si occupa di Falcone e un Bruno Vespa che fa un programma su Ballando con le stelle, chi è l'artista e chi il giornalista?"

Immediate le reazioni da parte della politica: da Alberto Airola e Dalila Nesci, del M5s, arriva infatti la richiesta di chiusura del programma: "Finalmente Bruno Vespa ammette quello che sosteniamo da anni: in Rai fa l'artista e il suo programma è di intrattenimento. Chiediamo adesso alla Rai di valutare la chiusura del programma". 

Quindi Brunoi Vespa è un artista? bello sapere che un artista ha trattato così morti di bambini e ragazzini...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

8 messaggi in questa discussione

ahahahahahahahartista... alè. Poverino 250K non gli bastano

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non per difendere Vespa ma perche pagare un fazio o una litizzetto centinaia di migliaia di euro per fare un festival e pagare meno Vespa? o si riduce a tutti o a nessuno. Personalmente metterei un tetto a tutti.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Vespa servizio pubblico? Già...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

....e raggruppare tutti, artisti, giornalisti, guitti vari, pagliaccioni, presentatori con papere annesse, nella categoria lekkaterga con stipendio da impiegati, noo?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

E tanto vedrai che di fatto su lui non si applicherà, per dire una cosa simile è siucuro di avere il coltello dalla parte del manico

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

certo che si parla sempre del nulla :D

ma il movimento 5 stelle cavalca sempre il momento.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Per uno che annusa l'odore di santità del berlu in diretta, mi sembra il minimo mantenerlo a quel livello, Prodi ci aveva provato a metterlo in riga, ma gli si rivoltarono contro in troppi.....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

Ahahahahah! Se Bruno Vespa è un artista, allora Emilio Fede cos'era? Michelangelo?

Voterò a occhi chiusi il partito o il movimento che prometterà di buttare fuori dalla Rai tutti i cabarettisti con contratto sopra il milione di euro.

https://www.ilfattoquotidiano.it/2017/05/24/se-bruno-vespa-e-un-artista-porta-a-porta-e-solo-cabaret/3610974/

 

Modificato da fosforo31

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora