Due Rolex d'acciaio

Due Rolex d'acciaio, mica d'oro, accuratamente scelti tra "i più economici" in listino. Oggi tanto vale, nel paese di Pulcinella, un emendamento nella legge di Bilancio che favorisce qualche armatore; per così poco oggi si compra, nel governo Gentiloni, una sottosegretaria ai Traporti e alle Infrastrutture. Si conferma che la corruzione dilaga: l'offerta (dei politici corrotti) ormai supera la domanda (dei corruttori), siamo cioè in piena "deflazione" della corruzione. Di questo passo sarà possibile comprare decreti e leggi dello Stato a prezzi stracciati. Venghino signori, venghino! Chi vuole l'emendamento? Chi vuole la licenza? Chi vuole l'appalto? Chi offre di più? Due Rolex e uno, due Rolex e due, due Rolex e tre! Aggiudicato! E passa l'emendamento. E non c'è storia per nessuno (vedasi allegato). Più si avvicina la fine della legislatura più i prezzi della corruzione scendono. Anche perché questa volta c'è il concreto rischio che nel 2018 vada al governo un comico che chiude la mangiatoia. Tempo fa si scoprì che un alfaniano, l'ex ministro delle Infrastrutture Lupi, aveva un figliolo un po' viziato che gradiva un Rolex in regalo dagli appaltatori pubblici. Hanno fatto tabula rasa degli alfaniani al ministero delle Infrastrutture? Macché: ci hanno messo una sottosegretaria, anch'essa collezionista di Rolex. Naturalmente la collezionista stava pure nel governo Renzi, che era l'originale, mentre quello Gentiloni è la fotocopia. Quando finirà questo scempio? Quando andremo finalmente a votare per mandare a casa questi abusivi, questi incapaci e questi ladri che si stanno divorando l'Italia?

http://www.ilfattoquotidiano.it/2017/05/19/corruzione-la-sottosegretaria-vicari-e-la-legge-per-morace-non-ce-storia-per-nessuno-prendi-2-rolex-ma-economici/3597526/

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

4 messaggi in questa discussione

Se si continuava a suo tempo a dire e cercare, di mettere in galera i ladri, sarebbe finita molto prima questa porcheria.....ma molti scelsero di salvaguardare chi si faceva le leggi ad personam, contro i giudici comunisti, per cui siamo ancora qui.......

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
54 minuti fa, sempre135 ha scritto:

Se si continuava a suo tempo a dire e cercare, di mettere in galera i ladri, sarebbe finita molto prima questa porcheria.....ma molti scelsero di salvaguardare chi si faceva le leggi ad personam, contro i giudici comunisti, per cui siamo ancora qui.......

Giusto, aggiungo che quello che si faceva leggi ad personam si riuscì una volta a condannarlo (grazie a uno zelante magistrato napoletano capace di lavorare ad agosto) ma il pregiudicato, invece di finire in galera, finì seduto a un tavolo con uno spregiudicato per cambiare la Costituzione. Poi non meravigliamoci dei Rolex. Saluti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, fosforo31 ha scritto:

Giusto, aggiungo che quello che si faceva leggi ad personam si riuscì una volta a condannarlo (grazie a uno zelante magistrato napoletano capace di lavorare ad agosto) ma il pregiudicato, invece di finire in galera, finì seduto a un tavolo con uno spregiudicato per cambiare la Costituzione. Poi non meravigliamoci dei Rolex. Saluti

Già.....sembra normale continuità di quello che non si fece prima, che essendo uno normale non arrivava ad una condanna "di facciata", ma qualcosa di più incisivo....saluti anche a te.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

A piena conferma di quanto scrivevo ieri (la corruzione in questo governo è dilagante e deflazionata), la sottosegretaria Vicari (quella che ha preso il Rolex d'acciaio) oggi dichiara (testuale):

"Ci sono ministri che hanno preso non uno ma tre Rolex e sono ancora in carica".

Dunque, per comprare un ministro del governo Gentiloni (fotocopia del governo Renzi) bastano tre Rolex (non specifica se d'oro o d'acciaio, ma propenderei per la seconda). A questo punto, se questo fosse un governo serio, Gentiloni convocherebbe all'istante la sottosegretaria dimissionaria alla presenza del presidente del suo partito (il ministro Alfano) e le intimerebbe di fare i nomi dei ministri che collezionano Rolex, minacciandola di querela per diffamazione dell'intero esecutivo. Ma io scommetto che il presidente del Consiglio non lo farà. Al massimo, ma proprio al massimo, il povero Coniglioni, pardon Gentiloni, o qualche altro fantoccio della maggioranza, chiederà l'istituzione di una commissione parlamentare d'inchiesta per indagare senza fretta su questa imbarazzante moda dei ministri di collezionare Rolex. Naturalmente domani il FQ uscirà con un titolone sulla faccenda, con una esilarante vignetta del grande Vauro e un editoriale al curaro del grande Travaglio, ma i giornali proni al regime, cioè quasi tutti gli altri, minimizzeranno all'insegna del consueto troncare, sopire, sopire, troncare. Ma provate per un attimo, mi rivolgo ai forumisti meno giovani, a immaginare di essere nel 1993,  cioè in piena Tangentopoli, con un membro del governo che afferma esattamente quanto sopra:  

"Ci sono ministri che hanno preso non uno ma tre Rolex e sono ancora in carica".

Non dico che la gente assalirebbe palazzo Chigi con i forconi, ma di sicuro i ministri dovrebbero svignarsela da un'uscita secondaria. Purtroppo quasi 25 anni di renzusconismo e di media asserviti hanno narcotizzato gli italiani. Somigliamo sempre meno a un popolo e sempre più a un gregge.

Modificato da fosforo31
1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora