GRIDANO VENDETTA QUANDO SCOPERTI

Consip, “attacco alla democrazia”: Orfini (Pd) accusa il Fatto. E sulle intercettazioni dice le stesse cose che diceva Berlusconi

Il presidente del Pd sulla telefonata di Matteo Renzi con il padre Tiziano pubblicata il 16 maggio dal nostro giornale: "Oltre la gogna mediatica, l'unico obiettivo è colpire il principale partito del Paese". Speranza, esponente di Mdp: "Il Pd ormai usa gli stessi argomenti che usava Berlusconi". Ha ragione: "Siamo tutti spiati, questa non è vera democrazia", attaccava il 16 giugno 2010 l'allora leader del Popolo delle Libertà". Napolitano: "Insopportabile violazione della libertà"

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

2 messaggi in questa discussione

Divertente battibecco tra il giovane (turco) Matteo Orfini e il vecchio comunista (per finta) Giorgio Napolitano che giocano a chi è più falco e più berlusconiano nel chiedere il bavaglio all'informazione. Almeno Orfini ha l'attenuante di non avere mai conosciuto i regimi totalitari e di avere fatto in vita sua solo lo yesman (prima di D'Alema poi dell'altro Matteo) e dunque quando parla di democrazia non sa di cosa parla. Quanto a Napolitano, se fosse stato un democratico, si sarebbe dimesso il giorno dopo la sentenza della Consulta che dichiarava incostituzionale il Porcellum e che svuotava di ogni valore di rappresentanza democratica ambedue i parlamenti che lo mandarono al Colle. Insopportabile violazione della democrazia, dell'indipendenza della magistratura e del principio di uguaglianza davanti alla legge, fu la sua imposizione di distruggere i nastri delle sue misteriose telefonate con l'indagato Mancino.  Quel buontempone di Sgarbi assicura che di imbarazzante contenevano solo un volgare insulto a Ingroia (all'epoca magistrato antimafia). Speriamo che abbia ragione.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

12 ore fa, fosforo31 ha scritto:

Divertente battibecco tra il giovane (turco) Matteo Orfini e il vecchio comunista (per finta) Giorgio Napolitano che giocano a chi è più falco e più berlusconiano nel chiedere il bavaglio all'informazione. Almeno Orfini ha l'attenuante di non avere mai conosciuto i regimi totalitari e di avere fatto in vita sua solo lo yesman (prima di D'Alema poi dell'altro Matteo) e dunque quando parla di democrazia non sa di cosa parla. Quanto a Napolitano, se fosse stato un democratico, si sarebbe dimesso il giorno dopo la sentenza della Consulta che dichiarava incostituzionale il Porcellum e che svuotava di ogni valore di rappresentanza democratica ambedue i parlamenti che lo mandarono al Colle. Insopportabile violazione della democrazia, dell'indipendenza della magistratura e del principio di uguaglianza davanti alla legge, fu la sua imposizione di distruggere i nastri delle sue misteriose telefonate con l'indagato Mancino.  Quel buontempone di Sgarbi assicura che di imbarazzante contenevano solo un volgare insulto a Ingroia (all'epoca magistrato antimafia). Speriamo che abbia ragione.

Ma si può ancora sopportare un bufalaro e Cazzaro Napoletano che ad ogni post che fa infarcisce di menzogne e di bufale quelli che scrive ?? Oramai abbiamo tutti conosciuto il personaggio . Uno squallido individui pregno di livore e di odio personale verso Renzi ed il Pd ed , in genere , tuttocio' che ruota intorno ai personaggi del PD. qua non siamo più a legittime critiche , possibilmente motivate , che ogni cittadino  il sacrosanto diritto di manifestare e di , argomentando , contestare . Qua  siamo all'apoteosi della menzogna , della bufala a tutto spiano contando sulla labile memoria di tanti cittadini , sulla devastazione di massa cerebrale. Io che sono uno che vorrebbe parlare di politica , mi vedoha costretto a dover intervenire giornalmente per arginare la mer.da quotidiana che i bufalaro Partenopeo sparge sul forum . Oggi il Cazzaro prima si inventa una polemica che non esiste tra Orfini e Napolitano , e poi , per convincere gli stolti che e' in atto, iun piano prestabilito e pianificato dal Pd per limitare l'indipendenza della Magustrstura , si inventa un paio di bufale niente male . La prima afferma : La Consulta ha dichiarato incostituzionale il Porcellum solo per 2 articoli rispetto agli 8 che per i ricorrenti presentavano punti di incostituzionalità . La Consulta quindi solo parzialmente ed in piccola parte ha accolto il ricorso annullando il premio di maggioranza ed introducendo la possibilità di esprimere un voto di preferenza . Ribu.ttan.te  , quindi , l'affermazione del Cazzaro Partenopeo che parla di bocciatura da parte della Cinsulta . Ma si può tollerare un bufalaro simile ?? Dopodiché continua e accusa Napolitano di essere il mandante della distruzione delle intercettazioni dei colloqui intercorsi tra lui e Mancino instillando nella mente dei mediocri che così facendo veniva perpetrato un attacco all'indioendenza della Magistratura con conseguenze nefaste per la democrazia . Vomite.vo.le  !! Rammento per chi se ne fosse dimenticato che la distruzione delle intercettazioni fu ordinata dalla Corte Costituzionale per ordine ed effetto dell'articolo 271 del Coduce di Procedura Penale . Non si illuda il Cazzaro Partenopeo !! Quando scriverà post dove legittimamente riporterà critiche all'attuale PD ed a Renzi , tuto ok, ma se solo si azzarderà ad infarcire i suoi post con bufale e menzogne lo inseguirò giornalmente facendogli ..." caga.re la Befana ".  Saluti 

Modificato da mark525

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora