Mille atleti russi coinvolti in doping di stato

Un doping di stato senza precedenti che ha visto coinvolti anche i servizi segreti russi. E' quanto emerge dalla seconda parte del rapporto McLaren presentato a Londra e che si concentra prevalentemente sulle Olimpiadi invernali di Sochi 2014. Dal 2011 sono oltre 1000 gli atleti russi coinvolti, tra questi 12 medagliati a Sochi, di cui 4 medaglie d'oro. Anche 5 ori di Londra 2012 nel mirino. Non rivelati i nomi.

Più di 1.000 atleti russi impegnati di specialità olimpiche estive, invernali e paralimpiche sono coinvolti o hanno beneficiato di coperture a livello istituzionale per nascondere test positivi a sostanze dopanti.

Insomma uno schifo vero e proprio. Verrebbe voglia di smettere di seguire lo sport

shame.jpg

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

10 messaggi in questa discussione

Veramente quanta poco dignità, serietà, quanto poco sport!! 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

io mi domando come sia possibile che così tanti atleti risultino dopati, 1000 sono tantissimo e mi domando se non sia già successo in passato

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

io non sono così tanto stupito, i russi vincevano sempre adesso sappiamo perché

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

sempre a sparare *** sulla russia...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

comunque era uscita una notizia che anche quelli americani non stavano messi benissimo. qui bisogna porre una domanda filosofica... cos'è il doping?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Notizia ciclica. la rispolverano ogni sei mesi. E poi non succede nulla.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

non è così trano come sembra, per loro è sempre stato una tradizione di stato.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora