Non date retta ai Partito Disperato

di Guido Silvestri, microbiologo e immunologo - Professor & Vice-Chair for Research, Department of Pathology and Laboratory Medicine, Emory University School of Medicine - da Il Fatto Quotidiano

I vaccini hanno ridotto enormemente, e in un caso (vaiolo) eliminato, l'incidenza di gravi infezioni, rappresentando la misura più efficace per ridurre i danni causati da molte malattie infettive. Se in una comunità la percentuale di persone vaccinate supera una certa soglia (di solito 95%) l'agente patogeno non trova più sufficienti ospiti per diffondersi. Questo spiega come i vaccini proteggano anche chi per motivi clinici non può vaccinarsi (neonati, bambini con difetti immunitari genetici, o che hanno subito trapianti o chemioterapia per tumori, ecc.).

Come ogni altro intervento medico, anche i vaccini non sono esenti da rischi. Tuttavia le complicanze gravi sono molto rare (meno di 1 su 1.000.000 per DTP, Epatite B, HPV, HiB; circa 2 su 1.000.000 per Influenza e 4 su 1.000.000 per morbillo, rosolia, parotite, e varicella). L'ipotizzata associazione tra vaccini e autismo era il risultato di uno studio fraudolento ed è stata smentita in modo definitivo da numerosi altri studi. Ogni "opinione" contraria non è scienza, ma pseudo-scienza. Stabilito l'obiettivo di assicurare nella popolazione la copertura più alta possibile per quei vaccini la cui efficacia e sicurezza sono dimostrate scientificamente, la discussione è su come meglio raggiungere questo scopo.

Ci sono due approcci: quello basato sull'obbligatorietà e quello basato sulla raccomandazione. Ci sono Paesi che prediligono l'approccio "obbligatorio" (Francia) e altri quello della "raccomandazione" (Paesi scandinavi). Negli Stati Uniti le vaccinazioni sono tecnicamente "obbligatorie", ma esistono (in 47 Stati su 50) esenzioni di tipo sia medico che religioso/filosofico che di fatto permettono ai genitori di non-vaccinare i loro figli. Walter Orenstein, per anni direttore del Programma Nazionale di Vaccinazioni del governo Usa, ha spiegato che il metodo migliore per avere alte coperture non è la promozione di misure "punitive" verso chi non vaccina i figli, ma la rimozione attiva e capillare di qualunque "ostacolo" pratico alla vaccinazione.

Questa rimozione degli ostacoli comprende il coinvolgimento attivo dei medici (soprattutto pediatri) nei programmi vaccinali, una comunicazione aperta tra medici e genitori, la pronta e gratuita disponibilità dei vaccini. L'approccio basato sulla raccomandazione è culturalmente impegnativo, si avvantaggia di un tessuto sociale coeso, e richiede algoritmi su come comportarsi nel caso di calo della copertura vaccinale, però ha il notevole vantaggio potenziale di sviluppare un senso più alto di partecipazione dell'individuo a una gestione della salute pubblica non più percepita come paternalistica (o punitiva). Nelle ultime settimane sono stato coinvolto, come medico e scienziato che da 20 anni si occupa di immunologia e microbiologia, da due alti esponenti del Movimento 5 Stelle, la senatrice Elena Fattori, ricercatrice ed esperta di vaccini, e l'europarlamentare e portavoce al Parlamento europeo, Piernicola Pedicini, ricercatore clinico ed esperto di fisica medica, in una discussione sulle politiche vaccinali in Italia.

Ho iniziato questa conversazione con una certa cautela, derivata dalle "leggende" secondo le quali il MoVimento 5 Stelle sarebbe contro i vaccini, se non addirittura contro la scienza in generale (sul Corriere della Sera di recente Goffredo Buccini così riassumeva la posizione di MoVimento 5 Stelle: "I vaccini vengono ora chiamati in causa quali intrugli responsabili di autismo e patologie varie, buoni solo ad arricchire Big Pharma".

Ho trovato due colleghi informati e intelligenti che affrontano il problema da un punto di vista strettamente medico e scientifico, senza complottismi o pseudo-scientismi, con l'unico scopo di sviluppare e implementare (qualora fossero al governo) politiche delle vaccinazioni che assicurino il più alto livello di copertura nella popolazione generale. Elena, Piernicola e io stiamo lavorando insieme su un documento che verrà presto pubblicato per chiarire spero una volta per tutte la posizione del M5S sul tema dei vaccini. È normale, e anche salutare, che in ogni questione contenente aspetti "politici" ci siano punti di disaccordo tra diversi partiti, movimenti e *** di pensiero. Quello che però non trovo giusto è travisare in modo grossolano le posizioni. È possibile che ci siano state, in passato, affermazioni di alcuni esponenti M5S sul tema dei vaccini che hanno creato confusione. 
Ma oggi, nel 2017, e per quello che sto vedendo, sostenere che il MoVimento 5 Stelle è "contro i vaccini" è una sciocchezza.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

12 messaggi in questa discussione

SOMARO   ai  partito    ahahahahah

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Errore di battitura a parte, riesci a smentire la posizione del M5S sui vaccini o possiamo 

tranquillamente asserire che i tuoi post, sono autentiche bufale?

Il  PoveroMangiapanini610, si senta libero di esprimere i propri concetti sgangherati

anche in presenza della supervisione dell'insegnate di sostegno.

La certezza che tutti possano avere il diritto di una libera informazione e opinione, sembra essere il mantra del M5S

e la traversa, acuminatissima,  sul costato del PartitoDisonesto.

BaS

Buon appetito Somaro 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ahahahah   già errore  di  battuta  torna   a  scuola   come   dici  tu   somaro . Certo  la  posizione  dei  grulli  sui  vaccini  è  più  che   chiara  le  solite  giravolte....

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

isegnate  di  sostegno  ???  Credo  che  ne   abbia   proprio  bisogno  tu , in  quanto a  lezioni   di  HONESTA   ormai   state  battendo  tutti   anche   gli  ex  PDL , e  siete  comandati  come  loro  da  un  pregiudicato.  vaffff  torna    a  lavoro in  cui riesci  meglio    a  spanderletame

1 ora fa, shinycage ha scritto:

Errore di battitura a parte, riesci a smentire la posizione del M5S sui vaccini o possiamo 

tranquillamente asserire che i tuoi post, sono autentiche bufale?

Il  PoveroMangiapanini610, si senta libero di esprimere i propri concetti sgangherati

anche in presenza della supervisione dell'insegnate di sostegno.

La certezza che tutti possano avere il diritto di una libera informazione e opinione, sembra essere il mantra del M5S

e la traversa, acuminatissima,  sul costato del PartitoDisonesto.

BaS

Buon appetito Somaro 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
10 ore fa, pm610 ha scritto:

isegnate  di  sostegno  ???  Credo  che  ne   abbia   proprio  bisogno  tu , in  quanto a  lezioni   di  HONESTA   ormai   state  battendo  tutti   anche   gli  ex  PDL , e  siete  comandati  come  loro  da  un  pregiudicato.  vaffff  torna    a  lavoro in  cui riesci  meglio    a  spanderletame

 

Eheheheheh

La cosa non mi addolora se qualcuno fa notare un errore di dettatura.

Serve per migliorare la propria attenzione.

Rimane assodato che non produci uno straccio di prova, che sia una, a sostegno delle bufalate che balbetti in tutto il forum.

Altresì trapela rabbia e disperazione per non saper rispondere adeguatamente.

Ti capisco Somaro.

Non deve essere facile sostenere ladri e mazzettari e difenderli ad ogni costo.

Si pagano le proprie scelte, anche e soprattutto a colpi di abbondanti e strabordanti spalmate.

BaS

Buon appetito Somaro

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

ahahah  lo spandiletame  si  nasconde  da  grullo maldestro qual'e  dietro  l'errore  di  dettatura   ora, ma  vale  solo  per  lui naturalmente   come  per  tutto dquello che  riguarda loro  non   sbagliano  sono solo casualità  SOMARO SOMARO  SOMARO  torna    a  quello  che  ti  risulta  fare  meglio  sparderletame

Tanto  per  ricordare   della  lobby  del Cancro  detto  dal di  mejo

“Come al solito i 5 stelle provano a sottrarsi alle loro responsabilità, all’immonda campagna contro i vaccini e i sistemi di prevenzione anti tumorale portata avanti in questi anni. Le associazioni dei malati di cancro definite con disprezzo da Luigi Di Maio delle lobby, la battaglia contro i test della prevenzione contro i tumori, e ora in rigorosa sequela interventi contro i vaccini, non possono essere nascosti con qualche figurina sul blog o qualche retromarcia vergognosa”, 

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Su Facebook Di Maio aveva scritto: "Io non ce l'ho con le lobbies. Esiste la lobby dei petrolieri e quella degli ambientalisti, quella dei malati di cancro e quella degli inceneritori. Il problema è la politica senza spina dorsale, che si presta sempre alle solite logiche dei potentati economici decotti.

 

Giusto per ripristinare la verità e non confondere mele con panini imbottiti e strabordanti.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

solita  giravolta  grullesca...

Di Maio e le lobby. Dei malati di cancro. Gaffe (con danno ...

www.sanita24.ilsole24ore.com/.../di-maio-e-lobby-malati-cancro-gaffe-con-danno-pe...
  1.  
21 lug 2016 - Di Maio paragona a quelle lobby i malati di cancro, e le loro associazioni ... E seguono le scuse del deputato grillino dalla lingua troppo veloce.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Grazie per l'assist, somaro.

L'articolo del FUFFINGTON conferma in pieno le parole del Di Maio e relega al ruolo di "sciacalli" i tuoi beniamini.

Se hai tempo prova a sillabare l'articolo che hai postato.

Con calma, mi raccomando.

BaS

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Grazie per l'assist, somaro.

L'articolo del FUFFINGTON conferma in pieno le parole del Di Maio e relega al ruolo di "sciacalli" i tuoi beniamini.

Se hai tempo prova a sillabare l'articolo che hai postato.

Con calma, mi raccomando.

BaS

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

torna  a  spanderletame   maldestro  votante  pregiudicati 

Come i petrolieri, gli ambientalisti e i pro-incerenitori. Si proprio loro. Di Maio paragona a quelle lobby i malati di cancro, e le loro associazioni. E scoppia la bufera politica. Di Maio spiega, si scusa, si giustifica, accusa il Pd di fare una tempesta in un bicchier d'acqua. «Sciacallo», è accusato tra l'altro. Intanto il grillino si scusa . Se bastasse. Quando il danno ai malati di cancro è fatto. Che orrore questa politica. A chiamarla politica. Dateci pace, please.

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ehm.... Quale sarebbe il "danno" ai malati di cancro?

Se qualcuno si prende la briga di spiegarmelo, glie ne sarei grato.

BaS

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora