Noi sempre con i partigiani, il Pd no

25 aprile, Festa della Liberazione, festa nazionale, la nostra festa, la festa degli italiani liberi. La sezione romana dell'Associazione Nazionale Partigiani d'Italia (ANPI) invita alle manifestazioni nella capitale una rappresentanza del Popolo Palestinese. Un popolo tuttora in lotta per la libertà, un gesto di altissimo valore simbolico. Nessun popolo potrà dirsi veramente libero fino a quando nel mondo ci sarà un popolo oppresso. Naturalmente l'ANPI invita, come sempre, anche la comunità ebraica di Roma. Quale occasione migliore per vedere sfilare insieme ebrei e palestinesi affratellati dai valori universali della libertà e della pace? Ma scopriamo purtroppo che per la comunità ebraica di Roma, o meglio per i suoi ottusi e indegni dirigenti, le divisioni storiche e gli odi contingenti contano più dei valori universali. Squallidi farisei ipocriti, che si spacciano per religiosi osservanti ma che sono più miscredenti degli atei. Sepolcri imbiancati ma corrosi dall'odio, bestie che offendendo l'uomo e i suoi valori offendono Dio, e che della parola religione ignorano perfino il significato. La giustificazione addotta nel declinare l'invito dell'ANPI è a dir poco risibile: i palestinesi che sfileranno a Roma il 25 aprile sarebbero gli "eredi" (sic) di quel Gran Mufti di Gerusalemme che negli anni '40 si alleò con Hitler. Questi poveracci ignorano pure la Storia. Dimenticano che il Gran Mufti di Gerusalemme era uno stretto alleato pure di Mussolini. Cosa aspettano a togliersi dai piedi e a trasferirsi in un paese non abitato dagli "eredi" di Mussolini? Diserterà il corteo dell'ANPI anche il Pd. Meglio così. Sapevamo già, fin dalla campagna referendaria e dagli squallidi attacchi della ministra Boschi, che questo Pd e l'ANPI sono politicamente e idealmente agli antipodi. Il Pd voleva sfasciare la Costituzione, i partigiani lottarono e morirono per farla nascere. Ed è proprio la Costituzione nata dalla Resistenza che l'ANPI pone al centro di questo 25 aprile:

http://www.anpi.it/articoli/1736/appello-dellanpi-per-il-25-aprile-attuare-la-costituzione-per-cambiare-litalia

Naturalmente questa scelta del Pd toglierà l'ultimo dubbio anche agli ultimi ingenui: IL PD DI RENZI NON E' UN PARTITO DI SINISTRA. Potranno pensarla diversamente solo i decerebrati bisognosi di cure psichiatriche. Il Pd con questa scelta si colloca fuori dalla sinistra anche sul piano storico e internazionale. Superfluo precisare che il Pd non sta con gli ebrei, ma sta con i sionisti. Non sta con i popoli oppressi, ma sta vigliaccamente con uno Stato oppressore che occupa militarmente le terre di un altro popolo in violazione di decine di risoluzioni dell'ONU. Il Pd è contro le Nazioni Unite. Questo Pd è indegno di celebrare la festa del 25 aprile. Tuttavia io sono sicurissimo che centinaia di cittadini romani, ebrei ed elettori del Pd, se ne infischieranno altamente delle direttive dall'alto e sfileranno insieme ai partigiani e ai palestinesi per le vie della capitale. Loro, a differenza dei vertici della comunità ebraica e del Pd, sono cittadini liberi, sono veri ebrei e veri italiani di sinistra.

Allego un video a beneficio dei più giovani, che potranno apprezzare la differenza tra uno statista di sinistra e un tappetaro di destra e senza palle. Se io potessi scegliere un presidente del Consiglio tra Craxi e Renzi, preferirei il ladrone tutta la vita.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

25 messaggi in questa discussione

Anche Renzi sta con i Partigiani,  quelli come craxi stanno con i fscisti m5stalle !

BrlusconiSMO  a 5 STALLE !

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
23 minuti fa, wronschi ha scritto:

Anche Renzi sta con i Partigiani,  quelli come craxi stanno con i fscisti m5stalle !

BrlusconiSMO  a 5 STALLE !

Ti pregherei, quando partecipi alle mie discussioni, di scrivere post un pochino più seri. Grazie.

Cmq avrai notato che Craxi, quando affermava la legittimità della lotta armata dei palestinesi (e lo faceva in parlamento e da presidente del Consiglio!) veniva applaudito dalla sinistra dell'aula e contestato dalla destra.  

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, fosforo31 ha scritto:

25 aprile, Festa della Liberazione, festa nazionale, la nostra festa, la festa degli italiani liberi. La sezione romana dell'Associazione Nazionale Partigiani d'Italia (ANPI) invita alle manifestazioni nella capitale una rappresentanza del Popolo Palestinese. Un popolo tuttora in lotta per la libertà, un gesto di altissimo valore simbolico. Nessun popolo potrà dirsi veramente libero fino a quando nel mondo ci sarà un popolo oppresso. Naturalmente l'ANPI invita, come sempre, anche la comunità ebraica di Roma. Quale occasione migliore per vedere sfilare insieme ebrei e palestinesi affratellati dai valori universali della libertà e della pace? Ma scopriamo purtroppo che per la comunità ebraica di Roma, o meglio per i suoi ottusi e indegni dirigenti, le divisioni storiche e gli odi contingenti contano più dei valori universali. Squallidi farisei ipocriti, che si spacciano per religiosi osservanti ma che sono più miscredenti degli atei. Sepolcri imbiancati ma corrosi dall'odio, bestie che offendendo l'uomo e i suoi valori offendono Dio, e che della parola religione ignorano perfino il significato. La giustificazione addotta nel declinare l'invito dell'ANPI è a dir poco risibile: i palestinesi che sfileranno a Roma il 25 aprile sarebbero gli "eredi" (sic) di quel Gran Mufti di Gerusalemme che negli anni '40 si alleò con Hitler. Questi poveracci ignorano pure la Storia. Dimenticano che il Gran Mufti di Gerusalemme era uno stretto alleato pure di Mussolini. Cosa aspettano a togliersi dai piedi e a trasferirsi in un paese non abitato dagli "eredi" di Mussolini? Diserterà il corteo dell'ANPI anche il Pd. Meglio così. Sapevamo già, fin dalla campagna referendaria e dagli squallidi attacchi della ministra Boschi, che questo Pd e l'ANPI sono politicamente e idealmente agli antipodi. Il Pd voleva sfasciare la Costituzione, i partigiani lottarono e morirono per farla nascere. Ed è proprio la Costituzione nata dalla Resistenza che l'ANPI pone al centro di questo 25 aprile:

http://www.anpi.it/articoli/1736/appello-dellanpi-per-il-25-aprile-attuare-la-costituzione-per-cambiare-litalia

Naturalmente questa scelta del Pd toglierà l'ultimo dubbio anche agli ultimi ingenui: IL PD DI RENZI NON E' UN PARTITO DI SINISTRA. Potranno pensarla diversamente solo i decerebrati bisognosi di cure psichiatriche. Il Pd con questa scelta si colloca fuori dalla sinistra anche sul piano storico e internazionale. Superfluo precisare che il Pd non sta con gli ebrei, ma sta con i sionisti. Non sta con i popoli oppressi, ma sta vigliaccamente con uno Stato oppressore che occupa militarmente le terre di un altro popolo in violazione di decine di risoluzioni dell'ONU. Il Pd è contro le Nazioni Unite. Questo Pd è indegno di celebrare la festa del 25 aprile. Tuttavia io sono sicurissimo che centinaia di cittadini romani, ebrei ed elettori del Pd, se ne infischieranno altamente delle direttive dall'alto e sfileranno insieme ai partigiani e ai palestinesi per le vie della capitale. Loro, a differenza dei vertici della comunità ebraica e del Pd, sono cittadini liberi, sono veri ebrei e veri italiani di sinistra.

Allego un video a beneficio dei più giovani, che potranno apprezzare la differenza tra uno statista di sinistra e un tappetaro di destra e senza palle. Se io potessi scegliere un presidente del Consiglio tra Craxi e Renzi, preferirei il ladrone tutta la vita.

 

Egregio Cazzaro , quando decori alcune bufale , cerca , almeno , di decorarle nel migliore dei modi e di le cose come stanno senza percorrere la strada maestra che ti hanno insegnato 2 grandi maestri di sinistra come Calandrino Travaglio e il prof Tomaso Montanari . Quando dici che il PD non sta con i partigiani dici una vergognosa e vomitevole bufala . Il PD sta con i Partigiani !! Chiaro emerito stronxo !! Non ti sbagliare !! Il PD non sta con l'ANPI che e' una cosa completamente diversa e che te , da falsario di notizie professionista , sai benissimo . Ed il PD , per bocca del suo Presidente , ne ha spiegato benissimo i motivi . Quindi, emerito impostore di notizie  prima di dire certe cose sul PD sciacquati la bocca con la varichina . Il 25 Aprile saranno centinaia e centinaia per non dire migliaia di Sindaci del PD ( del PD , hai capito ebe te??) che saranno presenti a tutte le manifestazioni che si svolgeranno su tutto il territorio nazionale . Piuttosto preoccupati di quelli che rappresentano il tuo prossimo approdo politico , il M5S , che non si faranno vivi a nessun festeggiamento del 25 aprile , nemmeno la Sindaca Raggi che te definisci persona magari ingenua ma politicamente presentabile . Nemmeno quel che te hai definito un " marxista" , tale Di Battista . Non ti azzardare mai più , bufalaro , che il PD non è un partito di sinistra . Il PD rappresenta numericamente in assoluto ai massimi livelli la sinistra . Non la rappresenti certo te e quei 4 disperati che parlate di sinistra ed ancora non ci hai/avete detto quale sia. Concludo con una nota di colore e di involontaria comicità visto che ti arroghi il merito ed il diritto di difendere la sinistra e la Costituzione : sei talmente un Cazzaro che dimentichi di dire che te , la costituzione antifascista , l'hai difesa votando nello stesso modo dei fascisti di Casa Pound . Chiaro bufalaro ?? 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, fosforo31 ha scritto:

25 aprile, Festa della Liberazione, festa nazionale, la nostra festa, la festa degli italiani liberi. La sezione romana dell'Associazione Nazionale Partigiani d'Italia (ANPI) invita alle manifestazioni nella capitale una rappresentanza del Popolo Palestinese. Un popolo tuttora in lotta per la libertà, un gesto di altissimo valore simbolico. Nessun popolo potrà dirsi veramente libero fino a quando nel mondo ci sarà un popolo oppresso. Naturalmente l'ANPI invita, come sempre, anche la comunità ebraica di Roma. Quale occasione migliore per vedere sfilare insieme ebrei e palestinesi affratellati dai valori universali della libertà e della pace? Ma scopriamo purtroppo che per la comunità ebraica di Roma, o meglio per i suoi ottusi e indegni dirigenti, le divisioni storiche e gli odi contingenti contano più dei valori universali. Squallidi farisei ipocriti, che si spacciano per religiosi osservanti ma che sono più miscredenti degli atei. Sepolcri imbiancati ma corrosi dall'odio, bestie che offendendo l'uomo e i suoi valori offendono Dio, e che della parola religione ignorano perfino il significato. La giustificazione addotta nel declinare l'invito dell'ANPI è a dir poco risibile: i palestinesi che sfileranno a Roma il 25 aprile sarebbero gli "eredi" (sic) di quel Gran Mufti di Gerusalemme che negli anni '40 si alleò con Hitler. Questi poveracci ignorano pure la Storia. Dimenticano che il Gran Mufti di Gerusalemme era uno stretto alleato pure di Mussolini. Cosa aspettano a togliersi dai piedi e a trasferirsi in un paese non abitato dagli "eredi" di Mussolini? Diserterà il corteo dell'ANPI anche il Pd. Meglio così. Sapevamo già, fin dalla campagna referendaria e dagli squallidi attacchi della ministra Boschi, che questo Pd e l'ANPI sono politicamente e idealmente agli antipodi. Il Pd voleva sfasciare la Costituzione, i partigiani lottarono e morirono per farla nascere. Ed è proprio la Costituzione nata dalla Resistenza che l'ANPI pone al centro di questo 25 aprile:

http://www.anpi.it/articoli/1736/appello-dellanpi-per-il-25-aprile-attuare-la-costituzione-per-cambiare-litalia

Naturalmente questa scelta del Pd toglierà l'ultimo dubbio anche agli ultimi ingenui: IL PD DI RENZI NON E' UN PARTITO DI SINISTRA. Potranno pensarla diversamente solo i decerebrati bisognosi di cure psichiatriche. Il Pd con questa scelta si colloca fuori dalla sinistra anche sul piano storico e internazionale. Superfluo precisare che il Pd non sta con gli ebrei, ma sta con i sionisti. Non sta con i popoli oppressi, ma sta vigliaccamente con uno Stato oppressore che occupa militarmente le terre di un altro popolo in violazione di decine di risoluzioni dell'ONU. Il Pd è contro le Nazioni Unite. Questo Pd è indegno di celebrare la festa del 25 aprile. Tuttavia io sono sicurissimo che centinaia di cittadini romani, ebrei ed elettori del Pd, se ne infischieranno altamente delle direttive dall'alto e sfileranno insieme ai partigiani e ai palestinesi per le vie della capitale. Loro, a differenza dei vertici della comunità ebraica e del Pd, sono cittadini liberi, sono veri ebrei e veri italiani di sinistra.

Allego un video a beneficio dei più giovani, che potranno apprezzare la differenza tra uno statista di sinistra e un tappetaro di destra e senza palle. Se io potessi scegliere un presidente del Consiglio tra Craxi e Renzi, preferirei il ladrone tutta la vita.

 

Fosforo, posso pure sbagliarmi, ma la mia sensazione è che in te di sinistra ci sia rimasto davvero ben poco. Ti sei autoconvinto di esserlo, ma leggendoti il dubbio viene. Eccome se viene.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, fosforo31 ha scritto:

25 aprile, Festa della Liberazione, festa nazionale, la nostra festa, la festa degli italiani liberi. La sezione romana dell'Associazione Nazionale Partigiani d'Italia (ANPI) invita alle manifestazioni nella capitale una rappresentanza del Popolo Palestinese. Un popolo tuttora in lotta per la libertà, un gesto di altissimo valore simbolico. Nessun popolo potrà dirsi veramente libero fino a quando nel mondo ci sarà un popolo oppresso. Naturalmente l'ANPI invita, come sempre, anche la comunità ebraica di Roma. Quale occasione migliore per vedere sfilare insieme ebrei e palestinesi affratellati dai valori universali della libertà e della pace? Ma scopriamo purtroppo che per la comunità ebraica di Roma, o meglio per i suoi ottusi e indegni dirigenti, le divisioni storiche e gli odi contingenti contano più dei valori universali. Squallidi farisei ipocriti, che si spacciano per religiosi osservanti ma che sono più miscredenti degli atei. Sepolcri imbiancati ma corrosi dall'odio, bestie che offendendo l'uomo e i suoi valori offendono Dio, e che della parola religione ignorano perfino il significato. La giustificazione addotta nel declinare l'invito dell'ANPI è a dir poco risibile: i palestinesi che sfileranno a Roma il 25 aprile sarebbero gli "eredi" (sic) di quel Gran Mufti di Gerusalemme che negli anni '40 si alleò con Hitler. Questi poveracci ignorano pure la Storia. Dimenticano che il Gran Mufti di Gerusalemme era uno stretto alleato pure di Mussolini. Cosa aspettano a togliersi dai piedi e a trasferirsi in un paese non abitato dagli "eredi" di Mussolini? Diserterà il corteo dell'ANPI anche il Pd. Meglio così. Sapevamo già, fin dalla campagna referendaria e dagli squallidi attacchi della ministra Boschi, che questo Pd e l'ANPI sono politicamente e idealmente agli antipodi. Il Pd voleva sfasciare la Costituzione, i partigiani lottarono e morirono per farla nascere. Ed è proprio la Costituzione nata dalla Resistenza che l'ANPI pone al centro di questo 25 aprile:

http://www.anpi.it/articoli/1736/appello-dellanpi-per-il-25-aprile-attuare-la-costituzione-per-cambiare-litalia

Naturalmente questa scelta del Pd toglierà l'ultimo dubbio anche agli ultimi ingenui: IL PD DI RENZI NON E' UN PARTITO DI SINISTRA. Potranno pensarla diversamente solo i decerebrati bisognosi di cure psichiatriche. Il Pd con questa scelta si colloca fuori dalla sinistra anche sul piano storico e internazionale. Superfluo precisare che il Pd non sta con gli ebrei, ma sta con i sionisti. Non sta con i popoli oppressi, ma sta vigliaccamente con uno Stato oppressore che occupa militarmente le terre di un altro popolo in violazione di decine di risoluzioni dell'ONU. Il Pd è contro le Nazioni Unite. Questo Pd è indegno di celebrare la festa del 25 aprile. Tuttavia io sono sicurissimo che centinaia di cittadini romani, ebrei ed elettori del Pd, se ne infischieranno altamente delle direttive dall'alto e sfileranno insieme ai partigiani e ai palestinesi per le vie della capitale. Loro, a differenza dei vertici della comunità ebraica e del Pd, sono cittadini liberi, sono veri ebrei e veri italiani di sinistra.

Allego un video a beneficio dei più giovani, che potranno apprezzare la differenza tra uno statista di sinistra e un tappetaro di destra e senza palle. Se io potessi scegliere un presidente del Consiglio tra Craxi e Renzi, preferirei il ladrone tutta la vita.

 

Fosforo, posso pure sbagliarmi, ma la mia sensazione è che in te di sinistra ci sia rimasto davvero ben poco. Ti sei autoconvinto di esserlo, ma leggendoti il dubbio viene. Eccome se viene.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Quello che disse craxi nei riguardi dei Palestinesi mi sembra giusto, anche se in tanti sono ancora contro i Palestinesi, ma la discrepanza riguardo la sfilata dell'ampi riguarda più questo....Non è stata la Comunità ebraica romana a schierarsi contro l’Anpi, ma è stata l’Anpi a decidere “di far sfilare gli eredi del Gran Muftì di Gerusalemme che si alleò con Hitler con le proprie bandiere” ,preso in prestito da un post di mark525, quindi l'associazione tra quello nel video e la sfilata dell'anpi non mi sembra leghi molto.....

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
23 minuti fa, fosforo31 ha scritto:

Ti sbagli di grosso, ma forse sei troppo giovane per sapere cos'è la Sinistra. La vera Sinistra ha sempre appoggiato la causa palestinese e ha sempre contrastato il sionismo militarista e fascistoide di Israele. Stato oppressore che non ha nulla a che vedere con gli ebrei e la loro religione, eccetto quei fanatici fondamentalisti che non sono migliori dei loro colleghi islamici e che pensano che Israele sia protetto dal Dio degli Eserciti e abbia il diritto di massacrare e sottomettere gli altri popoli come nelle favole truculente del Vecchio Testamento. Se Enrico Berlinguer fosse ancora tra noi, avrebbe 95 anni, ma di sicuro non si perderebbe una sfilata del 25 aprile al fianco dei partigiani dell'Anpi e dei fratelli palestinesi. E di sicuro non sarebbe iscritto al Pd del fascistello di Rignano, quel figlio di papà eletto da nessuno, servo dei banchieri e dei petrolieri, che impose una legge elettorale incostituzionale a colpi di fiducia, esattamente come Mussolini. Hai bisogno di studiare. Intanto rinfrescati un poco la memoria con una foto e un filmato:

Berlinguer_e_Arafat_1982.jpg

 

Continua pure a diffondere false notizie, verme !! Continua pure a dare " del troppo giovane " a chi contesta le tue parole . Ma di una cosa devi essere convinto : tutti si stanno accorgendo che razza di impostore tu sia !! 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

 

1 ora fa, sempre135 ha scritto:

Quello che disse craxi nei riguardi dei Palestinesi mi sembra giusto, anche se in tanti sono ancora contro i Palestinesi, ma la discrepanza riguardo la sfilata dell'ampi riguarda più questo....Non è stata la Comunità ebraica romana a schierarsi contro l’Anpi, ma è stata l’Anpi a decidere “di far sfilare gli eredi del Gran Muftì di Gerusalemme che si alleò con Hitler con le proprie bandiere” ,preso in prestito da un post di mark525, quindi l'associazione tra quello nel video e la sfilata dell'anpi non mi sembra leghi molto.....

Da qualche tempo non leggo più i post faziosi del verme che hai citato, ma se davvero ha scritto questa str.onzata allora vuol dire che il suo stato confusionale si è aggravato. Ma anche secondo te i palestinesi sarebbero nazisti? Sarebbero gli "eredi" del Gran Mufti di Gerusalemme che nel '41 si alleò con Hitler? Con analogo ragionamento allora noi italiani saremmo gli "eredi" di Mussolini. Il quale, per inciso, era pure lui alleato del Gran Mufti, che gli reclutava truppe cammellate da schierare nel deserto contro gli inglesi.

Quando l'Italia era un paese serio e rispettato, un presidente del Consiglio poteva permettersi di andare in parlamento a dire che la lotta armata dei palestinesi era legittima, e il leader della Sinistra poteva vantarsi dell'amicizia di un leader palestinese che Israele e i suoi alleati consideravano un pericoloso terrorista. Oggi il partito "erede della sinistra" (virgolette obbligatorie, sarebbe più esatto scrivere traditore della sinistra) si vergogna di partecipare a un corteo con i partigiani dell'Anpi e con gli ex compagni palestinesi. Perché? Perché i capetti sionisti della comunità ebraica di Roma dicono che non sta bene sfilare con gli "eredi" di un alleato di Hitler. Roba da matti! Questo signore in basso a sinistra si abbracciava con un "terrorista", alla faccia dei farisei bigotti e ignoranti della comunità ebraica di Roma:

Berlinguer_e_Arafat_1982.jpg

 

Modificato da fosforo31

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

3 ore fa, ariafresca123 ha scritto:

Fosforo, posso pure sbagliarmi, ma la mia sensazione è che in te di sinistra ci sia rimasto davvero ben poco. Ti sei autoconvinto di esserlo, ma leggendoti il dubbio viene. Eccome se viene.

Ti sbagli di grosso, ma forse sei troppo giovane per sapere cos'è la Sinistra. La vera Sinistra ha sempre appoggiato la causa palestinese e ha sempre contrastato il sionismo militarista e fascistoide di Israele. Stato oppressore che non ha nulla a che vedere con gli ebrei e la loro religione, eccetto quei fanatici fondamentalisti che non sono migliori dei loro colleghi islamici e che pensano che Israele sia protetto dal Dio degli Eserciti e abbia il diritto di massacrare e sottomettere gli altri popoli come nelle favole truculente del Vecchio Testamento. Se Enrico Berlinguer fosse ancora tra noi, avrebbe 95 anni, ma di sicuro non si perderebbe una sfilata del 25 aprile al fianco dei partigiani dell'Anpi e dei fratelli palestinesi. E di sicuro non sarebbe iscritto al Pd del fascistello di Rignano, quel figlio di papà eletto da nessuno, servo dei banchieri e dei petrolieri, che impose una legge elettorale incostituzionale a colpi di fiducia, esattamente come Mussolini. Hai bisogno di studiare. Intanto rinfrescati un poco la memoria con una foto e un filmato:

Berlinguer_e_Arafat_1982.jpg

 

Modificato da fosforo31

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, fosforo31 ha scritto:

 

Da qualche tempo non leggo più i post faziosi del verme che hai citato, ma se davvero ha scritto questa str.onzata allora vuol dire che il suo stato confusionale si è aggravato. Ma anche secondo te i palestinesi sarebbero nazisti? Sarebbero gli "eredi" del Gran Mufti di Gerusalemme che nel '41 si alleò con Hitler? Con analogo ragionamento allora noi italiani saremmo gli "eredi" di Mussolini. Il quale, per inciso, era pure lui alleato del Gran Mufti, che gli reclutava truppe cammellate da schierare nel deserto contro gli inglesi.

Quando l'Italia era un paese serio e rispettato, un presidente del Consiglio poteva permettersi di andare in parlamento a dire che la lotta armata dei palestinesi era legittima, e il leader della Sinistra poteva vantarsi dell'amicizia di un leader palestinese che Israele e i suoi alleati consideravano un pericoloso terrorista. Oggi il partito "erede della sinistra" (virgolette obbligatorie, sarebbe più esatto scrivere traditore della sinistra) si vergogna di partecipare a un corteo con i partigiani dell'Anpi e con gli ex compagni palestinesi. Perché? Perché i capetti sionisti della comunità ebraica di Roma dicono che non sta bene sfilare con gli "eredi" di un alleato di Hitler. Roba da matti! Questo signore in basso a sinistra si abbracciava con un "terrorista", alla faccia dei farisei bigotti e ignoranti della comunità ebraica di Roma:

Berlinguer_e_Arafat_1982.jpg

 

6 come berlusconi a 5stalle, quello che NON ha MAI Festeggiato il 25 Aprlie...

Il 25 Aprile silvio aveva sempre impegni o con Putin o con sadam.

Sai avevano cose serie da dire, cose come affermare che Renzi non festeggia il 25 Aprile...

.....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
10 minuti fa, fosforo31 ha scritto:

 

Da qualche tempo non leggo più i post faziosi del verme che hai citato, ma se davvero ha scritto questa str.onzata allora vuol dire che il suo stato confusionale si è aggravato. Ma anche secondo te i palestinesi sarebbero nazisti? Sarebbero gli "eredi" del Gran Mufti di Gerusalemme che nel '41 si alleò con Hitler? Con analogo ragionamento allora noi italiani saremmo gli "eredi" di Mussolini. Il quale, per inciso, era pure lui alleato del Gran Mufti, che gli reclutava truppe cammellate da schierare nel deserto contro gli inglesi.

Quando l'Italia era un paese serio e rispettato, un presidente del Consiglio poteva permettersi di andare in parlamento a dire che la lotta armata dei palestinesi era legittima, e il leader della Sinistra poteva vantarsi dell'amicizia di un leader palestinese che Israele e i suoi alleati consideravano un pericoloso terrorista. Oggi il partito "erede della sinistra" (virgolette obbligatorie, sarebbe più esatto scrivere traditore della sinistra) si vergogna di partecipare a un corteo con i partigiani dell'Anpi e con gli ex compagni palestinesi. Perché? Perché i capetti sionisti della comunità ebraica di Roma dicono che non sta bene sfilare con gli "eredi" di un alleato di Hitler. Roba da matti! Questo signore in basso a sinistra si abbracciava con un "terrorista", alla faccia dei farisei bigotti e ignoranti della comunità ebraica di Roma:

Berlinguer_e_Arafat_1982.jpg

 

Oltre a Cazzaro e impostore sei pure un gran bugiardo . Mi leggi , mi leggi !! Non hai ancora capito che con questa nuova impostazione del forum si può vedere cosa ha letto un altro forumista !! Sei un pusillanime che ti conviene scappare con me perché , come ti promisi e come infatti mantengo la promessa , non ti consento ,facendotele rimangiare tutte, le decorazioni di caga.te che emetti . E' l'Anpi  che paragona la Comunità Ebraica  a una comunità straniera che è fuori dalla storia e non rappresenta più i veri partigiani. Oggi c’è bisogno di celebrare il 25 aprile senza faziosità e senza ambiguità, una festa di chi crede nella Costituzione e nei valori dell’antifascismo. Capito bufalaro ?? 

E anche il Pd romano non sarà alla manifestazione dell’associazione dei partigiani perché ancora ancora una volta a Roma il corteo dell’Anpi è diventato elemento di divisione quando dovrebbe essere invece l’occasione di unire la città intorno ai valori della resistenza e dell’antifascismo. Per questo, come già l’anno passato, non partecipera' . Hai capito di nuovo , verme ?? Non è come tenti di far passare te , Cazzaro !! Il PD festeggerà in tutta Italia il 25 Aprile . Chissà invece dove lo passerai te . Dove lo passerà Calandrino Travaglio e le marionette dei 5s. Chissà se non fanno una bella rimpatriata con i camerati di Casa Pound ?? Aggregati a loro , burattino !! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
15 minuti fa, wronschi ha scritto:

6 come berlusconi a 5stalle, quello che NON ha MAI Festeggiato il 25 Aprlie...

Il 25 Aprile silvio aveva sempre impegni o con Putin o con sadam.

Sai avevano cose serie da dire, cose come affermare che Renzi non festeggia il 25 Aprile...

.....

ecco i tuoi kompagni comunisti,e la loro democrazia..panzone!!

220px-Mussolini_e_Petacci_a_Piazzale_Lor

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
21 minuti fa, director12 ha scritto:

ecco i tuoi kompagni comunisti,e la loro democrazia..panzone!!

220px-Mussolini_e_Petacci_a_Piazzale_Lor

Non vedo bene se sia piazzale loreto, e se sono quello che penso, ma se è quello è in un posto dove i fasci poco tempo prima misero dei partigiani in quella posizione.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, sempre135 ha scritto:

Non vedo bene se sia piazzale loreto, e se sono quello che penso, ma se è quello è in un posto dove i fasci poco tempo prima misero dei partigiani in quella posizione.

sicuramente,e ci saranno state anche le olgettini!!

vai a prenderlo in K*** con il fischio

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
48 minuti fa, fosforo31 ha scritto:

 

Da qualche tempo non leggo più i post faziosi del verme che hai citato, ma se davvero ha scritto questa str.onzata allora vuol dire che il suo stato confusionale si è aggravato. Ma anche secondo te i palestinesi sarebbero nazisti? Sarebbero gli "eredi" del Gran Mufti di Gerusalemme che nel '41 si alleò con Hitler? Con analogo ragionamento allora noi italiani saremmo gli "eredi" di Mussolini. Il quale, per inciso, era pure lui alleato del Gran Mufti, che gli reclutava truppe cammellate da schierare nel deserto contro gli inglesi.

Quando l'Italia era un paese serio e rispettato, un presidente del Consiglio poteva permettersi di andare in parlamento a dire che la lotta armata dei palestinesi era legittima, e il leader della Sinistra poteva vantarsi dell'amicizia di un leader palestinese che Israele e i suoi alleati consideravano un pericoloso terrorista. Oggi il partito "erede della sinistra" (virgolette obbligatorie, sarebbe più esatto scrivere traditore della sinistra) si vergogna di partecipare a un corteo con i partigiani dell'Anpi e con gli ex compagni palestinesi. Perché? Perché i capetti sionisti della comunità ebraica di Roma dicono che non sta bene sfilare con gli "eredi" di un alleato di Hitler. Roba da matti! Questo signore in basso a sinistra si abbracciava con un "terrorista", alla faccia dei farisei bigotti e ignoranti della comunità ebraica di Roma:

Berlinguer_e_Arafat_1982.jpg

 

Io comunque intendevo due particolarità, una è il rispetto per la lotta dei Palestinesi cacciati per far posto ad Israele e quello condivido, l'altra è l'alleanza con hitler che non condivido.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, director12 ha scritto:

sicuramente,e ci saranno state anche le olgettini!!

vai a prenderlo in K*** con il fischio

Immagino ti riferisca alle sudette......:P

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
49 minuti fa, fosforo31 ha scritto:

. Se Enrico Berlinguer fosse ancora tra noi, avrebbe 95 anni, ma di sicuro non si perderebbe una sfilata del 25 aprile al fianco dei partigiani dell'Anpi e dei fratelli palestinesi. E di sicuro non sarebbe iscritto al Pd del fascistello di Rignano, quel figlio di papà eletto da nessuno, servo dei banchieri e dei petrolieri, che impose una legge elettorale incostituzionale a colpi di fiducia, esattamente come Mussolini. Hai bisogno di studiare. Intanto rinfrescati un poco la memoria con una foto e un filmato:

Berlinguer_e_Arafat_1982.jpg

 

Se Enrico Berlinguer fosse ancora vivo, forse non sarebbe iscritto al PD di Renzi, ma di sicuro non si avvicinerebbe nemmeno sotto tortura al M5S.  Mi sa che non ti conviene prenderlo come esempio.  Sul fatto che ho ancora molto da studiare e imparare, è vero, tutti hanno da imparare. Anche e soprattutto chi ritiene di sapere tutto  vuole fare il professorone. Saluti

2 persone è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

22 minuti fa, sempre135 ha scritto:

Io comunque intendevo due particolarità, una è il rispetto per la lotta dei Palestinesi cacciati per far posto ad Israele e quello condivido, l'altra è l'alleanza con hitler che non condivido.

Ma non è serio, bensì è altamente pretestuoso e ridicolo tirare in ballo un'alleanza di 75 anni fa, all'epoca di un conflitto mondiale, per giustificare la mancata partecipazione a un corteo che poteva essere una bellissima occasione di incontro e di dialogo tra ebrei e palestinesi. Come è già accaduto in tante altre occasioni, perfino a Gerusalemme, ad es. per la Marcia della Pace.  Deduco che gli ebrei romani (o meglio i loro capetti) sono più sionisti e fanatici degli ebrei di Gerusalemme. Quanto al Pd, io non mi meraviglio più di nulla. Ormai fa concorrenza alla Nuova Dc di Gianfranco Rotondi e ad Aborto? No grazie  di Giuliano Ferrara per entrare nel Guiness dei Primati come il partito più ridicolo della Storia.

Modificato da fosforo31

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 minuti fa, fosforo31 ha scritto:

Ma non è serio, bensì è altamente pretestuoso e ridicolo tirare in ballo un'alleanza di 75 anni fa, all'epoca di un conflitto mondiale, per giustificare la mancata partecipazione a un corteo che poteva essere una bellissima occasione di incontro e di dialogo tra ebrei e palestinesi. Come è già accaduto in tante altre occasioni, perfino a Gerusalemme, ad es. per la Marcia della Pace.  Deduco che gli ebrei romani (o meglio i loro capetti) sono più sionisti e fanatici degli ebrei di Gerusalemme. Quanto al Pd, io non mi meraviglio più di nulla. Ormai fa concorrenza alla Nuova Dc di Gianfranco Rotondi e ad Aborto? No grazie  di Giuliano Ferrara per entrare nel Guiness dei Primati come il partito più ridicolo della Storia.

Ti rendi conto che testadiminkia sei ?? Lo vuoi capire o no che la comunità ebraica romana non intende nemmeno prendere in considerazioni l'ipotesi di sfilare con chi , oggi, e' il parente più stretto degli alleati di Hitler. Mica son tutti come te , Cazzaro , che invece non ti sei nemmeno turato il naso a votare nello stesso modo di Casa Pound . Ma ci rendiamo conto che razza di bufalaro e' il Napoletano : considera una bellissima occasione di incontro e di dialogo una fraterna sfilata tra chi accendeva i forni crematori e quelli che ci "entravano " dentro . Demenziale !! Lascia stare il PD , tanto non sarai certo tu che potrai giudicarlo dall'alto della tua pochezza morale ed etica . Sei un nano politico che di volta in volta , elezione dopo elezione , sbanda con quei partitetti inutili ed anzi nocivi alla sx che , fortunatamente , in Italia , grazie al PD ed ai suoi 12 milioni di elettori e' ben rappresentata e che ancora fa da baluardo al populismo ed al Fascismo vecchio e nuovo !! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
15 minuti fa, fosforo31 ha scritto:

W i partigiani !

W il popolo palestinese !

Mi associo a questo......:),,,,poi le beghe.....son come la gramigna.....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
15 minuti fa, fosforo31 ha scritto:

W i partigiani !

W il popolo palestinese !

Mi associo a questo......:),,,,poi le beghe.....son come la gramigna.....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Cari forumisti seri, in questo breve filmato vedrete quelli che i capetti della comunità ebraica di Roma e i capetti del Pd romano (e nazionale) definiscono, senza nemmeno arrossire per la vergogna:

"gli eredi di un alleato di Hitler".

In questo filmato vedrete quelli con i quali i sedicenti "eredi" di Enrico Berlinguer si vergognano di sfilare, avendo subìto il veto dagli "eredi" di quelli di cui fu detto:

Non avranno pietà dei piccoli appena nati,
i loro occhi non avranno pietà dei bambini
 
(Is. 13,17)

Guardatelo bene, guardatelo fino in fondo. Da questo filmato capirete chi sono veramente gli eredi di Hitler e gli oppressori, e chi sono gli innocenti e gli oppressi per la cui liberazione noi manifesteremo in corteo a Roma, il 25 aprile, insieme ai partigiani che ci hanno liberato da Hitler. State tranquilli, sarà un corteo di pace, di fratellanza e di libertà. Sentimenti veri. Valori condivisi da tanti liberi cittadini ebrei e da tanti liberi cittadini di Sinistra che marceranno sicuramente insieme a noi, infischiandosene degli ordini dei capetti ipocriti di cui sopra. I quali  andranno altrove. I cultori dell'odio saranno altrove. Saranno abbastanza lontani da noi, dal popolo della Sinistra e della Pace, e non ne sentiremo la puzza.

W i partigiani !

W il popolo palestinese !

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 minuti fa, fosforo31 ha scritto:

Cari forumisti seri, in questo breve filmato vedrete quelli che i capetti della comunità ebraica di Roma e i capetti del Pd romano (e nazionale) definiscono, senza nemmeno arrossire per la vergogna:

"gli eredi di un alleato di Hitler".

In questo filmato vedrete quelli con i quali i sedicenti "eredi" di Enrico Berlinguer si vergognano di sfilare, avendo subìto il veto dagli "eredi" di quelli di cui fu detto:

Non avranno pietà dei piccoli appena nati,
i loro occhi non avranno pietà dei bambini
 
(Is. 13,17)

Guardatelo bene, guardatelo fino in fondo. Da questo filmato capirete chi sono veramente gli eredi di Hitler e gli oppressori, e chi sono gli innocenti e gli oppressi per la cui liberazione noi manifesteremo in corteo a Roma, il 25 aprile, insieme ai partigiani che ci hanno liberato da Hitler. State tranquilli, sarà un corteo di pace, di fratellanza e di libertà. Sentimenti veri. Valori condivisi da tanti liberi cittadini ebrei e da tanti liberi cittadini di Sinistra che marceranno sicuramente insieme a noi, infischiandosene degli ordini dei capetti ipocriti di cui sopra. I quali  andranno altrove. I cultori dell'odio saranno altrove. Saranno abbastanza lontani da noi, dal popolo della Sinistra e della Pace, e non ne sentiremo la puzza.

W i partigiani !

W il popolo palestinese !

 

 

Ahahahaha, ormai siamo al patetico ! Siamo al volantino ciclostilato come ai tempi del 68. " W i Partigiani ", " W il popolo palestinese " urla il Cazzaro di Napoli e subito dopo manda un video che presenta la vergogna di Sabra e Shatila . Cosa vuol far capire l'impostore Partenopeo ?? Vuol farsi paladino e difensore del popolo palestinese mentre il PD non li fa . Anzi , rifiuta di partecipare alle celebrazioni avendo oramai perso le sue peculiarità di partito della sx.  Una tattica in auge al Fatterello Quotidiano e sui blog Grillebeti. Poveraccio , poveraccio !! Ricapitoliamo per l'ultima volta e poi abbandonerò il miserrimo al suo destino . Allora : Il 25 aprile è la data scelta dall’Italia repubblicana per celebrare la fine dell’occupazione nazifascista e la riconquista delle libertà politiche e civili. Naturale che a festeggiare la ricorrenza siano in primo luogo le associazioni partigiane, seppur ormai trasformate, col passare degli anni, in associazioni politico-culturali. Meno naturale che i dirigenti dell’Anpi ritengano doveroso invitare alle celebrazioni nazionali militanti della resistenza palestinese. Succede ormai da qualche anno: e ogni volta i cortei organizzati per festeggiare la liberazione dal nazismo sono diventati occasione per violente, anche se sparute, contestazioni rivolte contro le rappresentanze delle comunità israelitiche, in particolare contro i pochi superstiti della Brigata ebraica che combatterono sul fronte italiano dopo essere sfuggiti avventurosamente alla morte nei lager. Questa volta, le comunità israelitiche hanno deciso di non partecipare al corteo *** e di manifestare per conto proprio. A loro si sono associati, questa è una novità , i vertici del Partito democratico.  

Difficile dar loro torto. Ognuno è libero di scegliere la resistenza che preferisce, o di esaltare i movimenti di liberazione nazionale nati dalle lotte contro il colonialismo, senza troppo badare alle loro credenziali democratiche. Ma associare i combattenti palestinesi alle celebrazioni ufficiali per la sconfitta del nazifascismo significa commettere un clamoroso errore storico oltre che un atto politicamente inopportuno. 

È noto, infatti che negli Anni 30 del Novecento, nella sua (legittima) lotta per l’indipendenza, il nazionalismo arabo cercò e ottenne sostegno nell’Italia fascista. E che il gran Mufti di Gerusalemme Amin al-Husseini, una delle più alte autorità dell’Islam sunnita, fu alleato e amico di Hitler e lo incoraggiò, per quanto era in suo potere, a perseguire sino in fondo il programma di sterminio del popolo ebraico. Non si vede allora che senso abbia invitare gli eredi del nazionalismo arabo a celebrare insieme la sconfitta del nazifascismo, che fu in fondo anche la loro sconfitta. E farlo proprio in un momento in cui piccoli e grandi fuochi di antisemitismo tornano ad accendersi anche in Europa. Ci siamo ebe te del golfo oppure vuoi che ti meni un altro pochettino . Mica crederai di essere dal pizzaiolo sul lungomare a fare qualche comizietto ad uso e consumo storioni , eh ?? 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

Carlo Smuraglia, indomito partigiano di 93 anni, presidente dell'ANPI, interviene nella polemica con parole ineccepibili:

"E' divisivo chi sceglie di non partecipare, non chi invita tutti a farlo".

Compagno Smuraglia, noi ci saremo!

http://www.repubblica.it/cronaca/2017/04/20/news/carlo_smuraglia_25_aprile_anpi_aperta_al_confronto_con_ebrei_ma_niente_esclusioni_-163452666/

Modificato da fosforo31

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora