Buongiorno a tutti voi.
Vorrei chiedervi cosa pensate di questo:

nel lavoro che faccio parlo ogni giorno con tantissime donne che soffrono per amore. Mi capita, in proporzione molto minore, di parlare per lo stesso motivo anche con uomini.
Il motivo della sofferenza è l'allontanamento del partner. Le donne lo vivono in modo davvero pesante (spesso anche se non sempre), mentre gli uomini se ne fanno più velocemente una ragione (anche qui spesso, non sempre).
Cosa ne pensate?

tarocchiperamore.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

13 messaggi in questa discussione

Non si può generalizzare, ma penso che gli uomini soffrano un po' più delle donne. Questo quando si tratta della fine di un vero amore. Ma forse le donne tendono a illudersi più degli uomini: quando decidono che Tizio è l'amore della loro vita poi è difficile che cambino idea. E anche se scoprono che Tizio è un poco di buono e che non le ama ma le usa, temporeggiano e soffrono nel lasciarlo. Le donne sono più realiste degli uomini in tutto, eccetto che in amore.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

l'uomo soffre maggiormente e ama peggio

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Di certo non si può generalizzare, ma in effetti penso che le donne si illudano molto di più, come dici tu, Fosforo.
Non so se gli uomini soffrano di più o di meno, non voglio generalizzare, tuttavia riprendono il corso della loro vita più velocemente rispetto alle donne (almeno da quello che ho notato io), probabilmente per il motivo citato da Fosforo.
 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

La donna subisce di più, è predisposta a soffrire per amore.

Ma è anche capace di lasciarselo alle spalle più in fretta di un uomo.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

si, credo che la donna sia predisposta a soffrire per amorecartomanti-della-luce.jpg

Modificato da selina-amore

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

La donna vive di emozioni, l'uomo è più realista. Ma anche lui soffre per amore se è veramente iimagesYA098GPZ.jpgnnamorato.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

si Ambra, sono d'accordo con te, la donna vive più di emozioni rispetto all'uomo, di solito. Per questo si illude molto di più....

<a href=”//cartomantidellaluce.com”></a>


 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 15/4/2017 in 16:02 , selina-amore ha scritto:

Buongiorno a tutti voi.
Vorrei chiedervi cosa pensate di questo:

nel lavoro che faccio parlo ogni giorno con tantissime donne che soffrono per amore. Mi capita, in proporzione molto minore, di parlare per lo stesso motivo anche con uomini.
Il motivo della sofferenza è l'allontanamento del partner. Le donne lo vivono in modo davvero pesante (spesso anche se non sempre), mentre gli uomini se ne fanno più velocemente una ragione (anche qui spesso, non sempre).
Cosa ne pensate?

Intanto un elemento non indifferente della tua considerazione è che di questo argomento è molto più frequente parlarne con le donne, e quindi il campione a disposizione è sicuramente più ampio, cosa che già di per sè "distorce" in qualche maniera la deduzione apparentemente logica dell'osservazione (se non fosse venerdì sera l'avrei probabilmente detto in modo meno pomposo e complicato, ma non c'ho la forza...)

Premesso questo, credo che molte donne siano portate alla sindrome della crocerossina (o della mamma-chioccia), che le porta a convincersi che i loro compagni, per un verso o per l'altro, non siano completamente autosufficienti senza di loro, per cui investono emotivamente molto di più nel rapporto. E quando questo termina viene a mancare una parte essenziale che le fa sentire svuotate e prive di uno scopo. Gli uomini invece conservano sempre una salutare dose di egoismo che li aiuta a vedere le cose in maniera più semplice,  e forse anche un po' di incorreggibile presunzione di riuscire comunque a trovare qualcun'altra che provvederà alle loro esigenze... magari perchè l'hanno già trovata prima che il precedente rapporto finisse... ¬¬

 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Uomini e donne reagiscono diversamente all'amore, soprattutto in questo periodo che va di moda il "non impegnarsi" e il "non definire niente", non sia mai dovessimo sentirci legati o in obbligo con qualcuno! L'uomo, avendo perso negli anni la sua virilità cerca di farsi forza mantenendo il controllo sui sentimenti.. come se fosse possibile non provarne. Abbiamo tutti dei sentimenti per quanto non ci piaccia ammetterlo,sì, io m'innamoro, io soffro. Succede. 

Credo che non parlarne sia una sorta di scudo, di soddisfazione personale. Non ammettere le proprie sofferenze è un modo per non averne.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 12/5/2017 in 23:48 , wade.harper ha scritto:

Intanto un elemento non indifferente della tua considerazione è che di questo argomento è molto più frequente parlarne con le donne, e quindi il campione a disposizione è sicuramente più ampio, cosa che già di per sè "distorce" in qualche maniera la deduzione apparentemente logica dell'osservazione (se non fosse venerdì sera l'avrei probabilmente detto in modo meno pomposo e complicato, ma non c'ho la forza...)

Premesso questo, credo che molte donne siano portate alla sindrome della crocerossina (o della mamma-chioccia), che le porta a convincersi che i loro compagni, per un verso o per l'altro, non siano completamente autosufficienti senza di loro, per cui investono emotivamente molto di più nel rapporto. E quando questo termina viene a mancare una parte essenziale che le fa sentire svuotate e prive di uno scopo. Gli uomini invece conservano sempre una salutare dose di egoismo che li aiuta a vedere le cose in maniera più semplice,  e forse anche un po' di incorreggibile presunzione di riuscire comunque a trovare qualcun'altra che provvederà alle loro esigenze... magari perchè l'hanno già trovata prima che il precedente rapporto finisse... ¬¬

 

esattamente, la sindrome della crocerossina è diffusissima e quasi nessuna donna ne è immune. 
Concordo pienamente su tutto ;)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

completamente d'accordo anche su questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora