Sfruttare al meglio le fonti rinnovabili

Viviamo in un mondo dove tutto ha un prezzo e la speculazione verso il petrolio e/o il gas naturale non lascia molto spazio ancora, alle energie pulite che potrebbero, invece, dare un contributo  decisivo per abitare un Pianeta meno inquinato.... 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

4 messaggi in questa discussione

Il ‎08‎/‎04‎/‎2017 in 06:28 , peppespic ha scritto:

Viviamo in un mondo dove tutto ha un prezzo e la speculazione verso il petrolio e/o il gas naturale non lascia molto spazio ancora, alle energie pulite che potrebbero, invece, dare un contributo  decisivo per abitare un Pianeta meno inquinato.... 

 

Il ‎08‎/‎04‎/‎2017 in 06:28 , peppespic ha scritto:

Viviamo in un mondo dove tutto ha un prezzo e la speculazione verso il petrolio e/o il gas naturale non lascia molto spazio ancora, alle energie pulite che potrebbero, invece, dare un contributo  decisivo per abitare un Pianeta meno inquinato.... 

bisogna però dire che c'è chi si oppone ance alle energie rinnovabili, basta guardare alle proteste sul Monte Amiata in Toscana contro le centrali geotermiche.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Pensatela come volete ma la realtà è una sola: le fonti non rinnovabili, per definizione, non sono illimitate: se continuiamo a sfruttarle, prima o poi si esauriranno. Quindi l'energia del futuro è l'energia rinnovabile. Punto. Ma questo futuro (che tecnicamente è già alla nostra portata) sarà bene anticiparlo il più possibile perché i mutamenti climatici dovuti ai gas serra (emessi nella combustione dei combustibili fossili) sono sotto gli occhi di tutti. Ho 58 anni e non ricordo un mese di giugno così caldo e così secco come questo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Se c'è ancora Berlusconi..la terra non cambierà piu di tanto,per noi....mentre sarà pericoloso per i nostri nipoti..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Di Berlusconi penso tutto il male possibile, ma i numeri parlano chiaro e bisogna dare a Cesare quel che è di Cesare. Con i governi del centrodestra le rinnovabili in Italia sono cresciute in una misura che ha pochi eguali al mondo. Mentre con l'incapace di Rignano le rinnovabili hanno frenato, in netta controtendenza rispetto al resto del mondo ed è addirittura cresciuta la produzione delle centrali termoelettriche.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora