Quali sono i plagi più famosi?

Ieri sera con i miei amici stavamo parlando di Plagi famosi.

Zucchero è stato scelto da tutti come il Re del Blagio.. sopratutto per Blù (1998) che plagia Era lei (1979)

e Diavolo in me (1989) che copia High time we went (1969) di Joe Cocker.

dunque mi sono detto chissà se la Gente del forum conosce altri casi famosi.

 

che dite facciamo una lista e quanti di questi sono di Zucchero?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

12 messaggi in questa discussione

a nessuno viene in mente qualcosa???

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ad al bano, michel jackson ha plagato un canzone.

ma non mi ricordo quale

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

i coldplay che copiano i Kraftwerk e una volta beccati dicono di averli citati

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, cottoprecotto ha scritto:

ad al bano, michel jackson ha plagato un canzone.

ma non mi ricordo quale

felicità è uguale a billy jean

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

vi suggerisco di spulciare un po' la discografia dei coldplay, ne troverete un sacco

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

io non mi accorgo mai di nulla.....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
In questo momento, markozelek ha scritto:

felicità è uguale a billy jean

grazie :D

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Io so che nel 1992 Michael Jackson viene accusato di plagio nientemeno che dal cantore nostrano Al Bano xD 

secondo lui il brano Will You Be There non sarebbe altro che un copia incolla di I cigni di Bakala, pezzo dell’artista del 1987

Naturalemte Al perse la causa

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Calore di Emma Marrone da Baciami adesso di Mietta e Libero di Gigi D'Alessio da When you're gone Bryan Adams

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Joseph Macé-Scaron, uno dei critici letterari francesi più in vista, giornalista di Figaro e direttore di Le Magazine littéraire, conduttore della trasmissione Jeux d’épreuves di France Culture, ha scritto un saggio  Ticket d’entrée, per l’editore Grasset. Libro ben accolto, ha vinto il premio letterario “la Coupole”. L’editore lo aveva definito fra le migliori vendite dell’estate.
Poi qualche settimana dopo è scoppiato il finimondo. Sul web una lettrice ha iniziato a postare che molti passaggi del libro non sono altro che evidenti plagi di un romanzo americano (tradotto pure in francese nel 2003) di Bill Bryson, dal titolo Cronache da un grande paese.
Com'è finita? L'autore del plagio ha ammesso

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

direi che la madre di tutti i plagi sia stata "My Sweet Lord" di George Harrison, ai danni del brano "He's so fine" delle Chiffons

plagio riconosciuto dalla corte federale USA e costato ad Harrison una valanga di quattrini

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora