Tumore al seno: una proteina ci salverà la vita?

Secondo uno studio italiano, la molecola p140Cap è in grado di diminuire la capacità di originare metastasi. In Italia il cancro mammario colpisce circa mezzo milione di donne, finalmente è stata trovata la cura?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

10 messaggi in questa discussione

 Questi dati servono come base di partenza per la messa a punto di nuove terapie per le pazienti che non esprimono la proteina p140Cap e sono soggette a tumori più aggressivi... è un''ottima notizia!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

La cosa più importante è che hanno identificato il meccanismo con cui questa proteina si oppone alla progressione del cancro... e questo è già il primo passo per la cura....

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

è incredibile che comunque in Italia si riesca a fare ricerca a questi livelli!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
10 minuti fa, allegrafatt1 ha scritto:

è incredibile che comunque in Italia si riesca a fare ricerca a questi livelli!

é vero è un miracolo!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Beh ragazzi che sia italiana o meno l'importante è che trovino una cura! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
8 minuti fa, comtruise ha scritto:

Beh ragazzi che sia italiana o meno l'importante è che trovino una cura! 

Vero... purtroppo so di cosa si parla.... ed è una malattia terribile! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Comunque frenate gli entuasiasmi prima che si arrivi a una cura ci vorrà un bel po'!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora