Nel sesso esistono regole e divieti?

Ok, l'argomento potrebbe essere anche delicato ma, proprio per evitare fraintendimenti e giri di parole inutili, vado dritta al punto.

Secondo voi nel ses.so esistono regole e divieti? Ovvero: siamo condizionati da sovrastrutture anche sotto le coperte oppure - per davvero - quello è unoi dei luoghi in cui diventa tutto lecito nel nome del piacere allo stato puro. E, in altre parole, siamo noi stesse a decidere se e quando non varcare certi limiti o, a furia di limitarci, finiamo per vivere male (o non appieno) il piacere di fare del sano se.sso??

Per esempio, leggete qua: http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/10/16/***-***-e-orale-vietati-in-12-stati-americani-ecco-cosa-si-puo-fare-e-cosa-no-in-giro-per-il-mondo/2134451/

Io credo di vivere la mia sessualità in maniera libera, autonoma, indipendente. Non credo esistano regole di comportamento e mi piace sperimentare (unico vincolo, semmai: il giusto partner e, fidatevi, si contano sulle dita di una mano....). Prima il freno era rappresentato dal giudizio che altri potessero avere di me,ora - crescendo - ho imparato a vedere tutto sotto un altro punto di vista: il mio e di nessun altro.

Morale: se nel se.sso esistono regole e divieti, dovrebbero essere solo quelli che scegliamo di avere. Detto questo, sono della scuola che in amore non vale tutto, nel *** (e ripeto la premessa: con il giusto partner) sì...

Aborro il fatto che qualcuno (altri individui, la religione o addirittura l'istituzione) possa arrogarsi il diritto di dirmi cosa fare - e cosa no - tra le lenzuola.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

18 messaggi in questa discussione

è giusto considerare quando il partner vuole spingersi nella trasgressione.
questo limite, imposto dalla coppia, è quello da non superare.

del resto esiste sempre una safe word che ti permette di fermarti se si esagera.

detto questo è solo divertimento.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Trove veramente terrificante che lo Stato o chi per esse debba ficcare il naso fra le lenzuola delle persone. Trovo degradante per un stato porre divieti su quello che la gente può  o non può fare a letto. *** *** morale vietati??? ma scherziamo???

L'unico divieto che vige a letto è quello di non fare nulla che il partner non voglia fare per il resto al fantasia non dovrebbe avere limiti o freni di sorta tanto più legislativi!! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Veramente aberrante vietare certe posizioni, pratiche etc... davvero aberrante!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

se non vi è costrizione è puro piacere. Non credo esistano divieti forse per qualcuno vi sono tabù legati alla propria educazione, religione... Io credo che tra le lenzuola ciascuno sia libero di fare ciò che crede, ovvio nel rispetto del partner, sia occasionale che fisso. Non giudico nessuno perchè non amo essere a mia volta essere guidicata.

Modificato da allegrafatt1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

certe cosa sarebbero da evitare di norma.

ma che dico a fare, tanto pare che sia io lo scemo!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

il limite secondo me è quello che ci piace e che piace alla persona con cui stiamo. detto questo l'educazione, però, può condizionarci a livello inconscio.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
15 minuti fa, zerograno ha scritto:

è giusto considerare quando il partner vuole spingersi nella trasgressione.
questo limite, imposto dalla coppia, è quello da non superare.

del resto esiste sempre una safe word che ti permette di fermarti se si esagera.

detto questo è solo divertimento.

wow. ppche parole per dire tutto... stavolta concordo in pieno!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
14 minuti fa, mariallen ha scritto:

Trove veramente terrificante che lo Stato o chi per esse debba ficcare il naso fra le lenzuola delle persone. Trovo degradante per un stato porre divieti su quello che la gente può  o non può fare a letto. *** *** morale vietati??? ma scherziamo???

L'unico divieto che vige a letto è quello di non fare nulla che il partner non voglia fare per il resto al fantasia non dovrebbe avere limiti o freni di sorta tanto più legislativi!! 

assolutamente sì!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
13 minuti fa, lala-mustan1 ha scritto:

Veramente aberrante vietare certe posizioni, pratiche etc... davvero aberrante!

cokme dire: non apete che vi perdete9_9

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 minuti fa, allegrafatt1 ha scritto:

se non vi è costrizione è puro piacere. Non credo esistano divieti forse per qualcuno vi sono tabù legati alla propria educazione, religione... Io credo che tra le lenzuola ciascuno sia libero di fare ciò che crede, ovvio nel rispetto del partner, sia occasionale che fisso. Non giudico nessuno perchè non amo essere a mia volta essere guidicata.

anche su questo concordo: nessun giudizio nei confronti di nessuno.

Il fatto è che in alcuni Stati talune pratiche sono vietate per legge

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
7 minuti fa, cottoprecotto ha scritto:

certe cosa sarebbero da evitare di norma.

ma che dico a fare, tanto pare che sia io lo scemo!

cosa sarebbe da vietare di norma, eh cotto?

Sei per i divieti? immagino: tu donna, io uomo (che per te è l'evoluzione neppure troppo evoluta di: tu scimmia, io essere umano)... le tue compagne sono coperte da cima a fondo, immagino... quanto spreco di pettorali per chi non sa che farsene, mah!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
8 minuti fa, ameliadespell ha scritto:

il limite secondo me è quello che ci piace e che piace alla persona con cui stiamo. detto questo l'educazione, però, può condizionarci a livello inconscio.

trovo anch'io. l'ambiente incide. ma è un discorso che vale anche al contrario: sento e leggo di scene che accadono alle scuole medie.... a quei tempi non so nemmeno se avessi un acognizione precisa della sessualità. oggi mi pare che le ragazzine stiano davvero "tre metri sopra il cielo" (ma di romantico, in quello che ho appena scritto, non c'è proprio nulla. E ciò mi spiace perché il bello del se.sso è anche la scoperta continua e progressiva. Ora è "tutto e subito", ma poi?) Forse ha ragione Galimberti quando sostiene che la *** è anch'essa causa dell'impoverimento e dell'omologazione...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, piccolina907 ha scritto:

trovo anch'io. l'ambiente incide. ma è un discorso che vale anche al contrario: sento e leggo di scene che accadono alle scuole medie.... a quei tempi non so nemmeno se avessi un acognizione precisa della sessualità. oggi mi pare che le ragazzine stiano davvero "tre metri sopra il cielo" (ma di romantico, in quello che ho appena scritto, non c'è proprio nulla. E ciò mi spiace perché il bello del se.sso è anche la scoperta continua e progressiva. Ora è "tutto e subito", ma poi?) Forse ha ragione Galimberti quando sostiene che la *** è anch'essa causa dell'impoverimento e dell'omologazione...

quoto

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
34 minuti fa, mariallen ha scritto:

Trove veramente terrificante che lo Stato o chi per esse debba ficcare il naso fra le lenzuola delle persone. Trovo degradante per un stato porre divieti su quello che la gente può  o non può fare a letto. *** *** morale vietati??? ma scherziamo???

L'unico divieto che vige a letto è quello di non fare nulla che il partner non voglia fare per il resto al fantasia non dovrebbe avere limiti o freni di sorta tanto più legislativi!! 

Quoto!!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il problema non è quello che è proibito o quello che è lecito ma la coscienza di quel che si fa. Se un divieto all'età giusta insegnasse la differenza fra un sms e un pomp...no sarebbe utile. E poi il senso del peccato aumenta la libido.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, piccolina907 ha scritto:

Ok, l'argomento potrebbe essere anche delicato ma, proprio per evitare fraintendimenti e giri di parole inutili, vado dritta al punto.

Secondo voi nel ses.so esistono regole e divieti? Ovvero: siamo condizionati da sovrastrutture anche sotto le coperte oppure - per davvero - quello è unoi dei luoghi in cui diventa tutto lecito nel nome del piacere allo stato puro. E, in altre parole, siamo noi stesse a decidere se e quando non varcare certi limiti o, a furia di limitarci, finiamo per vivere male (o non appieno) il piacere di fare del sano se.sso??

Per esempio, leggete qua: http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/10/16/***-***-e-orale-vietati-in-12-stati-americani-ecco-cosa-si-puo-fare-e-cosa-no-in-giro-per-il-mondo/2134451/

Io credo di vivere la mia sessualità in maniera libera, autonoma, indipendente. Non credo esistano regole di comportamento e mi piace sperimentare (unico vincolo, semmai: il giusto partner e, fidatevi, si contano sulle dita di una mano....). Prima il freno era rappresentato dal giudizio che altri potessero avere di me,ora - crescendo - ho imparato a vedere tutto sotto un altro punto di vista: il mio e di nessun altro.

Morale: se nel se.sso esistono regole e divieti, dovrebbero essere solo quelli che scegliamo di avere. Detto questo, sono della scuola che in amore non vale tutto, nel *** (e ripeto la premessa: con il giusto partner) sì...

Aborro il fatto che qualcuno (altri individui, la religione o addirittura l'istituzione) possa arrogarsi il diritto di dirmi cosa fare - e cosa no - tra le lenzuola.

Una sola regola non andare a raccontarlo in giro, in solo divieto raccontarlo in giro. Per il resto qualunque cosa faccia piacere a entrambi, senza forzature.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
29 minuti fa, refusi ha scritto:

Una sola regola non andare a raccontarlo in giro, in solo divieto raccontarlo in giro. Per il resto qualunque cosa faccia piacere a entrambi, senza forzature.

9_9 vero!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

sorry...il sig.Tonyman...mi ha detto che ho il chiodo fisso e non posso risponderti...x oggi!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora