Salutisti sui vaccini, indifferenti sulla strage da smog

Come è noto, gli sciagurati, abusivi, incompetenti e incapaci, che ci sgovernano tuttora, hanno regalato alle case farmaceutiche il record europeo (e probabilmente mondiale) dei vaccini obbligatori, e se ne vantano. Mentre le nostre città sono sempre più inquinate e aumentano le vittime dello smog. Le cifre sono impressionanti, un tragico record europeo, ma non impressionano, a quanto pare, né il ministro dell'Ambiente né la ministra della Salute, la quale forse aspetta che l'industria del farmaco sforni un nuovo vaccino, quello contro le polveri sottili:

http://europa.today.it/ambiente/smog-Italia-record-europeo-morti.html

Insensibili ai moniti delle associazione ambientaliste e alle interrogazioni dei parlamentari del M5s, ora per gli sciagurati arriva - appena in tempo perché stanno finalmente per andare a casa - una dura bacchettata dall'Europa che deferisce l'Italia alla Corte di giustizia per le polveri sottili fuori controllo. Mentre è già aperta una procedura d'infrazione sugli ossidi d'azoto. Naturalmente le nuove sanzioni che ci verranno inflitte, e di cui abbiamo ormai perso il conto, non sono nulla rispetto al tragico e crescente prezzo che paghiamo ogni anno in termini di vite umane. Ma non è giusto che siano sempre i contribuenti a pagare il conto degli errori e delle inadempienze dei politici. Un parlamento abusivo ha introdotto la responsabilità civile dei magistrati, spero che il nuovo parlamento introduca una responsabilità civile per i membri del governo. Chi sbaglia paghi! Per esempio, paghino gli irresponsabili che non sono stati capaci di notificare all'Europa il richiesto programma di smaltimento delle scorie nucleari. La scadenza era il 23 agosto 2015, in pieno governo Renzi, ma l'Europa sta ancora aspettando e oggi ci arriva una procedura d'infrazione anche sulle scorie radioattive. Per le quali la Commissione ritiene che non stiamo rispettando la direttiva europea e che dunque non sia garantita una gestione responsabile e sicura di questi rifiuti altamente pericolosi. Ma niente paura: la ministra della Salute confida anche in un vaccino (obbligatorio) che ci immunizzi contro le radiazioni. 

VERGOGNA!

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

9 messaggi in questa discussione

4 ore fa, fosforo31 ha scritto:

egalato alle case farmaceutiche il record europeo (e probabilmente mondiale) dei vaccini obbligatori, e se ne vantano

Tra non molto sarà il nuovo Gov, che da quello che dice il salvini si occuperà di stralciare certi vaccini...sarà questa la soluzione giusta?....poi la lega dice di fermare la cementificazione, legge grazie anche al loro capo, ma nei venti anni passati non fece molto, mentre i grillini sembrano più intenzionati al benessere dell'ambiente...lo era anche la raggi...in quello ambientale spero mettano in pratica veramente quello che dicono....poi si vedrà...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

6 ore fa, fosforo31 ha scritto:

Come è noto, gli sciagurati, abusivi, incompetenti e incapaci, che ci sgovernano tuttora, hanno regalato alle case farmaceutiche il record europeo (e probabilmente mondiale) dei vaccini obbligatori, e se ne vantano. Mentre le nostre città sono sempre più inquinate e aumentano le vittime dello smog. Le cifre sono impressionanti, un tragico record europeo, ma non impressionano, a quanto pare, né il ministro dell'Ambiente né la ministra della Salute, la quale forse aspetta che l'industria del farmaco sforni un nuovo vaccino, quello contro le polveri sottili:

http://europa.today.it/ambiente/smog-Italia-record-europeo-morti.html

Insensibili ai moniti delle associazione ambientaliste e alle interrogazioni dei parlamentari del M5s, ora per gli sciagurati arriva - appena in tempo perché stanno finalmente per andare a casa - una dura bacchettata dall'Europa che deferisce l'Italia alla Corte di giustizia per le polveri sottili fuori controllo. Mentre è già aperta una procedura d'infrazione sugli ossidi d'azoto. Naturalmente le nuove sanzioni che ci verranno inflitte, e di cui abbiamo ormai perso il conto, non sono nulla rispetto al tragico e crescente prezzo che paghiamo ogni anno in termini di vite umane. Ma non è giusto che siano sempre i contribuenti a pagare il conto degli errori e delle inadempienze dei politici. Un parlamento abusivo ha introdotto la responsabilità civile dei magistrati, spero che il nuovo parlamento introduca una responsabilità civile per i membri del governo. Chi sbaglia paghi! Per esempio, paghino gli irresponsabili che non sono stati capaci di notificare all'Europa il richiesto programma di smaltimento delle scorie nucleari. La scadenza era il 23 agosto 2015, in pieno governo Renzi, ma l'Europa sta ancora aspettando e oggi ci arriva una procedura d'infrazione anche sulle scorie radioattive. Per le quali la Commissione ritiene che non stiamo rispettando la direttiva europea e che dunque non sia garantita una gestione responsabile e sicura di questi rifiuti altamente pericolosi. Ma niente paura: la ministra della Salute confida anche in un vaccino (obbligatorio) che ci immunizzi contro le radiazioni. 

VERGOGNA!

 

 

Che tu sia una testadiminkia   ed un formidabile Cazzaro non si evince certamente da quel che scrivi in questo post spazzatura . Ben altre sono state le attrazioni a cui ci hai abituati nel tempo . Così come ci hai abituato a vederti prono , da Napoletano senza dignità , a tutte le bufale che ti propina il Falso Quotuduano diretto dal fascista diffamatore seriale , Calandrino Travaglio . Compresa , quindi , quest’ultima che da testadiminkia assodata quale sei, spargi sul forum alla ricerca di storioni che non si chiamino Petruzziello o Esposito . Ci metterò quindi poco per sputtanar.ti tanto sara’ chiaro ed evidente che Bufalaro seriale tu sia . Allora , te affermi , da perfetto idio ta , che i vaccini sono un grande affare per le case farmaceutiche .  Sienti a me : Non e’ vero !!! Se non si fosse sentito , ripeto : Non e’ vero !!!  Nel 2016 tutti i vaccini in Italia hanno fatturato 318 milioni di euro, pari all’1,4% della spesa farmaceutica. I farmaci contro una sola malattia per la quale non abbiamo il vaccino, l’epatite C, hanno fatturato sei volte tanto. Ogni euro speso in vaccini ne fa risparmiare almeno trenta in cure: il vero affare per le case farmaceutiche sono gli individui non vaccinati e le malattie per le quali non abbiamo il vaccino. Se non ti fosse chiaro , provo a spiegarmi meglio : Alle Case Farmaceutiche , “ converrebbe “ di più , dal punto di vista economico,  avere più colpiti e malati  da guarire con i loro medicinali che mettere sul mercato vaccini che impediscono la malattia stessa . Ci siamo , Cazzaro ?? Quindi torna nella fogna dove vivi che e’ il tuo posto naturale 

Modificato da mark222220
1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 ore fa, fosforo31 ha scritto:

Come è noto, gli sciagurati, abusivi, incompetenti e incapaci, che ci sgovernano tuttora, hanno regalato alle case farmaceutiche il record europeo (e probabilmente mondiale) dei vaccini obbligatori, e se ne vantano. Mentre le nostre città sono sempre più inquinate e aumentano le vittime dello smog. Le cifre sono impressionanti, un tragico record europeo, ma non impressionano, a quanto pare, né il ministro dell'Ambiente né la ministra della Salute, la quale forse aspetta che l'industria del farmaco sforni un nuovo vaccino, quello contro le polveri sottili:

http://europa.today.it/ambiente/smog-Italia-record-europeo-morti.html

Insensibili ai moniti delle associazione ambientaliste e alle interrogazioni dei parlamentari del M5s, ora per gli sciagurati arriva - appena in tempo perché stanno finalmente per andare a casa - una dura bacchettata dall'Europa che deferisce l'Italia alla Corte di giustizia per le polveri sottili fuori controllo. Mentre è già aperta una procedura d'infrazione sugli ossidi d'azoto. Naturalmente le nuove sanzioni che ci verranno inflitte, e di cui abbiamo ormai perso il conto, non sono nulla rispetto al tragico e crescente prezzo che paghiamo ogni anno in termini di vite umane. Ma non è giusto che siano sempre i contribuenti a pagare il conto degli errori e delle inadempienze dei politici. Un parlamento abusivo ha introdotto la responsabilità civile dei magistrati, spero che il nuovo parlamento introduca una responsabilità civile per i membri del governo. Chi sbaglia paghi! Per esempio, paghino gli irresponsabili che non sono stati capaci di notificare all'Europa il richiesto programma di smaltimento delle scorie nucleari. La scadenza era il 23 agosto 2015, in pieno governo Renzi, ma l'Europa sta ancora aspettando e oggi ci arriva una procedura d'infrazione anche sulle scorie radioattive. Per le quali la Commissione ritiene che non stiamo rispettando la direttiva europea e che dunque non sia garantita una gestione responsabile e sicura di questi rifiuti altamente pericolosi. Ma niente paura: la ministra della Salute confida anche in un vaccino (obbligatorio) che ci immunizzi contro le radiazioni. 

VERGOGNA!

 

 

Fosforo, se si vuol lamentare su inquinamento e smog va bene, ma farlo per screditare i vaccini, che le ricordo salvano vite umane, è inopportuno, squallido e pericoloso. Ma ormai è evidente a tutti che l'unica cosa che le interessa è parlar male della sx e di Renzi. Ormai è una fissa.

Su una cosa però concordo..........VERGOGNA!

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
7 ore fa, ariafresca123 ha scritto:

Fosforo, se si vuol lamentare su inquinamento e smog va bene, ma farlo per screditare i vaccini, che le ricordo salvano vite umane, è inopportuno, squallido e pericoloso. Ma ormai è evidente a tutti che l'unica cosa che le interessa è parlar male della sx e di Renzi. Ormai è una fissa.

Su una cosa però concordo..........VERGOGNA!

Hai letto male il mio post. Non intendevo screditare i vaccini ma sottolineare un tragico e innegabile paradosso. Abbiamo il record europeo (e forse mondiale) delle vaccinazioni obbligatorie ma anche quello delle morti da smog, e la sottovalutazione del problema da parte dei nostri governi è stigmatizzata dalla Commissione Europea. Che senso ha, per esempio, il vaccino obbligatorio contro il morbillo, malattia che nel 2017 ha causato in tutta l'Italia 4 morti (a fronte di oltre 80.000 vittime dello smog) mentre non si estirpa il bubbone dell'Ilva, che nella sola Taranto causa un eccesso di mortalità rispetto alla media nazionale per tumori polmonari e simili valutato nell'ordine delle centinaia di decessi l'anno? Il senso purtroppo è evidente, anche se inconfessabile: lo Stato favorisce le case farmaceutiche e chiude un occhio sui colossi industriali (case automobilistiche, acciaierie, raffinerie, etc.) che avvelenano l'aria che respiriamo. Per quanto riguarda i vaccini è stato privilegiato in particolare un ben noto produttore, come spiega uno dei più esperti e autorevoli virologi e immunologi italiani, il prof. Giulio Tarro: 

http://www.affaritaliani.it/cronache/obbligo-vaccini-uno-manovra-del-big-pharma-parla-il-candidato-al-nobel-532160.html

D'altra parte ci sono i costi ingenti che dovrebbero essere sostenuti dai privati per mettere a norma i loro ecomostri, come l'Ilva, o per convertire la produzione automobilistica verso il motore a emissioni zero, come  il colosso FCA (ex gruppo Fiat) che, a differenza di tutti gli altri grandi costruttori, non ha ancora nei suoi listini un solo modello di auto elettrica e nemmeno vetture ibride. La mobilità elettrica per affermarsi richiede incentivi pubblici e una grande e capillare rete di colonnine di ricarica rapida, che può essere realizzata solo con l'intervento pubblico. Questo stanno facendo molti paesi europei (in primis la Norvegia, benché sia il primo produttore europeo di petrolio) e il Giappone. Addirittura il governo cinese ha obbligato per legge i produttori nazionali di automobili a convertire progressivamente l'intera produzione alla motorizzazione elettrica e a quella ibrida ricaricabile. Una misura molto più salutare dei vaccini obbligatori. Vantaggi del comunismo e dell'economia pianificata! Mentre il signor Marchionne nel liberismo abbracciato supinamente dai governi della (fu) sinistra ci sguazza e continua a vendere soprattutto automobili diesel che sono tra le prime fonti del particolato (fine e ultrafine) che avvelena le nostre città. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

geom.filini....l'unica cosa che concordo è l'ingrassare le case farmaceutiche...pe rl'inquinamento:ovviamento parli dalla tue parti...se vieni ...diciamo...da bologna in su,l'inquinamento non si sa manco che sia!! caldaie in regola...auto euro 5/6....stoccaggi autorizzati e d in regola al 100%......per il restante,ti invito a guardare i servizi di striscia la notizia su come è tenuta la tua regione...

Ps.tanto di dovevo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, fosforo31 ha scritto:

Hai letto male il mio post. Non intendevo screditare i vaccini ma sottolineare un tragico e innegabile paradosso. Abbiamo il record europeo (e forse mondiale) delle vaccinazioni obbligatorie ma anche quello delle morti da smog, e la sottovalutazione del problema da parte dei nostri governi è stigmatizzata dalla Commissione Europea. Che senso ha, per esempio, il vaccino obbligatorio contro il morbillo, malattia che nel 2017 ha causato in tutta l'Italia 4 morti (a fronte di oltre 80.000 vittime dello smog) mentre non si estirpa il bubbone dell'Ilva, che nella sola Taranto causa un eccesso di mortalità rispetto alla media nazionale per tumori polmonari e simili valutato nell'ordine delle centinaia di decessi l'anno? Il senso purtroppo è evidente, anche se inconfessabile: lo Stato favorisce le case farmaceutiche e chiude un occhio sui colossi industriali (case automobilistiche, acciaierie, raffinerie, etc.) che avvelenano l'aria che respiriamo. Per quanto riguarda i vaccini è stato privilegiato in particolare un ben noto produttore, come spiega uno dei più esperti e autorevoli virologi e immunologi italiani, il prof. Giulio Tarro: 

http://www.affaritaliani.it/cronache/obbligo-vaccini-uno-manovra-del-big-pharma-parla-il-candidato-al-nobel-532160.html

D'altra parte ci sono i costi ingenti che dovrebbero essere sostenuti dai privati per mettere a norma i loro ecomostri, come l'Ilva, o per convertire la produzione automobilistica verso il motore a emissioni zero, come  il colosso FCA (ex gruppo Fiat) che, a differenza di tutti gli altri grandi costruttori, non ha ancora nei suoi listini un solo modello di auto elettrica e nemmeno vetture ibride. La mobilità elettrica per affermarsi richiede incentivi pubblici e una grande e capillare rete di colonnine di ricarica rapida, che può essere realizzata solo con l'intervento pubblico. Questo stanno facendo molti paesi europei (in primis la Norvegia, benché sia il primo produttore europeo di petrolio) e il Giappone. Addirittura il governo cinese ha obbligato per legge i produttori nazionali di automobili a convertire progressivamente l'intera produzione alla motorizzazione elettrica e a quella ibrida ricaricabile. Una misura molto più salutare dei vaccini obbligatori. Vantaggi del comunismo e dell'economia pianificata! Mentre il signor Marchionne nel liberismo abbracciato supinamente dai governi della (fu) sinistra ci sguazza e continua a vendere soprattutto automobili diesel che sono tra le prime fonti del particolato (fine e ultrafine) che avvelena le nostre città. 

Cari forumisti , credetemi , non c’è piu rimedio per il Cazzaro !! Insiste rendendosi ridicolo ma , soprattutto , non vuole sottrarsi nel portare la solidarietà verso Calandrino Travaglio , notoriamente contrario all’obbligatorieta’  dei vaccini contro il morbillo e protagonista principale di una figura di mer da a cui l’assoggetto’ Il grande Prof. Roberto Burioni in diretta TV . A supporto delle sue teorie , che giustamente dice che sono stati solo 4 i decessi nel 2017 ma dimentica che ne sono stati colpiti 5.000, porta un articolo del Prof Tarro, noto ebe te sopravvalutato e Napoletano d’adozione ad un passo dall’essere espulso dall’albo dei Medici per aver citato e dichiarato anamnesi diverse dal mondo scientifico internazionali e che , in Italia , sono solo 1% su circa 350.000 medici iscritti . Tarro , l’amico del Cazzaro , e’ pure famoso per essersi dichiarato primo allievo di Sabin solo perché ha una foto insieme a lui in camice e. udite udite , si e’ vantato di dire che e’ stato candidato al Premio Nobel per la Medicina per ben 3 volte . Comunico al Cazzaro che sicuramente andrà a controllare , che per i Nobel non funziona come per gli Oscar dove ci sono le candidature . Il Nobel si assegna ...punto !!  Tralascio tutto il discorso sulle morti da smog . Di sicuro l’Italia dovrà fare di più e meglio . Contesto il fatto che tutto possa essere ricondotto alle emissioni delle vetture come adombra il Cazzaro . Ci tornerò sul problema , ci tornerò . Il Cazzaro stia tranquillo !! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, director12 ha scritto:

geom.filini....l'unica cosa che concordo è l'ingrassare le case farmaceutiche...pe rl'inquinamento:ovviamento parli dalla tue parti...se vieni ...diciamo...da bologna in su,l'inquinamento non si sa manco che sia!! caldaie in regola...auto euro 5/6....stoccaggi autorizzati e d in regola al 100%......per il restante,ti invito a guardare i servizi di striscia la notizia su come è tenuta la tua regione...

Ps.tanto di dovevo

direct veramente sei una macchietta da voi non c'è smog ? Come mai invece trà le città con più polveri nocive c'è Milano forse ora non è più una città Lombarda ma Campana ?  Gif Animata Tom Ride

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Lo studio più serio e attendibile esistente è il RAPPORTO MOBILITARIA 2018, realizzato dal Kyoto Club e dal CNR, che analizza i dati sulla qualità dell'aria e sulla mobilità urbana relativamente alle 14 maggiori città italiane sul decennio 2006-2016. 

https://www.kyotoclub.org/documentazione/rapporti-documenti/2018-feb-16/mobilitaria-2018-qualita-dell-aria-e-politiche-di-mobilita-nelle-14-grandi-citta-italiane-tra-il-2006-e-il-nbsp-2016/docId=7444

Relativamente al 2016 e alla concentrazione media annua del biossido d'azoto NO2, le tre città messe peggio sono, a pari merito, Milano, Torino e Roma.  Per le polveri PM10 gli sforamenti più frequenti della concentrazione limite si sono avuti, nell'ordine, a Messina, Torino e Milano. Per le polveri PM2,5 le peggiori sono Milano, Venezia e Torino. Anche a Napoli la qualità dell'aria è mediamente cattiva, specie nelle zone aperte al traffico, ma questo è dovuto in buona parte all'età media elevata delle auto circolanti. In ogni caso l'area più inquinata del paese è la pianura Padana per effetto della scarsa ventilazione e del fenomeno della stagnazione dell'aria. 

http://www.lastampa.it/2018/01/13/scienza/pianura-padana-ormai-una-camera-a-gas-oawTBsHAWJuzfRNNMeUeWJ/pagina.html

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mentre in Italia si discute di vaccini in Africa sta avvenendo questo http://www.lastampa.it/2018/05/17/esteri/nuova-epidemia-di-ebola-in-congo-oltre-venti-morti-gi-arrivate-mila-dosi-di-vaccino-R3XRPIjvAc8HkLxXfnQzPL/pagina.html   prima l'epidemia era confinata a piccoli villaggi,  adesso l'epidemia è arrivata in una grande città, cosa può accadere se un contagiato monta su un aereo?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora