Fosforo come Craxi ? Sembra di di si ...

Vi ricordate quando Craxi definì Chiesa un semplice mariuolo ?? Sii ?? Bene , oggi l'amico Fosforo definisce il firmagate grillino opera di un gruppetto di fessacchiotti in buonafede , una semplice coglionata , una trappolina ed una piccolissima amenità attribuibile a ragazzetti vivaci, un po' birbe, simpaticamente birichini e bravi ragazzi, ma, tutto sommato , innocenti nella loro semplicità' tutta tesa , un giorno , a portare al potere il marxista Dibba. Fosforo e' stato ultra magnanimo con loro . Invece , per un paio di battute ( da stigmatizzare e condannare  ) di De Luca , Fosforo ne chiede le immediate dimissioni , processi sommari e virtuali "impiccagioni" sulla pubblica piazza. Cioè, in sintesi , per i bravi ragazzi , per reati che l'ordinamento penale prevede il carcere da 1 a 5 anni , qualche scapellotto e' più che sufficiente , magari con l'ammonimento a non farlo più , per De Luca ....vedi sopra !! Perché qualche battuta in perfetto stile e dialetto napoletano contro chi dall'altra parte parla di "serial Killer " e " Scrofe ferite ed infuriate " vale la pena di schierarsi . Da una parte o dall'altra . E Fosforo si schiera . Si schiera dalla parte di chi parla di suini ancorché femmine. Si schiera con questi gentiluomini che emanano un luccichio di stelle ed uno splendore di scienza recusa . Come dire :" il buio ed il male tutto nell'altra faccia della luna ". Quella occupata dal PD . 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1 messaggio in questa discussione

De Luca chi?

"Un ottimo amministratore e , fondamentalmente , incensurato" , come ha scritto il perissodattilo pisano mark525?

In realtà sarebbe meglio aggiungere PRESCRITTO

http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/06/25/sindaco-di-salerno-de-luca-ri...

Perché fu la mancata rinuncia alla prescrizione in un altro processo, quello relativo al rogo dei rifiuti nel sito di stoccaggio di Ostaglio, che determinò una frattura insanabile tra uno dei sindaci più votati d’Italia e il leader di Idv Antonio Di Pietro. Tutto nacque con la controversa candidatura del 2010 di De Luca a Governatore della Campania, e all’improvviso dietro front di Idv che, dopo aver osteggiato la sua discesa in campo, decise di dare il via libera a un candidato con diversi procedimenti penali sul groppone e una condanna in primo grado per la vicenda di Ostaglio. “De Luca mi ha promesso che rinuncerà alla prescrizione” affermò Di Pietro in un’intervista a “Il Fatto Quotidiano”. Non andò così: in Appello fu prescrizione, e un Di Pietro deluso e arrabbiato rilasciò il 10 ottobre 2010 una seconda intervista al “Fatto”, ripresa il giorno dopo dal “Corriere della Sera”, per dichiarare che lui con De Luca aveva chiuso: “E’ un bugiardo, ha tradito un impegno preso davanti a 3000 persone che lo applaudivano, e sulla giustizia si comporta come un Berlusconi qualsiasi: non lo sosterremo alle prossime amministrative”.

Niente da dire.

Un ottimo amministratore. PRESCRITTO, ma un ottimo amministratore.

Incensurato, per grazia di Madonna Prescrizione.

Il panino quotidiano è servito.

AMBECILLEEEEEEEEEEEEEEEEEEE 

ingozzati pure l'ennesimo panino imbottito,  ma almeno cerca di farlo in dignitoso silenzio.

Buona futura opposizione di inquisiti di sinistra a tutti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora