Renzi Partito Democratico

"Il centrodestra ha fatto un programma 
 da 200 mld di euro, non li trovano nem-
 meno col Monopoli". Lo ha detto il lea-
 der del Pd Renzi.                      

 "Le cose cambiano davvero se mettiamo i
 soldi sulla famiglia, sulla riduzione  
 del costo del lavoro,non a sostegno dei
 multimiliardari come con la flat tax o 
 dell'assistenzialismo come il M5S",dice
 Renzi, "estenderemo gli 80 euro a ogni 
 figlio finché minore". "Il futuro delle
 città passa per l'investimento nelle   
 periferie.Il mio governo ha messo 2 mld
 e 100 mln e Gentiloni ha proseguito".  
 "Se non vince il Pd, è un problema per 
 l'Italia", aggiunge.              
2 persone è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

26 messaggi in questa discussione

Inviata (modificato)

Ecco altro un altro galoppino pidino ridotto a passivo ripetitore di balle del pinocchio di Rignano. Ma ti rendi conto o non ti rendi conto che questo tappetaro ha preso in giro te, me e tutti gli italiani? Ha osato provare a condizionarci e ricattarci nella nostra libera scelta in un referendum su 47 articoli della Costituzione (se perdo cade il governo), e ci ha buggerati promettendo in tutte le sedi, parlamento incluso: se perdo lascio la politica. Poi si è rimangiato la promessa e da maleducato senza talento qual è (con buona pace di De Bortoli) non ci ha neppure chiesto scusa. Uno così nei paesi seri avrebbe il fabbisogno di ortaggi assicurato a vita per sé e per i suoi: gliene tirerebbero a quintali. E non venirmi a ripetere, se non ti sei bevuto completamente il cervello, l'altra balla del tappetaro, colossale ma questa anche ridicola: non ho lasciato la politica perché me lo hanno chiesto gli elettori del Pd alle primarie. Roba da matti! Di mestieranti della politica ne ho visti a centinaia, MAI uno così svergognato. È appena ovvio che un politico, un premier, uno che ha fatto una promessa di quel genere non alla base del Pd ma a tutti gli italiani, uno che crede "nel valore della DIGNITÀ del proprio impegno nella cosa pubblica" (parole del  tappetaro), se è un politico serio, se è un uomo serio, se è un uomo e non un quaquaraquà, ALLE PRIMARIE DEL PD NON CI SI CANDIDA NEPPURE: la sera stessa del referendum si dimette da tutte le cariche e lascia la politica PER SEMPRE, come aveva promesso al popolo sovrano. PUNTO. E invece il quaquaraquà ha preferito perdere la faccia in cambio di una poltrona di segretario e una di senatore. Ma soprattutto ha perso TUTTA la sua credibilità. Può dire quel che vuole, può continuare a vendere tappeti e bonus elettorali, o anche promettere cose più serie, non importa: LA SUA CREDIBILITÀ È ESATTAMENTE PARI A ZERO. Se oggi Matteo Renzi non è ancora un politico fallito, un politico finito, come sarebbe in ogni paese serio, lo deve solo e unicamente al fatto che in Italia i polli, gli smemorati e i disinformati sono milioni, e ancora di più sono i menefreghisti privi di una coscienza civile che si possono tuttora definire sudditi e non cittadini.

 

Modificato da fosforo31

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Lasciando a parte quello che dice il renzi si può prospettare che la dx l'Italia la ridotta ad un cumulo di macerie...solo cosi si può spiegare la ritirata del berlu dal Gov., e non ci sono pressioni di altri che possono valere, poichè uno come lui non si sarebbe lasciato condizionare da nessuno, tranne che da se stesso....nella sua ritirata, e nell sostenimento sempre dei suoi, si aspettava il momento buono per ritornare, ed è arrivato, dopo aver continuamente denigrato quei Gov. che si sono succeduti per appianare quei disastri che lui e la sua dx avevano combinato...adesso sono pronti al ritorno....

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, fosforo31 ha scritto:

Ecco altro un altro galoppino pidino ridotto a passivo ripetitore di balle del pinocchio di Rignano. Ma ti rendi conto o non ti rendi conto che questo tappetaro ha preso in giro te, me e tutti gli italiani? Ha osato provare a condizionarci e ricattarci nella nostra libera scelta in un referendum su 47 articoli della Costituzione (se perdo cade il governo), e ci ha buggerati promettendo in tutte le sedi, parlamento incluso: se perdo lascio la politica. Poi si è rimangiato la promessa e da maleducato senza talento qual è (con buona pace di De Bortoli) non ci ha neppure chiesto scusa. Uno così nei paesi seri avrebbe il fabbisogno di ortaggi assicurato a vita per sé e per i suoi: gliene tirerebbero a quintali. E non venirmi a ripetere, se non ti sei bevuto completamente il cervello, l'altra balla del tappetaro, colossale ma questa anche ridicola: non ho lasciato la politica perché me lo hanno chiesto gli elettori del Pd alle primarie. Roba da matti! Di mestieranti della politica ne ho visti a centinaia, MAI uno così svergognato. È appena ovvio che un politico, un premier, uno che ha fatto una promessa di quel genere non alla base del Pd ma a tutti gli italiani, uno che crede "nel valore della DIGNITÀ del proprio impegno nella cosa pubblica" (parole del  tappetaro), se è un politico serio, se è un uomo serio, se è un uomo e non un quaquaraquà, ALLE PRIMARIE DEL PD NON CI SI CANDIDA NEPPURE: la sera stessa del referendum si dimette da tutte le cariche e lascia la politica PER SEMPRE, come aveva promesso al popolo sovrano. PUNTO. E invece il quaquaraquà ha preferito perdere la faccia in cambio di una poltrona di segretario e una di senatore. Ma soprattutto ha perso TUTTA la sua credibilità. Può dire quel che vuole, può continuare a vendere tappeti e bonus elettorali, o anche promettere cose più serie, non importa: LA SUA CREDIBILITÀ È ESATTAMENTE PARI A ZERO. Se oggi Matteo Renzi non è ancora un politico fallito, un politico finito, come sarebbe in ogni paese serio, lo deve solo e unicamente al fatto che in Italia i polli, gli smemorati e i disinformati sono milioni, e ancora di più sono i menefreghisti privi di una coscienza civile che si possono tuttora definire sudditi e non cittadini.

 

Brutto stronxo che non sei altro !! Spero che Massimo ti risponda a dovere e te ne canti 4. Ma come ti permetti !! Io , Massimo , lo conosco personalmente ed a quelli come te da lezioni private di cosa vuol dire essere di sx . Mica come i Cazzari del tuo pari che vanno in giro a diffondere il verbo della sx ( quale ?)  parlando male ed offendendo Renzi ed il PD. Accontentati di averlo potuto dire dietro la tastiera sennò ti avrebbe dimostrato da par suo cosa significa offendere una persona sinceramente di sx e che sempre si e’ battuto per questo dando innumerevoli prove di ciò. Meglio, molto meglio una persona perbene , brava e semplice come Massimo che mi onoro di avere come amico personale , che i palloni gonfiati miserabili come te che per sentirsi qualcuno vanno a parlare con il barbiere ed pizzaiolo.  Stronxo !!

 

 

 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Credo  che  sia  meglio Wronschi   che   chi  riceve  i  complimenti dalle varie  uvette , canigalileoocaghettevarie. che  non  mi  piaccia  Renzi   è da   tempi  non  sospetti  che  lo  dico ,   ma  farne  il capro espiatorio  di tutto  quello  che  non va  in  Italia e per  la  maggior  parte lo è grazie   ai  governi delle  destre ce  ne  corre. Mister  " P  "   mi  spiace  ma  stai  sbagliando e  l'alternativa  anche se  non  si  è  capito  bene   quale  sarebbe  non farebbe   che  farci  precipitare  nel  disastro  totale.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, fosforo31 ha scritto:

Ecco altro un altro galoppino pidino ridotto a passivo ripetitore di balle del pinocchio di Rignano. Ma ti rendi conto o non ti rendi conto che questo tappetaro ha preso in giro te, me e tutti gli italiani? Ha osato provare a condizionarci e ricattarci nella nostra libera scelta in un referendum su 47 articoli della Costituzione (se perdo cade il governo), e ci ha buggerati promettendo in tutte le sedi, parlamento incluso: se perdo lascio la politica. Poi si è rimangiato la promessa e da maleducato senza talento qual è (con buona pace di De Bortoli) non ci ha neppure chiesto scusa. Uno così nei paesi seri avrebbe il fabbisogno di ortaggi assicurato a vita per sé e per i suoi: gliene tirerebbero a quintali. E non venirmi a ripetere, se non ti sei bevuto completamente il cervello, l'altra balla del tappetaro, colossale ma questa anche ridicola: non ho lasciato la politica perché me lo hanno chiesto gli elettori del Pd alle primarie. Roba da matti! Di mestieranti della politica ne ho visti a centinaia, MAI uno così svergognato. È appena ovvio che un politico, un premier, uno che ha fatto una promessa di quel genere non alla base del Pd ma a tutti gli italiani, uno che crede "nel valore della DIGNITÀ del proprio impegno nella cosa pubblica" (parole del  tappetaro), se è un politico serio, se è un uomo serio, se è un uomo e non un quaquaraquà, ALLE PRIMARIE DEL PD NON CI SI CANDIDA NEPPURE: la sera stessa del referendum si dimette da tutte le cariche e lascia la politica PER SEMPRE, come aveva promesso al popolo sovrano. PUNTO. E invece il quaquaraquà ha preferito perdere la faccia in cambio di una poltrona di segretario e una di senatore. Ma soprattutto ha perso TUTTA la sua credibilità. Può dire quel che vuole, può continuare a vendere tappeti e bonus elettorali, o anche promettere cose più serie, non importa: LA SUA CREDIBILITÀ È ESATTAMENTE PARI A ZERO. Se oggi Matteo Renzi non è ancora un politico fallito, un politico finito, come sarebbe in ogni paese serio, lo deve solo e unicamente al fatto che in Italia i polli, gli smemorati e i disinformati sono milioni, e ancora di più sono i menefreghisti privi di una coscienza civile che si possono tuttora definire sudditi e non cittadini.

 

Più leggo le sue parole e più mi convinco che lei non è mai stato realmente uomo di sx! MAI!!!! E questo è per me motivo di orgoglio.

2 persone è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

2 ore fa, ariafresca123 ha scritto:

Più leggo le sue parole e più mi convinco che lei non è mai stato realmente uomo di sx! MAI!!!! E questo è per me motivo di orgoglio.

Ah, e chi sarebbero gli uomini di sinistra secondo te? Quelli che si mettono d'accordo con Confindustria e che cancellano diritti dei lavoratori frutto di decenni di lotte operaie? Mio cugino, operaio dell'Italsider, dopo avere respirato i fumi dell'altoforno, tornava a casa con la faccia insanguinata per le botte e le manganellate della polizia, ma non solo, pure quelle dei capibastone e dei sorveglianti. Ne porta ancora i segni e ne va orgoglioso. E sai perché? Perché era in prima linea tra gli operai di Bagnoli nella lotta per quello che poi sarebbe diventato l'articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori. E sai sotto quale simbolo lottavano mio cugino e i suoi compagni? Sotto il simbolo che vedi sventolare nel filmato in questa pagina che allego. Una folla oceanica, era il Festival dell'Unità alla Mostra d'Oltremare, non lontana dall'acciaieria. Che oggi non c'è più, ma non esistono più nemmeno i festival e le feste dell'Unità, esistono le festicciole di un partito di centrodestra cui partecipano 4 gatti, e hanno affossato pure il giornale fondato da Antonio Gramsci. E questi sarebbero di sinistra? Ma vuoi scherzare?  Ma che ne sai tu della Sinistra? Che battaglie hai fatto nella tua vita? Sciacquati la bocca e studia bene la Storia prima di parlare di Sinistra! Quel giorno Enrico Berlinguer venne a Napoli anche per rivendicare i risultati di quelle lotte, culminati nell'elezione, in una città prima laurina e poi democristiana, di un sindaco comunista, l'indimenticato compagno ed eroe antifascista Maurizio Valenzi. 

http://napoli.repubblica.it/cronaca/2016/09/02/news/la_festa_dell_unita_40_anni_dopo_quando_napoli_era_comunista-147045677/

Ma, pur con tutto il mio orgoglio e la mia storia di uomo di sinistra, fin dalle lotte studentesche dei tempi del liceo, prima di essere un comunista, prima di essere un uomo di sinistra, io sono un UOMO. E un vero uomo, quando dà la sua parola la mantiene. E disprezza i quaquaraquà, specie se si permettono di prendere in giro non singole persone ma l'intero popolo sovrano. E disprezza i traditori che tradiscono gli ideali, gli amici e i compagni. Ho trovato questo  interessante articolo di Repubblica datato 9 febbraio 2014. Leggiti molto attentamente cosa diceva questo mezzo uomo, chist'ommo 'e niente diciamo a Napoli, che appena 4 giorni dopo, dicasi 4 giorni dopo, il 13 febbraio, avrebbe pugnalato alle spalle il suo amico Enrico Letta (cui raccomandava pubblicamente di stare sereno).  E leggiti molto attentamente cosa diceva il suo fedelissimo Davide Faraone, oggi sottosegretario. Hai letto? Bene. E ora dimmi: secondo te questi sarebbero uomini di sinistra? E gli italiani si dovrebbero fidare di questi serpenti a sonagli? Ma mi faccia il piacere! direbbe Totò. Questi non è che non sono uomini di sinistra, questi non sono proprio UOMINI. Se non lo hai ancora capito, sono vili mestieranti a caccia di potere e di poltrone. Saluti

http://www.repubblica.it/politica/2014/02/09/news/governo_prodi_renzi_non_faccia_come_d_alema_quello_fu_un_suicidio_politico-78095775/

 

 

Modificato da fosforo31

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
13 minuti fa, fosforo31 ha scritto:

Ah, e chi sarebbero gli uomini di sinistra secondo te? Quelli che si mettono d'accordo con Confindustria e che cancellano diritti dei lavoratori frutto di decenni di lotte operaie? Mio cugino, operaio dell'Italsider, dopo avere respirato i fumi dell'altoforno, tornava a casa con la faccia insanguinata per le botte e le manganellate della polizia, ma non solo, pure quelle dei capibastone e dei sorveglianti. Ne porta ancora i segni e ne va orgoglioso. E sai perché? Perché era in prima linea tra gli operai di Bagnoli nella lotta per quello che poi sarebbe diventato l'articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori. E sai sotto quale simbolo lottavano mio cugino e i suoi compagni? Sotto il simbolo che vedi sventolare nel filmato in questa pagina che allego. Una folla oceanica, era il Festival dell'Unità alla Mostra d'Oltremare, non lontana dall'acciaieria. Che oggi non c'è più, ma non esistono più nemmeno i festival e le feste dell'Unità, esistono le festicciole di un partito di centrodestra cui partecipano 4 gatti, e hanno affossato pure il giornale fondato da Antonio Gramsci. E questi sarebbero di sinistra? Ma vuoi scherzare?  Ma che ne sai tu della Sinistra? Che battaglie hai fatto nella tua vita? Sciacquati la bocca e studia bene la Storia prima di parlare di Sinistra! Quel giorno Enrico Berlinguer venne a Napoli anche per rivendicare i risultati di quelle lotte, culminati nell'elezione, in una città prima laurina e poi democristiana, di un sindaco comunista, l'indimenticato compagno ed eroe antifascista Maurizio Valenzi. 

http://napoli.repubblica.it/cronaca/2016/09/02/news/la_festa_dell_unita_40_anni_dopo_quando_napoli_era_comunista-147045677/

Ma, pur con tutto il mio orgoglio e la mia storia di uomo di sinistra, fin dalle lotte studentesche dei tempi del liceo, prima di essere un comunista, prima di essere un uomo di sinistra, io sono un UOMO. E un vero uomo, quando dà la sua parola la mantiene. E disprezza i quaquaraquà, specie se si permettono di prendere in giro non singole persone ma l'intero popolo sovrano. E disprezza i traditori che tradiscono gli ideali, gli amici e i compagni. Ho trovato questo  interessante articolo di Repubblica datato 9 febbraio 2014. Leggiti molto attentamente cosa diceva questo mezzo uomo, chist'ommo 'e niente diciamo a Napoli, che appena 4 giorni dopo, dicasi 4 giorni dopo, il 13 febbraio, avrebbe pugnalato alle spalle il suo amico Enrico Letta (cui raccomandava pubblicamente di stare sereno).  E leggiti molto attentamente cosa diceva il suo fedelissimo Davide Faraone, oggi sottosegretario. Hai letto? Bene. E ora dimmi: secondo te questi sarebbero uomini di sinistra? E gli italiani si dovrebbero fidare di questi serpenti a sonagli? Ma mi faccia il piacere! direbbe Totò. Questi non è che non sono uomini di sinistra, questi non sono proprio UOMINI. Se non lo hai ancora capito, sono vili mestieranti a caccia di potere e di poltrone. Saluti

http://www.repubblica.it/politica/2014/02/09/news/governo_prodi_renzi_non_faccia_come_d_alema_quello_fu_un_suicidio_politico-78095775/

 

 

Stia calmo Fosforo, agitarsi così tanto, ad un'età non più verde, può essere controproducente. Ed inoltre, essere così presuntuoso e borioso non la farà sembrare affatto nè più di sinistra, nè tantomeno più uomo. Anzi, il risultato è l'esatto opposto.  Un po' più di sana umiltà, di comprensione e di visione del presente non le farebbe affatto male. Il mondo va avanti...

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
12 minuti fa, fosforo31 ha scritto:

Ah, e chi sarebbero gli uomini di sinistra secondo te? Quelli che si mettono d'accordo con Confindustria e che cancellano diritti dei lavoratori frutto di decenni di lotte operaie? Mio cugino, operaio dell'Italsider, dopo avere respirato i fumi dell'altoforno, tornava a casa con la faccia insanguinata per le botte e le manganellate della polizia, ma non solo, pure quelle dei capibastone e dei sorveglianti. Ne porta ancora i segni e ne va orgoglioso. E sai perché? Perché era in prima linea tra gli operai di Bagnoli nella lotta per quello che poi sarebbe diventato l'articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori. E sai sotto quale simbolo lottavano mio cugino e i suoi compagni? Sotto il simbolo che vedi sventolare nel filmato in questa pagina che allego. Una folla oceanica, era il Festival dell'Unità alla Mostra d'Oltremare, non lontana dall'acciaieria. Che oggi non c'è più, ma non esistono più nemmeno i festival e le feste dell'Unità, esistono le festicciole di un partito di centrodestra cui partecipano 4 gatti, e hanno affossato pure il giornale fondato da Antonio Gramsci. E questi sarebbero di sinistra? Ma vuoi scherzare?  Ma che ne sai tu della Sinistra? Che battaglie hai fatto nella tua vita? Sciacquati la bocca e studia bene la Storia prima di parlare di Sinistra! Quel giorno Enrico Berlinguer venne a Napoli anche per rivendicare i risultati di quelle lotte, culminati nell'elezione, in una città prima laurina e poi democristiana, di un sindaco comunista, l'indimenticato compagno ed eroe antifascista Maurizio Valenzi. 

http://napoli.repubblica.it/cronaca/2016/09/02/news/la_festa_dell_unita_40_anni_dopo_quando_napoli_era_comunista-147045677/

Ma, pur con tutto il mio orgoglio e la mia storia di uomo di sinistra, fin dalle lotte studentesche dei tempi del liceo, prima di essere un comunista, prima di essere un uomo di sinistra, io sono un UOMO. E un vero uomo, quando dà la sua parola la mantiene. E disprezza i quaquaraquà, specie se si permettono di prendere in giro non singole persone ma l'intero popolo sovrano. E disprezza i traditori che tradiscono gli ideali, gli amici e i compagni. Ho trovato questo  interessante articolo di Repubblica datato 9 febbraio 2014. Leggiti molto attentamente cosa diceva questo mezzo uomo, chist'ommo 'e niente diciamo a Napoli, che appena 4 giorni dopo, dicasi 4 giorni dopo, il 13 febbraio, avrebbe pugnalato alle spalle il suo amico Enrico Letta (cui raccomandava pubblicamente di stare sereno).  E leggiti molto attentamente cosa diceva il suo fedelissimo Davide Faraone, oggi sottosegretario. Hai letto? Bene. E ora dimmi: secondo te questi sarebbero uomini di sinistra? E gli italiani si dovrebbero fidare di questi serpenti a sonagli? Ma mi faccia il piacere! direbbe Totò. Questi non è che non sono uomini di sinistra, questi non sono proprio UOMINI. Se non lo hai ancora capito, sono vili mestieranti a caccia di potere e di poltrone. Saluti

http://www.repubblica.it/politica/2014/02/09/news/governo_prodi_renzi_non_faccia_come_d_alema_quello_fu_un_suicidio_politico-78095775/

 

 

Ebe te Cazzaro , non so se Ariafresca riterrà opportuno risponderti . Farà quel che vuole , ma prima ti dico un paio di cosette io , non prima di ricordarti quanto sei Bufalaro : Abbiamo saputo che avevi una zia suora , poteva mancare un cugino sfruttato?? Chi e’ che non ha una zia suora ed un cugino sfruttato ?? E poi ancora il Parrucchiere autodidatta che tiene le lezioni all’Universita’ essendo un mostro di cultura . Ma detto ciò vorrei ricordarti che un Ministro del governo PD , quel partito di destra come lo chiami te, tal Calenda , in un mese e mezzo ha salvato 200 posti di lavoro alla Richard Ginori e 300 alla Ideal Standsrd e dal 2016 , 80 contenziosi di lavoro per altre migliaia di lavoratori . Sciacquati la bocca quando parli del PD . Non abbiamo da imparare niente dai Cazzari come te . 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
8 ore fa, wronschi ha scritto:

"Il centrodestra ha fatto un programma 
 da 200 mld di euro, non li trovano nem-
 meno col Monopoli". Lo ha detto il lea-
 der del Pd Renzi.    etc etc...                 

 

... lui sì ke é bravo nel trovare i soldini dal Monopoli: riesce far mantenere al popolino tutta la massa di ospiti indesiderati ke continuano a sbarcare nonost ci venga gabellato ke gli sbarki son diminuiti mentre i denari elargiti dall'UE, affinké ci teniamo in casa nostra la suddetta massa, rimangono al caldo... 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

7 ore fa, ariafresca123 ha scritto:

Più leggo le sue parole e più mi convinco che lei non è mai stato realmente uomo di sx! MAI!!!! E questo è per me motivo di orgoglio.

Ah, secondo te, famoso militante di sinistra ben noto ai due mondi, io non sarei MAI stato di sinistra. MAI!!!! tutto in maiuscolo e con 4 punti esclamativi. E ciò sarebbe per te motivo d'orgoglio. E poi il presuntuoso e io borioso sarei io. Roba da matti! Non invidio le tue certezze né la tua boria (tipici atteggiamenti delle persone di destra), ma non hai risposto alla mia domanda. Tu che hai la presunzione di giudicare la mia appartenenza politica, quali battaglie di sinistra hai condotto nella tua vita? Non hai nemmeno commentato il video e la foto storica che avevo allegato. Hai visto quella folla oceanica al comizio di Berlinguer? Confrontala con i 4 gatti che oggi vanno alle festicciole piddine e ti fai una buona idea di come hanno ridotto la sinistra Renzi e i suoi. E non hai commentato l'articolo di Repubblica sull'intenzione o sulla finzione di Renzi di non volere andare al governo senza passare per il voto. Ti rinfresco la memoria con un po' di cronologia. Il 17 gennaio 2014 il segretario (da appena un mese) del Pd va in tv nel programma su La7 della Bignardi (che poi sarà promossa, non si sa per quali meriti, direttrice di Rai3) e lancia il suo famoso hashtag: #Enricostaisereno. Infatti il giorno dopo si accorda segretamente con il condannato Berlusconi (da poco espulso dal Senato e con una "pena" ancora tutta da scontare) per cambiare insieme la Costituzione e la legge elettorale (patto del Nazareno). Il 9 febbraio lo stesso Renzi ribadisce su Rai3 la sua ferma intenzione (ovvero la sua astuta finzione) di non volere andare al governo senza passare per le elezioni. Il 13 febbraio la Direzione nazionale del Pd approva la mozione del segretario che chiede le dimissioni del pidino Enrico Letta da presidente del Consiglio. Il 22 febbraio avviene il passaggio di  consegne a palazzo Chigi tra Letta e Renzi. La faccia  del premier uscente è inequivocabile: è quella di uno che si sente pugnalato alle spalle da un traditore. E tu ancora ti fidi di questo traditore? Delle due l'una: o sei patologicamente fazioso, o sei patologicamente ingenuo.

Saluti

Modificato da fosforo31

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
28 minuti fa, fosforo31 ha scritto:

Ah, secondo te, famoso militante di sinistra ben noto ai due mondi, io non sarei MAI stato di sinistra. MAI!!!! tutto in maiuscolo e con 4 punti esclamativi. E ciò sarebbe per te motivo d'orgoglio. E poi il presuntuoso e io borioso sarei io. Roba da matti! Non invidio le tue certezze né la tua boria (tipici atteggiamenti delle persone di destra), ma non hai risposto alla mia domanda. Tu che hai la presunzione di giudicare la mia appartenenza politica, quali battaglie di sinistra hai condotto nella tua vita? Non hai nemmeno commentato il video e la foto storica che avevo allegato. Hai visto quella folla oceanica al comizio di Berlinguer? Confrontala con i 4 gatti che oggi vanno alle festicciole piddine e ti fai una buona idea di come hanno ridotto la sinistra Renzi e i suoi. E non hai commentato l'articolo di Repubblica sull'intenzione o sulla finzione di Renzi di non volere andare al governo senza passare per il voto. Ti rinfresco la memoria con un po' di cronologia. Il 17 gennaio 2014 il segretario (da appena un mese) del Pd va in tv nel programma su La7 della Bignardi (che poi sarà promossa, non si sa per quali meriti, direttrice di Rai3) e lancia il suo famoso hashtag: #Enricostaisereno. Infatti il giorno dopo si accorda segretamente con il condannato Berlusconi (da poco espulso dal Senato e con una "pena" ancora tutta da scontare) per cambiare insieme la Costituzione e la legge elettorale (patto del Nazareno). Il 9 febbraio lo stesso Renzi ribadisce su Rai3 la sua ferma intenzione (ovvero la sua astuta finzione) di non volere andare al governo senza passare per le elezioni. Il 13 febbraio la Direzione nazionale del Pd approva la mozione del segretario che chiede le dimissioni del pidino Enrico Letta da presidente del Consiglio. Il 22 febbraio avviene il passaggio di  consegne a palazzo Chigi tra Letta e Renzi. La faccia  del premier uscente è inequivocabile: è quella di uno che si sente pugnalato alle spalle da un traditore. E tu ancora ti fidi di questo traditore? Delle due l'una: o sei patologicamente fazioso, o sei patologicamente ingenuo.

Saluti

C’è una terza opzione . Quella certa ed assodata . Quella che te sei un ignobile e miserabile impostore !! 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

9 ore fa, mark52252 ha scritto:

C’è una terza opzione . Quella certa ed assodata . Quella che te sei un ignobile e miserabile impostore !! 

Un napule'...che non sa x chi votare ma gli fa comodo la DESTRA...

Una DESTRA oltretutto molto pericolosa x il paese.. 

Più coglio ne di così...

Ciao Mark, grazie x l intervento...un abbraccio e w la libertà..w il PD..

 

Modificato da wronschi
1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
10 ore fa, fosforo31 ha scritto:

Ah, secondo te, famoso militante di sinistra ben noto ai due mondi, io non sarei MAI stato di sinistra. MAI!!!! tutto in maiuscolo e con 4 punti esclamativi. E ciò sarebbe per te motivo d'orgoglio. E poi il presuntuoso e io borioso sarei io. Roba da matti! Non invidio le tue certezze né la tua boria (tipici atteggiamenti delle persone di destra), ma non hai risposto alla mia domanda. Tu che hai la presunzione di giudicare la mia appartenenza politica, quali battaglie di sinistra hai condotto nella tua vita? Non hai nemmeno commentato il video e la foto storica che avevo allegato. Hai visto quella folla oceanica al comizio di Berlinguer? Confrontala con i 4 gatti che oggi vanno alle festicciole piddine e ti fai una buona idea di come hanno ridotto la sinistra Renzi e i suoi. E non hai commentato l'articolo di Repubblica sull'intenzione o sulla finzione di Renzi di non volere andare al governo senza passare per il voto. Ti rinfresco la memoria con un po' di cronologia. Il 17 gennaio 2014 il segretario (da appena un mese) del Pd va in tv nel programma su La7 della Bignardi (che poi sarà promossa, non si sa per quali meriti, direttrice di Rai3) e lancia il suo famoso hashtag: #Enricostaisereno. Infatti il giorno dopo si accorda segretamente con il condannato Berlusconi (da poco espulso dal Senato e con una "pena" ancora tutta da scontare) per cambiare insieme la Costituzione e la legge elettorale (patto del Nazareno). Il 9 febbraio lo stesso Renzi ribadisce su Rai3 la sua ferma intenzione (ovvero la sua astuta finzione) di non volere andare al governo senza passare per le elezioni. Il 13 febbraio la Direzione nazionale del Pd approva la mozione del segretario che chiede le dimissioni del pidino Enrico Letta da presidente del Consiglio. Il 22 febbraio avviene il passaggio di  consegne a palazzo Chigi tra Letta e Renzi. La faccia  del premier uscente è inequivocabile: è quella di uno che si sente pugnalato alle spalle da un traditore. E tu ancora ti fidi di questo traditore? Delle due l'una: o sei patologicamente fazioso, o sei patologicamente ingenuo.

Saluti

Oppure sono semplicemente una persona capace di ragionare e valutare con la propria testa e con la dovuta obiettività. Senza farmi convincere dal parrucchiere o dal barista, nè tantomeno farmi accecare dall'invidia, dall'odio, dalla presuntuosità e dalla boria.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, ariafresca123 ha scritto:

Oppure sono semplicemente una persona capace di ragionare e valutare con la propria testa e con la dovuta obiettività. Senza farmi convincere dal parrucchiere o dal barista, nè tantomeno farmi accecare dall'invidia, dall'odio, dalla presuntuosità e dalla boria.

Ma quale capacità di ragionare e quale obbiettività!!?? Ma fammi il piacere! Hai risposto (si fa per dire) tre volte ai miei post e alle mie argomentazioni ma non hai saputo addurre uno straccio che sia uno di argomento serio. Solo giudizi campati in aria sul sottoscritto. E allora lascia anche a me la possibilità di giudicarti a ruota libera: tu non sei di Sinistra, tu non hai neppure la più pallida idea di cosa siano la Sinistra, i suoi valori e le sue lotte. Altrimenti oggi non voteresti per dei traditori. Voti Renzi probabilmente proprio perché ha rottamato, o provato a rottamare, la Sinistra, i comunisti come dice Berlusconi dandogli il merito, o forse perché hai qualche 80 euro o qualche altra pagnotta da difendere. Ti do il consiglio che do abitualmente a tutti i faziosi inconcludenti: se devi scrivere post a contenuto zero, allora meglio che vai pulire le spiagge, almeno ti rendi utile. 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

MI sarebbe venuto di risponderle per le rime, come merita, ma mi astengo e le faccio una bella e sonora risata in faccia. Tanto immagino che ci sia abituato.

Lei è uno spasso, fortunatamente poco pericoloso.

Su, e ora vada dal barbiere a sfogarsi, così farà divertire anche lui.

 

2 persone è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, ariafresca123 ha scritto:

MI sarebbe venuto di risponderle per le rime, come merita, ma mi astengo e le faccio una bella e sonora risata in faccia. Tanto immagino che ci sia abituato.

Lei è uno spasso, fortunatamente poco pericoloso.

Su, e ora vada dal barbiere a sfogarsi, così farà divertire anche lui.

 

Ciaccala'  ciaccala'... xD il napule' va a chiacchierare di politica ..ma chi voterà ?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, ariafresca123 ha scritto:

MI sarebbe venuto di risponderle per le rime, come merita, ma mi astengo e le faccio una bella e sonora risata in faccia. Tanto immagino che ci sia abituato.

Lei è uno spasso, fortunatamente poco pericoloso.

Su, e ora vada dal barbiere a sfogarsi, così farà divertire anche lui.

 

Invece gli irresponsabili, gli egoisti e i pagnottisti come te e come tutti quelli che votano per Renzi o per Berlusconi, spesso con l'ipocrita e patetica illusione, o la finzione o l'alibi, di votare per degli affidabili moderati riformisti ed europeisti, mentre in realtà votano per dei populisti irresponsabili e di ipercollaudata incapacità, sono il vero, grande, spaventoso pericolo che corre l'Italia il 4 marzo. 

P.S. ti rinnovo caldamente il consiglio: se non sei in grado di produrre argomenti più seri che il tirare in ballo il mio barbiere o il mio barista (ma è vero che ognuno fa quel che può), allora non sprecare tempo sulla tastiera e va a pulire le spiagge. Almeno ti rendi utile.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
22 minuti fa, fosforo31 ha scritto:

Invece gli irresponsabili, gli egoisti e i pagnottisti come te e come tutti quelli che votano per Renzi o per Berlusconi, spesso con l'ipocrita e patetica illusione, o la finzione o l'alibi, di votare per degli affidabili moderati riformisti ed europeisti, mentre in realtà votano per dei populisti irresponsabili e di ipercollaudata incapacità, sono il vero, grande, spaventoso pericolo che corre l'Italia il 4 marzo. 

P.S. ti rinnovo caldamente il consiglio: se non sei in grado di produrre argomenti più seri che il tirare in ballo il mio barbiere o il mio barista (ma è vero che ognuno fa quel che può), allora non sprecare tempo sulla tastiera e va a pulire le spiagge. Almeno ti rendi utile.

Fosforo, non si agiti, stia calmo, sta delirando, e non è una cosa bella.  Non occorre scrivere centinaia di noiosissime righe per fa capire che si ha qualcosa da dire (ottendendo tra l'altro il risultato opposto), bastano invece poche parole, senza bisogno di ripeterle continuamente. Chi vuol capire e chi ha il cervello per capire, ne coglierà il significato. Gli altri.....problemi loro. Se lei non ha capito si faccia qualche domandina in più. Ovviamente, se riesce a mettere da parte la sua famosissima boria.  Altrimenti chieda aiuto a shinycage, vedo che siete diventati amici. E questo la dice lunga, molto lunga.

Le auguro una buona giornata. Senza esagerare però...non vorrei che si abituasse; nel caso i 5s andassero al governo (anche per copa sua) o Berlusconi (anche per colpa sua) o Salvini (anche per colpa sua), le buone giornate potrebbero diminuire. E probabilmente anche le visite al barbiere di fiducia.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
22 minuti fa, fosforo31 ha scritto:

Invece gli irresponsabili, gli egoisti e i pagnottisti come te e come tutti quelli che votano per Renzi o per Berlusconi, spesso con l'ipocrita e patetica illusione, o la finzione o l'alibi, di votare per degli affidabili moderati riformisti ed europeisti, mentre in realtà votano per dei populisti irresponsabili e di ipercollaudata incapacità, sono il vero, grande, spaventoso pericolo che corre l'Italia il 4 marzo. 

P.S. ti rinnovo caldamente il consiglio: se non sei in grado di produrre argomenti più seri che il tirare in ballo il mio barbiere o il mio barista (ma è vero che ognuno fa quel che può), allora non sprecare tempo sulla tastiera e va a pulire le spiagge. Almeno ti rendi utile.

Fosforo, non si agiti, stia calmo, sta delirando, e non è una cosa bella.  Non occorre scrivere centinaia di noiosissime righe per fa capire che si ha qualcosa da dire (ottendendo tra l'altro il risultato opposto), bastano invece poche parole, senza bisogno di ripeterle continuamente. Chi vuol capire e chi ha il cervello per capire, ne coglierà il significato. Gli altri.....problemi loro. Se lei non ha capito si faccia qualche domandina in più. Ovviamente, se riesce a mettere da parte la sua famosissima boria.  Altrimenti chieda aiuto a shinycage, vedo che siete diventati amici. E questo la dice lunga, molto lunga.

Le auguro una buona giornata. Senza esagerare però...non vorrei che si abituasse; nel caso i 5s andassero al governo (anche per copa sua) o Berlusconi (anche per colpa sua) o Salvini (anche per colpa sua), le buone giornate potrebbero diminuire. E probabilmente anche le visite al barbiere di fiducia.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
56 minuti fa, ariafresca123 ha scritto:

Fosforo, non si agiti, stia calmo, sta delirando, e non è una cosa bella.  Non occorre scrivere centinaia di noiosissime righe per fa capire che si ha qualcosa da dire (ottendendo tra l'altro il risultato opposto), bastano invece poche parole, senza bisogno di ripeterle continuamente. Chi vuol capire e chi ha il cervello per capire, ne coglierà il significato. Gli altri.....problemi loro. Se lei non ha capito si faccia qualche domandina in più. Ovviamente, se riesce a mettere da parte la sua famosissima boria.  Altrimenti chieda aiuto a shinycage, vedo che siete diventati amici. E questo la dice lunga, molto lunga.

Le auguro una buona giornata. Senza esagerare però...non vorrei che si abituasse; nel caso i 5s andassero al governo (anche per copa sua) o Berlusconi (anche per colpa sua) o Salvini (anche per colpa sua), le buone giornate potrebbero diminuire. E probabilmente anche le visite al barbiere di fiducia.

E ridalli col barbiere di fiducia! Ma allora sei proprio un decerebrato! Però se per caso ti restano, cosa di cui dubito, uno o due neuroni in funzione, allora sappi che se Berlusconi e Salvini andranno al governo, non sarà per colpa mia e nemmeno dei 5stelle, ma per colpa di un certo Ettore Rosato che per conto di Renzi (o di Renzusconi) ha scritto e regalato al centrodestra una legge elettorale demenziale con la quale l'accozzaglia fascioleghista rischia di papparsi, con una minoranza di voti, TUTTI o quasi tutti i collegi uninominali di regioni popolose come Lombardia, Veneto e Sicilia.

P.S. ti rinnovo ancora più caldamente il consiglio: lascia perdere il mio barbiere e la Sinistra (non è terreno tuo) e va a pulire le spiagge. Almeno ti rendi utile.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, fosforo31 ha scritto:

E ridalli col barbiere di fiducia! Ma allora sei proprio un decerebrato! Però se per caso ti restano, cosa di cui dubito, uno o due neuroni in funzione, allora sappi che se Berlusconi e Salvini andranno al governo, non sarà per colpa mia e nemmeno dei 5stelle, ma per colpa di un certo Ettore Rosato che per conto di Renzi (o di Renzusconi) ha scritto e regalato al centrodestra una legge elettorale demenziale con la quale l'accozzaglia fascioleghista rischia di papparsi, con una minoranza di voti, TUTTI o quasi tutti i collegi uninominali di regioni popolose come Lombardia, Veneto e Sicilia.

P.S. ti rinnovo ancora più caldamente il consiglio: lascia perdere il mio barbiere e la Sinistra (non è terreno tuo) e va a pulire le spiagge. Almeno ti rendi utile.

Rieccolo con la fissa della pulizia delle spiagge. Sono così sporche dalle sue parti????  Lei è di una monotonia imbarazzante.

Le rinnovo il mio consiglio, obiettivamente più sensato del suo: si calmi, non è più un ragazzino. Agitarsi fa male, e poi si sragiona, come succede a lei.

P.S. : decerebrato e con uno o 2 neuroni....ok...altre offese??  Continui, mi sto divertendo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 12/2/2018 in 18:13 , uvabianca111 ha scritto:

... lui sì ke é bravo nel trovare i soldini dal Monopoli: riesce far mantenere al popolino tutta la massa di ospiti indesiderati ke continuano a sbarcare nonost ci venga gabellato ke gli sbarki son diminuiti mentre i denari elargiti dall'UE, affinké ci teniamo in casa nostra la suddetta massa, rimangono al caldo... 

Gentile Uvabianca, il prof. Roberto Perotti, della Bocconi, ha provato a quantificare per Repubblica il programma elettorale del Pd. Compito improbo  anzi impossibile anche per un economista del suo calibro. Infatti ha scoperto che il programma pidino è scritto con i piedi. Nessuna meraviglia: avevano scritto con i piedi pure quel "bitorzolo incomprensibile" che chiamavano riforma costituzionale. Se ci ricordiamo, per esempio, che anche il famoso Codice degli Appalti era scritto in modo a dir poco pedestre, di questo passo dovremo introdurre un simpatico neologismo: "pidino" a indicare ciò che è "fatto con i piedi" o "scritto con i piedi". Ma ritorniamo al programma "pidino", per l'appunto. Il prof. Perotti ha riscontrato che moltissime voci sono carenti nei dettagli e che in generale manca l'indicazione delle coperture. Di conseguenza ha potuto elaborare solo una stima molto parziale e molto per difetto dei costi. Che risultano pari a 56,4 miliardi di euro annui "a cui però vanno aggiunti svariati ma imprecisati miliardi da ben 30 voci di maggiori spese e 5 di minori entrate, la cui quantificazione è impossibile in assenza di dettagli". Urca! E meno male che il segretario diceva di essersi tenuto basso e di non aver voluto introdurre promesse troppo populiste e costose! 

Gentile Uvabianca, questi scalzacani hanno scritto un programma elettorale che, per definizione, dovrebbe essere chiaro e comprensibile per tutti gli elettori, ma che risulta incomprensibile perfino per un economista di fama mondiale! E questi peracottari vorrebbero governare per altri 5 anni? Il Cielo ce ne scampi e liberi!

Saluti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
11 ore fa, fosforo31 ha scritto:

Gentile Uvabianca, il prof. Roberto Perotti, della Bocconi, ha provato a quantificare per Repubblica il programma elettorale del Pd. Compito improbo  anzi impossibile anche per un economista del suo calibro.  etc etc...

Saluti

Gentile Fosforo, nn conosco il professore ke citi ma nn mi sgomento poiké il prgrm PD é presto detto e risolto: mettere al superlativo ogni parola, intenzione, pensiero blaterato tutte le volte ke un PiDdino apre bocca, lo facevano prima, lo fanno tuttora sperando ke la gente ci creda, ed ecco svelato l'arcano.

contraccambio saluti.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ammetterò che assistere tra un mieloso scambio di complimenti tra un Cazzaro ed Impostore nonche’ Comunista comunitarista ed una razzistella destrebete mi rende più felice che suonare la *** al matrimonio di una mia ex . Vedere che l’impostore racconta solo una parte del lavoro del Prof Perotti e l’altra minus habens pur dichiarando di non conoscerlo affatto (sic) si lancia in una analisi , scusate il termine , da curreggia , contro il PD , rimarra’ una pietra miliare di questo forum . Quindi il Cazzaro si limita a dichiare che il Perotti , nominato sul campo , esperto internazionale , ha quantificato il costo del bilancio del PD in 56 miliardi rispetto ai 35 dichiarati dal PD stesso . Peccato che si dimentica di dire che lo stesso Perotti abbia affermato che comunque la cifra e’ molto compatibilmente inserita in quelle che sono le disponibilità economiche Paese e , comunque , ben più credibile rispetto alle “oscenità” di ben altre cifre dei programmi degli altri . Ovviamente lo scopo del Cazzaro e’ come sempre quello di danneggiare il PD ma di questo ne siamo informati , ma ora che l’impostore campano sta per , “ forse “ votare il M5S mi sarei aspettato un commentino del Bilancio dei Grillebeti che , per chi non lo sapesse , ha un costo di 140 miliardi l’anno di cui “solo “ 80 per il reddito di cittadinanza . Tralascio quello di Berlusconi di cui Uvetta Bianca niente saprà . Ella , dico la razzistella , non conosce quello di Berlusconi, ma conosce quello del PD che “ mette tutto in superlativo “ affinché la gente ci creda , scoprendo l’arcano . Ahahahahaha 

 

 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora