Fatelo ...!!

Inviata (modificato)

Chi si sente profondamente antifascista ha una buona opportunità per dimostrarlo . Si iscriva all’anagrafe nazionale antifascista . E’ semplicissimo , vada sul sito del Comune di Stazzema e , dopo aver rilasciato le proprie generalità e risposto a 2/3 domande , farà parte della città virtuale antifascista . E’ una risposta , un modo per marcare e significare la differenza tra noi e quei vermi schifosi . Fatelo !!!

Modificato da mark52252
2 persone è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

33 messaggi in questa discussione

27 minuti fa, mark52252 ha scritto:

Chi si sente profondamente antifascista ha una buona opportunità per dimostrarlo . Si iscriva all’anagrafe nazionale antifascista . E’ semplicissimo , vada sul sito del Comune di Stazzema e , dopo aver rilasciato le proprie generalità e risposto a 2/3 domande , farà parte della città virtuale antifascista . E’ una risposta , un modo per marcare e significare la differenza tra noi e quei vermi schifosi . Fatelo !!!

A che serve l'anagrafe nazionale antifascista se non puo' esistere  anche una anagrafe nazionale fascista?

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
37 minuti fa, mark52252 ha scritto:

Chi si sente profondamente antifascista ha una buona opportunità per dimostrarlo .

Dimostrare cosa o a chi? Come è già finito il comunismo fanatico partigiano terminerà anche il nostalgico fascista, la nostra destra e la nostra sinistra democratica, sono la vecchia democrazia cristiana di una volta, se più tradizionalista è detta destra se più progressista è detta sinistra. Il fanatismo sia religioso che politico sia destro che sinistro per me è fuorilegge!

2 persone è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

pisa'...una domanda:se sei in pensione,o quando ci andrai,lo sai chi devi ringraziare?? ecco...bravo..pensaci bene..tu e quell'altro panz...nullafacente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Aderendo al Comune Virtuale Antifascista e sottoscrivendo la Carta di Stazzema:

  • AFFERMIAMO che esistano diritti inalienabili che ogni essere umano possiede, senza distinzione per ragioni di pensiero, razza, colore, ***, lingua, religione, opinione politica, origine nazionale o sociale.
  • AFFERMIAMO il valore della persona e delle sue libertà, di pensiero, coscienza e religione; il diritto di tutti: a poter esprimere liberamente le proprie opinioni, senza discriminazioni, minacce o persecuzioni, ad autodeterminarsi come individuo, ad avere un lavoro e condurre un'esistenza dignitosa; il diritto ad una sfera privata inviolabile nell'ambito della proprietà, della persona, della vita, della famiglia; 
  • AFFERMIAMO il valore dell'istruzione e la possibilità di ognuno di accedere ad un'informazione libera, imparziale e accessibile a tutti, come strumento di pieno sviluppo della persona e di crescita collettiva;
  • AFFERMIAMO il valore della giustizia e di un giusto processo; la tutela delle minoranze; l'uguaglianza di tutti di fronte alla legge; il rifiuto di ogni schiavitù, tortura, punizione crudele o inumana;
  • AFFERMIAMO l'importanza delle pratiche democratiche, nella convinzione che la sovranità appartenga al popolo e che ognuno abbia diritto di partecipare al governo del proprio paese;
  • AFFERMIAMO il rispetto dell'altro, delle sue opinioni e convinzioni; il valore del dialogo, del confronto, come modalità di risoluzione dei conflitti fra individui come delle controversie internazionali; 
  • AFFERMIAMO che il Futuro non è il Fascismo. La civiltà, il progresso, il futuro, appartengono alla dimensione democratica
2 persone è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
36 minuti fa, mark52252 ha scritto:

Aderendo al Comune Virtuale Antifascista e sottoscrivendo la Carta di Stazzema:

  • AFFERMIAMO che esistano diritti inalienabili che ogni essere umano possiede, senza distinzione per ragioni di pensiero, razza, colore, ***, lingua, religione, opinione politica, origine nazionale o sociale.
  • AFFERMIAMO il valore della persona e delle sue libertà, di pensiero, coscienza e religione; il diritto di tutti: a poter esprimere liberamente le proprie opinioni, senza discriminazioni, minacce o persecuzioni, ad autodeterminarsi come individuo, ad avere un lavoro e condurre un'esistenza dignitosa; il diritto ad una sfera privata inviolabile nell'ambito della proprietà, della persona, della vita, della famiglia; 
  • AFFERMIAMO il valore dell'istruzione e la possibilità di ognuno di accedere ad un'informazione libera, imparziale e accessibile a tutti, come strumento di pieno sviluppo della persona e di crescita collettiva;
  • AFFERMIAMO il valore della giustizia e di un giusto processo; la tutela delle minoranze; l'uguaglianza di tutti di fronte alla legge; il rifiuto di ogni schiavitù, tortura, punizione crudele o inumana;
  • AFFERMIAMO l'importanza delle pratiche democratiche, nella convinzione che la sovranità appartenga al popolo e che ognuno abbia diritto di partecipare al governo del proprio paese;
  • AFFERMIAMO il rispetto dell'altro, delle sue opinioni e convinzioni; il valore del dialogo, del confronto, come modalità di risoluzione dei conflitti fra individui come delle controversie internazionali; 
  • AFFERMIAMO che il Futuro non è il Fascismo. La civiltà, il progresso, il futuro, appartengono alla dimensione democratica

*AFFERMIAMO che se uno taglia a pezzi una ragazza,e la mette dentro due trolley,.ci giriamo dall'altra parte!!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

te  pareva   i fasciodestri  si  sono fatti  riconoscere   subito

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
9 minuti fa, director12 ha scritto:

*AFFERMIAMO che se uno taglia a pezzi una ragazza,e la mette dentro due trolley,.ci giriamo dall'altra parte!!!

Solo  la  destra giustifica  i delinquenti, quella  bestia   che  ha fatto  a  pezzi la  ragazza lo  è  perchè  delinquente  non  perché  nero  cosa    che  a  salvinee a  te   ed  ai fascio destri serve  solo per  qualche  voto e  fomentare  odio  ma 

   sei  tu  che  ti  giri e  sostieni  i delinquenti  che  porti  in  parlamento e giustifichi  questo qui

https://www.msn.com/it-it/notizie/italia/jessica-li-aiutava-in-casa-lui-se-ne-vantava-sul-suo-cellulare-foto-di-ragazze-che-stiravano-in-***/ar-BBIQCMQ?li=AAaxHVJ&ocid=spartandhp

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

"A Sant’Anna i nazisti, con l’aiuto dei fascisti, in mezza giornata macellarono centinaia di civili innocenti e disarmati. La strage fu tale che solo 350 vittime poterono essere in seguito identificate. 65 erano bambini che avevano meno di 10 anni. La vittima più giovane, Anna Pardini, aveva appena 20 giorni. L’orrore di quel giorno, il sangue, il terrore, non riesco neanche a immaginarli. 
Per questo sacrificio, Sant’Anna è medaglia d’oro al valor militare.
Sant’Anna però è molto di più: è uno di quei luoghi in cui si dovrebbe andare in pellegrinaggio per capire dove e come sono nate la nostra Costituzione e la nostra democrazia. 
Il Comune di Sant’Anna ha recentemente lanciato una simbolica anagrafe antifascista. In molti si sono iscritti, in silenzio e con il rispetto che si ha se almeno una volta nella vita si ha avuto l’occasione di andare a Sant’Anna il giorno della commemorazione dell’eccidio.
Salvini oggi commenta: “Anagrafe antifascista? Conosco solo quella canina”.
Ecco. Ho troppo rispetto per le vittime di Sant’Anna per riuscire anche solo a commentare un rutto mentale di questo genere, ma per Salvini provo una sincera pena: perché nel 2018, per raggranellare tre spiccioli di consenso nelle fogne più infime di questo Paese, si può persino infangare Sant’Anna. Una destra seria e moderna che dia per appacificati eventi e responsabilità della Storia moderna servirebbe pure a questo Paese e farebbe bene a tutti se almeno qualcuno nel campo del centrodestra si dissociasse. Peccato che dobbiamo aver a che fare con gente tipo Salvini.”

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, mark52252 ha scritto:

"A Sant’Anna i nazisti, con l’aiuto dei fascisti, in mezza giornata macellarono centinaia di civili innocenti e disarmati. La strage fu tale che solo 350 vittime poterono essere in seguito identificate. 65 erano bambini che avevano meno di 10 anni. La vittima più giovane, Anna Pardini, aveva appena 20 giorni. L’orrore di quel giorno, il sangue, il terrore, non riesco neanche a immaginarli. 
Per questo sacrificio, Sant’Anna è medaglia d’oro al valor militare.
Sant’Anna però è molto di più: è uno di quei luoghi in cui si dovrebbe andare in pellegrinaggio per capire dove e come sono nate la nostra Costituzione e la nostra democrazia. 
Il Comune di Sant’Anna ha recentemente lanciato una simbolica anagrafe antifascista. In molti si sono iscritti, in silenzio e con il rispetto che si ha se almeno una volta nella vita si ha avuto l’occasione di andare a Sant’Anna il giorno della commemorazione dell’eccidio.
Salvini oggi commenta: “Anagrafe antifascista? Conosco solo quella canina”.
Ecco. Ho troppo rispetto per le vittime di Sant’Anna per riuscire anche solo a commentare un rutto mentale di questo genere, ma per Salvini provo una sincera pena: perché nel 2018, per raggranellare tre spiccioli di consenso nelle fogne più infime di questo Paese, si può persino infangare Sant’Anna. Una destra seria e moderna che dia per appacificati eventi e responsabilità della Storia moderna servirebbe pure a questo Paese e farebbe bene a tutti se almeno qualcuno nel campo del centrodestra si dissociasse. Peccato che dobbiamo aver a che fare con gente tipo Salvini.”

Vuoi   scommettere   che   i revisionisti  tirano  fuori  la  storia  bufalara  delle  foibe..

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, pm610 ha scritto:

Vuoi   scommettere   che   i revisionisti  tirano  fuori  la  storia  bufalara  delle  foibe..

Noi tutti sappiamo cosa avvenne a Sant'Anna, conosciamo la strage che ci fu li e anche le stragi che ci furono altrove, basti pensare, solo per fare un esempio,  alle fosse Ardeatine a Roma, queste cose non vanno dimenticate e bisogna parlarne sempre;  solo che mi sorge un piccolo dubbio: com'è che a distanza di pochi giorni dalle elezioni si tirano fuori continuamente questi argomenti?  non è per caso che una classe politica senza meriti, cosciente di non avere meriti propri, cerca di vivere di "rendita" facendosi grande con i meriti i lutti e i sacrifici a suo tempo fatti da altri? 

poco sopra trovo scritto il termine "bufalara"..... cosa significa questo termine riferito alle foibe?... se me lo spieghi ti ringrazio...

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

14 minuti fa, etrusco1900 ha scritto:

Noi tutti sappiamo cosa avvenne a Sant'Anna, conosciamo la strage che ci fu li e anche le stragi che ci furono altrove, basti pensare, solo per fare un esempio,  alle fosse Ardeatine a Roma, queste cose non vanno dimenticate e bisogna parlarne sempre;  solo che mi sorge un piccolo dubbio: com'è che a distanza di pochi giorni dalle elezioni si tirano fuori continuamente questi argomenti?  non è per caso che una classe politica senza meriti, cosciente di non avere meriti propri, cerca di vivere di "rendita" facendosi grande con i meriti i lutti e i sacrifici a suo tempo fatti da altri? 

poco sopra trovo scritto il termine "bufalara"..... cosa significa questo termine riferito alle foibe?... se me lo spieghi ti ringrazio...

Perchè  c'è  qualche  classe  politica ad  averne  , magari   quella  che  ha  revisionato la  storia  delle  foibe  ad  avere  meriti ???

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
19 minuti fa, pm610 ha scritto:

magari   quella  che  ha  revisionato la  storia  delle  foibe

Mi spieghi per favore cosa vuol dire ....revisionato la storia delle foibe?   ..ti ringrazio

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
38 minuti fa, etrusco1900 ha scritto:

Mi spieghi per favore cosa vuol dire ....revisionato la storia delle foibe?   ..ti ringrazio

Ricordiamo tutto sulle foibe.
 

L'immagine può contenere: una o più persone, persone in piedi, sMS e spazio all'aperto

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
7 minuti fa, pm610 ha scritto:

Ricordiamo tutto sulle foibe.
 

L'immagine può contenere: una o più persone, persone in piedi, sMS e spazio all'aperto

Visto che parli di Foibe ti consiglio di documentarti https://it.wikipedia.org/wiki/Massacri_delle_foibe

Mai sentito il termine pulizia etnica? è quello che fecero le bandacce di Tito nei confronti degli Italiani

quello che fu fatto nei confronti degli Italiani per  ragioni politiche (la ex Iugoslavia non era allineata con la Russia e faceva comodo all'occidente) è stato a lungo tenuto sotto silenzio; però vedi la verità è come l'olio nell'acqua prima o poi viene a galla

pochi giorni fa alle celebrazioni delle vittime delle Foibe ha preso parte anche il presidente della repubblica  

https://www.youtube.com/watch?v=E3_mrn5jg3M

Non sei d'accordo con la posizione del presidente?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

come  no,  certo  che  ci  sono state   ma  non  è  come  la raccontate  voi  maldestri.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, pm610 ha scritto:

come  no,  certo  che  ci  sono state   ma  non  è  come  la raccontate  voi  maldestri.

fammi capire: stai dando del maldestro al presidente della repubblica?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

No  perché   non   ha  detto  quello  che  voi  dite..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 minuti fa, pm610 ha scritto:

No  perché   non   ha  detto  quello  che  voi  dite..

vai su Youtube e guarda i filmati oppure leggi le dichiarazioni e i comunicati e vedrai quello che ha detto

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Alla durissima occupazione nazi-fascista di queste terre, nelle quali un tempo convivevano popoli, culture, religioni diverse, seguì la violenza del comunismo titino, che scatenò su italiani inermi la rappresaglia, per un tempo molto lungo: dal 1943 al 1945».

 

FASCISMO È CRIMINALE. GLI ECCIDI A CUFRA .

"Arrivarono in tre colonne da tre lati diversi, con blindati e cannoni. Poi arrivarono gli aereoplani, bassi, e bombardarono ase, moschee e palmeti. A difenderci c'erano poche centinaia di uomini. Tutti gli altri erano donne, bambini ed anziani. Erano troppo forti per noi, i nostri fucili non scalfivano neanche i blindati italiani. Riuscii a nasondermi in uno dei campi per aspettare un momento propizio per fuggire. Aspettai tutta la notte. Una nottata passata a sentire gli urli strazianti delle donne mentre venivano stuprate dai soldati italiani e dagli ascari eritrei. Il mattino dopo venni raggiunto da una donna anziana che mi portò anche del cibo. Mi disse che il generale italiano aveva fatto ammassare i superstiti davanti la tomba di Sayyid Muhammad al-Mahdi, ed aveva quindi distrutto davanti a tutti una copia del Corano, gettandola a terra e calpestandola con gli stivali mentre gridava "Adesso vediamo se quel beduino del vostro profeta può aiutarvi!" Ordinò quindi la distruzione delle palme rimaste e dei pozzi e il rogo di tutti i libri della biblioteca di Sayyid Ahmad. Il giorno sucessivo comandò che alcuni ulama ed anziani della città venissero condotti a bordo di un aereoplano. Una volta in volo, vennero gettati dal veivolo. Arrivò un'altra notte, e ritornarono gli urli delle donne che venivano stuprate, le risate dei soldati, i colpi di pistola. Riuscii infine a fuggire strisciando fino al deserto dove trovai un cammello".

Questo è uno dei pochi resoconti della strage compiuta dagli italiani del generale Graziani a Cufra, in Libia, durante la campagna italiana del 1931.
 

L'immagine può contenere: una o più persone e spazio all'aperto

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
12 ore fa, pm610 ha scritto:

Questo è uno dei pochi resoconti della strage compiuta dagli italiani del generale Graziani a Cufra, in Libia, durante la campagna italiana del 1931.

Vedi durante qualsiasi guerra ci sono "cattiverie" e CRIMINI commessi da tutti; poi dopo ogni guerra i vincitori sono i buoni e i perdenti sono i cattivi

questo è uno dei tanti eventi sconosciuto a molti commesso dai vincenti, cioè dai buoni sul territorio Italiano durante la seconda guerra mondiale

https://it.wikipedia.org/wiki/Bombardamento_di_Grosseto

nota che durante il bombardamento fu colpito un Luna Park, i piloti dall'alto vedevano benissimo che quello  non era un obiettivo  militare, ma si accanirono a bombardarlo.... e uccisero molti tra cui alcuni bambini che stavano giocando in un parco divertimenti allestito fuori Porta Vecchia.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sostieni  dunque  se  avesse  vinto  Hitler e  Mussolini  sarebbero stati  buoni,  anzi lo sostieni anche  se  hanno perso.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 ore fa, pm610 ha scritto:

Sostieni  dunque  se  avesse  vinto  Hitler e  Mussolini  sarebbero stati  buoni,  anzi lo sostieni anche  se  hanno perso.

come tu certamente saprai la storia la scrivono i vincitori, se avesse vinto la  Germania tu a scuola anzichè studiare l'Inglese (come probabilmente hai studiato) avresti imparato  il Tedesco, oggi il Tedesco sarebbe la  lingua più parlata del mondo, i tuoi insegnanti di storia ti avrebbero insegnato che erano stati sconfitti i cattivi, il popolo cioè colpevole del genocidio dei nativi Americani,   il popolo di cattivi che stava studiando per avere la bomba atomica , che l'avrebbe lanciata senza nessuno scrupolo pur di dominare il mondo ma che per fortuna questo non era avvenuto perchè la guerra era finita prima con la vittoria della Germania, tu avresti creduto agli insegnamenti dei tuoi professori, avresti guardato televisioni e  letto giornali che ti confermavano questo e nei tuoi interventi sui social tu avresti difeso  (in buona fede)  queste teorie, ti saresti indignato per i campi di concentramento di Stalin e nessuno ti avrebbe  parlato dei campi di concentramento Tedeschi...vedi quando c'è una guerra le "nefandezze" le fanno tutti, poi dopo la guerra i vincitori sono i buoni e i perdenti i cattivi  .. quando finì la guerra accadde anche questo :  https://it.wikipedia.org/wiki/Stupri_durante_l'occupazione_della_Germania

se le sorti della guerra fossero state diverse probabilmente queste cose sarebbero accadute comunque, solo a parti invertite, il mondo è fatto così, è pieno di cattivi che vogliono farsi passare per buoni e buoni fatti passare per cattivi... puoi guardare questo http://www.tuttostoria.net/storia-contemporanea.aspx?code=1175   oppure puoi guardare questo http://www.cassino2000.com/cdsc/studi/archivio/n06/n06p16.html

oppure puoi guardare questa canzone che descrive molto bene  Napoli subito dopo la guerra https://www.youtube.com/watch?v=ZXMPryOrMhs

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

NOI RICORDIAMO TUTTO DELLE FOIBE.
Soldati Fascisti in Jugoslavia , si fanno una self dopo aver sterminato centinaia di civili. Queste sono le vere foibe e non quelle che raccontano i fascisti.
GLI ECCIDI FASCISTI IN JUGOSLAVIA.
La pulizia etnica nei balcani ad opera dei Fascisti cominciò nel 1941 con l'occupazione delle forze dell'Asse in Yugoslavia. A tal proposito Mussolini nei suoi comizi dichiarava : " di fronte ad una razza inferiore come la slava, non si deve seguire la politica che dà lo zuccherino ma quella del bastone.La repressione non si limitò a qualche schiamazzo dal balcone di piazza Venezia, ma i fascisti si dedicarono ad una vera e propria pulizia etnica.Fin dagli anni precedenti l'occupazione, la politica fascista verso i territori di confine con la Yugoslavia era di puro razzismo verso le minoranze. In una circolare segreta del 14 Novembre 1925, riservata ai prefetti fascisti erano contenute le seguenti direttive di comportamento: “...si vietino le scritte in slavo sulle tombe, vengano chiuse le società teatrali, biblioteche e cori... si arrivi all'italianizzazione dei nomi”. Il primo intento dei fascisti era di fare della Croazia un baluardo della cattolicità ed un cuneo tra la Serbia e l'Europa nazi-fascista sostenendo il movimento nazionalista croato di Pavelic. Queste concezioni portarono a quello che è conosciuto alla storia come l'Olocausto balcanico. Le chiese ortodosse vennero depredate, trasformate in chiese cattoliche oppure distrutte o trasformate in stalle; i serbi dovevano circolare con una P sul braccio (Pravoslavac = Ortodosso), gli ebrei con la stella di David e potevano andare solo nei quartieri ghetto approntati per loro; nei locali pubblici era apposto il cartello: “Ingresso vietato ai serbi, ebrei, zingari e cani”.
L'arcivescovo di Zagabria, Stepinac, legittimava questa pulizia etnica sostenendo il regime reazionario clerico-fascista di Pavelic, e dichiarava che tutto ciò era in nome di Dio.Il fascismo e il nazismo contrastarono l'avanzata partigiana instaurando tribunali speciali e giustiziando numerosi patrioti yugoslavi. Molte sono le testimonianze degli stessi soldati italiani presenti alle esecuzioni, di queste citiamo quella del generale Ponticelli, in una intervista rilasciata al quotidiano “il tempo”: “... quattro lustri di odio sono esplosi in un massacro che in un breve lasso di tempo ha avuto quale risultato lo sterminio di 350 mila serbi e decine di migliaia di altri... Tutti furono uccisi con torture inimmaginabili... Tutto può essere facilmente accertato e apparire in tutte le sue atrocità... Gli orrori che gli ustascia hanno commesso sulle ragazze serbe superano ogni idea... Centinaia di fotografie confermano i misfatti subiti dai pochi sopravvissuti: colpi di baionetta, lingue e denti strappati, occhi estirpati, seni tagliati, tutto ciò accadeva dopo che esse erano state violentate.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora