Non sottovaluterei Papy, questa volta vuol fare sul serio.

Carissimi e carissime, questa volta con Papy non si scherza (è troppo deciso questa volta).

Ha detto che lo farà e alzi la mano chi non gli crede: tempo pochi giorni dal suo nuovo insediamento e, con un semplice schioccar delle dita, 600.000 immigrati impacchettati e rispediti al mittente saranno, parola di Papy.

Per non essere scortesi, a ciascuno di loro verrà data una tavoletta di cioccolato fondente, un panettone, una colomba pasquale, un pacco di fazzolettini soft dream, un consiglio paterno, una raccomandazione affinché d'ora in poi si comportino bene e via........

Siccome poi da qualcuno bisognerà pur iniziare, pare che per prime verranno rimpatriate tutte le ragazze che si sono dichiarate Egiziane e soprattutto quelle che si sono comportate male dichiarandosi maggiorenni e parenti di capi di Stato.

Dopo di che seguiranno tutti gli altri lasciando giusto quei 4-5 mila che erano arrivati per sbaglio durante i governi suoi e della Lega.

Magari non si capisce bene quando siano arrivati i 700.000 regolarizzati con la Bossi-Fini ma adesso vediamo di non essere troppo precisi e di sottilizzare troppo: questi, in fondo, altro non sono che dettagli, C,RIBBIO, mi consenta... quei jmigranti è evidente che sono arrivati in aereo, in elicottero e moltissimi anche utilizzando il sottomarino, ovvio no?

Come d'altronde di dettaglio insignificante trattasi se a firmare il Trattato di Dublino, che costituiva un precedente, sia Stato Maroni, uno che passava per puro caso dalle parti del Governo presieduto da Papy.

Risposta maldestra e celodura: ma poi è stato rivisto e firmato dai successivi Governi.

Considerazione non celodura e maldestra: se non fosse stato rivisto e firmato dai Governi successivi, andava bene averlo firmato allora e magari lasciarlo così com'era, senza revisioni e nuove firme (e rappresentando un precedente?).

Tutte cosette sono e di poco conto, dettagli trascurabili insomma, il problema è che la gente ci crede pure e la nostra unica speranza è legata al fatto che non tutti ci credono per cui non è ancora deciso nulla.

Per esempio, io sono sicuro di poter contare su una persona fidata: sono certo al 100% che  il Kompagno Director non crederà mai a p.anzane come queste!!!!

Sono certo di quello che dico. Tutti gli altri possono essere ***.brogliati ma sicuramente nessuno può azzardarsi neanche per un attimo a pensare che ci caschi il Kompagno Director, questo è assolutamente impossibile. Ce ne fossero tanti di compagni seri e che non si fanno prendere per il s.edere come il Kompagno...........

Comunque pare che Papy tornerà ancora più in forma di prima per cui quanto ci vorrà per questa piccola operazione? Si può azzardare una proposta? Facciamo nei primi 100 giorni o è troppo?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

14 messaggi in questa discussione

3 minuti fa, celestedelirio ha scritto:

, con un semplice schioccar delle dita, 600.000 immigrati impacchettati e rispediti al mittente

E' ovvio che questo non è possibile, così come è altrettanto ovvio che non si può continuare a fare quello che si sta  facendo oggi , non è possibile continuare a non volere distinguere fra chi lavora (pensiamo al lavoro fatto dalle badanti, tanto per fare un esempio) e chi spaccia e delinque; oggi se viene preso uno spacciatore  o un borseggiatore dopo poche ore è di nuovo in giro ,magari a sbeffeggiare il poliziotto che poche ore prima lo ha arrestato, (hanno cioè la sensazione di impunità, che in Italia si può fare tutto) se fosse invece sicuro di essere preso, ammanettato, magari  se necessario sedato, caricato su un aereo da trasporto militare e riportato da dove è venuto forse ci penserebbe due volte a fare certe cose   non importa rimandare via 600.000 immigrati, basta iniziare a  mandare via quelli che delinquono; in Italia di delinquenti di tutti i tipi e di tutti i tipi di reato ne abbiamo già troppi, senza necessità di doverne importare dall'estero......... 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
21 minuti fa, etrusco1900 ha scritto:

E' ovvio che questo non è possibile, così come è altrettanto ovvio che non si può continuare a fare quello che si sta  facendo oggi , non è possibile continuare a non volere distinguere fra chi lavora (pensiamo al lavoro fatto dalle badanti, tanto per fare un esempio) e chi spaccia e delinque; oggi se viene preso uno spacciatore  o un borseggiatore dopo poche ore è di nuovo in giro ,magari a sbeffeggiare il poliziotto che poche ore prima lo ha arrestato, (hanno cioè la sensazione di impunità, che in Italia si può fare tutto) se fosse invece sicuro di essere preso, ammanettato, magari  se necessario sedato, caricato su un aereo da trasporto militare e riportato da dove è venuto forse ci penserebbe due volte a fare certe cose   non importa rimandare via 600.000 immigrati, basta iniziare a  mandare via quelli che delinquono; in Italia di delinquenti di tutti i tipi e di tutti i tipi di reato ne abbiamo già troppi, senza necessità di doverne importare dall'estero......... 

Condivisibile ma da li ad esagerare dando tutte le colpe agli altri ce ne passa.

Papy e company non sono proprio v.erginelli e hanno governato per parecchio tempo quando, tra l'altro, l'Africa non era il p.uttanaio che è diventato dopo le rivoluzioni varie ed eventuali che si sono succedute nel tempo e che non hanno più permesso di avere interlocutori affidabili in loco.

E poi è davvero poco producente far finta che la Bossi-Fini non abbia creato problemi.

Basti solo pensare ciò che prevedeva: se ti serve una badante deve venire col contratto di lavoro in mano. Come dire che uno prende una badante e se la mette in casa senza neanche averla vista prima in faccia.Non poteva essere meglio un periodo di prova? 

E poi con la storiella del reato di clandestinità o come cav.olo si chiamava: necessità di processo (in Italia...) e mai nessuno rinpatriato.

Dopo di che......tutta la colpa degli altri ovviamente!!!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

Finchè gli africani serviranno alle coop, agli istituti religiosi ed alle mafie locali nessuno di loro andrà via, tranquilla, c'è un giro di vite sul pescatodifresco da paura, il gommone fa tanti morti ed arricchisce la mafia libica che si diverte anche a torturali? L'immigrazione fa tante prostitute/i e puscher che servono alla mafia italiana? Ecchisefrega! A cominciare dalle ONG finanziate in primis, non a caso proprio da piersilvio, ma sappiate che tale squallore che ora è propagandato come aiuto umanitario tramite i media principali a tappeto per il gregge vaccinato, verrà immortalato su tutti i libri di storia dei nostri posteri come forma di nuovo razzismo rivestito di vanagloria fanatico-religiosa made in EU. I morti non li puoi imbrogliare con il fariseismo, e stanno tutti sotto il mediterraneo aspettando Giustizia e l'avranno!

Modificato da frattalis

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

E poi c'era la marmotta che confezionava la cioccolata......

Ed era anche molto buona.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

A' fresconiiiiiii! Questa volta non le vince le elezioni, per questo l'ha sparata grossa, altrimenti si faceva migrante con il migrante, come all'epoca si fece operaio con gli operai. Viva l'Italia.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
8 minuti fa, frattalis ha scritto:

A' fresconiiiiiii! Questa volta non le vince le elezioni, per questo l'ha sparata grossa, altrimenti si faceva migrante con il migrante, come all'epoca si fece operaio con gli operai. Viva l'Italia.

 

Può essere ma secondo me si tratta di un'altra cosa.

Potrebbe essere che la Ghisleri o altri a cui affida i sondaggi gli hanno detto che in questo momento la s.parata porta voti.

Se dovessero dirgli che porterebbe voti dire il contrario, smentirebbe tutto due secondi dopo dicendo che si è espresso male e che è colpa dei giornalisti che fraintendono le sue parole, della magistratura rossa e anche un po di Montella che non riusciva a fare risultati col Milan o anche del VAR che funziona male e non aiuta gli arbitri.

E se poi Nonno Bassotto vince davvero cosa succede? Li manda via con una carezza e un buffetto? O da ancora una volta tutte le colpe agli altri o ai ragazzi simpatici ma un po scapestrati della Banda Bassotti? Oppure non da la colpa a nessuno, tanto lo scopo è stato raggiunto!!!!!

Nb. Non si capisce bene però perché nessuno porta fuori e legge in diretta la Bossi Fini e mostra a tutti chi ha firmato il Trattato di Dublino. Pare quasi che nessuno lo voglia fare e pure basterebbe poco. Domanda interessante questa: perché nessuno lo fa una volta per tutte? A meno che la risposta sia più semplice di quello che sembra....

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Lo sanno tutti i politici che ora nessuno raggiungerà la maggioranza, le elezioni si vincono a tavolino, infatti le dichiarazioni nel link non sono un "caso", perchè è successo che ilnaziskin ha fatto la strage degli innocenti, se invece in questo mese qualche razzista religioso si fa saltare in aria e ne ammazza tanti, allora tutto cambia. Io non voto qualunque cosa accada perchè non sono destra nè giammai democristiana ed i populisti manco so cosa significano.

Berlusconi: 'Senza una maggioranza tornare al voto'

https://notizie.virgilio.it/top-news/ok-a-togliere-il-termine-razza-dalla-carta-118299?ref=virgilio

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

La sinistra non esiste più in Italia, c'è rimasto solo Bertinotti che non si perde nessun congresso di comunioneliberazione e parla direttamente con le madonne col wireless.

L'unico profugo di sinistra autentico che ancora ragiona è Letta, il resto sono tutti migranti sotto la democraziacristiana che storicamente ne ha fatte fin troppe, la vera sinistra tolse dagli istituti religiosi i bambini bianchi che ancora li ringraziano, ora ci hanno rimesso i bambini neri, tanto in molti arrivano già violentati e quindi piove sul bagnato.

Modificato da frattalis

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non vuoi una risposta ?  Tu stesso dici che non c'e'  più una SX ok ?  Bertinotti è un ex di sx ma ex sindacalista che alla fine a fallito in tutti e due i casi e tradendo tutti.LETTA ormai abbraccia tutti senza ritegno.

R---IO NON LI SEGUO PIU'  da anni ormai perche vanno contro i GIOVANI e il Futuro.

R---La DX e il Centro non esiste è stata distrutta da Fini e Berlusconi, inutile che io ne parli.

I 5 STELLE ? Gli do fiducia, perchè ?   Sono i giovani di oggi e io con la mia età potrei disinteressarmi di tutto, sono stato sempre a favore della LIBERTA'  e per il progresso futuro. Questi ragazzi stanno dimostrando che in questa rivoluzione DEMOCRATICA c'è un futu  PUNTO

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Dovrò valutare meglio anche questa altra ipotesi, vedremo. Grazie per la risposta.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il bambolotto di plastica....prepariamoci che all'estero appena sapranno che siamo Italiano torneranno a ridere come con il bunga bunga....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il problema più serio è che gli italiani, nella loro ingenuità e memoria corta, prendono sul serio un personaggio da operetta. Uno che va in Europa a vantarsi di avere portato la Russia nella Nato (sic) e che nel 2009, alla tv tunisina, invitava i maghrebini a venire in Italia (come oggi ci ricorda il puntuale FQ in un articolo sulle bugie di B. e del suo allievo populista Renzi in materia di immigrazione). Ma purtroppo per noi B. non è solo una macchietta, ma un incapace che quando ha il potere è capace di fare disastri e quando non ce l'ha riesce a condizionarlo in modo quasi altrettanto pericoloso (vedasi inciuci, patto del Nazareno, riformaccia costituzionale, Italicum e Rosatellum). Per quanto incredibile, il pericolo di un ritorno al governo della sua accozzaglia c'è, anche se il male maggiore, quel governo Renzusconi che era il malcelato obbiettivo del Rosatellum, al momento sembra scongiurato dai sondaggi. Questa leggiaccia elettorale premia troppo le coalizioni forti e i partiti territoriali come la Lega, e penalizza troppo le coalizioni deboli come l'accozzaglia renziana (che ci fanno i Verdi con un amico dei petrolieri? boh) e chi non si coalizza come 5s e Leu. Inoltre i flussi elettorali degli ultimi mesi vedono un lento e costante, e direi naturale spostamento di voti dal Pd a Forza Italia. Tra l'allievo fallimentare e il maestro di cui ricordano meno i fallimenti gli ingenui scelgono il secondo. Che il cielo protegga l'Italia.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
11 minuti fa, fosforo31 ha scritto:

Il problema più serio è che gli italiani, nella loro ingenuità e memoria corta, prendono sul serio un personaggio da operetta. Uno che va in Europa a vantarsi di avere portato la Russia nella Nato (sic) e che nel 2009, alla tv tunisina, invitava i maghrebini a venire in Italia (come oggi ci ricorda il puntuale FQ in un articolo sulle bugie di B. e del suo allievo populista Renzi in materia di immigrazione). Ma purtroppo per noi B. non è solo una macchietta, ma un incapace che quando ha il potere è capace di fare disastri e quando non ce l'ha riesce a condizionarlo in modo quasi altrettanto pericoloso (vedasi inciuci, patto del Nazareno, riformaccia costituzionale, Italicum e Rosatellum). Per quanto incredibile, il pericolo di un ritorno al governo della sua accozzaglia c'è, anche se il male maggiore, quel governo Renzusconi che era il malcelato obbiettivo del Rosatellum, al momento sembra scongiurato dai sondaggi. Questa leggiaccia elettorale premia troppo le coalizioni forti e i partiti territoriali come la Lega, e penalizza troppo le coalizioni deboli come l'accozzaglia renziana (che ci fanno i Verdi con un amico dei petrolieri? boh) e chi non si coalizza come 5s e Leu. Inoltre i flussi elettorali degli ultimi mesi vedono un lento e costante, e direi naturale spostamento di voti dal Pd a Forza Italia. Tra l'allievo fallimentare e il maestro di cui ricordano meno i fallimenti gli ingenui scelgono il secondo. Che il cielo protegga l'Italia.

Quando vi dico che il Cazzaro Napoletano Fosforo e’ un ebe te , vi prego egregi forumisti , credetemi sulla parola. Questo e’ un co@lione patentato , un creti no assoluto.  Premesso : Lungi da me difendere il Delinquente Berlusconi che reputo il maggior responsabile dei guai che si sono accavallati nell’ultimo ventennio , ma da qui a sbeffeggiarlo con tanto di articolo facendolo passare per uno che non sa che la Russia non fa parte della NATO , sono costretto a ripetermi , solo il creti no e falsario Fosforo può farlo e cercare di convincere i forumisti . Tutto nasce da una imprecisione del Delinquente che alcuni giorni fa , a Bruxelles , ha detto :” Nel 2002 feci entrare la Russia nella NATO “.  In verità , nel 2002, Per volere di Berlusconi , a Pratica di Mare , fu istituito un comitato permanente composto da tutti gli aderenti della nato e la Russia che prese il nome di Consiglio NATO/Russia . Lo scopo di questo ordine e’ fondamentalmente basato alla lotta al terrorismo internazionale e i relativi membri espressione dei paesi nato e russi , si consultano per le decisioni da prendere . Questo e’ e mi sembra evidente che il Delinquente a questo si riferisse . Se poi Calandrino Travaglio , noto trombeur de famme del Cazzar ha reputato di farci un articolo subito ripreso dal Bufalaro , il problema e’  suo e di chi lo legge . Ecco quindi perché il Cazzaro Fosforo ha ritenuto di metterci al corrente con La piccola chiosa finale contro Renzi, che non c’entrava  niente , ma sennò uno che idio ta sarebbe ...!! 

 

Cita

 

Opzioni  

Cita questo 

mark525252     32

105 messaggi

Inviata 20 minuti fa · 

Ah , dimenticavo . Le Fonti 

 ESTERI

L'intesa a venti stringe il rapporto tra Mosca e l'Alleanza
Severe misure di sicurezza peir garantire l'incolumità degli ospiti
Firmata l'intesa Nato-Russia
"Uniti contro il terrorismo"
Berlusconi: "Oggi siamo più forti che mai"
 

ROMA - Con la firma da parte dei 19 paesi membri della Nato e della Russia della Dichiarazione di Roma, le porte dell'Alleanza atlantica si sono aperte all'ex potenza comunista. I capi di Stato e di governo dell'Alleanza e il presidente russo Vladimir Putin, riuniti nella base militare di Pratica di Mare, hanno in questo modo messo la parola fine alla contrapposizione che ha caratterizzato gli anni della guerra fredda, e inaugurato una nuova visione unitaria degli equilibri mondiali, che ha come obiettivo primario la lotta contro il nemico comune del terrorismo.

Formalmente la Dichiarazione di Roma, firmata a fine mattinata, crea un Consiglio a venti, composto dai paesi Nato e dalla Russia. In questa sede i membri potranno discutere e adottare decisioni su base paritaria su nove temi: lotta al terrorismo, gestione delle crisi, non proliferazione delle armi di distruzione di massa, controllo degli armamenti e misure di rafforzamento della fiducia reciproca, difesa contro i missili di teatro, operazioni di salvataggio in mare, cooperazione militare e riforma dei sistemi di difesa, piani a fronte di emergenze civili, sfide e nuove minacce. Le decisioni, hanno spiegato i leader, verranno prese con il metodo del "consenso", sulla base di "un dialogo comune".

Dopo la firma, i capi di governo dei venti hanno iniziato un pranzo di lavoro: più tardi incontreranno la stampa per illustrare i punti di cui si è discusso durante i lavori.

La minaccia terroristica è stato comunque il tema dominante della riunione: a essa ha fatto riferimento nel suo discorso inaugurale Lord George Robertson e dopo di lui tutti gli altri leader. Il segretario generale della Nato ha invitato e i paesi membri e la Russia a lottare uniti contro il comune nemico del terrorismo. "Il successo o il fallimento del Consiglio a venti - ha concluso il segretario generale della Nato - dipende dalla capacità di tutti di lavorare nell'interesse comune". Lo stesso concetto è stato poi ripetuto da Berlusconi nel suo intervento. "Noi oggi siamo più forti che mai - ha spiegato il premier italiano - il terrore non potrà vincerci mai". "Fino a poco tempo fa un incontro di questo genere era impensabile - ha sottolineato invece Putin - ma oggi non c'è alternativa alla collaborazione e la Russia non può stare fuori dall'Europa". Da parte sua Bush ha osservato che i due ex nemici sono ora uniti come partner e ha prospettato la realizzazione di uno scudo spaziale allargato all'Europa.

A sorvegliare sulla sicurezza dell'incontro ci sono 15mila uomini. Lo spazio aereo e quello marino intorno alla base militare sono sotto strettissima sorveglianza, così come le strade che dalla capitale conducono al luogo dell'incontro. In mattinata, in tilt il traffico in buona parte di Roma: la maggior parte delle delegazioni hanno infatti alloggiato in ambasciate e alberghi nel centro della città. Lunghi cortei di auto hanno dunque attraversato la capitale per raggiungere Pratica di Mare proprio nelle ore di punta per il traffico cittadino.

(28 maggio 2002)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora