Nuova Discussione

Amore amicizia » Guardando a Cristo con fiducia » Le necessità materiali impellenti

Le necessità materiali impellenti

Milena proponeva di riflettere anche su alcune "urgenze" che l'uomo si trova a dover affrontare e che sembrano più importanti delle riflessioni su Dio. «Purtroppo però oggi, ci troviamo a riflettere molto di più se abbiamo soldi a sufficienza per arrivare a fine mese.Oppure, se abbiamo fatto tutto per insegnare adeguatamente ai nostri figli, come sopravvivere in questo mondo di ladri e disonesti nonchè di menefreghisti privi di ogni moralità.So che sto affrontando un campo minato, ma mi sembra che stiamo andando verso un degrado insostenibile.» (Milena)

> Una risposta dal Vangelo (Mt 10,26-33)

In quel tempo, Gesù disse ai suoi apostoli:«Non abbiate paura degli uomini, poiché nulla vi è di nascosto che non sarà svelato né di segreto che non sarà conosciuto. Quello che io vi dico nelle tenebre voi ditelo nella luce, e quello che ascoltate all’orecchio voi annunciatelo dalle terrazze.E non abbiate paura di quelli che uccidono il corpo, ma non hanno potere di uccidere l’anima; abbiate paura piuttosto di colui che ha il potere di far perire nella Geènna e l’anima e il corpo.Due passeri non si vendono forse per un soldo? Eppure nemmeno uno di essi cadrà a terra senza il volere del Padre vostro. Perfino i capelli del vostro capo sono tutti contati. Non abbiate dunque paura: voi valete più di molti passeri!Perciò chiunque mi riconoscerà davanti agli uomini, anch’io lo riconoscerò davanti al Padre mio che è nei cieli; chi invece mi rinnegherà davanti agli uomini, anch’io lo rinnegherò davanti al Padre mio che è nei cieli».

>> Re: Una risposta dal Vangelo (Mt 10,26-33)

Io credo che Milena (Milena correggimi se sbaglio) volesse dire che dovremmo parlare non solo dei temi teologici esegetici e dogmatici, ma anche di quelli della vita di tutti i giorni, temi anch'essi importanti che rientrano nel campo morale. E vorrei ricordare che anche la morale fa parte della teologia.

>>> Re: Re: Invi..

Esatto^_^
La vita è un'opputunità, coglila, la vita è un dovere, compilo, la vita è la vita, difendila...(Madr

>>> Re: Re: Una risposta dal Vangelo (Mt 10,26-33)

Certo, quegli argomenti sono molto più adatti a noi laici, non siamo sacerdoti. Da parte mia siete tutti incoraggiati ad aprire moltissime di queste discussioni. Ho molto apprezzato la tua recente discusssione "Le scelte", anche se non ho avuto il tempo di parteciparvi. Quella mi pare un buon modo per riflettere sui problemi vicini alla gente. Ringrazio Milena e te per aver sottolineato questa esigenza.

> Certo la fame è fame....

.... e Gesù se ne preoccupò quando moltiplico per la folla i pani e i pesci. Ma non mancò, nel discorso della montagna di inserire un inno alla provvidenza forse senza precedenti:<  Perciò vi dico: per la vostra vita non affannatevi di quello che mangerete o berrete, e neanche per il vostro corpo, di quello che indosserete; la vita forse non vale più del cibo e il corpo più del vestito? Guardate gli uccelli del cielo: non seminano, né mietono, né ammassano nei granai; eppure il Padre vostro celeste li nutre. Non contate voi forse più di loro? E chi di voi, per quanto si dia da fare, può aggiungere un'ora sola alla sua vita? E perché vi affannate per il vestito? Osservate come crescono i gigli del campo: non lavorano e non filano.  Eppure io vi dico che neanche Salomone, con tutta la sua gloria, vestiva come uno di loro. Ora se Dio veste così l'erba del campo, che oggi c'è e domani verrà gettata nel forno, non farà assai più per voi, gente di poca fede? Non affannatevi dunque dicendo: Che cosa mangeremo? Che cosa berremo? Che cosa indosseremo? Di tutte queste cose si preoccupano i pagani; il Padre vostro celeste infatti sa che ne avete bisogno. Cercate prima il regno di Dio e la sua giustizia, e tutte queste cose vi saranno date in aggiunta.
Et de Dei misericordia nunquam desperare.

>> Re: Certo la fame è fame....

Cercate prima il regno di Dio e la sua giustizia, e tutte queste cose vi saranno date in aggiunta. Per esperienza personale, posso testimoniare, che quanto sopra è Verità assoluta!Il Signore mi ha fatto comprendere che se Lui è al primo posto nella mia vita non devo preoccuparmi del resto.Ce ne ho messo di tempo, ma per Sua Grazia, alla fine ho capito.Ora, nel mio piccolo, vivo con una serenità interiore che prima non avevo. Vi parla una che vive di un modesto stipendio e porta avanti una famiglia, da sola. I pesi sono tanti! Eppure, si riesce a vivere dignitosamente. Quando mi trovo davanti ad ostacoli finanziari, il mio pensiero va a Lui: "Signore, Tu sai e Tu vedi, se è giusto dammi una mano!"La Provvidenza è sempre presente in coloro che a Lui si affidano.

Messaggi: 154

Post dell'utente

> Re: fede

Credo che si dovrebbe riflettere un attimo sulle difficoltà: c'è distinzione tra malattia e povertà? Immagino che ad un'affermazione così. che sembra "buttata lì"  tanto per dire, la prima reazione sarebbe un 'alzatina di spalle... Eppure Gesù ebbe pietà dell'una e dell'altra, addirittura si commosse davanti ad entrambe. La sofferenza è sofferenza, comunque, il dolore è dolore.. comunque! E' difficile riflettere in condizioni contingenti difficili? Sicuramente! Ma la sofferenza è la priota stretta che ci unisce al Crucifisso: è il crogiuolo che purifica e rafforza la nostra fede che è speranza nelle promessa di Dio. Gesù ha testimoniato la compassione di Dio sulle nostre difficoltà e sofferenze, ed ha dimostrato che le condivide spiritualmente e fisicamente, agendo sempre "nel limite" del nostro bene e della nostra salvezza. Se uo è ammalato può forse riflettere meglio che uno che non arriva a fine mese? Piuttosto credo sia importante riflettere sulle difficoltà di coloro che sono nella sofferenza e nel dolore e che rifiutano la Speranza di Dio. Una preghiera piena di Speranza "certa" e di consapevole fede nella Grazia e Provvidenza di Dio ti allontana dal baratro maligno e tenebroso della disperazione e ti avvicina sempre più al Bene che è luce di vita... e alla luce è certamente più facile fare qualunque cosa: anche riflettere!

>> Re: Re: fede

e per fortuna almeno noi credenti abbiamo la fede!!Anch'io come Divino Amore nei momenti di difficoltà mi sono sempre rivolta a Dio, e prontamente ho avuto aiuti e risposte.Ma non per questo uso Dio come valvola di scarico o come risoluzione a tutti i miei problemi.La sofferenza tempra lo spirito. Dio aiuta a sopportare le prove della vita, ma quelle rimangono e a volte ci si può trovare nello scoramento e nella disperazione. E non perchè non si ama Dio...
La vita è un'opputunità, coglila, la vita è un dovere, compilo, la vita è la vita, difendila...(Madr

Messaggi: 154

Post dell'utente

>>> Re: Re: Re: fede x Mlena

Dio aiuta a sopportare le prove della vita, ma quelle rimangono e a volte ci si può trovare nello scoramento e nella disperazione. Purtroppo le parole hanno un significato "fondamentale" e univco. La disperazione è uno stato di mancanza di speranza, la fede in Dio è Speranza. Questa differenza è fondamentale per comprendere la figura dalla "Madonna Addolorata", conforto e "stella polare"di tutti i cristiani provati oltre quello che ritengono il proprio limite di sopportazione. La differenza tra addolorati e disperati sta proprio nella fede nelle promesse e Misericordia di Dio. Ti chiedo di soffermarti un attimo con calma  per cogliere e meditare queste differenze. Un fraterno abbraccio nell'amicizia di Gesù e Maria.

>>>> Re: Re: Re: Re: fede x Mlena

Purtroppo le parole hanno un significato "fondamentale" e univco. (Eurone )Hai capito Milena ? Questo è il massimo del conforto, immagino, che tu abbia mai potuto ricevere in vita tua per tutte le tue vicissitudini. Sono contento per te. Ciao. Buon pomeriggio.
Et de Dei misericordia nunquam desperare.

>>>>> Re: Re: Re: Re: Re: Amedeo..

siamo solo lontani anni luce.Contano così poco per me le parole, per me contano solo i fatti.
La vita è un'opputunità, coglila, la vita è un dovere, compilo, la vita è la vita, difendila...(Madr

Messaggi: 154

Post dell'utente

>>>>>> Re: Re: Re: Re: Re: Re:

Cari amici a quanto pare per voi il verbo "superare le proprie contraddizioni" è quasi sconosciuto...

>>>>>>> caro Eurone..

non credo che quando moriremo S.Pietro aprendo le porte del paradiso ci faccia prima un esame per valutare se ci siamo preparati in letteratura, credo che vengano valutate altre cose...
La vita è un'opputunità, coglila, la vita è un dovere, compilo, la vita è la vita, difendila...(Madr

>>>>>>>> Re: caro Eurone..

.......................per nostra fortuna!
Lotta per tutto ciò che ami, e non arrenderti mai

>>> Re: Re: Re: fede

Concordo con te Milena!
Nuova Discussione